9 Miti (e fatti reali) sulla sterilizzazione dei gatti

Scritto da nella categoria Gatti
9 Miti (e fatti reali) sulla sterilizzazione dei gatti

Nonostante il facile accesso alla sterilizzazione, ogni primavera i rifugi si preparano per un aumento di gattini abbandonati, a causa dei proprietari che permettono ai loro gatti di riprodursi. Alcune persone semplicemente non lo evitano, mentre altre credono in alcuni miti riguardanti la sterilizzazione dei gatti.

Ogni anno, centinaia di migliaia di gatti e gattini in ottima salute sono sottoposti a eutanasia perché non ci sono abbastanza case per loro. Questa non è e non dovrebbe essere una responsabilità dei rifugi, la responsabilità è sulle spalle di tutti e dovremmo fare la cosa giusta e assicurarci di non far venire al mondo altri micini.

MITO: Una gatta dovrebbe avere almeno una cucciolata prima di essere sterilizzata.

FATTO: Perché? Non c'è una risposta. Non ci sono benefici fisiologici o psicologici per una gatta che ha una cucciolata prima di essere sterilizzata.

Trovare un gatto con cui accoppiarla, verificare che entrambi non abbiano la leucemia felina e il FIV (Virus dell'immunodeficienza felina) e fare altri controlli genetici, è difficile. Gli allevatori di gatti permetteranno l'accoppiamento solo con gatti registrati della stessa razza.

L'altra scelta è lasciare che la natura faccia il suo corso e permettere alla gatta di accoppiarsi con un maschio dei dintorni, i pericoli di questa decisione includono il trauma di un incidente stradale, l'attacco di un cane o altri animali selvatici e contrarre parassiti o malattie infettive.

MITO: Un gatto ingrassa se viene sterilizzato.

FATTO: I gatti sterilizzati tendono a prendere peso poiché sono meno attivi rispetto ai gatti non sterilizzati. Si può correggere modificando la quantità di cibo del gatto e facendogli fare esercizio.

MITO: È crudele privare un gatto della sua virilità.

FATTO: Questa sembra una proiezione umana. Ai gatti maschi non mancano i propri testicoli e vivono una vita felice senza di essi.

I gatti non sterilizzati rischiano di sviluppare più facilmente un ascesso da morso, FeLV (leucemia felina), FIV e cancro ai testicoli.

Considerate quanto sarebbe frustrante per un gatto non castrato avere l'istinto di accoppiarsi ed essere tenuto in casa per evitarlo. Un gatto sterilizzato non ha più quello stimolo e può godersi la vita rilassandosi al sole e inseguendo gli insetti.

MITO: Un gatto deve avere almeno 6 mesi per essere sterilizzato.

FATTO: È possibile sterilizzare un gatto a 8-10 settimane (sterilizzazione precoce). Questa procedura avviene attraverso chirurgia mininvasiva. I gattini si riprendono più velocemente dei gatti adulti.

In più è possibile che i gatti sotto i 6 mesi raggiungano la maturità sessuale e si riproducano. La sterilizzazione precoce elimina questo rischio.

MITO: I gatti non si accoppiano con i loro genitori o fratelli.

FATTO: Ai gatti non interessa con chi si accoppiano. Un maschio non sterilizzato si accoppierà con le sorelle o con la mamma e una femmina in calore non è schizzinosa, accetterà qualunque maschio.

MITO: La sterilizzazione è costosa.

FATTO: Non si può negare che la sterilizzazione costi, ma ci sono modi per aggirare la cosa.

  • Adottare un gattino in un rifugio, tutti i rifugi sterilizzano i gattini, li vaccinano, li proteggono dai parassiti e quando è necessario, li cippano. Questo fa risparmiare tempo e denaro. Per esempio questa settimana, in Australia, si è tenuto un evento 'svuota rifugi' in cui tutti i cani e i gatti potevano essere adottati per 29$.

  • Contattate le organizzazioni locali per animali e vedete se possono darvi una mano, alcune hanno accesso alla sterilizzazione economica tramite i loro veterinari.

  • Considerate l'idea di prendere un gatto più vecchio che è già stato sterilizzato.

  • Ricordate che il costo per un cesareo d'emergenza o per trattare delle condizioni mediche (che troverete di seguito) sarà molto più alto del costo della sterilizzazione per un gatto.

MITO: La sterilizzazione precoce pregiudica la crescita del gatto e comporta un'uretra più stretta per i maschi.

FATTO: La Winn Feline Foundation ha finanziato una ricerca nel 1991 per determinare se fosse vero. C'erano tre gruppi di gatti che erano stati sterilizzati rispettivamente a 7 settimane, 7 mesi e 12 mesi.

Si è scoperto che i gatti sterilizzati a 7 mesi e 7 settimane erano più alti di quelli sterilizzati a 12 mesi. Si suppone che sterilizzare un gatto giovane comporti un ritardo nella chiusura della cartilagine di accrescimento, portando a gatti più alti e con gambe più lunghe.

Il tratto urinario era lo stesso in tutti e tre i gruppi di maschi.

Potete leggere lo studio completo qui: http://cfa.org/Owners/CatCare/SpayNeuter/EarlySpayNeuter.aspx

MITO: La sterilizzazione cambierà la personalità del mio gatto.

FATTO: Vero, di solito capita. Ciò è dovuto al fatto che un gatto non sterilizzato di solito si preoccupa di cercare un compagno con cui accoppiarsi. Una femmina va in calore ogni 3-4 settimane finché non resta incinta e l'obiettivo principale del maschio è trovare una femmina con cui accoppiarsi.

Una volta che il gatto è stato sterilizzato, la sua mente non è più focalizzata sul cercare un gatto del sesso opposto con cui accoppiarsi. Quindi tendono ad essere più rilassati, tranquilli e affettuosi, perché non sono più preoccupati per l'accoppiamento.

MITO: Una cucciolata di gattini è una bella esperienza per i bambini.

FATTO: I gattini sono carini ed è divertente guardarli, ma non è tutto rose e fiori. Le cose possono e vanno male, dalla regina (mamma gatta) che ha bisogno di un taglio cesareo d'emergenza alla morte di uno o più micini.

Se avete dei bambini che vogliono sperimentare la vita con dei gattini nati da poco, pensate all'adozione da un rifugio per animali.

FATTO: La sterilizzazione riduce il numero di gattini indesiderati.

Questo è vero al 100%, non ci sono abbastanza case per gatti e micini.

FATTO: La sterilizzazione può prevenire le malattie.

  • Il virus della leucemia felina si trasmette attraverso il contatto sessuale, il virus dell'immunodeficienza felina tramite la saliva, ciò significa che un maschio potrebbe infettare la femmina quando la morde durante l'accoppiamento. Un maschio può diventare infetto anche durante una lotta territoriale con un altro maschio.

  • Le gatte non sterilizzate sono a rischio di una malattia seria e potenzialmente mortale chiamata piometra, in cui l'utero diventa infetto.

  • Il cancro alle mammelle è più comune nelle gatte non sterilizzate.

  • I maschi non sterilizzati sono a rischio di cancro ai testicoli.

  • I gatti che vagano alla ricerca di un compagno/a spesso si trovano in qualche lotta. Ciò può causare un ascesso, una raccolta di pus sotto la pelle, è doloroso e richiede antibiotici e l'intervento medico per la rimozione.

FATTO: I maschi non sterilizzati spruzzano e le femmine chiamano.

Entrambi i comportamenti possono essere frustranti per i proprietari. La sterilizzazione elimina il richiamo nelle femmine ed elimina quasi completamente lo spruzzare territoriale.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty