Come si comportano i gatti quando stanno per morire?

Scritto da nella categoria Gatti - 73 commenti
Come si comportano i gatti quando stanno per morire?

Tutti gli animali, gatti inclusi, presentano dei segni rivelatori quando il momento della loro morte si avvicina. Essere in grado di riconoscerli vi darà la possibilità di rendere gli ultimi momenti del vostro gatto più piacevoli e sereni.

Il comportamento dei Gatti quando stanno per Morire

Per quanto spiacevole sia, nessuna vita sfugge alla morte. È doloroso vedere un caro amico raggiungere i suoi ultimi giorni, e molti possessori di gatti lo sanno benissimo. Non è da escludere che alcuni gatti muoiano in modo inaspettato – nonché fortunato – nel sonno. Ma in ogni caso, pare che i gatti si esibiscano in comportamenti ben specifici prima di passare a miglior vita.

Variazioni di personalità

Un gatto malato o morente non di rado cambierà drasticamente comportamento. Se è sempre stato estroverso e compagnone, potrebbe iniziare ad isolarsi e a irritarsi se cercate di approcciarlo. Ciò avviene, con ogni probabilità, perché sta soffrendo e non vuole essere toccato.


D’altro canto, gatti che si comportavano in modo molto indipendente quand’erano in salute, potrebbero divenire più affettuosi e desiderosi della compagnia del loro padrone all’avvicinarsi della morte.

Nascondersi

I gatti sembrano essere in grado di predire la propria morte. Un gatto malato spesso tende a cercare posti comodi in cui rifugiarsi, anche se dovesse trattarsi di luoghi distanti dai padroni. Per i proprietari che lasciano il proprio animale uscire di casa, questo può costituire un problema. I gatti cercheranno aree fresche, ombreggiate; si nasconderanno sotto i cespugli, boschetti di erba selvatica o persino sotto i veicoli. Se il vostro gatto malato o anziano è improvvisamente scomparso, provate a controllare questo tipo di zone nei pressi della vostra casa. I gatti domestici si comporteranno in modo simile, cercando posti freschi e poco illuminati in cui riposare. Luoghi tipici in cui nascondersi in casa includono lo scantinato, la parte sottostante i letti, o stanze usate come ripostiglio.

Modifiche nell’alimentazione

I gatti malati o morenti tenderanno ad evitare di mangiare e bere. Un gatto che non mangia affatto nonostante proviate a tentarlo col suo cibo preferito, è molto malato oppure vicino a morire. Sebbene non sia un segnale drammatico che il gatto salti uno o due pasti di tanto intanto, non mangiarne due o tre di seguito è un indizio rilevante che dovrebbe essere posto all’attenzione del veterinario.

Variazioni nell’aspetto

Un gatto che sta per morire potrebbe apparire trasandato. Non avrà abbastanza energia per lavarsi come di consueto. Inoltre, potrebbe perdere abbondanti quantità di pelo.
Gli occhi di un gatto potrebbero avere un aspetto diverso quando l’animale è vicino alla morte. Uno o entrambi potrebbero dilatarsi; ciò potrebbe anche essere indice del fatto che abbia avuto una crisi. In altri casi, un gatto potrebbe sembrare cieco o presentare una patina sugli occhi, che potrebbero anche sembrare incavati.

Crisi

Uno dei segni esibiti da alcuni gatti in punto di morte è dato da una serie di crisi. È una delle ragioni per cui i proprietari dovrebbero offrire al gatto un luogo accogliente dove stare mentre si avvicina alla morte. Un gatto in preda a una crisi potrebbe ululare, lanciare la testa all’indietro e arcuare la schiena in una posizione dall’aspetto estremamente scomodo. Prima che la morte lo prenda con se, un gatto potrebbe avere una, due o molte più crisi simili a questa nel giro di poche ore.

Tipologie di Respirazione

La respirazione del gatto potrebbe modificarsi in punto di morte. Alcuni esemplari respireranno in modo affannoso durante le ultime ore, oppure ansimeranno. Il gatto potrebbe inoltre tenere la bocca aperta con la lingua di fuori. Al sopraggiungere della fine, alcuni gatti si esibiranno in rumori simili a gorgoglii, mano a mano che il sistema respiratorio smette di funzionare.

Prendersi cura di un animale morente

Non di rado i gatti muoiono senza che nessuno si accorga che sono andati via. Ma per i proprietari consapevoli che la morte è imminente, prepararsi all’evento può essere d’aiuto nel dare un consono addio al loro amico felino.

Alcuni animali stanno così male che il proprietario potrebbe volerli portare dal veterinario per decidere se sia il caso di considerare l’eutanasia. Se il veterinario concorda con voi sul fatto che il gatto andrebbe sottoposto ad eutanasia, avrete l’ultima opportunità per dire addio al vostro micio prima che il veterinario gli faccia la puntura.

In alcuni casi, non è possibile portare il gatto dal veterinario. In situazioni simili, la cosa migliore da fare è tenerlo al sicuro e a suo agio. Se avete accesso ad un’ampia gabbia per animali, potete posizionarvi il gatto assieme ad acqua, un comodo e morbido letto, e la lettiera. In assenza di gabbia, una stanza tranquilla dotata di porta, con una confortevole sistemazione per dormire, acqua e la lettiera, sarà perfetta per l’occasione.

Rendete Speciali i suoi Ultimi Momenti.

Non è mai facile dire addio a un prezioso membro della famiglia, ma imparare a comprendere che il vostro gatto sta morendo può essere in realtà una fortuna mascherata. Potrete essere così in grado di prendere tutte le misure adeguate per dare conforto all’animale nelle sue ultime ore di vita, esprimendogli tutto l’affetto che provate per lui, accarezzandolo amorevolmente, e standogli accanto mentre si incammina oltre il ponte dell’arcobaleno.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 647 persone con una media di 4.8 su 5.0)

73 Commenti

  1. Roberto Girotto

    Ottimo articolo
  2. franco

    Ho letto ora dopo 4 giorni dalla dipartita della mia Reby...son contento di aver fatto quel che consigliato voi, le sono stato accanto sdraiato in terra per 4 ore tenendole la zampina e accarezzando la fino a che non le e' venuta l ultima crisi ..mi ha guardato negli occhi e se ne e' andata in un mondo migliore...
  3. Isabella Engele

    Il mio amore mi ha appena lasciata! Da un lato avrei preferito in un modo piu dolce...tramite eutanasia...ma a parte ieri che nn stava completamente in forma...ha vissuto fino all'ultimo mangiando e facendo le feste al mio ritorno a casa!
    Ciao piccolo Tyson
  4. Monica

    Minou ha concluso il suo viaggio terreno 20 minuti fa.. l'ho accarezzata e l'ho aiutata a vivere il passaggio parlandole e rassicurandola, ringraziandola per averci scelti!
    Ha aspettato che rientrassimo per vivere con noi gli ultimi attimi.. grazie per il vostro articolo, confermo quanto avete scritto, le dinamiche comportamentali degli ultimi mesi sono state descritte perfettamente.. grazie
  5. stefano

    Complimenti, ottimo articolo.
  6. Michele

    I sintomi sono giusti che o letto
    La mia cettina si e aggravata
    In un baleno a viaggiato in trasportino con noi e tornati a casa abbiamo notato che
    Si muoveva lentamente e non mangiava più.
    La abbiamo portata dal vetrinaio
    Subito raggi e ecografia, ik risultato aveva del liguido al polmone destro e respirava con un solo polmone.
    Il vetrinaio a tentato facendo fare
    Una terapia con sirinche antibiotico e vitamine il risultato
    E morta dopo 6 giorni a sofferto e ci dispiace era con noi da13 anni
    E mezzo al monto non ci stavamo la confortata fino alla fine mio figlio accarezzandola e parlandogli
    Sene andata una parte della nostra
    Vita. RIPOSA IN PACE CETTINA
  7. DESY

    La mia Yumy mi ha lasciata l'8 agosto, era asmatica, diventata cardiopatica e in seguito ha sviluppato la pleurite.
    Fino all' ultimo si è strofinata, mia ha baciata e fatto le coccole da latte, nonostante fosse ricoverata, nonostante avesse smesso di fare fusa (mai mancate in 10 anni), è stato come se mi volesse ringraziare per tutto l'amore che le ho potuto dare.
    Per sempre nel mio cuore Yumy
  8. Claudia

    La mia gattina non mi a lasciata ieriera gravida solo il Cesario a partorito i gattini morti la notte e morta lascisndomi un doloro enorme la mia cici salvata dalla strada mi a dato un enorme affetto a me che i gatti non sono mai piaciuti ora i un dolore enorme
  9. Daniela

    La mia dolce Luna, 19 anni di amore intenso e reciproco , è volata in cielo, l'ho tenuta tra le braccia giorno e notte, la portavo a prendere il sole nel suo vaso preferito. Giovedi sera ormai non simuoveva più ma era cosciente, mentre l'accarezzavo e le facevo i grattini mi faceva le fusa, anche se ormai immobile, fino all'ultimo
    Poi ha avuto la crisi mortale. L'ho fatta cremare e messa nell'urna
    Quando toccherà a me faro la stessa cosa e Silvia mi mettera accanto a lei, saremo sempre vicine. È straziante ciò che provo in questo momento
  10. Gina

    Il mio romeo ė morto stamattina dopo 48 pore di agonia me lo hanno investito, sono ha pezzi aveva solo 2 anni sono disperata voglio il mio angelo..
  11. Raffaele

    Giovedì è andato via una parte di me .Mimmi era per noi un figlio .E entrato 16 anni fa nella nostra casa ed uscito solo da morto ..Spero di aver fatto tutto il possibile per salvarlo .leggendo il vostro articolo ,mi sono un po' confortato .Mimmi ci manchi tanto .bello articolo
  12. Giovanna

    Felice non c'è più , mi sono strappata un pezzo del mio cuore ed ora , oltre al dolore per la sua mancanza , ho il dubbio atroce misto a rimorso di aver sbagliato per non averlo aiutato a morire naturalmente
  13. cristina

    io e la mia famiglia invece abbiamo perso il nostro gattino di 7 anni e mezzo si chiamava oscar era bianco, preso da un gattile e stato un dolcissimo e amatissimo compagno di vita di giochi e di vacanze,
    ammalatosi presto di stomatite all'eta di 1 anno e mezzo tra cure e terapie e arrivato fino a 7 anni che stava benino. dopo un controllo
    il veterinario gli diagnostico una grave insufficienza renale che si e aggravata nell'ultimo mese estivo e il 2 ottobre e venuto ma mancare. e a noi ci manca tantissimo.
  14. Marianna

    Oggi purtroppo ho perso il mio Nello, lo salvato dalla morte due anni fa, che era stato investito con mandibola rota, operato che stava bene, poi rafredore, sta male e mi ha lasciato oggi, così senza sapere perché è morto? Con il dispiacere che questa volta non sono riuscita a salvarlo! Scusami il mio angelo che non ho fatto di più per te!
  15. Sonia

    La mia gatta è morta ieri sera e ha fatto esattamente tutte le cose descritte in questo articolo. Loro lo sentono quando è la fine e con le sue ultime forze mi ha fatto capire che voleva uscire di casa per morire lontano da noi, purtroppo non aveva nemmeno la capacità di stare in piedi e non si è allontanata molto.... l'unica mia consolazione è che aveva oltre 18 anni quindi ha vissuto a lungo per essere un gatto.
  16. Giorgia

    È trascorso un mese e mezzo da quando la mia piccolina e dolce Rosi ha passato il ponte dell'arcobaleno. Aveva 16 anni e un tumore fulminante ed aggressivo me l'ha portata via. È passato un mese e mezzo ed io ancora piango tutti i giorni. Non so come vivrò senza la mia stellina. Spero tu stia bene ora, senza dolori, ma con due belle alette. Ciao amore della mamma.
  17. Laura

    La Mia Sofie e' morta 1 anno e 3 mesi fa. Soffro ancora e mi manchera' sempre, un grande amore durato 16 anni poi un tumure fulminante l ' ha aggredita. Mi sento in colpa perche' non capisco come mai gli ultimi momenti non l ho accarezzata, gli parlavo, piangevo disperata, gli ho dato un ultimo bacino ma avrei voluto accarezzarla Di piu'..
  18. Tanya

    ..il mio Zorro è volato sul Ponte stanotte alle 3.30..erano mesi ormai.che i suoi 18anni gli pesavano...era tanto stanco il mio amore... Ieri 3.crisi con bocca.aperta e respiro affannato... Amore mi manchi da morire... Buon Ponte e aspettami.....ci incontreremo di nuovo !
  19. Valeria

    La nostra lunetta faceva parte della nostra famiglia, è cresciuta insieme a mia sorella che la scelse personalmente all età di 3 anni... Ora dopo 11 anni di vita trascorsi sempre e solo a casa è scomparsa nella mia stanza, si è spenta silenziosamente ma lascera un vuoto che farà per sempre rumore. Mia sorella non lo sa ancora presto arriverà l ora di dirglielo però so che luna le starà sempre affianco come starà sempre nei cuori di tutti noi. Un bacio cucciola riposa in pace.
  20. Fogliolina

    20 giorni fa, è mancata la mia Timmy. 15 anni di autentico amore, che non scorderò mai e mi manca in ogni istante. Un tumore alla vescica le ha rubato la vita. Il gatto è un animale fantastico, con grande forza interiore. Fino all'ultimo, ha lottato. Un Giovedì sera ha voluto uscire di casa, per andare a morire in giardino, nascosta. Mi manchi, amore mio.
  21. Titti

    Sto assistendo in questi giorni la mia vecchia Micia di ormai 23 anni....nonostante mi aspettassi che prima o poi sarebbe successo è sempre dura perdere un'amica di così lunga data e che mi ha amato incondizionatamente..
  22. sandra matteini

    Spot sta morendo Non so se preferisca stare da sola o con me E' immobile, lancia un miagolio gutturale e respira lenta Me ne ero accorta da giorni che stava male e molto molto "stanca" Abbiamo provato a idratarla ma niente 18 anni insieme L'agonia è la cosa che più mi spaventa Se continua chiamerò il medico anche se Domenica Ha aspettato il matrimonio della zia e il ns anniversario ed ora sta mollando Spot è un gran gatto è quello che si dice "il MIO gatto"
  23. sandra matteini

    Spot stamani se ne è andata Avvolta nel nostro maglione Ora è nel Paradiso dei gatti perchè quello esiste davvero
  24. Annalisa

    Spisinoi nero come la notte.. Sei sparito nel giardino oggi ..vuoi morire libero come sei sempre stato. Questa tristezza mi avvolge..
  25. Micaela

    Tre giorni fa è mancato il mio amore Fumetto...un gattone bello senza nessun problema...aveva passato un pomeriggio tranquillo sul poggiolo...la sera ha mangiato,è saltato sul divano con me e non si è più svegliato...si è addormentato serenamente per sempre,lasciando distrutte me e la micia che aveva cresciuto
  26. andrea

    Il 6 aprile la mia adorabile micetta ci ha lasciati, aveva solo 10 anni, anni meravigliosi ricchi di amore e coccole reciproche, ultimamente avevamo scoperto che aveva delle cisti sui reni, e il veterinario aveva detto che non si poteva fare nulla e che era solo questione di tempo. Prima di attraversare il ponte, ha aspettato me che tornassi da roma, il gesto che non dimenticherò mai è che mentre stavo per accarezzarla appena ero arrivato, con le sue zampine ha preso pa mia mano e l'ha avvicinata al suo faccino, si e' strofinata e ha fatto le fusa, ho pianto e ancora lo faccio tantissimo, l'ho ringraziata per avermi dato tutto quell'amore che noi umani non siamo in grado di dare, e lei l'ha fatta per nulla, se non per una carezza e un po' di cibo, mi manca da morire la mia Biancaneve...a presto amore mio❤
  27. mery

    Leggete bene qua si parla di far morire gli animali senza eutanasia quindi nella sofferenza;se volete veramente bene ai vostri animali quando avete accertato con il vostro veterinario che morirà non fatelo soffrire e portatelo subito dal veterinario per non perdere tempo in modo che non stia male quando voi non ci siete o di notte;questo è amore non tenergli la zampa mentre ha le convulsioni o si ritorce.il vostro animale non vi farebbbe questo.
  28. paola

    La mia Gigia sta andando via. Io ho tanto dolore dentro e a vederla così piccola, ferma, nella vasca da bagno che ha scelto come suo rifugio, mi sento tanto male. Vorrei alleviarle le sofferenze ma una persona cara della famiglia non vuole. Io sto tanto male e ripenso a quando l'ho presa 16 anni fa, a come mi ha colpito subito fra i tanti gattini della gabbia. Una gatta particolare, seria, compassata, elegante presa da un veterinario. 16 anni e sembra ieri.
    E adesso è tornata piccola piccola.
    Piccolo amore mio, so che te ne andrai e spero che sia dolcemente e presto.
    Prima sono andata da lei e mi sono messa a piangere e come tutte le volte che l'ho fatto in questi 16 anni ha alzato il musino verso di me. In genere faceva miao miao ma oggi no. Credo non abbia le forze. Mi ha solo guardato l'amore mio.
    Se esiste un Dio di umani e animali, prenditi l'amore mio così che non soffra piu'. Il mio cuore è a pezzi ma sono sicura che mi aspetterà . Piccola Ti amo tanto
  29. Annalisa

    Mio adorato gatto Ettore, questa mattina penso a te intensamente e faccio un riassunto degli 11 anni passati insieme. Sono stati tanto belli, credo che sei riuscito a colmare le nostre storie tristi facendoci divertire...eri un adorabile pagliaccio!
    Sembrava che tu capissi proprio tutto.
    Ieri ci hai lasciati, ma tu ci stai guardando nella speranza che possiamo smettere di piangere.
    Grazie grande amico Ettore. Ti porteremo nel nostro cuore SEMPRE!
  30. Natasha

    Il mio piccolo Gipsy, in queste ore si trova in clinica per provare un ultimo tentativo per poterlo tenere con noi ancora un po' ma, purtroppo ci hanno già preparati al peggio nel caso gli esiti di queste ore saranno negativi. Due ore di attesa estenuante perché sofferente e non sono con lui. Ho letto attentamente l'articolo e il mio piccolo ha tutti questi sintomi che si sono aggravati nel giro di poche settimane. La morte 5 mesi fa del nostro segugio,nonchè guida di gipsy (sempre uniti e cresciuti insieme) lo ha segnato moltissimo e si era attaccato molto più a noi ma in questa ultima settimana ha dimostrato un attaccamento morboso soprattutto con me (il mio amorino :'( ),proprio cme descritto dall'articolo..per quanto mi dicano che non sia vero,io ribadisco che i nostri pelosi,per quanto amino incondizionatamente tutti i membri della famiglia,ne scelgono uno con cui si crea un'empatia incredibile e si percepisce il loro stato e le loro sofferenze..ed è così che accade tra me e gispy (e con Charlie in precedenza).. sentivo che si stava lasciando andare fino a ridursi un vegetale,ma nonostante oggi potrebbe essere il suo ultimo giorno, ha passato l'intera notte e le due precedenti abbracciato a me,musino a viso...

    Una sofferenza,l'ennesima..ed è inevitabile che qualche lacrima scenda mentre scrivo questo post!

    Ti amo, piccolino mio! FORZA <3


    p.s. articolo di grande aiuto sia come prevenzione,dando la possibilità ai nostri pelosi di vivere al meglio e al nostro fianco i loro ultimi momenti.. che moralmente! Grazie.
  31. Gianna

    La mia piccola Ketty mi ha lasciata. Stava molto male e da 10 giorni non mangiava e beveva pochissimo però riusciva ancora saltare sulla sua poltrona preferita. Ieri ha voluto uscire in giardino ed è scomparsa. L'ho cercata dappertutto, sotto i cespugli, fra l'erba e in tutti gli angoli del mio giardino e e anche nei giardini dei vicini, niente purtroppo non l'ho più trovata. Avrei voluto esserle vicino negli ultimi momenti ma purtroppo non è andata così. Mi consola il fatto che ha vissuto 18 anni in piena libertà e felicità entrava ed usciva di casa come e quando voleva. Ciao Katty corri libera nei prati.
  32. Mario

    Il mio leo è andato via domenica sera propio il giorno che aveva compiuto sei anni. Gli ultimi giorni era strano mangiava poco e mi guardava come se dovesse dirmi qualcosa purtroppo non lo capivo.. l'ultimo giorno non si è mosso x nnt davanti casa la sera al mio rientro era morto.. mi mancherai tanto leo..
  33. Vale

    Circa 2 mesi fa ho notato nella mia micia di 13 anni che qualcosa non andava. Qualche vomito, un po più stanca e in pochi giorni nonostante mangiasse e facesse bisogni l'ho portata a fare un controllo dal veterinario e dopo pochi secondi sullo schermo dell'esame ecografico l'infausto verdetto ; tumore intestinare di 4cm che aveva già rallentato il transito del cibo e si parlava di ore prima di provocarle un'occlusione. Le strade erano due o intervenire d'urgenza oppure lasciarla andare. Sinceramente, così com'è anche il mio carattere non me la sono sentita di non tentare e date anche le buone prospettive di recupero post intervento l'ho guardata mentre si allonatava dentro il trasportino ed ho invocato tutte le forze che mi erano rimaste perchè superasse intervento e anestesia. Andò tutto bene, il recupero post intervento pure in nemmeno 1 settimana recupero fisico e psicologico senza nessuna traccia di sofferenza. L'esito istologico confermò che la massa era di natura maligna, ma le prospettive erano secondo i recenti studi da 1 a 30mesi. Purtroppo, a distanza di poche settimane dall'ultimo controllo dove tutto andava per il meglio, purtroppo doccia ghiacciata e infausto verdetto, recidiva nel tumore sempre nell'intestino. Ora, purtroppo tentare di operarla è stato sconsigliato dal veterinario perchè sarebbe inutile e una gran sofferenza per la micia. Però devo prepararmi al peggio, il che non tarderà ad arrivare e si parla di poche settimane se non giorni. Nella mia passata esperienza di gattara decisi circa 7anni fa con un altro mio gatto di terminare le sue sofferenze con eutanasia, e fu dolorosissimo. Ma lo fu altrettanto quando vidi il mio gatto morire per insufficienza renale e anche se ero molto piccola ricordo come fosse ora le sue strazianti urla. Mi trovo ad un bivio e la sofferenza nel vederla e saperla "terminale" si aggiunge al fatto che dovrò prendere per l'ennesima volta questa dolorosissima decisione......è un incubo, non dormo, sono agitata, ho attacchi di pianto e mi manca l'aria.
  34. giada

    il primo maggio2017 è morto roky il nostro kito la nostra micia cresciuta con lui portava mio marito nella capannina e lui non capiv e cpntinuava a chiarmarlo prr la pappa cosa che lui anxhe se si allontanava c era sempre ma erano tre giotni che non veniva e bianchetta è andata li cercava di fare capire che c era lui..poco dppomio marito lo ha visto...era troppo tardi teso era...non si poteva fare piu nulla..abbiamo pianto tantissimo e tutt ora ci manca tantissimo.era un trovatello non era malato era agile e ben piazzato.quel giorno la mattina non ho capito perche era diventato un coccolone mi seguiva sempre e voleva stare in braccio cosa che prima era indipendente coccole zero e mi faceva l efusa mai fatta era difgidente..lui lo sapeva che se ne stava andando e voleva stare piu cn noie io ripeto non ho capito nulla.gattino nostro piccolo e nero ma cn degli occhioni bellissimi..e quando mi dicono erano pochi mesi che l avevate o era solo un gatto noi gli rispondiamo era parte xella famiglia raccolto dalla strada è stato per quei mesi firtunato a trovare noi e poi diciamo non capite nulla era come un figlio.riposa in pace amore nostro
  35. Stefania

    Il mio micio Tullio è venuto a mancare sabato 24/06/2017 ha raggiunto il ponte dell'arcobaleno ....... mi manca tantissimo...... lo amavo molto, ho dovuto portarlo dal veterinario..... ormai non cera più niente da fare, non mangiava più x una serie di problemi che aveva ...... l'ho accarezzato fino a che si è addormentato..... non riuscivo a staccarmi da lui ..... !! Caro Tullio mi manchi tanto ....T.V.T.B.
  36. Andrea

    Il mio Brisi ha quasi 14 anni, un gatto affetuoso a modo suo...veniva in braccio, un'annusatina, tre fusetta e poi via subito...a dormire, a mangiare, a giocare con la mosca, sonnecchiare tra i raggi di sole che entravano dalla finestra...diversamente sociale, rispetto a molti mici di cui ho letto qui sopra. Negli ultimi tempi il pelo si è diradato, strani mugoli con toni più alti de solito durante la notte, i dentini davanti andati, una strana affettuosità che non gli è mai appartenuta...
    Sono quattro giorni che non tocca cibo, nemmeno quello più goloso, poca l'acqua e che rimette subito... dorme praticamente per tutto il tempo. Le forze se ne stanno andando ora dopo ora...
    Questa sera l'ho portato dal veterinario... tumore ad un rene.
    Abbiamo concordato per domani la puntura.
    Ora è al buio, tranquillo, sembra che dorma come quando era cucciolo. Dentro di lui non voglio nemmeno pensare il dolore che sta crescendo...
    Ancora trova la forza di farmi le fusa... deboli, leggere ma riconoscenti, da gatto fedele, presente ma mai invadente che è sempre stato.
    Per come è fatto la mia presenza so che non è quello che vuole, ci siamo salutati e gli ho detto che può andarse, tranquillamente, che può smettere di lottare... forse ci rivedremo domani mattina per andare poi dal veterinario...la mia speranza è che il sonno lo accompagni dolcemente verso il suo ultimo respiro.
    Ciao Brisi mio, arrivederci.
  37. marcella

    il mio Camillo ha un linfoma intestinale. Mangia praticamente nulla e il vet dice che non c'e' niente da fare dato che e' anche Fiv positivo e molto anemico. Sto provando con il cortisone ma non reagisce... devo prendere una decisione ma non ce la faccio...il dolore e' troppo forte...lo amo tanto...
  38. Stefania

    Il mio Carletto se n'è andato 15 giorni fa circa. Aveva un linfoma all'intestino, positivo a fiv e felv. A fine febbraio per un normale conttollo dalle analisi esce fuori questo disastro.... Ci siamo affidati ad un oncologo e abbiamo iniziato la terapia. Tra alti e bassi è durata 5 mesi circa...alla fine abbiamo dovuto interrompere tutto...nonostante le cure non mangiava più. Ci eravamo promessi che alla prima crisi saremmo corsi per farlo addormentare dolcemente...e così è stato..La corsa in macchina non la scorderò mai..i nostri baci prima di salutarlo per sempre. Ho letto qui di tanti gatti lasciati a convulsioni, respiro affannato..urla di dolore. Come si può, io non lo so. Loro non chiederebbero mai di morire così. Io ho messo da parte l'egoismo, ed ho preso il coraggio in mano. È dura e dolorosa..ma non ho rimorsi
    Ne' rimpianti.
  39. Marzia

    Il mio Sbiru non c'è più da due mesi il 23 maggio la mia tremenda decisione di farlo addormentare dolcemente!
    Sbiru aveva 19 anni e sono stata fortunata perché sempre stato un gattino in salute, nell'ultimo anno si è dimagrito tantissimo, a marzo una bronchite curata con aerosol e sembrava stare meglio , il 22 aprile ha emesso un forrte urlo e vomitato tanto muco ,preso in braccio il mio cuore insieme al suo si sono sincronizzati e piano piano calmati!! Il 7 maggio per dargli una pasta vitaminica mi si è accasciato ,ma poi rialzato !il giorno dopo veterinario gli fanno una lastra e lui si è innervosito tantissimo ,va in shock cortisone e ossigeno, esito della lastra una lesione del bronco che io non capisco ,voglio solo riportare il mio gattino a casa perché recuperi la sua serenità,mi maledico per lo stress provocato da quella lastra!
    Il giorno dopo la veterinaria viene a casa gli fa cortisone ed antibiotico dopo un paio di giorni Sbiru sembra riprendersi ed io la persona più felice del mondo con lui in braccio!
    Tre giorni dopo ricomincia a vomitare con urlo prima sono io a staccargli il muco .....fortissimo declino ,la vererinaria mi spiega che quella lesione vuol dire tumore vuol dire che Sbiru ha un bronco rotto e morira' soffocato e sarà atroce devo addormentarlo! Io non voglio capire , non voglio credere o voglio semplicemente che Sbiru sia tranquillo nel duo ambiente ed egoisticamente non sono pronta! Il gattino ha altre crisi respiratorie dalle quali si riprende, una notte scende dal letto barcollando ritorna disorientato lo prendo perché gli manca la forza di risalire e fa la pipì sul letto tanta , poi va in uno stato di precoma io prego Dio di prenderselo ma nulla! Penso sia l'effetto cortisone che sta finendo il22 maggio gli rifaccio la puntura di cortisone e lui si innervosisce tanto mi morde con una forza esagerata la veterinaria dice che non trovava un punto per fargli l'iniezione per quanto era dimagrito! Trascorriamo una notte tremenda Sbiru sempre buttato per terra ed io,ignorante stupida che spero si riprenda dallo stress! Il mattino dopo mi dico Amore io te lo devo ,devo addormentarti ti sto torturando, ma non ci riesco ! Il pomeriggio ci siamo addormentati con lui appoggiato sulla mia pancia ed è stato bellissimo ! La sera vengono a trovarmi due amiche una vede Sbiru che scoppia a piangere , sbiru a fatica scende dal divano barcolla è disorientato lo rimetto su e lui respira a fatica io non capisco più nulla , mi rendo conto che era tutto inutile e portiamo Sbiru in clinica per farlo addormentare! Il gattino mi fa la pipì e cacca addosso ha una crisi durante il tragitto passiamo davanti a tutti!
    Puntura per anestesia ....Sbiru si alza vomita, scuote la testa vuole scendere dal lettino,il veterinario non ha più tempo sta morendo...puntura intratoracica Sbiru si dimena ,tre urli e non c'è più!tutto atroce
    Non ero preparata , la mia ignoranza mi ha portato a non capire nulla , prima aspettare a casa pensando che l'amore poteva bastare a Sbiru , poi prendendo quella maledetta decisione e Sbiru non si è addormentato serenamente ! Non riesco a perdonarmi
    Ma Sbiru credimi ti amo , perdonami amore mio
  40. Laura

    Il 19lugllio il mio amatissimo gatto un trovatello tutto nero di 13 anni ci ha lasciati all'improvviso un tromboembolismo arterioso l'ho lasciato quella mattina a casa come al solito stava benissimo al mio rientro a casa dopo solo due ore l'ho trovato a terra ansimante con le zampe posteriori quasi paralizzate la corsa dal veterinario ossigeno flebo di tutto ma niente Non volevamo arrenderci non volevamo perderlo forse dovevamo farlo addormentare ma speravamo in una ripresa visto che in 13anni non aveva mai avuto problemi e tanto meno lasciato pensare a qualcosa che non andasse riguardo la sua salute gli siamo stati vicino fino alla fine e sono sicura che lui lo abbia capito perché anche sofferente vista la patologia alle mie tante carezze e discorsi come era mio solito fargli lui ha accennato i gesti che usava fare in risposta alle coccole mi manca tantissimo piango e non smetto di pensarlo non so che darei per vederlo camminare per casa di nuovo spero che si alleviera' il dolore ma una cosa è certa rimarrà sempre nel mio cuore non si può non portare nel cuore chi hai tanto amato . Ho letto del ponte dell'arcobaleno spero tanto che esista Veramente e che lui adesso sta come è casa sua e che un domani ci riincontreremo allora ti dico solo ciao amico mio carissimo dolcissimo affettuosissimo e bellissimo
  41. James

    Ho appena trovato questa pagina mentre cercavo cosa fare di piu` oltre quello che ho fatto per la mia gatta Nika la quale da una settimana e piu` giorni non mi viene a trovarmi nel mio letto,non mangia o beve e si muove a malappena dopo che la trovo sotto uno dei letti o sotto la fornitura o in armadio.Risponde poco o niente e i suoi occhi son tristi.Il vet mi h adato delle pillole che non hanno fatto nessun esito.I suoi die amici gattoni sembrano tristi e la guardano come se fossero estranei dopo una decina di anni insieme.Ho anche provato a giocare con la sua preferita luce del piccolo flash,NIENTE,neanche segue la lenta luce.Lo portata fuori,sempre nelle mia braccia,e non sembrava interessata ai vari suoni degli uccelli,auto e voci. Ho cambiato il cibo semi bagnato da pesce a pollo e al pesce di nuovo ma ,oltre qualche leccatina,non vuole niente,,o nessuno.Mi domando se fa la pipi`,oltre quando mi bagno ' quando forzai la sua bocca per la pillola,ma oltre quell`incidente non so come o se fa la pipi`.Il dottore dice che possono durare settiman cosi`,ma non saprei.Fuori nell`orto di casa,nel prato,gia` c`e il suo buco pronto,accanto ad un paio dei sui amici canili,Gypsy e Lucky.Dopo aver letto varie lettere e commenti vostri ,la terro` nella sua gabietta,col materassino comodo,cambiando acqua cibo,o cibo con un po d'acqua pazza,le diro` quanto era la mia amiica ed io il suo' pet' e non al contrario di come pensavo.Lei sapeva come convincermi,mi conosceva bene e mi amava molto di piu` addormentandosi sulle mie spalle o pancia.Strano pensare che un mese fa tutto era ancora 'normale'.Non posso ignorare come i suoi amici ,fratello e sorella,MAck E Roni,si comportano diversamente.Non si muovono tanto. Si guardano in giro.quasi sempre fermi in un posto,sopra la fornitura del salotto come se fossero so pra una collina,in guardia.Anche loro stanno aspettando,purtroppo,Mack e Nika giocavano e dormivano insieme oltre che si auto lavavano anche se Nika faceva la parte madre.Vi ringrazio per questo sfogo nelle piccole ore della notte,un'altra notte con poco sonno e tanti bei ricordi.Grazie,Thank You,amici dei veri amici !
  42. Nicola

    La mia amata Gio', mi ha lasciato il 18 Luglio. Lei era il mio Angelo custode, mi veniva a salutare quando rientravo tardi la notte, era sul mio letto o per dormire o per starmi vicina quando stavo male, mi cercava sempre: eravamo una cosa sola. Le sono stato sempre vicino, sdraiato con lei sul pavimento nelle calde sere di Giugno. Purtroppo il linfoma non da scampo e se l'è presa, non è arrivata neanche al suo e mio compleanno il 2 Agosto. Piango e mi dispero tutti giorni anche se non serve, ma la sua presenza mi manca e mancherà tantissimo, in questo momento di commozione non trovo le parole per descrivere questi bellissimi 13 anni passati insieme e finiti così brutalmente. Amore mio spero di ritrovarti e coccolarti ancora come sempre.
  43. Stefania

    Caro James, leggo il tuo sfogo e rimango sinceramente un po' perplessa. Racconti della tua gatta che non sta bene, non mangia, non sai se urina..si sta spegnendo lentamente. Dici che il veterinario ti ha consigliato delle pillole...sulla base di che? Non un prelievo del sangue, se ho capito bene, non un'ecografia, non una lastra. Niente di niente. Io se me lo concedi al posto tuo cambierei medico e farei un controllo più adeguato.
    Scrivi che il posto per la tua micia è già pronto in giardino. Non credi che abbia diritto ad essere seguita in maniera un po' più approfondita? Non pensi che magari potrebbe essere salvata e potrebbe continuare a vivere?? Non sai quello che ha. Può darsi di no, ma magari ha un qualcosa da cui può ancora essere salvata!! Forza!! Facci sapere ok?
  44. Adrian

    Il mio gatto cadde da un posto alto e quando giunse a terra non si rialzò più,non ci riusciva,gli usciva anche sangue dal naso e dalla bocca.Lo ho ho pulito e ho cercato di fargli una "respirazione" strana e pensavo fosse riuscito a calmarsi almeno un po'.Lo ho messo nel letto a riposare,lui con le unghie si teneva più forte che poteva al letto,non ne so ancora il motivo.Respirava affannosamente, e dopo un po' di tempo inizio a muoversi, a malapena ci riusciva,sembrava irrigidito,nemmeno due passi e cadeva di lato,cercava un posto,un cuscino o un buco in cui mettere il naso,neanche di questo ne so il motivo.Mi misi a dormire,dopo averlo lasciato sotto ad una coperta,mi svegliai alle 4 di notte e vidi che non respirava più,ed era tutto irrigidito,non sapevo che fare,il cuore mi batteva molto forte per lo spavento,i suoi occhi erano dispersi,come d'altronde erano anche prima,lo misi in un angolo della casa,mi rimisi a dormire,difficilmente.Quando mi svegliai cominciai a fare una buca sotto l'albero sul quale lui si arrampicava sempre.Non ho potuto chiamare un veterinario,ne quantomeno andarci,dato che il veterinario più vicino è a 8 chilometri da casa mia.
  45. Roberta

    Il mio Pluto è salito in cielo ieri dopo 24 ore dall' aver scoperto che aveva un danno renale. Era anche celiaco...ha avuto una vita non Serena come salute. Abbiamo passato la notte abbracciati e mi faceva le fusa..verso mattino sguardo fisso e miagolava con ululati. Ieri mattina il veterinario lo ha aiutato a non soffrire più...ora l ho fatto cremare...le sue ceneri resteranno x sempre vicino a me..come lui ha fatto x 14 anni...non mi ha abbandonato un attimo nemmeno nei momenti più brutti. Lui era UNICO. Aveva sempre un miao x me. Mi manca tanto...
  46. Laura

    Sono passati quasi due mesi da quando il mio nene' vezzeggiativo che usavo per chiamare il mio gatto di nome nero mi ha lasciato le sue ciotole e la sua lettiera sono ancora al loro posto vuote ma sono ancora là chissà forse è un modo per sentirlo presente non passa giorno che non penso almeno una volta a lui piango ripensando ai suoi ultimi momenti di vita di come mi abbia fatto capire di sentirmi vicina mi manca tantissimo la leggenda del ponte dell'arcobaleno mi fa' ben sperare che un giorno potrò riaccarezzarlo e stringere forte a me'
  47. Alessandro

    Lunedi mattina, 11 settembre 2017, la mia luna mi ha lasciato...sembrava una giornata normalissima, si alza dal letto, scende giù nella lettiera, poi è andata nel suo luogo preferito, la ciotola dei croccantini e.... si è lasciata andare...così, senza motivo, senza avvisaglie, si è accasciata a terra e non si è mossa più...quando è stata trovata dal mio compagno, era ancora calda, morbida, il nostro batuffolino peloso. Lacrime su lacrime...non c è modo per spiegare il dolore. Tanti ricordi, dal primo giorno in cui la prendemmo al gattile (lei scelse noi, fu subito amore) alla notte prima, dove lei si accucciava in mezzo a noi e con la zampetta cercava il contatto, come faceva sempre e felice si addomerntava. La mia Luna...perchè...nonostante adesso siano passati 2 giorni, piango ancora e non mi do pace, sento un peso enorme nel petto. Luna non era una gatta, era una figlia per noi. Ora si trova sepolta nel nostro giardino, due maglioncini nostri, una bustina di cibo che amava alla follia e una dedica. Sopra pianterò una rosa,la regina dei fiori a lei che era la regina della casa.
  48. Alessio

    Mino se n'è andato la sera dell'11/12/2016 all'età di 11 anni e mezzo. È stato un gatto buono ed affettuoso. Avevamo capito che la morte stava per arrivare (confermo quello che dice l'articolo), e mentre stavamo discutendo per valutare l'eutanasia, lui si è spento nel suo cesto, scaricandoci di questa ultima tragica responsabilità come suo ultimo dono. È rimasto silenzioso ma cosciente fino alla fine senza dare segnali di grande sofferenza.
    A distanza di quasi un anno (nel momento che scrivo) piango ancora per lui. Un giorno lo rincontrerò.
  49. Vale

    Vi ho raccontato della mia micia in alcuni post fa quando non riuscivo a digerire il fatto che con la lastra le avevano trovato tumore intestinale, che nonostante tutto l'ho fatta operare e che l'aveva superata. Purtroppo una recidiva quasi immediata l'ha fatta spegnere giorno dopo giorno. Lei ha capito che io ero al suo fianco sempre e comunque ho sempre fatto delle corse dal lavoro per monitorarla e farla curare con cortisone per rallentarle il crescere delle metastasi....Purtroppo fino all'altra sera..Tornata dal lavoro eravamo sole in casa, ha bevuto, mangiato con me (negli ultimi mesi mangiava prettamente solo in mia presenza) e mentre l'accarezzavo la guardavo attentamente, le ho fatto delle foto, volevo ricordare tutto nei dettagli di lei...le macchie, i suoi grandi ed espressivi occhi teneri. All'improvviso mi ha guarda to e ha iniziato a fare strane contorsioni, poi diventate convulsioni e l'ho aiutata a stendersi sul fianco. Ho chiamato il veterinario che mi ha confermato che stava morendo. Di fronte al bivio di lasciarla morire "naturalmente" ma con l'enorme timore della sofferenza sono volata in clinica e l'ho fatta addormentare serenamente e prima che avesse altre crisi. La sua semplicità e dolcezza l'ha portata a farmi le fusa fino alla fine, non si è mai lamentata, emesso strani suoni o altro. L'enorme vuoto che mi ha lasciato non potrà mai colmare 12 dei suoi 13anni vissuti assieme, ed è stata forte a combattere negli ultimi mesi oltre ogni previsione.... Ciao Gina, tricolore dolcissima. Ora riposa nel nostro giardino e sei vicino a me ogni giorno ogni ora....
  50. Oriana

    Ho letto tutte le vostre testimonianze e non riesco a smettere di piangere. Mi avete commosso e mi commuove il pensiero della mia Gioia quando mi saluterà..ho salutato e accompagnato diverse persone, ma non so perché il pensiero di lei mi strugge più di tutti..che Dio vi benedica. Io penso sempre che un domani li rincontreremo..
  51. giovanni

    il gatto di famiglia è morto da poco all'età di 16 anni e 6 mesi.
    la malattia che lo ha stroncato è stata l'insufficienza renale.
    Abbiamo tentato di tutto per salvarlo ma non c'è stato niente da fare.
    la mattina del 29 /10/2017 io e mia moglie abbiamo portato il gatto dal veterinario il quale ha detto che gli restavano poche ore di vita ma io nel mio cuore speravo si salvasse.
    Ci aveva proposto l'eutanasia ma io per il pensiero egoista di averlo piu possibile viciano a me,non credevo alla sentenza di morte e/o volevo farlo morire a casa sua, non sono stato d'accordo nè mia moglie ha pensato qualcosa di diverso.
    Ora con il senno del poi dopo aver visto il mio gatto soffrire, non è cosi facile neanche per un animale morire, sono dell'idea che se si possono risparmiare le sofferenze ai nostri animali è giusto dargli una morte dolce.
    Sono amaramente pentito di ciò che non ho avuto il coraggio di fare.
    Perdonami mio piccolo grande gatto .
    Non fate il mio grande errore purtroppo io non posso più rimediare.
  52. Eleonora

    Salve,domanda se I gatti vengono investiti era giunta la sua ora?il mio gatto lo avevo da un anno nato a luglio ,preso a,novembre morto 22,novembre quanti anni aveva?ho pianto tanto quando ho saputo che una macchina gli e'andata adosso un colpo in testa boh ,un ragazzo ringraziandolo andando al lavoro me l'ha messo in parte alla strada era perfetto occhi aperti .se rimaneva in strada veniva schiacciato.l'ho seppellito vicino casa Domanda mai andato sulla strada xche'quelgiorno e'andato ?mi manca stava bene dormiva con me abbracciato ci davamo affetto,amore lo portero'sempre nel mio cuore
  53. Nicoletta

    Salve, la mia adorata Martina se ne sta andando, sono combattuta se porre fine a questo calvario o se lasciare che sia il destino a portarsela via. E' affetta da insufficienza renale diagnosticata in fase acuta due mesi fa e da ipertiroidismo dal 2014. Sto soffrendo come mai avrei immaginato, la mia Mata è unica, con quel potere che solo gli animali hanno, di dare senza chiedere nulla, salvata randagia in un piazzale di un aeroporto da mio marito. E' arrivata a casa piccola piccola in quella gabbietta enorme per lei, ricordo indelebile perchè nella nostra casa era arrivata la gioia. Oggi dopo 16 anni la piango, la vigilia di Natale mi ha fatto un regalo, è risalita a fatica in cucina dalla taverna dove si è rifugiata oramai da due settimane, per un paio di ore sulla sua amata seggiolina, mi ha tenuto ancora un po di compagnia, insostituibile ! So che così è la vita e che presto verrà consegnata alle stelle ma il vuoto ed il dolore che lascia è profondo, mi mancherà all'infinito ....
  54. Alessandro Bernocchi

    Il mio Simba, compagno da 14 anni, una parte di me se ne sta andando. Linfoma aggressivo. Mangia poco, e' triste. E' straziante, vorrei mi portasse con lui. sto cercando un appiglio che non trovo come se stessi soffocando sott'acqua. Devo trovare il coraggio di farlo andare. Non voglio vederlo soffrire in preda a convulsioni. Sto male, malissimo....
  55. Alfredo

    Oggi 14 febbraio 2018 alle 9.26 la nostra minu ci ha lasciati all'età di 20 anni un immenso dolore era come una figlia se n'è andata in punta dei piedi senza miagolare quasi non volesse disturbare chissà forse un giorno ci rincontreremo ti vogliamo bene e te ne vorremo sempre arrivederci tesoro
  56. utente

    Era venuto a salutarmi un'ultima volta nonostante le poche forze che gli rimanevano, poi l'abbiamo fatto uscire da casa e non s'è più visto. Sono ormai alcuni giorni che spero di incontrarlo come sempre, ma nulla. Spero di averti dato tanti momenti felici quanti tu ne hai dati a me; addio Cici, resterai per sempre nel mio cuore rinsecchito.
  57. Jenny

    La mia Bimba di 14 anni se nè andata stamattina alle 10:04... insufficenza renale. Era ormai una settimana che non mangiava. Io ho provato ad imboccarla ma nulla. Ho dovuto prendere questa brutta decisione per farla addormentare.... straziante ma non potevo prolungare la sua agonia. Sono stata accanto a lei parlandole all'orecchio. La porterò sempre nel mio cuore. Una signora Micia nonostante randagia. Mi ha dato tanto amore e resterà sempre la mia fragolina di bosco come le dicevo sempre....
  58. Francy

    Ieri mattina il nostro micione Ebony é volato in cielo ��. Viveva con noi da 16 anni e mezzo,verso dicembre notammo che beveva ed urinava molto e quindi subito dal veterinario che dopo le analisi ha riscontrato insufficienza renale abbastanza grave...ci ha dato una terapia per cercare di rallentare la malattia ma nell'ultima settimana di gennaio si é aggravato e lo abbiamo riportato in clinica dove è stato ricoverato per 4 giorni sotto infusione ed antibiotico (aveva ulcere in bocca ). Dopo questi 4 giorni sembrava essersi un po' ripreso ma dopo una settimana ha iniziato a mangiare poco fin quando ha smesso del tutto...non riusciva più ad alzarsi ,quando voleva bere o fare pipì miagolava guardandoci e noi lo portavano nella lettiera o vicino alla sua ciotola...io non volevo arrendermi nonostante il veterinario fosse stato chiaro non c'erano più speranze ,dimagriva a vista d'occhio poiché di mangiare non ne voleva proprio più sapere...purtroppo abbiamo dovuto prendere una decisione e abbiamo scelto di farlo addormentare in maniera serena...così il 23 mattina io e la mia mamma lo abbiamo accompagnato nel suo ultimo viaggio...gli sono stata vicina fin quando non si è addormentato accarezzandolo e sussurrandogli tutto il mio amore. Ora sono distrutta non riesco a non pensare a lui ��
  59. Gianni

    Salve a tutti, Ho letto con emozione e con le lacrime, storie vere, d'amore sincero Vi racconto anche la mia storia..con la mia micetta Mura a lieto fine (per ora) speriamo bene! Mura e' entrata nella nostra vita 9 mesi fa', l'abbiamo trovata abbandonata nel parcheggio del nostro condominio, purtroppo mamma gatta vedendo le cattive condizioni la lasciata sola e lei poverina a pianto tutta una notte.... Quando l'abbiamo trovata credo aveva qualche settimana di vita, era davvero malconcia, Aveva una grave forma di congiuntivite, un occhio era completamente chiuso dal puls, l'altro appena si vedeva, era dizidratata non mangiava... L'abbiamo presa e portata dal veterinario, il quale ne ha detto che la situazione e molto grave subito messa sotto flebo e antibiotici.. dopo qualche giorno ha iniziato a mangiare era gia una nota pozitiva ma gli occhi purtroppo erano ancora gravi, gli hanno fatto un lavaggio con antibiotici e poi l'abbiamo presa a casa Il veterinario mi diede delle gocce da mettere 3 volte al giorno, ma mi disse di non illudermi. Oggi Mura e' una micetta di 9 mesi, qualcuno a deciso di dargli una possibilita, di vivere e lei, lei Mura e diventata membro della nostra famiglia, e coccolata e viziata e intelligentissima e adorabile ... e pur vero che viene da genitori randagi, quindi ha un carattere un po ribelle.. Mura di fatti non ama stare sulle nostre gambe e fare le fuse... Mura decide lei quando e come e il momento delle coccole, io sono l'unica persona che riceve le sue fusa, nessunaltro a questo privilegio. Mura ha la sua cuccetta, ma e abbituata a dormire nel letto accanto a me. Mura mi aspetta, sente incredibilmente l'ora quando torno dal lavoro, e come tutti voi dico... perderla sarebbe un vuoto immenso per noi... Spero di avere la fortuna di trascorrere quanto piu tempo e possibile con lei... Grazie Mura di esisitere, grazie di averci accordato la tua fiducia, grazie per l'amore che offri ogni giorno che passa...aspetto di tornare a casa presto e di ricevere il tuo bacino con il tuo nasino freddo e umido....
  60. Andrea

    Mi avete tutti commosso, grazie per avermi fatto leggere le vostre storie. Mi sento stupido.. il mio Pato soffre di cardiomiopatia ipertrofica, fase iniziale, lo sto curando da quasi un anno e ogni tanto ha delle piccole crisi respiratorie.. niente di preoccupante, forse. Il problema però sono io: nonostante un anno fa il mio medico mi avesse tranquillizzato, ho iniziato a piangere ogni giorno e non riesco a guardare il mio micio senza iniziare a piangere al pensiero di perderlo. Quando da piccolo avevo Crisi fortissime dovute alla mia depressione, lui era il primo a mettersi Nella mia stanza in un angolo seduto a fissarmi tutto il tempo, mi voleva stare vicino. Ora che sta male lui io non riesco a restituirgli il favore e ciò mi fa stare malissimo. Se un giorno vicino dovessi perderlo credo che non potrei mai più sentirmi a posto come persona. Non riesco a non essere egoista. Mi dispiace Patino, ti voglio tanto bene.
  61. Leon milano

    La mia mimì sta male ormai da 3/4 mesi, come mi sono accorto che c'era qualcosa che non andava l'ho portata subito dal veterinario dato che era dimagrita e mi ero allarmato... Il veterinario mi ha consigliato di fare visite del sangue, urine, feci, e tiroide ... Risultato? Il gatto sta benissimo perfettamente in salute, questo mi ha allarmato ancora di piu... ho provato a fare di tutto in questo periodo ma senza risultati ha perso ormai tutta la massa muscolare non riesce piu a salire su niente e questo mi distrugge, non mangia ma cmq ogni tanto mi fa le fusa... non ce la faccio sto malissimo al pensiero che da un giorno all'altro se ne potrebbe andare... ora l'ho messa nel letto con me e la sto accarezzando ma mi.viene solo da piangere e non riesco a dormire perche ho paura che io mi risveglio e lei no !!! Sta con me da solo 10 anni e in cosi poco tempo non riesco a realizzare cosa fare scusatemi se sembro un deficente a scrivere queste cose ma sono riuscito a sfogarmi come non ho mai fatto con nessuno... io e la mia mimì vi auguriamo una buonanotte e spero con tutto il cuore che lo sia anche per noi!!! ❤����❤
  62. Annarosa

    La mia Mimì mi ha lasciata sabato 10 marzo 2018. Sto ancora cercando di capire e risalire alle cause.3 settimane di cure partite per una otite e probabile lieve ictus.poi glaucoma,poi linfonodo sottomandibolare gonfio. La nottata è andata in bianco a causa delle crisi che aveva. Analisi del sangue buone. Ha mangiato ,prima che cominciassero le crisi,in maniera vorace. Sono nel limbo perché ho come la sensazione che potevo salvarla. Perché mangiava cosi?
  63. Angela

    Ciao a tutti.. Sono qui seduta sul pavimento accanto al mio piccolo Zefiro che avrebbe dovuto compiere 6 anni a fine agosto..invece mi ritrovo da due giorni a fargli la "veglia"e adesso ad assistere a questa lenta e dolorosa morte che lo sta rubando alla vita..inizia ad avere le prime "convulsioni" che si ripetono ogni 10/15 min circa accompagnati da un suo sospiro profondo..circa due mesi fa gli era stata diagnosticata un insufficienza renale che pensavo essere riuscita a "normalizzare" e quindi gestire con le varie terapie,alimentazione e fluidi giorno dopo giorno.. all'improvviso una ricaduta nel giro di poco... stitichezza improvvisa e dopo aver risolto con sciroppo e peretta dal veterinario abbiamo notato che la temperatura corporea era bassa.. da quella sera in poi si è lasciato andare ha smesso di mangiarr e ha cominciato a camminare sempre meno in modo debole.. nel giro di 48 ore è dimagrito in modo assurdo nonostante lo nutrissi con la siringa.. da ieri sera ha smesso pure di far pipì..inutile dirvi che è in uno stato vegetativo che mi spezza l anima dal dolore.. purtroppo vivo su un isola e l' veterinario di qui oltre ad essere un medico di cui non mi sono mai fidata (tanto da aver sempre fatto affidamento da altri per ogni cosa) a mio parere non sarebbe nemmeno capace di fare una giusta eutanasia .. vederlo così mi sta logorando.. Mi sento impotente... prego Dio che lo porti con se tra i suoi angeli pelosi e smetta di farlo soffrire cosi al più presto.
  64. Cristina

    La mia micina ha 5 anni e ha una malattia renale gli sto facendo flebo per aiutarla ma si vede che non ha piu voglia di combattere. Sempre li mogia non mangia più. A volte va a nascondersi. Quanto mi mancherai cara la mia Vita.
  65. gianluca bona

    lord beerus mi ha lasciato oggi era entrato nella mia vita 6 mesi l'avevo trovato sul portone di casa mia, sapeva essere dolcissimo si metteva a pancia all'aria come un cane, è spirato in 36 ore non ha voleva mangiare e bere sono riuscito ad idratarlo con una siringa ma oggi nonostante lo volessi tenere dentro casa continuava con le zampine a idicarmi che voleva uscire sul balcone dopo un quarto d'ora l'ho trovato con gli occhi aperti era morto
  66. Andrea

    Io ho perso il mio Romeo, 20 anni passati insiemedi cui gli ultimi 3 a combattere con un linfoma intestinale. Operato, sono seguiti la chemio fino a 10 giorni fa, cortisone, controlli.... nell'ulfimo mese era deperito e il giorno prima ha avuto una emorragia e si contorceva x il dolore. Portato di corsa dal mio veterinario si è deciso per l'eutanasia. Non ce l'ho fatta a star li, sono dovuto scappare e ho pianto per una settimana. È atroce perdere un fedele compagno di vita, atroce.
  67. Giuseppe

    Purtroppo l'8 agosto è volata in cielo la mia Mir gattina europea tricolore che avevo trovato 19 anni fa quando dopo un mese di vita era stata abbandonata dalla madre. Ha avuto 2 crisi in 3 giorni e la seconda è stata fatale. Pensare che un'ora prima del passaggio ad altra vita come tutte le mattine è venuta a chiamarci nel letto per la sveglia ci ha dato il solito ciao (miaooo) e ci ha fatto le solite fusa.... Che strazio vederla morire così... Grazie Mir per averci dato così tanto affetto e amore per 19 stupendi anni in tua compagnia. Siamo sicuri che ora tu ci guardi dall'alto e che un giorno ti ritroveremo ancora.... Ciao Mir
  68. Giovanna

    Ho la mia gatta ke da ieri respira male e oggi mi ha fatto pipì in cucina mentre pranzavamo.mai fatto sempre nella lettiera o in veranda.ha 10anni..ha partorito da 1mese, cosa potrebbe essere? Non posso permettermi un veterinaio.
  69. Grazia

    La mia gattina soffre molto. Da 4gg sapevo che stava per morire. Ma sembrava calma. Ci siamo abbracciate strette Poi ieri pomeriggio ha voluto un rifugio. Ha trovato lo stanzino del ripostiglio. E da lì non è più uscita. Ora è notte, ed è ancora lì. In diverse posizioni. Poco fa sono andata a vedere, avrei voluto accarezzarla, ma deve soffrire molto perché ha cominciato ad urlare. Per rispetto suo mi sono allontanata subito. Ho il cuore che mi si spezza. Se domani è ancora così chiamo il veterinario. Non riesco a vederla soffrire così. 26 anni insieme col mio angelo custode. È veramente dura accettare di non averla più
  70. andrea isidoro

    la mia isidorina se ne ando' il 4 luglio 2009 ho sofferto tantissimo nonostante non fosse una gatta affettuosa ma forte tosta e dal grande temperamento metteva in fuga pure cani di media taglia se n'e andata a 17 anni d'eta' era vecchia e si vedeva,da anni non mi leccava più le mani ma un giorno presente la mia compagna mi venne accanto a strusciarsi e a leccarmi le mani, poi inizio a mangiare poco e a isolarsi sotto a letti e como' poi a mangiare più nulla e mori 15 giorni dopo da quel giorno, del saluto io credo che fosse consapevole che fosse arrivato il suo momento, la scienza non ammette che i gatti abbiano la consapevolezza della morte ma io non trovo altre spiegazioni logiche a quella leccata di mani che non accadeva da tanti anni e poi il suo lasciarsi morire.
  71. Franco

    Buon giorno ho letto il vostro articolo è corrisponde esattamente alla realtà, di quel che succede quando i nostri compagni domestici si preparano a lasciarci. Noi abbiamo perso la nostra Micia Kay ventiquattro giorni fà, aveva sedici anni e mezzo era una tricolore con una intelligenza incredibile ,purtroppo gli anni cominciavano essere tanti ed era già da tempo che rimediavamo con cure vitamine e quant'altro era possibile fare Gli ultimi mesi non si puliva più non voleva più dormire assieme a noi come aveva sempre fatto Cercava di stare sempre sdraiata sul pavimento e non voleva nulla sotto poi ha cominciato a fare miagolii strani cambiando voce e ha smesso di mangiare completamente siamo tornati dal dottore siamo passati alle flebo ma la situazione peggiorava, ha smesso a che di bere a quel punto parlando anche col medico abbiamo sospeso tutto. Siamo andati avanti tre giorni bagnandole la bocca con un contagocce poi un pomeriggio le avevo dato due gocce di acqua un'ora prima ma oramai non si muoveva più, ha rallentato la respirazione e in pochi minuti ci ha lasciati È tremendo noi eravamo tre in casa perché lei riempiva la casa meglio di una persona , Mi aveva fatto tantissima compagnia dieci anni fa che avevo avuto un brutto incidente e sono stato fermo 15 mesi e lei durante il giorno che mia moglie lavorava , lei era sempre lì di fianco e non mi lasciava un minuto fino a che non rientrava mia moglie. Ciao Micio Kay sei stata una compagna indimenticabile grazie per tutto quello che ci hai regalato.
  72. Giusi

    la mia gatta sta cambiando atteggiamento da quando è entrata in agonia. fa sempre le fusa e socchiude gli occhi in segno pacificatorio: sembra dire sta succedendo qualcosa, non mi sto più come prima, non voglio mangiare, non ci e la faccio, vi voglio bene, accetto le vostre attenzioni anche se non sono mai stata coccolona, tenetemi compagnia, non so che succederà ma deve essere così. - ho letto sopra che qualcuno ha chiamato l'eutanasia "dlce morte", a parte che il veleno brucia non è indolore, a me sembra una morte ipertraumatica. la vera dolcezza è lasciare che si spenga sencondo natura. a meno che non sia sanguinante o rantolante. - certo a ucciderla "si fa prima" via il dente via il dolore, aspettare la naturale dipartita è un calvario, ma è più sereno per lei. io a forza nel trasportino per morire tra le mani di uno sconosciuto non la metto.
  73. Giulia

    Anche a me 3h fa' é mancato Flick dopo 18 anni insieme Era il mio "bimbo" e aveva una capacità intuitiva sorprendente (come tutti i gatti)Sono contenta di averlo accompagnato al Ponte con carezze e parole dal cuore ma ora inizierà la mia vera sofferenza ��

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty