I cani possono riconoscere i propri familiari?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
I cani possono riconoscere i propri familiari?

Gli umani sono molto bravi ad antropomorfizzare i propri compagni animali, cioè attribuire comportamenti, emozioni e motivazioni umane alle cose che fanno, quando in realtà il comportamento o la reazione in questione potrebbero significare qualcosa di diverso in termini animali! Tuttavia, poiché umani e cani sono mammiferi che hanno vissuto in compagnia, e hanno fatto affidamento gli uni sugli altri per millenni, ci sono anche molte cose simili tra le due specie, che ci hanno aiutato a vivere fianco a fianco o che si sono sviluppate nel tempo per questa situazione di convivenza.

Una vecchia battuta dice che col tempo, cani e padroni finiscono per assomigliarsi poiché condividono casa e stile di vita, anche se quest'affermazione dovrebbe essere presa con le pinze e non è affatto vera per tutti i cani e proprietari! Quando si tratta di come i cani si relazionano e interagiscono tra loro in termini di cosa capiscono e cosa sanno istintivamente, tendiamo a non avere la minima idea!

Una domanda comune riguardo ai cani e alle loro interazioni e relazioni è se i cani sanno di avere o riconoscono i propri parenti, sia quelli con cui sono stati a contatto per tutta la vita, sia quelli che sono stati lontani per anni.

Per esempio, una cagna riconosce i suoi cuccioli dopo che sono stati svezzati e separati da lei per anni? I cani che si riuniscono sanno di essere fratelli? In quest'articolo tenteremo di rispondere a queste domande. Continuate a leggere per saperne di più.

Riconoscimento tra fratelli

Iniziamo con i fratelli, loro stanno insieme per i primi mesi di vita, quindi passano questo vitale momento formativo delle loro vite conoscendo bene fratelli e sorelle.

Tuttavia, che si riconoscano o meno da adulti dopo essere stati separati, dipenderà da cosa succede durante i momenti cruciali dei primi mesi di vita del cucciolo.

I cuccioli che stanno insieme o si vedono regolarmente per i primi quattro mesi di vita e non vengono separati prima delle 16 settimane possono e si riconoscono da adulti, certamente fino a qualche anno. Però, se i fratelli hanno raggiunto i sei o sette anni senza rivedersi, potrebbero non riconoscersi.

I cuccioli che sono separati prima di raggiungere le 16 settimane, per esempio a 12 settimane quando i cuccioli vengono spesso dati in adozione, hanno meno possibilità di riconoscersi.

Riconoscimento dei genitori

famiglia di cani

Non tutte le cucciolate stanno con il loro padre e se lui non è nei dintorni durante i primi mesi di vita dei cuccioli, dopo non si riconosceranno i cani non avranno una conoscenza istintiva o un ricordo dell'odore della loro parentela.

Quando invece si tratta delle madri, i cuccioli si ricorderanno di lei e sapranno riconoscerla fino all'adolescenza e forse anche oltre se sono rimasti con lei per il periodo standard e non sono stati svezzati in anticipo o allevati in cattività. Più i cuccioli stanno con la madre, più a lungo si ricorderanno di lei.

Gli istinti materni della madre e ovviamente gli ormoni di gravidanza e parto si assicurano che la madre e i cuccioli formino un legame che aiuterà a fissare il ricordo dei cuccioli nella mente della madre. Tuttavia è più difficile che la madre riconosca i suoi cuccioli anni dopo lo svezzamento, che per i cuccioli riconoscere lei!

Parenti alla lontana

Cugini e altri parenti alla lontana potrebbero essere riconosciuti per aspetto e odore se il cane in questione ha incontrato i cuccioli da piccoli, ma i cani non hanno alcuna abilità istintiva per "sapere" che un altro cane sia imparentato con loro i loro unici punti di riferimento sono vicinanza, familiarità e ricordi di esperienze passate.

Dopotutto, se voi aveste un cugino che non avete mai conosciuto o che non vedete da decenni e gli passaste accanto per strada, non sviluppereste una consapevolezza improvvisa dei geni che condividete a meno che non assomiglino molto a voi o a uno dei vostri parenti!

Cani non imparentati

È interessante notare che un cane avrà un livello di ricordo simile per qualsiasi cane che vedeva regolarmente per i primi 4 mesi di vita, come con il padre e la madre, anche se questo cane non è un parente. Questo significa che se avete un cane non imparentato che vive con la cucciolata e i cuccioli non vengono adottati fino alle 16 settimane, loro probabilmente riconosceranno il cane non imparentato che conoscevano da piccoli proprio come con i cani imparentati provenienti dallo stesso periodo!

I cani sono animali sociali

Come detto all'inizio dell'articolo, gli umani hanno un'incredibile capacità di antropomorfizzare gli animali, e se facciamo incontrare dei fratelli o parenti stretti dopo un'assenza, tutti gli umani coinvolti probabilmente cercheranno segni di riconoscimento e amore familiare e spesso li troveranno!

É importante ricordare però, che dopotutto i cani sono animali molto sociali, di solito adorano incontrare altri cani, andarci d'accordo e giocare con loro, quindi se i cani imparentati sembrano divertirsi molto insieme, probabilmente non sarà solo perché sono imparentati!

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty