Come prendersi cura di un cincillà

Scritto da nella categoria Piccoli animali - 1 commento
Come prendersi cura di un cincillà

I cincillà sono roditori curiosi e divertenti. Hanno un potenziale margine di vita che va dai 12 ai 20 anni, ma possono raggiungerlo unicamente se ricevono cure adeguate. Ciò include il sapere come nutrirli, come dar loro riparo e come capire quando necessitano di cure veterinarie!

Nutrire il vostro Cincillà

I cincillà hanno un apparato digerente molto sensibile, quindi è importante che seguano una dieta in grado di evitare che si ammalino. È anche necessario capire che queste creature sono conosciute come “fermentanti intestinali”. Ciò significa che, non digerendo completamente il cibo al primo passaggio nel sistema digerente, continueranno a mangiarlo tramite le proprie feci, così da trarre tutti i nutrienti contenuti nel cibo stesso.

Con cosa nutrirlo:

Stando a quanto afferma l’Ospedale di Animali Esotici di Chicago, i cincillà necessitano di una dieta ricca di fibre, composta principalmente da fieno di alta qualità accompagnato da piccole quantità di mangime di erba medica, che offre circa il 18% di proteine. Il vostro animale trarrà inoltre beneficio da porzioni ridotte di verdure a foglia.

Quanto nutrirlo:

  • Fieno: Lasciate che abbia sempre a disposizione del fieno fresco e pulito.
  • Mangime: Due tavolette al giorno saranno più che sufficienti per il vostro animale.
  • Verdure a foglia: Riempite una ciotola di verdura al giorno, ma evitate le crucifere perché possono provocare problemi digestivi di tipo gassoso.
  • Acqua fresca: Il vostro cincillà dovrebbe sempre avere acqua a disposizione. Invece di usare una ciotola aperta, equipaggiare la sua gabbietta con una bottiglia d’acqua. Così la manterrete più fresca e pulita.

Quando nutrirlo

Nutrire un cincillĂ 

I cincillà sono animali notturni, quindi si cibano per lo più durante la notte. Cercate di rifornire il vostro cucciolo di cibo e acqua verso sera, al tramonto, così che resti disponibile nel caso in cui si svegli affamato. Accertatevi poi di rimuovere i resti di verdura come prima cosa al mattino.

Evitate di dare da mangiare semi o chicchi assortiti

Gli assortimenti di semi e chicchi possono far ingrassare il vostro cincillà, che rischierebbe di riempirsi di questi ultimi senza assumere le fibre di cui ha bisogno per stare bene. Se proprio non riuscite a fare a meno di dargli questo tipo di cibo, limitatevi a una cucchiaiata una o due volte alla settimana. Una quantità più elevata potrebbe mettere a repentaglio il delicato equilibrio del sistema digerente del vostro cincillà.

Dare alloggio al vostro animale

Rendete l’ambiente domestico del vostro cincillà sicure e confortevole seguendo questi suggerimenti.

La gabbia ideale

La gabbia ideale per un cincillà dovrebbe essere strutturata in multi livelli, così da offrire a queste creature così attive maggiori possibilità per correre, saltare e fare esercizi. Sono consigliabili gabbie con fondi solidi perché quelle a griglia possono provocare ferite e piaghe alle zampe del vostro animale. Per collegare i livelli, optate sempre per rampe solide, perché anche le scalette possono essere pericolose.

Sistemate la gabbietta in una zona non soggetta a spifferi e con una buona illuminazione indiretta.

Temperatura e umidità

I cincillà possono facilmente restare vittime di colpi di calore, quindi badate bene che la temperatura dell’ambiente in cui il vostro animale vive non superi mai i 26 gradi. Anche alti livelli di umidità potrebbero rivelarsi problematici, quindi si raccomanda di mantenerli attorno al 40%.

Una lettiera sicura

Paglia e trucioli di pioppo sono una perfetta lettiera per il vostro cincillà.
Sarebbe invece meglio evitare trucioli di pino o cedro poiché i fumi che emettono possono risultare tossici per l’animale.

Pulire la gabbia

Rimuovete gli escrementi appena notate che si stanno accumulando. Una volta a settimana, fate una pulizia completa con una soluzione composta per metà da aceto e per metà da acqua, e cambiate la lettiera. Se avete due cincillà nella stessa gabbia, sarà necessario pulirla due volte alla settimana.

Accessori comuni

Il vostro cincillà sarà molto contento di avere i seguenti accessori:

  • Un nascondiglio che gli dia privacy mentre dorme.
  • Un bagno di polvere.
  • Una ciotola pesante, o che resti bloccata al suo posto, per il cibo.
  • Una bottiglia d’acqua con un tubo per bere.
  • Un’amaca.
  • Molteplici giochini in legno da mordere, fatto di legname sicuro come pioppo tremulo, bambù, manzanita o salice.

Esercizi necessari

I cincillà hanno molte energie da consumare e si raccomanda, quindi, che gli siano concesse almeno un paio d’ore di gioco fuori dalla gabbietta. Quanto agli esercizi da fare in gabbia, è consigliabile installare un’apposita ruota all’interno, così che l’animale possa utilizzarla in libertà.

Cura e pulizia

I cincillà non necessitano di cure particolari, ma è essenziale che facciano bagni di polvere.

Bagno di polvere

I cincillà sono molto pelosi ma la loro pelle è piuttosto grassa e ciò può far sì che si creino nodi. Per mantenere il pelo del vostro animale in buone condizioni, lasciate che faccia bagni di polvere almeno tre volte alla settimana. Sarebbe più opportuno che il cincillà potesse fare i bagni in un luogo diverso dalla gabbietta, così che la polvere non si disperda al suo interno.

  1. Riempite il bagno con circa 3cm di apposita polvere e sistematelo in un’ampia vasca.
  2. Mettere il cincillà nella vasca e tenetelo d’occhio per assicurarvi che vada nel bagnetto.
  3. Lasciatelo rotolare nella sabbia per circa cinque minuti, dopo di ché fatelo uscire.
  4. Concedetegli qualche minuto per pulirsi e rimuovere la polvere in eccesso dal manto, e poi rimettetelo nella gabbia.

Socializzate col Vostro cincillà

Socializzare col vostro animale gli fornisce tutti gli stimoli mentali e fisici di cui ha bisogno.

Passate del tempo insieme

Per rimanere docili e addomesticati, i cincillà necessitano di interagire regolarmente con i loro compagni umani. Concedetevi quindi almeno 30 minuti al giorno per tenere il vostro cincillà in braccio e interagire con lui. In genere sarà opportuno che ci si ritagli questi momenti alla sera perché, come già detto, i cincillà sono creature notturne.

Il vostro animale sarà più propenso ad abituarsi agli esseri umani se lascerete la sua gabbia a contatto con le persone nel pomeriggio.

Il modo corretto di tenere un cincillà

I cincillà tendono a dimenarsi, quindi è fondamentale tenerli in modo corretto per evitare di ferirli. Accertatevi di prenderlo sempre appoggiando una mano sotto il suo petto e l’altra sotto il sedere. Tenetelo stretto a voi, vicino al vostro corpo, per farlo sentire sicuro e far sì che non cerchi di divincolarsi.

Attenti agli altri Animali

I cincillà sono molto socievoli e amano la compagnia dei propri simili, ma è rischioso lasciarli interagire con altri animali. Cani e gatti non sono compagni sicuri per un cincillà, quindi teneteli lontani dal vostro animale, specialmente se lo fate giocare fuori dalla gabbietta.

Cure Sanitarie

Fate eseguire un controllo del vostro cincillà appena preso e procedete con esami annuali a meno che il vostro animale non mostri segnali di malattia. In tal caso, portatelo da un veterinario appena possibile.

Di seguito, alcune delle malattie a cui i cincillà sembrano essere più facilmente soggetti:

  • Disturbi Gastrointestinali: I possibili sintomi sono scarso appetito, letargia, costipazione e diarrea.
  • Malattie Respiratorie: Attenti a respiri faticosi, starnuti, nasi colanti e tosse.
  • Colpi di calore: Tenete d’occhio il vostro cincillà per notare se mostra letargia, respiro affannato o altri comportamenti inusuali.
  • Tigna: Fate attenzione a possibile perdita di pelo attorno a orecchie, zampe posteriori e naso. Potreste anche notare delle chiazze nel manto del vostro animale. Fatelo curare immediatamente dal veterinario, perché la tigna può essere trasmessa anche agli esseri umani.
  • Denti troppo lunghi: I denti dei cincillà crescono di continuo, e ciò può creare problemi durante i pasti. Badate bene alla presenza di salivazione o difficoltà nella masticazione. Fate sì che il vostro cincillà abbia sempre del legno da masticare e che segua una dieta corretta fatta di fieno e mangime. In tal modo dovreste tenere la crescita dei suoi denti sotto controllo. E’ comunque opportuno portarlo a controllo dal veterinario di tanto in tanto.
  • Blocco del Tratto Urinario: Si tratta di un problema che insorge maggiormente negli esemplari maschi. Campanelli d’allarme sono urina mista a sangue e qualsiasi altro segno che il vostro cincillà abbia difficoltà ad urinare.

Prima di tutto, Informatevi!

I cincillà sono creature affascinanti, ma non sono animali domestici adatti a tutti.


Se può soddisfarvi avere un animale con cui potete generalmente giocare solo alla sera, e se pensate che i rumori dei suoi esercizi notturni non vi tireranno giù dal letto, allora provate a spendere del tempo con uno di questi adorabili roditori per vedere se si tratta davvero dell’animale adatto a voi.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 30 persone con una media di 4.8 su 5.0)

1 Commento

  1. Jack

    Ottimi consigli io ho appena regalato un cincilla a mia moglie è bellissima e coccolona.
    Se ha altri validi consigli le pregherei di scrivermi.
    La nostra piccola ha 2 mesi di vita mi chiedevo sa dirmi quando è quanta verdura possiamo dargli e che tipi.
    Grazie la saluto.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty