Quanto tempo può resistere un criceto senza cibo e acqua?

Scritto da nella categoria Piccoli animali
Quanto tempo può resistere un criceto senza cibo e acqua?

Quanto tempo può resistere un criceto senza cibo e acqua? La risposta dipende da numerosi fatti. Cibo e acqua sono essenziali per ogni essere vivente. Ci sono alcuni animali che possono sopravvivere senza cibo e acqua per lunghi periodi di tempo. Questi animali tendono a conservare il cibo che consumano nelle loro guance o nella pancia. Ma i criceti non sono tra questi e hanno bisogno di una corretta dieta e una discreta quantità di acqua per sopravvivere.

Quanto tempo può resistere un criceto senza cibo e acqua – La triste realtà

È difficile stabilire una quantità precisa di giorni fino a cui un criceto può vivere senza cibo e acqua. Dipende principalmente dalla salute del criceto e dalla cura che riceve dal suo proprietario. In generale, un criceto sano può vivere senza gli elementi essenziali per circa tre o quattro giorni. Ma se il mammifero non ha ricevuto alcuna cura adeguata fin dall'inizio e non gli è stata garantita una temperatura ideale durante i primi mesi di vita, allora difficilmente sopravviverà per più di due giorni.

I criceti conservano il cibo e l'acqua

I criceti hanno guance espandibili che hanno la capacità di immagazzinare il cibo per un giorno o due. Ma non è grande come il torso di un cammello, non ci si può aspettare che conservino l'acqua per molti giorni. Questi tendono a conservare gli alimenti nei loro letti, e ciò li aiuta nel caso in cui si trovino nella loro gabbia e non fuori dalla loro case. Ma nel caso in cui un criceto sia abbandonato in una terra selvatica senza cibo ne acqua, allora questo potrebbe diventare un problema per loro.

Cosa mantiene sano un criceto

Generalmente un criceto vive per circa 3 anni e dipende dalla cura che ha ricevuto dai suoi proprietari durante i suoi primi mesi di vita. Mentre vi prendete cura dei criceti, dovreste assicurarvi che essi siano stati sottoposti a temperature adeguate e protetti da condizioni estremamente fredde o calde. È necessario assicurarsi che non gli venga somministrato cibo che contenga grasso in eccesso e si dovrebbe fornire cibo sano come pellet, semi, frutta, verdura e fieno di fleolo (Timothy Hay). È inoltre necessario tenerli lontano dall'acqua e proteggerli dal bagnarsi. Se il criceto si prende una polmonite allora c'è il rischio che diventi più debole. Ciò gli causerebbe dei problemi negli anni a venire.

Passi da intraprendere per un criceto rimasto senza cibo e acqua per diversi giorni

Una volta trovato un criceto che sembra sia debole e soffra di qualsiasi tipo di infezione è necessario assicurarsi di dargli subito dell'acqua per aiutarlo a sentirsi idratato. C'è la possibilità che possa essere malato e malnutrito. È anche possibile acquistare una soluzione elettrolitica in quanto aiuterebbe a fornirgli energia. Inoltre, aiutalo a rimanere idratato. È possibile utilizzare un contagocce per somministrare la soluzione via bocca. Non spingerlo mai all'interno della gola del criceto in quanto gli farebbe del male. Dal momento che il criceto si trova in uno stato di debolezza, somministrare una goccia alla volta e aspettare che ingoi prima di passare alla seconda goccia. È inoltre possibile acquistare la terapia intensiva Oxbow da alcuni negozi per animali domestici o presso lo studio di un veterinario e mescolarla con acqua. E' una cura efficace per un criceto debole.

Sintomi di disidratazione in un criceto

La disidratazione può essere davvero dura per il criceto in quanto non solo può farlo stare male, ma anche ucciderlo. Soprattutto durante le giornate estive, il mammifero può prendere un colpo di calore che può destabilizzarlo molto. Fornire una facile via d'accesso per l'acqua è essenziale per la vita di un criceto. Ma se viene lasciato senza acqua per tanti giorni allora inizierà a sentirsi debole. Per avere un'idea dello stato di disidratazione in un criceto, si può controllare pizzicando leggermente la pelle intorno al collo. Quando si lascia andare la pelle dopo la presa, la pelle dovrebbe tornare alla sua posizione normale. Se la pelle non ritorna alla sua posizione normale e ci mette tempo per recuperare intorno al collo allora fa sì che il criceto sia reidratato il prima possibile. Se non sai per quanto tempo il criceto è stato disidratato e il mammifero sembra essere malato, è consigliabile portarlo in una clinica veterinaria per fare un controllo. Il medico saprà suggerirti una buona soluzione reidratante che possa fornire i fluidi necessari al criceto.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty