I conigli possono mangiare la barbabietola?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Piccoli animali
I conigli possono mangiare la barbabietola?

I conigli possono mangiare barbabietole? , ma attenzione alle quantità. Quanti zuccheri contiene una barbabietola? La radice della pianta fornisce molta energia in quanto le barbabietole sono molto ricche di sostanze nutritive e zuccheri. Le barbabietole contengono anche grassi, proteine, un po' di calcio, fosforo e alcune fibre e gli alimenti così ricchi non vanno troppo bene per i conigli.

Nonostante tutti questi elementi salutari, le barbabietole e tutti gli altri tipi di radici dovrebbero essere somministrate in piccole quantità al vostro coniglio, infatti i conigli in natura non mangiano le radici.

Lavate accuratamente la barbabietola prima di tagliarla a pezzetti molto piccoli, potete dare anche la buccia ma tenete presente che il colore della barbabietola può macchiare il pelo del coniglio quindi è meglio darla dalla mano o in una ciotola.

La barbabietola è un ortaggio senza foglie e darne troppa al vostro coniglio può causargli diarrea e flatulenza così come per i broccoli e il cavolfiore si consiglia quindi di introdurla inizialmente in piccole quantità controllando le feci del coniglio nelle 24 ore successive: se notate che le feci sono molli o dei cambiamenti comportamentali interrompete la somministrazione di ortaggi a radice o qualsiasi altro tipo di verdura o frutta e date solamente fieno, pochissimo pellet con fibre e acqua.

Importantissimo! Non fatevi prendere dal panico se il giorno seguente l'urina del coniglio ha un insolito colore rosato: è assolutamente normale e capita anche a noi anche con le foglie della barbabietola.

È bene che i conigli mangino radici come barbabietole e carote?

coniglio mangia una foglia di barbabietola

Spesso immaginiamo che i conigli abitualmente si nutrano di radici come carote, barbabietole e ravanelli, in realtà i loro stomaci sono ancora adattati alla vita selvatica rischiando di diventare ipersensibili se non seguono una dieta adeguata.

Le radici non sono un buon alimento per i conigli che sono comunque in grado di digerirle anche se in natura normalmente non le mangiano. Le carote e la frutta hanno un elevato contenuto di zuccheri e vanno somministrate in piccole quantità oppure occasionalmente come premietti.

La dieta base di un coniglio è composta da fieno (80%), acqua e alcuni alimenti a scelta tra freschi o pellet. Gli alimenti freschi raccomandati (20%) comprendono:

  • frutta (10% del cibo fresco) di tanto in tanto potete dare della frutta.

  • verdura (90% del cibo fresco) che comprende:

  1. verdure a foglia (75% del cibo fresco) = 1 tazza per 1 kg di peso corporeo.
    I conigli, come qualsiasi altro erbivoro, hanno una preferenza per le verdure, specialmente per le verdure a foglia verde delle quali apprezzano il sapore ma soprattutto la consistenza in quanto amano sgranocchiare inoltre la parte fibrosa delle foglie apporta dei benefici ai loro denti.
  2. verdure non a foglia in quantità limitata come premio (15% del cibo fresco) = 1 cucchiaio al giorno per 1 kg di peso corporeo.

Potete somministrare queste quantità in un unico pasto o diviso in 2 - 3 pasti al giorno.

Se non avete verdure fresche a portata di mano o sono appassite in alternativa potete somministrare piccole quantità di pellet fresco ad alto contenuto di fibre.

I conigli possono mangiare le barbabietole cotte o in scatola? E i coniglietti?

Non date mai al vostro coniglio barbabietole cotte o in scatola. Perché? Perché contiene più amido, troppo sale (la barbabietola in scatola) e meno fibre ed inoltre macchia ancora di più. Troppi zuccheri e amidi modificano l'equilibrio batterico nel tratto intestinale del vostro coniglio quindi evitate il cibo cotto e preferite quello fresco.

I coniglietti non mangiano verdure fino alle 12 settimane di età, introducetene lentamente un tipo per volta e in piccole quantità (15 grammi) tenendo sotto controllo le feci nelle 24 ore successive.

Se preparate il succo di barbabietola in casa potete dare al coniglio la polpa che viene scartata facendo attenzione a non darne troppa infatti anche se risulta più fibrosa della barbabietola integra contiene ancora troppi zuccheri e amidi per un coniglio.

Le foglie di barbabietola e gli steli sono una buona fonte di calcio ma contengono anche molto acido ossalico pertanto non vanno dati ogni giorno ma soltanto una o due volte a settimana assieme ad altre verdure a foglia non ossaliche.

Ricordate sempre di non eccedere con qualsiasi alimento nella dieta del vostro coniglio e alimentatelo con moderazione, soltanto il fieno fa eccezione e potete darne a volontà.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 11 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty