Alimentazione del coniglio: 110+ Cibi che il coniglio può o non può mangiare

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Piccoli animali
Alimentazione del coniglio: 110+ Cibi che il coniglio può o non può mangiare

I conigli sono creature davvero adorabili. Se siete amanti degli animali e vi piace averne in casa, adorerete avere un coniglio. Come ogni altro animale domestico, anche i conigli possono combinare qualche guaio, ma diventeranno senza dubbio i vostri amici del cuore.

Prendersi cura del proprio coniglio è importante: assicuratevi di fornirgli un ambiente adeguato, acqua fresca, gli alimenti corretti e qualche gioco, e ovviamente le vostre attenzioni! Nutrire il coniglio correttamente è fondamentale per mantenerlo in salute. Scopriamo quali sono gli alimenti che può mangiare e quali sono invece da evitare assolutamente: alcuni cibi, infatti, possono danneggiare l'apparato digerente del vostro piccolo amico e, nel peggiore dei casi, ucciderlo.

Di seguito troverete una lista di 110+ alimenti che il vostro coniglietto può - o non può - mangiare:

Mandorle

mandorle

Le mandorle sono un alimento originario dell'Asia del sud e del Medio Oriente; sono ricche di grassi e difficili da digerire per i nostri coniglietti. Ogni tanto potete offrirne una al vostro piccolo amico, ma non deve essere un'abitudine.

Mela

mele

La frutta fresca dovrebbe essere uno spuntino occasionale per i conigli. La mela è una buona scelta, in quanto non è pericolosa per loro. Tuttavia, questo frutto contiene molti zuccheri, ed è meglio offrirlo di tanto in tanto.

Rucola

rucola

Questa erba di colore verde scuro è facile da trovare: potete acquistarla praticamente in ogni supermercato o negozio di alimenti. Contiene calcio e una scarsa quantità di fibre e proteine. I conigli possono mangiarne in piccole quantità, non più di due o tre volte a settimana, per evitare che si alzi troppo il livello di calcio nel sangue.

Asparagi

Asparagi

Gli asparagi vanno dati con moderazione. Contengono vitamine e minerali, molte fibre e molta acqua; inoltre, non hanno troppe calorie. Per una dieta equilibrata, dovreste alternare le verdure ogni giorno, in modo da fornire al vostro piccolo amico tutte le sostanze di cui ha bisogno.

Avocado

avocado

L'avocado NON può essere dato al coniglio: infatti è tossico per loro. Può causare problemi molto gravi al vostro coniglietto, e può addirittura essergli fatale: evitatelo ad ogni costo.

Buccia di banana

Buccia di banana

Le bucce di banana sono ricche di amido e potrebbero causare problemi all'apparato digerente del coniglio; il loro apparato, infatti, è abituato a digerire prevalentemente cellulosa. Se volete offrirle al vostro coniglietto, fatelo saltuariamente.

Banana

Banana

Anche la banana è difficile da digerire, poiché contiene molto amido e molti zuccheri; pertanto, offritela al coniglio di tanto in tanto e in piccole quantità. Molti conigli ne sono ghiotti, e c'è il rischio che smettano di alimentarsi correttamente aspettando il loro assaggio di banana: questa abitudine è da evitare, poiché può provocare diversi problemi e accorciare la vita del vostro coniglietto.

Basilico

basilico

Con le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, il basilico è un'erba salutare non solo per noi, ma anche per i nostri conigli. Viene digerita senza problemi, contiene calcio e vitamina K ed è ricca di flavonoidi, composti benefici per i nostri piccoli amici. Potete offrirlo tranquillamente al vostro coniglietto ma, come per la maggior parte degli alimenti freschi, è buona norma alternarlo ad altre verdure; fate inoltre attenzione alle dosi.

Germogli di soia

Germogli soia

I germogli di soia sono presenti in molte cucine, poiché si tratta di un ingrediente molto utilizzato; anche i conigli possono mangiarli. Ricordate però che, per una dieta sana ed equilibrata, il coniglio deve mangiare prevalentemente fieno di fleolo e pellet di qualità; oltre a questi alimenti di base, potete offrirgli diverse verdure fresche, ma a rotazione ed in quantità moderate.

Barbabietola

Barbabietola

Anche le foglie della barbabietola possono essere offerte ai nostri coniglietti, ma con moderazione, poiché contengono ossalati, sostanze che, in quantità eccessive, possono causare insufficienza renale. Potete offrirne una ciotola per ogni chilogrammo di peso corporeo del coniglio, ogni giorno. Ricordatevi di alternare le verdure; quando offrite le foglie di barbabietola, evitate di fornire altre verdure a foglia verde.

Cime di barbabietola

Cime barbabietola

Anche le cime possono essere offerte al coniglio, sempre in quantità moderate. Tenete presente che l'urina del vostro coniglio potrebbe assumere un colore tendente al rosso: non allarmatevi, è per via della barbabietola!

Radice di barbabietola

Contiene molti zuccheri, pertanto andrebbe data al coniglio di tanto in tanto, come spuntino di premio. È meglio offrire la radice piuttosto che le foglie della pianta, che contengono acido ossalico in grandi quantità. Anche questo prodotto può alterare il normale colore dell'urina, perciò non allarmatevi.

Peperoni

Peperoni

I peperoni (rossi, gialli o verdi) andrebbero dati con moderazione al proprio coniglio; non dovrebbero rappresentare più del 15% della dieta del coniglio, calcolando un cucchiaio di verdura per ogni chilogrammo di peso corporeo.

Contengono molta vitamina C, vitamina importante per la loro salute; non esagerate con le dosi: le verdure non devono costituire più del 15% della loro alimentazione giornaliera. Ricordate di rimuovere i semi, poiché potrebbero far soffocare il vostro piccolo amico. Non dimenticate inoltre di lavare accuratamente i peperoni per rimuovere eventuali sostanze chimiche.

Convolvolo

Convolvolo

Quest'erba può essere tossica per i conigli. Alcuni sostengono che possano mangiarne, tuttavia molti siti Internet suggeriscono di evitare, poiché non si può sapere come reagirà il coniglio dopo averla assaggiata. In genere, le reazioni a queste erbe variano in base all'età e alla salute del coniglio.

More

more

In genere i conigli le adorano; tuttavia, le more contengono molto zucchero, il che significa che vanno date saltuariamente e in piccole quantità. Se volete un coniglietto sano e felice, utilizzate le more come spuntino di tanto in tanto!

Mirtilli

mirtilli

In genere, i conigli non dovrebbero mangiare i frutti contenenti semi. I mirtilli hanno dei semi, ma sono talmente piccoli da non essere pericolosi. Questi frutti, inoltre, hanno molte proprietà benefiche: contengono antiossidanti e minerali che stimolano la riparazione dei tessuti e giovano al cervello. L’indice glicemico dei mirtilli, inoltre, è molto basso. Potete quindi offrirli al vostro piccolo amico senza alcun problema. Ricordate però che è meglio comprarli freschi e non surgelati.

Pak-Choi (Cavolo cinese)

cavolo_cinese

Mentre l'erba medica è consigliata per i cuccioli, il cavolo cinese è indicato per i conigli dai sei mesi in su, poiché contiene poco acido ossalico. Ricordate che, prima dei sei mesi, il coniglio non dovrebbe mangiare alimenti freschi. Sciacquate bene il cavolo prima di darlo al vostro coniglietto, in modo da rimuovere eventuali pesticidi.

Pane

pane

Contrariamente a noi, i conigli non sono in grado di digerire i cereali. L'ingestione di pane può provocare indigestione, blocco intestinale, gonfiori o soffocamento; questo alimento può anche ostruire l'apparato digerente del coniglio. Evitate assolutamente di farlo assaggiare al vostro coniglietto!

Broccoli

Broccoli

Evitate anche i broccoli: possono causare gonfiori e gas. L'unica parte del broccolo che i conigli possono mangiare sono le foglie.

Foglie di broccolo

Broccoli_figlie

Con poche calorie e molte fibre, le foglie possono essere date tranquillamente al vostro coniglietto. Non dimenticate di offrirle insieme ad altre verdure, in modo tale che il vostro piccolo assuma tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

Cavoletti di Bruxelles

Cavoletti di Bruxelles

Questi piccoli cavoli possono essere offerti ai conigli, ma in piccole quantità; contengono diverse vitamine e sostanze nutritive utili al coniglietto ma, se assunti in quantità eccessive, possono causare gonfiore. Per essere certi di non creare problemi al vostro coniglietto, potete offrirgliene pochi bocconi a settimana. La prima volta che gliene fate assaggiare, controllate il coniglietto in modo tale da notare eventuali effetti collaterali.

Cavolo cappuccio

Cavolo cappuccio

È bene evitare questa verdura: può causare problemi all'apparato digerente del coniglio e l'ingrossamento della tiroide. Ciò accade quando il cavolo cappuccio viene mangiato in quantità eccessive, tuttavia non è ancora chiaro se, in piccole quantità, possa provocare problemi o meno. Nel dubbio è meglio evitare.

Caramelle

Caramelle

I conigli, proprio come i bambini, adorano i dolci: se avessero a portata delle caramelle, probabilmente tenterebbero di assaggiarle. Tuttavia il loro apparato digerente non è in grado di assimilare così tanto zucchero. Mangiare una caramella può quindi essere fatale al vostro piccolo amico: non dategliene mai! Se volete premiarlo con qualche spuntino, utilizzate dei bocconi di frutta (ma non abusatene). Se doveste trovare dei dolcetti per conigli nei negozi per animali, non fidatevi: probabilmente sono prodotti dannosi. È decisamente meglio ricorrere alla frutta fresca.

Melone

melone

Può essere dato in piccole quantità, poiché contiene molti zuccheri; proprio come molti altri frutti, può essere dato al proprio coniglietto come spuntino o come premio. Oltre agli zuccheri, il melone contiene sostanze quali fosforo, sodio, vitamine A, B e C; contiene inoltre delle fibre. Assicuratevi di lavarlo prima di offrirlo al vostro piccolo amico, in modo tale da rimuovere eventuali pesticidi.

Carote

carote

Tutti sanno che i conigli vanno matti per le carote, giusto? Effettivamente è così. Le carote fanno bene al coniglio, poiché sono fonte di vitamina A, vitamina importante per la loro salute. Le foglie possono essere date regolarmente al vostro coniglietto, mentre la carota contiene troppi zuccheri per essere somministrata quotidianamente: offritegliela a giorni alterni, in quantità limitate. Tenete a mente che un coniglio adulto dovrebbe mangiare dalle tre alle sei verdure diverse al giorno.

Cavolfiore

Cavolfiore

Il cavolfiore è sconsigliato, poiché può causare gas e gonfiori e, di conseguenza, dolore e malessere. Nel peggiore dei casi, può addirittura provocare la morte del vostro coniglietto. Assicuratevi quindi di tenere i cavolfiori fuori dalla sua portata.

Sedano

sedano

Il sedano contiene potassio, acido folico, vitamine B1, B2 e B6 e calcio: è un ottimo alimento per i conigli. Le sostanze fitochimiche presenti nel sedano hanno proprietà antitumorali e aiutano a controllare la pressione sanguigna. Offritelo al vostro coniglio ed assicuratevi che non ci siano effetti negativi legati alla digestione. Se non si presenta alcun problema, il sedano può essere introdotto nella dieta quotidiana del vostro piccolo amico.

Foglie di sedano

foglie di sedano

I conigli possono mangiarle senza problemi, e la maggior parte di loro le adora! Non dimenticate però che le verdure devono essere date con moderazione e in modo vario, per garantire l'assunzione di tutte le sostanze nutritive necessarie.

Parte superiore del sedano

Parte_superiore_sedano

Anche questa parte fa bene al coniglio, e va offerta con moderazione. Ricordate di sciacquare sempre le verdure con acqua fresca prima di darle al vostro coniglietto, e non dimenticate di variare ogni giorno.

Formaggio

Formaggio

I conigli sono erbivori, pertanto non devono mangiare prodotti come il formaggio. Assumono le proteine necessarie attraverso la fermentazione del cibo che avviene nell'intestino crasso. L'assunzione di latticini provocherebbe un accumulo di gas nell'intestino, e potrebbe persino portare alla morte. Far assaggiare formaggio e prodotti simili al proprio coniglio è una pessima idea: offritegli solo gli alimenti adatti a lui!

Ciliegie

Ciliegie

Le ciliegie contengono molto fosforo e, in quantità eccessive, possono essere dannose per il coniglio. Potete offrirgliene una o due volte a settimana. Come sempre, ricordate di lavarle accuratamente; assicuratevi anche di rimuovere i noccioli, per evitare che il coniglio li ingoi o si ferisca.

Pomodoro ciliegino

Pomodoro ciliegino

I conigli possono mangiare i pomodori ciliegini, ma non possono mangiarne le foglie e il gambo poiché sono tossici. Se volete dare del pomodoro al vostro coniglio, fatelo di tanto in tanto e in quantità limitate, perché contiene molti zuccheri; un consumo eccessivo potrebbe causare obesità, problemi all'apparato digerente e altri problemi di salute.

Cioccolato

Cioccolato

Il cioccolato fa molto male ai nostri piccoli amici. I conigli sono lagomorfi, questo significa che il loro apparato digerente è in grado di elaborare alimenti ricchi di fibre, come le foglie, il fieno e alcune verdure. Il cioccolato non può invece essere elaborato dal delicato apparato del coniglio, poiché contiene diverse sostanze tossiche: cacao, conservanti artificiali, aromi e molto zucchero. Se il coniglio ingerisce del cioccolato -- anche in piccole quantità -- rischia di morire, perciò evitate accuratamente che questo accada!

Coriandolo

Coriandolo

Il coriandolo ha effetti benefici sul coniglio, poiché è ricco di vitamine e minerali. Ha un gusto molto forte, perciò è meglio offrirlo in piccole quantità in modo tale che il coniglio possa abituarsi. Dopo che il coniglio ha mangiato del coriandolo per la prima volta, controllatelo per almeno 24 ore in modo tale da notare eventuali effetti collaterali.

Trifoglio

Trifoglio

Il trifoglio è un'erba da abolire dalla dieta del vostro coniglio: può causare degli accumuli di gas e, nel peggiore dei casi, può portare alla morte. Quest'erba cresce spesso nei prati, pertanto fate attenzione quando fate correre in giardino il vostro piccolo amico.

Cavolo nero

cavolo_nero

Questa verdura è ricca di calcio, pertanto andrebbe offerta non più di una o due volte a settimana. I conigli più anziani o con problemi ai reni o alla vescica dovrebbero evitarlo totalmente, a meno che il vostro veterinario non vi dia il permesso.

Mais

mais

Il mais non fa bene ai conigli. La parte esterna contiene polisaccaridi difficili da digerire -- i conigli sono in grado di digerire solamente la pectina e la cellulosa presenti nelle pareti cellulari della maggior parte delle piante. Il mais può provocare gravi problemi all'apparato digerente: evitate di farlo assaggiare al vostro coniglio.

Mele selvatiche

mele selvatiche

Hanno un sapore molto aspro e legnoso. Il coniglio può mangiarne, ma in piccole quantità: il gusto di questi frutti può provocare fastidio o malessere.

Cracker

Cracker

I conigli possono mangiarli, ma molto raramente: contengono molti grassi, zuccheri e molto calcio. Non dimenticate che i conigli hanno un apparato digerente molto delicato: dovrebbero mangiare solamente fieno, erba, qualche verdura e dei pellet di qualità.

Mirtilli rossi

Mirtilli_rossi

I mirtilli rossi sono molto acidi e contengono piccole quantità di calcio, fosforo, fibre e zuccheri. I conigli possono mangiarli, ma non quotidianamente -- possono causare gonfiore a causa dell'alto contenuto di acqua. Se volete, potete darne degli assaggi due o tre volte a settimana.

Cetrioli

Cetrioli

Il cetriolo costituisce uno snack salutare per i nostri piccoli amici, ma solo se offerto in piccole quantità; contiene poche sostanze nutritive e può causare problemi di digestione, diarrea o scarso appetito. Non datelo quotidianamente al vostro coniglio.

Dente di leone (tarassaco)

tarassaco

Molti conigli prediligono il dente di leone. Quest'erba contiene molte sostanze nutritive utili -- più calcio e ferro degli spinaci, più betacarotene delle carote e più potassio delle banane. Contiene inoltre le vitamine B1, B2, B5, B6, B12, C E e D, e inositolo, biotina, fosforo, potassio, zinco e magnesio. Se, per sbaglio, doveste offrire al vostro coniglio un'erba simile al dente di leone, non c'è problema: tutte le erbe simili al dente di leone -- come il cardo e la cicoria -- fanno bene ai conigli.

Aneto

Aneto

Sia l'erba che i fiori di aneto sono estremamente acidi e contengono molto calcio e fosforo; è bene non darli al proprio coniglietto.

Melanzana

melanzane

La melanzana è un frutto (non è una verdura!) molto utilizzato in cucina; ne esistono diversi tipi: tonda e viola scuro (utilizzata nella cucina mediterranea), più piccola, color avorio o più sottile (melanzana asiatica). È un frutto leggermente acido, contiene pochi zuccheri e fibre e una piccola quantità di fosforo e vitamine. Il vostro coniglio può mangiarne due o tre volte a settimana, in quantità ridotte.

Aglio

aglio

I conigli non dovrebbero mangiare bulbi, tuberi e semi -- quindi non possono mangiare aglio, cipolle, lenticchie, piselli, patate e verdure di questo tipo, poiché sono alimenti ricchi di amido. In genere, questi prodotti sono tossici per i nostri piccoli amici, pertanto vanno assolutamente evitati. L'aglio può inoltre esercitare un'attività immunosoppressiva nei conigli, provocando reazioni anafilattiche.

Uva

uva

Può essere utilizzata come spuntino di premio -- se ne possono dare quattro o cinque acini a settimana. Non offriteli quotidianamente, poiché contengono molti zuccheri. Ogni acino va lavato accuratamente, senza sapone né altri detergenti; ricordate inoltre di asciugare bene ogni alimento fresco prima di darlo al coniglio. Gli acini d'uva costituiscono uno spuntino perfetto per il vostro piccolo amico, e sono un'ottima e salutare alternativa agli snack che trovate sul mercato.

Erba

coniglio erba

I conigli hanno un particolare apparato digerente che necessita di molte fibre e poche proteine. La loro dieta deve essere composta da fieno, verdure fresche, erba, pellet e tanta acqua. L'erba, quindi, è una delle componenti fondamentali della loro alimentazione. Se volete dare al coniglio l'erba del vostro giardino, tagliatela con le forbici: il tagliaerba la schiaccia, facendola fermentare e rendendola difficile da digerire. L’erba secca, inoltre, è un'ottima alternativa a quella fresca.

Fagiolini

Fagiolini

Come ogni altra verdura, anche i fagiolini vanno dati con moderazione. L’80% della dieta del coniglio deve essere composta da fieno ed erba, mentre il restante 20% deve essere costituito da verdure, frutta e pellet. Troppi fagiolini possono causare diarrea e disturbi all'apparato digerente; la diarrea può essere fatale al coniglio, pertanto ricordate di introdurre le verdure gradualmente nella dieta del vostro piccolo amico.

Peperoni verdi a campanella

Peperoni verdi campanella

Ne esistono di diversi colori: verdi (meno maturi), gialli, rossi, arancioni viola o neri. I conigli possono mangiare solamente quelli verdi, gialli, rossi e viola. I peperoni verdi contengono molta vitamina C e poco fosforo, e sono leggermente acidi, se li offrite al coniglio di tanto in tanto e con moderazione, non ci sarà alcun problema.

Cipolla verde

Cipolla verde

Si tratta di cipolle meno mature. Contengono molto amido e sono tossiche per i conigli: evitatele assolutamente.

Peperoni verdi

Peperoni_verdi

I peperoni verdi sono ricchi di potassio, vitamina C, magnesio, omega 6 e omega 3. Si tratta di sostanze ottime per i conigli, tuttavia bisogna fare in modo che ne assumano con moderazione; quando volete introdurre i peperoni verdi nella dieta del vostro coniglio, offriteli in piccole quantità, in modo tale da capire se hanno degli effetti negativi sul vostro piccolo amico. Ricordate inoltre che le verdure devono essere diverse ogni giorno, in modo tale che il coniglio possa assumere tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno per stare bene. Le verdure contengono sono importanti perché contengono molta acqua, ottima per la salute della vescica e dei reni.

Hosta (pianta di hosta)

Hosta

I conigli adorano questa pianta primaverile. Tuttavia, non dovrebbe essere data regolarmente poiché contiene poche sostanze utili alla loro salute.

Lattuga iceberg

Lattuga_iceberg

La lattuga iceberg contiene poche sostanze nutritive, e può provocare diarrea e problemi all'apparato digerente. Contiene inoltre una sostanza chimica detta lattucario, molto dannosa per il coniglio.

Jicama (patata messicana)

Jicama

Si tratta di una verdura originaria del Messico, anche detta patata messicana. Questo alimento è spesso utilizzato in cucina e può essere mangiato dall'uomo, ma è tossico per i nostri piccoli amici.

Kale (Cavolo riccio)

Kale

Il cavolo riccio appartiene alla famiglia delle verdure crucifere, così come i cavolfiori, i broccoli, la rucola e i cavoletti di Bruxelles. Il Kale contiene molta vitamina A, C e K. La vitamina A è molto importante per i conigli, poiché previene le patologie dell'occhio e mantiene in salute la pelle. La vitamina C, invece, rinforza il sistema immunitario e mantiene un buon livello di idratazione. Questa verdura contiene anche altre sostanze nutritive utili al coniglio: magnesio, calcio, ferro e antiossidanti naturali. Dovrebbe però essere somministrato con moderazione, come spuntino di premio: può provocare diarrea, gas e gonfiori. Inoltre, può essere offerto soltanto ai conigli adulti.

Kiwi

Kiwi

I conigli possono mangiare i kiwi, ma non in grandi quantità. Togliete accuratamente la buccia, poiché può contenere sostanze chimiche. Questo frutto ha i semi, ma sono molto piccoli, perciò non ci sono problemi se il coniglio li ingerisce. Come per ogni altro prodotto, ricordate di introdurre il kiwi gradualmente nella dieta del vostro coniglietto.

Pianta di lavanda

lavanda

Quest'erba può essere mangiata dai conigli, e può alleviare lo stress. Ricordate però di introdurla gradualmente e a piccole dosi nell'alimentazione del vostro piccolo amico. Controllate che non ci sia alcun effetto negativo sul coniglio, dopo l'ingestione: se non si presenta nessun problema, potete introdurla nella dieta del vostro piccolo.

Melissa officinale

Melissa officinale

Anche questa pianta è sicura per i conigli. Previene malattie virali ed infezioni batteriche, diarrea, gas e gonfiore, stress e ansia. Non tutti i conigli, però, la apprezzano. Quando la fate assaggiare al vostro, controllate che non ci siano problemi nelle 48 ore seguenti. Se non si presenta alcun problema, potete introdurla nella dieta.

Lattuga

Lattuga

La lattuga non è indicata per la dieta quotidiana del coniglio; alcuni tipi, come la lattuga iceberg, possono essere dannosi per i conigli, poiché contengono lattucario. Le foglie di colore chiaro andrebbero evitate, poiché contengono molta acqua e pressoché alcuna sostanza nutritiva. La lattuga romana, di colore scuro, contiene invece più fibre e sostanze utili al coniglio, pertanto può essere introdotta nella dieta. Non offritela però in quantità eccessive, perché può complicare la digestione.

Mandarino

Mandarino

Anche il mandarino può essere offerto ai conigli, ma in piccole quantità. Contiene piccole quantità di calcio e fosforo, e molto zucchero. Anche la buccia può essere mangiata. Potete offrire al vostro coniglio un paio di spicchi di mandarino a settimana.

Mango

Mango

I conigli adorano il mango: è un frutto dolce e succoso. Tenete però presente che troppi zuccheri non fanno bene al loro delicato apparato digerente: un consumo eccessivo di mango potrebbe portare a problemi quali diarrea o altre patologie gastrointestinali. Inoltre, contiene diversi acidi. Offritelo quindi una o due volte a settimana ed in piccole quantità.

Buccia di mango

Buccia di mango

La buccia di mango può essere un buono spuntino per i conigli, a patto che sia fresca e non essiccata: il coniglio non è in grado di digerire gli zuccheri della frutta essiccata.

Carne

carne

I conigli non sono in grado di digerire la carne. Il loro apparato digerente può assumere soltanto alimenti ricchi di fibre e poveri di grassi e di fibre; i cibi ricchi di grassi e proteine e privi di fibre sono quindi pericolosi per loro. Se il vostro coniglietto dovesse ingerire della carne, potrebbe rischiare la vita. State quindi molto attenti e non fategliela mai assaggiare!

Menta

menta

La menta non è dannosa per i conigli, anzi. Ci sono diversi tipi di piante che il vostro coniglio può mangiare tranquillamente: mentha suaveolens, salvia ananas, basilico cannella, menta arancia, menta liquirizia, timo limone, basilico limone, menta piperita. Queste piante non devono però sostituire tutte le verdure importanti per la dieta del coniglio. Offritene in piccole quantità, e controllate che il vostro piccolo amico stia bene dopo averle assaggiate.

Funghi

funghi

I funghi sono molto acidi e contengono grandi quantità di fosforo, e sono pericolosi sia cotti che crudi. Non offriteli mai al vostro coniglio.

Senape

senape

Contiene molta vitamina A che, come sappiamo, è molto importante per i conigli. Questa pianta contiene anche molti acidi ossalici, per questo motivo può essere offerta, ma non quotidianamente. Ricordate sempre di variare le verdure nella dieta del vostro coniglietto.

Ortiche

ortiche

Le ortiche non sono dannose per i conigli. C'è anche un altro tipo di ortica, detta falsa ortica, che non è affatto urticante. Questa pianta ha dei grandi fiori di colore bianco o viola, mentre l'ortica urticante ha dei fiori di colore bianco e verde. Potete distinguere le tipologie di ortica senza toccarle: basta osservare attentamente il fiore. Se volete far assaggiare dell'ortica al vostro coniglietto, non coglietela dalla strada: l'inquinamento potrebbe rendere quest'erba tossica per i vostri piccoli amici.

Frutta a guscio

Frutta a guscio

È bene evitare qualsiasi tipo di frutta a guscio: questi alimenti contengono sempre molti grassi, pericolosi per l'apparato digerente dei nostri conigli. Se volete premiare il vostro coniglietto con qualcosa di sfizioso, potete ricorrere ad altri prodotti presenti in questa lista.

Fiocchi d'avena

Fiocchi_avena

I fiocchi d'avena possono essere offerti al coniglio, poiché contengono diverse sostanze nutritive utili. Si possono comprare al supermercato ed esistono in diverse forme: tritati, a fiocchi, non macinati. Non cucinateli: i conigli devono mangiarli freschi.

Avena

avena

L'avena fa bene ai conigli, perché contiene beta glucani (ottimi per il sistema immunitario), minerali e vitamine. L'avena non lavorata costituisce un buon alimento per i vostri piccoli amici; è fonte di grassi e proteine utili per rinforzare unghie, denti e pelo. Può anche curare alcuni problemi legati ad una cattiva digestione, come diarrea, dermatite, nevralgia e problemi a reni e vescica. È bene offrirla soltanto ai conigli adulti: i piccoli potrebbero soffocare.

Cipolle

Cipolle

Le cipolle sono tossiche per i conigli, e possono provocare problemi al sangue; contengono molto amido e possono fungere da immunosoppressori. Tenetele alla larga dai vostri piccoli amici!

Bucce d'arancia

Bucce arancia

Le bucce d'arancia sono meglio dell'arancia in sé. Contengono flavonoidi, calcio, vitamina C, magnesio, vitamine B e A. La vitamina A è ottima per la salute degli occhi, la vitamina C mantiene in salute il sistema immunitario e i flavonoidi proteggono le cellule e prevengono l'obesità. Le bucce sono inoltre ricche di fibre che, come sappiamo, sono importanti per i conigli. Inoltre, sono povere di zuccheri.

Arancia

arance

Le arance possono essere utilizzate come spuntino di premio, e vanno introdotte lentamente nella dieta del coniglio. Quando ne offrirete al vostro coniglietto, noterete che prima ci giocherà, e poi la assaggerà. Le arance sono ricche di vitamine A e C, fibre, minerali e acqua. Contengono però anche molti acidi e zuccheri: per questo motivo non possono essere somministrate quotidianamente.

Origano

origano

L’origano può essere offerto senza problemi ai nostri conigli. Ricordate che la dieta del coniglio deve essere composta prevalentemente da fieno, erba e verdure; le erbe aromatiche possono essere offerte in piccole quantità e a rotazione: non date al coniglio le stesse erbe aromatiche tutti i giorni.

Prezzemolo

Prezzemolo

Anche il prezzemolo fa bene ai nostri piccoli amici, ma non va dato quotidianamente: le erbe aromatiche costituiscono una minima parte della dieta del coniglio e, come le verdure fresche, vanno alternate. Il prezzemolo fa bene al sangue ed è un buon rimedio per i disturbi urinari. Le radici aiutano in caso di ostruzioni intestinali e costipazione, favoriscono la digestione e curano le infiammazioni a reni e vescica.

Pesca

pesca

Anche questo frutto può essere offerto ai nostri coniglietti - adulti - come spuntino di tanto in tanto. La pesca contiene poco sodio, fosforo, calcio, pochi acidi e pochi grassi, ma molti zuccheri. Lo zucchero, come abbiamo già detto in precedenza, può complicare la digestione, perciò è meglio se non offrite dei bocconi di pesca al vostro coniglio più di due volte a settimana. Ricordate inoltre di togliere il nocciolo.

Burro di arachidi

Burro_arachidi

Così come le arachidi e la frutta a guscio in generale, anche il burro di arachidi va evitato. Non dovrebbe essere nemmeno considerato come uno spuntino da offrire saltuariamente: questi prodotti sono tutti molto dannosi per i nostri piccoli amici. Il burro di arachidi può provocare danni all'apparato digerente del coniglio che, come sappiamo, è molto delicato. Ricordate: i conigli, per stare bene, hanno bisogno soltanto di fieno, erba, verdure fresche e di qualche erba aromatica.

Arachidi

Arachidi

Le arachidi sono ricche di grassi, pertanto è bene evitare di darle ai nostri coniglietti. Infatti, non contengono alcuna sostanza nutritiva utile alla loro salute; possono solo danneggiare il loro sensibile apparato digerente. Alcuni danno al proprio coniglio qualche arachide ogni tanto, tuttavia è meglio evitarle totalmente: ci sono altri snack più salutari per premiare i nostri piccoli amici.

Pere

pere

I conigli possono mangiare le pere, ma con moderazione: come molti altri frutti, anche le pere contengono infatti molti zuccheri, che sappiamo essere pericolosi per la salute dei nostri conigli. Potete premiare il vostro piccolo amico con un boccone di pera di tanto in tanto.

Piselli

Piselli

I piselli non fanno bene ai conigli. Contengono molto fosforo, molti zuccheri, poche fibre e poco calcio. Se il coniglio dovesse mangiarne alcuni per sbaglio, non dovrebbero esserci problemi; tuttavia è meglio evitare di includerli nell'alimentazione dei vostri piccoli amici. Non dateglieli né crudi né cotti: l'apparato digerente del coniglio non è in grado di elaborare gli alimenti cotti. Non mettete a rischio la salute del vostro coniglio, nutritelo adeguatamente!

Ananas

ananas

L'ananas contiene un enzima detto bromelina, specialmente nella parte centrale che siamo soliti gettare. L'ananas fresco è meglio di quello congelato, in quanto l'enzima rimane attivo e può aiutare il coniglio a contrastare la diarrea e a ridurre le secrezioni intestinali. La bromelina aiuta anche a rimuovere il pelo accumulatosi nello stomaco del coniglio, ed è quindi indicato per i periodi di muta. Come ogni altro frutto, contiene molti zuccheri e va quindi offerto in piccole quantità.

Prugne

prugne

Anche le prugne contengono molti zuccheri, pertanto andrebbero offerte al coniglio in quantità ridotte. Sono ideali come spuntino, e potete darne qualche piccolo assaggio una o due volte a settimana. Contengono diverse vitamine utili per la salute del coniglio.

Popcorn

popcorn

I popcorn contengono ferro, fibre, vitamina B6 e magnesio, ma solo l'uomo può mangiarne. Nonostante alcune persone possano affermare di darli al proprio coniglio senza problemi, non fidatevi: è molto meglio evitare. Inoltre, questi prodotti favoriscono l'aumento di peso.

Buccia di patate

Buccia patate

Anche la buccia di patata non fa bene ai conigli. Così come la patata, anche la buccia contiene sostanze tossiche per loro. Evitatela: potrebbe creare danni seri all'apparato digerente del coniglio. Il fatto che i conigli siano animali erbivori non significa che possano mangiare ogni verdura esistente in natura.

Patate

patate

Come abbiamo appena detto, anche le patate sono dannose per i conigli, per via del loro alto contenuto di amido e zuccheri; possono provocare problemi quali diarrea, inappetenza, letargia e debolezza. Se il vostro coniglio dovesse accidentalmente assaggiare delle patate, portatelo dal veterinario il prima possibile!

Semi di zucca

semi di zucca

I semi di zucca rientrano tra i pochi semi non dannosi per il coniglio; tuttavia, vanno offerti molto raramente. Contengono diversi acidi grassi, e un uso quotidiano può nuocere alla salute del vostro piccolo amico. Tenete sempre a mente che i conigli hanno un apparato digerente molto delicato; troppi grassi rischiano di danneggiare le arterie, portando a disturbi molto gravi.

Foglie di ravanello

folgie_ravanello

Non sono dannose per i nostri piccoli amici, ma non vanno offerte in grandi quantità: possono causare gas e gonfiore. Se volete introdurre le foglie di ravanello nell'alimentazione del vostro coniglio, datene inizialmente soltanto un assaggio; controllate che vengano digerite correttamente e senza problemi, prima di offrirgliele nuovamente.

Ravanelli

Ravanello

Iniziate facendone assaggiare soltanto un boccone: il ravanello può favorire gonfiore e accumulo di gas, se consumato in maniera eccessiva, e può addirittura essere fatale al vostro piccolo amico. Se il coniglio dovesse mostrare segni di malessere, consultate il vostro veterinario di fiducia.

Uvetta

Uvetta

Potete utilizzare l'uvetta come spuntino di premio per il vostro coniglietto, ma non come alimento giornaliero. I conigli adorano le cose dolci, ma troppo zucchero può essere molto dannoso per loro: può provocare diversi disturbi e può persino portare alla morte. Se volete dare della frutta al vostro coniglio, non dimenticate mai di offrirne a piccole dosi. Per avere un coniglietto sano e felice, è meglio variare ogni giorno questi piccoli spuntini.

Lamponi

lamponi

Anche i lamponi possono essere dati in pasto ai conigli: costituiscono uno snack salutare. Attenzione, però: non offrite mai al vostro coniglio dei lamponi surgelati o essiccati; l'apparato digerente del coniglio non è in grado di elaborare cibi surgelati, e i lamponi essiccati contengono zuccheri in grandi quantità. Detto ciò, un lampone fresco, di tanto in tanto, costituisce uno snack sfizioso e salutare per il vostro piccolo amico.

Lattuga romana

Lattuga_romana

La lattuga andrebbe sempre evitata nell'alimentazione del proprio coniglio. Tuttavia, quella romana è l'unica tipologia di lattuga che non danneggia il vostro piccolo amico. La lattuga romana ha delle foglie più scure e fibrose; contiene fibre e sostanze nutritive adatte al coniglio, ma non dovrebbe essere offerta in grandi quantità, per evitare problemi di digestione.

Rosmarino

rosmarino

Il rosmarino è ottimo per i conigli: può riequilibrare la pressione sanguigna ed è ideale per i conigli che presentano problemi quali debolezza o depressione. Le foglie e gli steli hanno effetti benefici sulla circolazione, stimolano la digestione e sono utili in caso di freddo. Se si vuole introdurre quest'erba nella dieta del proprio coniglio, sarebbe meglio procurarsi una pianta, in modo tale che il prodotto sia sempre fresco.

Spinaci

spinaci

I conigli possono mangiare spinaci, ma solo di tanto in tanto. Contengono molto acido ossalico, e andrebbero alternati ad altre verdure a foglia verde. Sono inoltre ricchi di ferro, pertanto è bene non offrirli regolarmente al proprio coniglio. Molti credono che sia necessario badare alle quantità di vitamina A contenute nelle verdure, ma ricordate che i conigli ne assumono molta anche dal fieno.

Zucca

zucca

Così come i suoi semi, anche la zucca può essere aggiunta ai pasti del coniglio, ma anch'essa in quantità limitate. Dovrebbe essere utilizzata soltanto come spuntino ogni tanto. Ricordate che l'apparato digerente del coniglio non è fatto per digerire i semi e che, inoltre, potrebbero soffocarsi mangiandoli.

Paglia

paglia

La paglia non contiene molte sostanze nutritive utili per i conigli e non può sostituire il fieno. In genere, viene utilizzata come lettiera, ma non come alimento. Dare della paglia ad un coniglio sarebbe come dare del cartone ad un bambino. La paglia deriva da piante cave come il grano, e non è indicata per la dieta dei conigli. Come distinguere la paglia dal fieno? Non preoccupatevi, hanno un aspetto molto diverso.

Fragole

fragole

Le fragole (foglie comprese) costituiscono un ottimo spuntino per i vostri piccoli amici. Ricordate però che, come ogni altro frutto, la fragola contiene molto zucchero, quindi va offerta con moderazione. Lavate sempre con cura la frutta, in modo tale da rimuovere i vari pesticidi. Nonostante le fragole contengano dei semi, non sono pericolose: questi semi sono talmente piccoli da non creare alcun problema.

Semi di girasole

Semi girasole

Potete darli al vostro coniglio, ma in quantità ridotte. Nonostante contengano acidi grassi che, in quantità eccessive, possono causare problemi al fegato e alle arterie; non sono dannosi, se offerti con moderazione. Non dimenticate che gli alimenti ricchi di grassi non sono particolarmente adatti ai conigli, perciò non esagerate mai con le quantità.

Patate dolci

patate dolci

Le patate dolci contengono molto amido, pertanto non sono adatte all'alimentazione del coniglio. La combinazione di acidi, fosforo, calcio, grassi e zuccheri può provocare seri danni al vostro coniglietto: evitate di offrirgliele.

Pomodori

pomodori

I pomodori sono frutti, pertanto contengono una quantità significativa di zucchero. Potete farli assaggiare al vostro coniglio, ma in quantità limitate. State però attenti a non dargli le foglie: sono tossiche per i conigli!

Rapa

rapa

La rapa può essere un buono snack per il vostro piccolo amico, ma va offerto solo di tanto in tanto. Contiene molto zucchero, perciò darne troppa può rivelarsi pericoloso: offrite la rapa al vostro coniglietto una o due volte a settimana, sempre in piccole porzioni.

Foglie di rapa

foglie_rapa

Anche le foglie della rapa vanno offerte con moderazione, per non mettere in pericolo il proprio coniglio. Ricordate che le foglie fresche devono costituire solo una piccola parte della dieta quotidiana del vostro coniglietto.

Noci

noci

È meglio evitare di far assaggiare le noci al proprio coniglio, poiché contengono molti grassi difficili da digerire per il loro delicato apparato. Qualora il coniglio dovesse ingerire delle noci, potrebbe andare incontro a dei seri problemi di salute. Ricordate che il coniglio deve mangiare molto fieno, erba, pellet, della verdura fresca e qualche boccone di frutta fresca ogni tanto.

Anguria

anguria

L'anguria può essere utilizzata come spuntino di premio per il vostro coniglietto. Un boccone ogni tanto non creerà assolutamente problemi, ma non esagerate con le porzioni: come ogni altro frutto, anche l'anguria è ricca di zuccheri. In genere, i conigli ne sono ghiotti.

Buccia di anguria

bucce di anguria

La buccia dell'anguria contiene meno zuccheri rispetto al frutto in sé, ma può comunque essere pericolosa se somministrata in dosi eccessive. Tenete sempre a mente che la frutta è ideale a piccole dosi, per premiare il coniglietto durante il gioco o l'allenamento. Non bisogna mai esagerare, poiché i problemi legati all'eccessiva assunzione di zucchero possono essere fatali.

Gramigna

Gramigna

Quest'erba può essere tranquillamente offerta ai conigli. Contiene poco acido ossalico, un po' di calcio, minerali della traccia, fibre e clorofilla. Come per ogni erba e verdura fresca, dovete prestare attenzione alle quantità, in modo tale da non esagerare. Ricordate inoltre di lavare sempre erbe e verdure prima di offrirle al vostro coniglietto.

Pane bianco

pane_bianco

I conigli non devono assolutamente mangiare pane, di nessun tipo: non sono in grado di digerire grano e cereali; anche solo un piccolo assaggio può provocare blocchi intestinali o soffocamento. Inoltre, il pane non contiene nessuna sostanza nutritiva o vitamina utile ai nostri piccoli amici.

Peperoni gialli

peperone_giallo

I peperoni gialli contengono molto potassio, omega 6 e omega 3, vitamina C e magnesio. Sono tutte sostanze utili alla salute del coniglio, ma anche questo prodotto va offerto a piccole dosi. Non dimenticate mai che la dieta dei conigli deve essere composta principalmente da fieno, erba e pellet; le verdure fresche non devono costituire più del 15% della loro alimentazione giornaliera. Se volete introdurre i peperoni gialli nella dieta del vostro coniglietto, dategliene un piccolo assaggio e controllate l'eventuale presenza di effetti negativi.

Zucchine

Zucchine

Le zucchine sono un buon alimento per i conigli. Se, dopo averle assaggiate, il vostro coniglietto non presenta alcun disturbo, potete aggiungerle alla sua dieta quotidiana. Tenete a mente che i conigli hanno bisogno di mangiare dalle tre alle sei verdure ogni giorno; sarebbe meglio alternare sempre le verdure, in modo tale da fornire al proprio piccolo amico tutte le sostanze di cui ha bisogno per stare bene.

Conclusione

I conigli sono creature davvero adorabili, in grado di regalarci amore e tanti sorrisi. Se si decide di adottarne uno, è importante dedicargli le giuste attenzioni. L'alimentazione è un punto fondamentale della cura del coniglio: scegliete sempre degli alimenti adatti al suo delicato apparato digerente. Se seguite tutti i consigli sopra elencati, avrete un coniglietto sano e felice.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 12 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty