Consigli dagli Esperti per l'alimentazione del Gatto

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti
Consigli dagli Esperti per l'alimentazione del Gatto

I gatti sono molto attenti alle loro necessità durante i pasti, girano anche tutto il giorno attorno al loro cibo, e i padroni imparano presto a capire che cosa il loro micio ami o non ami mangiare e come i suoi gusti cambino nel tempo. I nutrizionisti felini e i produttori di cibo per gatti dedicano molto tempo, denaro e ricerche approfondite per capire come il cibo influenzi il loro comportamento, come fornire loro l’alimentazione migliore e fare in modo che ne siano soddisfatti.

Approfitta della loro esperienza seguendo i consigli di nutrizionisti felini e padroni esperti, e leggendo le scoperte delle migliori aziende produttrici di cibo per gatti.

Un gradevole appuntamento

Dare al tuo gatto il suo piatto preferito può essere un ottimo metodo per farlo tornare a casa ogni giorno ad un orario regolare. Potrai così controllarlo facilmente, anche se lui ama passare molto tempo fuori casa.

Quando torna da te, accoglilo con il suo cibo preferito e con tante coccole, ma lascialo mangiare in tranquillità.

Una regolare abitudine

Il tuo gatto deve sapere che, quando avrà fame, troverà del cibo pronto per lui a casa. Molti gatti infatti tornano diverse volte durante la giornata al loro pasto. Se non ti va di lasciare il cibo all’aperto per tutto il giorno puoi optare per porzioni più piccole e frequenti. L’importante è che il tuo gatto sappia cosa aspettarsi.

Niente stress

Assicurati che il tuo gatto mangi in un ambiente tranquillo e silenzioso, in modo da non essere disturbato dal chiasso o dalla confusione di bambini o altri animali. Spesso diamo da mangiare ai nostri animali quando pranziamo o ceniamo con tutta la famiglia, sarebbe meglio invece garantirgli il massimo relax.

Attenzione alla temperatura

Quando dai da mangiare al tuo gatto cibi umidi, per esempio da lattine, vaschette e buste, puoi mettere in frigo ciò che avanza e usarlo per il pasto successivo. E’ necessario però tirare il cibo fuori dal frigo in anticipo, in modo che sia a temperatura ambiente quando il tuo gatto lo mangerà. I nostri animali non amano infatti gli alimenti freddi, che perdono così anche parte del loro aroma. A proposito di odori, quando mettiamo il suo cibo in frigo, togliamolo dalla lattina e mettiamolo in un’altra scatola (il metallo influenza infatti l’aroma); stiamo inoltre attenti ad alimenti con odori particolarmente persistenti, come cipolla e formaggi, che rovineranno sicuramente l’aroma del suo pasto!

Stimola il suo olfatto

I gatti non hanno un senso del gusto così acuto, del cibo amano infatti l’odore. Non apprezzeranno quindi alimenti insipidi e senza aroma (purtroppo per noi!), scegli per loro cibi dall’odore forte e gradevole per lui.

I suoi gusti

I gatti hanno gusti differenti tra loro, esattamente come gli umani. Alcuni amano i cibi a base di pesce, altri preferiscono invece un tipo di carne diverso. Ti puoi rendere facilmente conto di che cosa faccia impazzire il tuo gatto e cosa invece lo lasci indifferente, e ti invitiamo ad assecondare le sue preferenze il più possibile. I gatti inoltre sono notoriamente schizzinosi per il cibo, oltre a cambiare gusti nel tempo, per questi motivi avrai probabilmente bisogno di cambiare gusti e marche ogni tanto, ma sempre in modo graduale.

Alimentazione in base all’età

I gatti hanno un fabbisogno nutrizionale diverso a seconda della loro età, del loro sviluppo e del loro stato di salute, ed è importante tenerne conto nell’alimentazione. Esistono addirittura diete specifiche per i bisogni nutrizionali di una particolare razza felina, come per esempio per i Persiani, i Siamesi o i Maine Coon.

Acqua per la vita

I gatti devono avere sempre a disposizione acqua fresca e pulita, e il padrone dovrebbe pulire la ciotola e cambiare l’acqua almeno una volta al giorno. Alcuni gatti però sono schizzinosi per l’acqua esattamente come lo sono per il cibo, quindi se puoi assecondare i loro gusti anche in questo caso, tanto meglio! Alcuni infatti bevono solo acqua piovana, altri la amano più dura e calcarea, altri ancora la vogliono tiepida, altri invece fredda! Inoltre certi gatti potrebbero bere solo acqua corrente, in questo caso consigliamo l’acquisto di una apposita fontanella. Nel caso in cui il tuo micio ignori la sua ciotola, per poi finire sempre a bere dai tuoi bicchieri, cerca di risolvere la situazione capendone il motivo.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty