Il tuo cane è intimorito dal mondo esterno?

Scritto da nella categoria Cani
Il tuo cane è intimorito dal mondo esterno?

La maggior parte dei cani volentieri esce fuori di casa ad ogni opportunità, e molti cani capiscono quando è ora di andare a fare una passeggiata, anche solo dal vedere il guinzaglio, o dal modo in cui metti giù il giornale o anche solo dal tuo sguardo quando state per uscire di casa, e di conseguenza manifestano una grande gioia!

Tuttavia, alcuni cani non sembrano davvero eccitati all’idea di andare all’esterno, e lo eviteranno ad ogni costo; il che potrebbe esser anche dato da qualche problema di salute, un’avversione verso il maltempo, o, in certi casi, la pura paura di affrontare il mondo esterno.

Se il tuo cane rientra in quest’ultima categoria, è un grosso problema poiché rende tutte le passeggiate e le gite per compiere i propri bisogni fisiologici troppo stressanti e sgradevoli sia per il cane sia per il proprietario, in aggiunta al fatto di privare il cane dei molti vantaggi che provengono dalle interazioni sociali esterne. Quindi, se il tuo cane è intimorito dal mondo esterno, come puoi risolvere questo problema? Continua a leggere per scoprirlo.

Cosa spaventa il tuo cane?

Come con ogni problema comportamentale, per risolvere il problema è essenziale scoprirne appunto il motivo da cui nasce tutto. Questo può variare di caso in caso, e molto probabilmente ci vorrà tempo per scoprire la causa scatenante, particolarmente se non si accudisce il cane dalla nascita, poiché non si conosce il suo intero passato.

Alcuni dei fattori più comuni che impediscono al cane di trascorrere piacevolmente del tempo fuori, o che spaventano una volta all’esterno possono includere:

  • Sentirsi minacciato dalla presenza di un altro cane o l’abbaiare dei cani vicini.
  • Sentirsi in pericolo su scale o superfici che devono oltrepassare per uscirne fuori.
  • Un avversione verso il maltempo, in particolare contro grandine e fulmini, che intimidiscono anche il più coraggioso tra i cani.
  • Paura dell’ignoto, e ansia generale.

Non tutti i cani che si sentono a disagio nel mondo esterno avranno un problema che è riconducibile ad una evidente causa scatenante, e la paura del mondo esterno potrebbe esser data dalla mancanza di esposizione allo stesso, inadeguate socializzazioni, scarse cure o precedenti maltrattamenti; qualsiasi cosa che potrebbe far sentire il tuo cane insicuro.

Ci sono vari modi per affrontare questo problema e recuperare l’entusiasmo del tuo cane per gli spazi aperti, purtroppo vi sono altrettanti inganni che peggiorano solo il problema anziché risolverlo, ma affronteremo questo argomento nella sezione finale, per ora, ecco alcuni suggerimenti su come gestire il problema.

Desensibilizzare il tuo cane rispetto alle cause scatenanti

La terapia di desensibilizzazione implica l’esposizione in maniera graduale alla radice della loro paura durante un periodo esteso di tempo incrementando il livello di esposizione molto lentamente, così da non spaventarli. Questo procedimento richiede tempo e lavoro per ottenere risultati, ma una volta ottenuti sono permanenti e molto effettivi.

Controcondizionamento

La terapia di controcondizionamento consiste nel lavorare con il tuo cane per cambiare la sua risposta emotiva verso le sue paure, in modo da trasformare le sue associazioni negative in positive.

Ad esempio, se il tuo cane associa il mettere il guinzaglio a qualcosa che non gli piace o che lo intimorisce, prova a usare una delizia, uno snack per trasformare la sua reazione verso il guinzaglio in un’associazione di esso con un premio, finché non comincia a vederla in maniera positiva. Ripeti questo procedimento per ogni stadio del problema che ancora elargisce una reazione negativa dal tuo cane.

Acchiappa un amico

Assumendo che il tuo cane non abbia paura della maggior parte degli altri cani, prendere un amico canino per aiutarli può essere utile. Se il tuo cane ha un amico canino con cui trascorre piacevolmente il tempo, invitalo a casa tua e preparali insieme per una uscita esterna.

Non solo l’altro cane distoglierà l’attenzione del tuo cane verso le sue paure, ma il tuo cane avrà modo di imparare osservando le reazioni dell’altro cane, e vorrà sapere il motivo della sua felicità e della sua esaltazione verso il mondo esterno; questo lo indurrà a cambiare punto di vista rispetto agli spazi aperti e possibilmente, afferrare l’entusiasmo dell’altro cane!

Inganni da evitare

E’ fin troppo facile sabotare tutto il buon lavoro con pochi e semplici errori, ma una volta conosciuti, puoi benissimo evitarli! Entrambi i seguenti comportamenti o reazioni da parte tua aiuteranno a rinforzare la paura del tuo cane e far regredire il progresso fatto, annullando tutto il buon lavoro:

  • Rimproverare il tuo cane per la sua paura, o cercare di costringerlo ad uscire per forza fuori. Nessun cane è riuscito a risolvere un problema essendo più intimorito del suo proprietario che della causa scatenante! Non urlare al tuo cane, non maltrattarlo e non esser troppo duro con lui, non importa quanto ti stia recando disturbo.
  • Portare in braccio il tuo cane fuori può sembrare la via più facile e con minor opposizione verso l’uscita, ma questo non farà assolutamente niente per risolvere permanentemente il problema del tuo cane! Anzi, il tuo cane potrebbe associare l’esser portato in braccio con la paura degli spazi aperti, aggiungendo un altro problema a quello già esistente!

Il tuo cane ha bisogno di imparare come affrontare il mondo esterno da solo, e tu devi aiutarlo a riuscirci, anziché scatenare la loro paura.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 5 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty