I conigli possono mangiare il mais?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Piccoli animali
I conigli possono mangiare il mais?

Quando si cercano informazioni sul fatto se i conigli possano mangiare o meno il mais i risultati sono molto controversi, questo perché per alcuni conigli risulta indigesto da subito mentre per altri dopo un po'; la verità è che il mais non è velenoso ma è comunque rischioso per i conigli.

Ecco perché il mais (fresco, essiccato o cotto) non è sicuro per i conigli:

  1. I chicchi di mais (più altri tipi di semi) hanno una scorza indigesta per i conigli la quale ha una composizione diversa dalle pareti delle cellule vegetali (cellulosa e pectina); stiamo parlando del complesso polisaccaridico, che i conigli non possono effettivamente digerire. La preoccupazione principale con i chicchi di mais sono i blocchi intestinali e le ferite che le scorze appuntite possono provocare portando a conseguenze spiacevoli.
  2. I conigli non possono mangiare neanche il mais cotto sempre a causa della scorza che potrebbe causare un blocco intestinale inoltre a causa dell'elevato contenuto di amidi, carboidrati e zuccheri risulta indigesto per un coniglietto.
  3. Il mais fresco può essere problematico se mangiato in grandi quantità infatti non essendo secco può essere ingerito senza essere masticato troppo lasciando intatta la scorza e rischiando di provocare problemi intestinali in quanto la flora batterica di un coniglio ha difficoltà a scomporre le scorze.
  4. Quasi tutto il mais esistente non è 100% senza OGM.
  5. Il mais non ha un reale valore nutrizionale per i conigli (è solo un riempitivo).
  6. Il mais sembra possa contenere delle micotossine in grado di compromettere per sempre la salute di un coniglio.
  7. Le bucce di mais sono molto fibrose e difficili da masticare così come i filamenti del sedano e potrebbero rimanere incastrate nella trachea causando seri problemi. In generale, le bucce di mais sono piene di pesticidi per cui non esiste una buona ragione per darle ad un coniglio quando vi sono moltissime altre valide alternative tra cui scegliere.

Perché il mais per i conigli è così mal visto?

coniglio mangia il mais

Anche se conoscete persone che danno il mais (spighe di grano intere o altri tipi di mais, mais dolce, pannocchiette o mais essiccato) vi consigliamo di evitarlo sempre. Anche se pensate che "solo un paio di chicchi non faranno del male", "quantità moderate non possono fare danni" in realtà non è così, esiste infatti anche il rischio di un'improvvisa e rapida perdita di peso dalla quale sarà dura riprendersi per il vostro coniglietto.

La verità è che ci sono molte altre verdure che sappiamo essere sicure per i conigli quindi perché correre questo rischio? Oltre a ciò, eliminare il mais dall'alimentazione del coniglio non toglie nulla perché non contiene altro se non carboidrati amidacei naturali.

Ci sono un sacco di conigli là fuori che soffrono di problemi intestinali a causa delle scorze di mais, se ne hanno assunto una certa quantità e le loro feci sono praticamente dei pezzi di scorze di mais probabilmente bisogna ricorrere a delle cure veterinarie di emergenza; alcuni conigli sono fortunati e altri no.

Il coniglio è un lagomorfo, non un roditore. I conigli hanno sistemi digestivi unici e molto delicati e pur essendo erbivori, hanno esigenze dietetiche molto diverse rispetto ad altri erbivori. Il tratto digerente del coniglio assomiglia più a quello di un cavallo che a quello di un roditore quindi ha bisogno di grandi quantità di alimenti a basso contenuto di energia, come le fibre anche perché possono soffrire più di molti altri animali per l'eccesso di amidi e grassi.

Ecco perché il mais (fresco, essiccato o cotto) non è sicuro per i conigli I conigli hanno un organo eccezionale chiamato cieco nel quale le fibre fermentano quindi per garantire un regolare flusso intestinale è necessario fornir loro molte fibre vegetali (principalmente fieno), in questo modo lo stomaco e il cieco si svuoteranno correttamente, al contrario il cibo parzialmente digerito rimarrebbe fermo nell'intestino per un lungo periodo rischiando di causare stasi gastrointestinale e altri problemi di salute legati allo stomaco. Ricordatevi sempre che i chicchi di mais con le loro scorze sono completamente indigeste per i conigli.

Perché mangiare il cibo giusto conta così tanto per mantenere un coniglio sano?

Una dieta povera è la prima causa dei problemi digestivi nei conigli. Mantenendo gli alimenti ricchi di amido o non digeribili come le bucce di mais lontani dalla loro dieta si può ridurre notevolmente il rischio di malattie potenzialmente fatali come la stasi gastrointestinale. La maggior parte della dieta di un coniglio dovrebbe essere composta da alimenti ricchi di cellulosa, come fieno e verdure a foglia verde.

Non date mai cibo spazzatura al vostro coniglio. Evitate sempre: i fiocchi di mais, le patatine di mais, il pane di mais, il mais cotto, le pannocchie, i pop corn ma anche tutti i cibi ricchi di amido o zuccheri come legumi, fagioli (di qualsiasi tipo), piselli, mais, avena, grano, fiocchi d'avena, cereali per la colazione, pane, noci, pasta, patate o semi. Evitate inoltre qualsiasi cibo spazzatura come cracker, patatine, cioccolato, biscotti o qualsiasi altro tipo di zucchero raffinato.

Se il vostro coniglio ha ingerito del mais (o un altro cibo dalla lista sopra) e presenta gonfiore addominale, gas o costipazione (non producendo più escrementi), contattate immediatamente un veterinario. Qualsiasi cibo amidaceo, calorico, a basso contenuto di cellulosa è inutile per un coniglio a livello nutrizionale, l'amido contenuto nel mais e le scorze potrebbero causare una crisi digestiva.

Quando si tratta di somministrare verdure ai conigli dovreste dar loro soltanto ortaggi e verdure a foglia verde che sapete essere sicuri per loro, una dose ideale è circa una tazza al giorno con varie verdure ad integrare la loro dieta abituale.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty