La dieta BARF per Gatti

Scritto da nella categoria Gatti - 1 commento
La dieta BARF per Gatti

Vorresti che il tuo gatto:

  • Non producesse feci molto odorose?
  • Avesse un pelo luminoso?
  • Avesse scintillanti denti bianchi?
  • Non avesse un alito cattivo?
  • Avesse in generale una vita più salutare?

Se la tua risposta è SI' a tutte le precedenti domande, allora sei nel posto giusto. Il tuo gatto può sopravvivere col cibo del supermercato, ma può trarre molti più benefici con una dieta appropriata.

I gatti sono carnivori, il che significa che sono mangiatori di carne e che ne hanno bisogno per sopravvivere. Il cibo commerciale contiene solo il 4% di carne (che in realtà include derivati di carne di cui le aziende non indicano la provenienza).

Gattini

I gattini passano facilmente alla dieta BARF. Quando ho portato a casa i miei due gattini di 8 settimane, non avevano mai mangiato cibo commerciale, per cui ho potuto introdurli direttamente alla dieta BARF. Tuttavia, se il tuo gattino è molto schizzinoso, segui i passi successivi per fare il cambio.

Come nutrire un gattino

E' praticamente impossibile dare troppo da mangiare a un gattino: hanno dei livelli di attività molto elevati, utilizzando molte energie hanno bisogno, per questo, di molto cibo. Puoi nutrire un gattino finché vuole, anche con molti pasti differenti. Se il tuo gattino è meno attivo, allora dovrai nutrirlo di meno.

Il cambio

La transizione verso la dieta BARF può richiedere del tempo. Perseveranza e pazienza sono essenziali con la maggioranza dei gatti, tuttavia potresti essere fortunato: il tuo gatto potrebbe voler mangiare un po' di pollo crudo direttamente (o magari lo ha rubato dalla ciotola del cane!).

Il cambiamento di alimentazione del gatto è molto diverso da quello del cane: il gatto mangerà sempre quando sarà affamato, per questo motivo sarà semplice vederlo mangiare qualsiasi cosa abbia davanti.

I gatti NON si possono forzare, niente tacchino crudo per loro!

I gatti devono mangiare, altrimenti inizieranno a distruggere le loro stesse proteine, una cosa davvero molto pericolosa. Per questo motivo, ti invitiamo a leggere quanto segue circa il cambiamento di alimentazione e preparati a stare calmo: ne varrà la pena alla fine dei conti!

Come lo alimenti?

Crocchette no-stop
Se il tuo gatto è abituato a un buffet all you can eat della durata di 24 ore quotidiane, la prima cosa che dovrai fare è iniziare a impostare i tempi per i pasti. Questo non significa smettere di dargli crocchette all'improvviso, piuttosto dovrai limitare l'accesso alla sua ciotola, impostandolo a orari precisi, in modo da rendere il cambiamento più semplice.

(Se il tuo gatto segue già la dieta BARF, non devi osservare i seguenti passaggi!) Una volta che i tempi per i pasti sono fissati, dovrai gradualmente cambiare la sua alimentazione scegliendo cibo umido di ottima qualità. Di nuovo, questa cosa può richiedere molto tempo, per cui stai tranquillo! Ciò è dovuto al fatto che le crocchette e il cibo crudo hanno consistenze completamente differenti, optare per qualcosa che abbia una consistenza simile, renderà il passaggio alla dieta BARF molto più semplice, una volta abituato il gatto a mangiare solo cibo umido.

Un mix di crocchette e umido?
Se originariamente davi al tuo gatto un mix di crocchette e umido, puoi togliere le crocchette e dargli solo l'umido. Se il tuo gatto mangia solo crocchette, allora è meglio iniziare a introdurgli il cibo umido lentamente, aggiungendone un poco alla volta e mischiandolo con le crocchette. Ti basterà aumentare gradualmente la quantità dell'umido fino a dargli solo quello.

Queste sono linee guida generali, quindi osserva sempre il tuo gatto: ogni gatto è differente, ciò che funziona per uno, potrebbe non funzionare per un altro.

Cibo umido?

Il passo successivo è iniziare ad aggiungere un po' di cibo crudo al suo umido. Gradualmente, aumenta la quantità del crudo e riduci quella dell'umido, fino a dargli cibo crudo al 100%. I gatti potrebbero comunque essere schizzinosi e la cosa potrebbe richiedere un po' di tempo. Potresti dover diventare esperto nel riconoscere i pezzi di carne cruda nell'umido: è risaputo che molti gatti non riconoscono il cibo crudo perché è meno odoroso rispetto all'umido/alle crocchette. Potresti aggiungere un po' di brodo di ossa al mix o cospargerlo di crocchette sminuzzate. Se non ci sono risultati, un'altra idea potrebbe essere quella di aggiungere del pollo lesso all'umido e gradualmente ridurre il tempo di cottura, fino a darglielo crudo, e ridurre anche la quantità di umido. Alcuni gatti, inoltre, non amano mangiare il cibo da una ciotola, prova a utilizzare un piatto con pezzi di carne sparsi.

RICORDA: chi va piano va sano e va lontano

Una volta che il tuo gatto ha cambiato completamente la sua alimentazione, dovrai sapere come bilanciare correttamente i suoi pasti.

Con cosa nutrirlo?

La dieta dovrebbe essere composta dall'80% di carne, dal 10% di ossa e dal 10% di frattaglie (il 5% deve essere fegato).

I gatti amano molto le alette di pollo, i colli di pollo, carcasse di pollo, costolette di agnello e, talvolta, prede intere, come galline o anatre morte da un giorno. Possono avere diversi tipi di proteine, dipende generalmente da ciò che sei in grado di fornirgli: pollo, manzo, agnello, anatra, capra, coniglio, piccione, pesce, addirittura cervo o anche uova crude. Ricorda che la chiave per introdurre nuovi alimenti, è la pazienza. Ci sono solo due differenze quando si tratta di alimentare i gatti con dieta BARF: la prima è che non c'è bisogno di dar loro frutti o vegetali, la seconda è che i gatti hanno bisogno di taurina per sopravvivere.

Cosa è la taurina?

La taurina è un tipo di amminoacido. Gli amminoacidi formano i costituenti principali delle proteine. La taurina si trova esclusivamente nelle proteine di origine animale. È fondamentale per la vista, per la digestione, la funzione cardiaca e per un sistema immunitario in salute. La taurina è un amminoacido essenziale per il gatto.

Come essere sicuri di dare abbastanza taurina al gatto?

Quando si tratta di taurina, è difficile eccedere con il proprio gatto. Se non è necessaria, viene espulsa tramite le urine.

La taurina si trova nei muscoli più scuri come il cuore (che ne contiene la maggior parte) e le carni delle cosce (pollo, tacchino), basta essere certi, dunque, di dare sufficienti carni di questo tipo. Il coniglio contiene la minor quantità di taurina.

Tagliare la carne riduce la quantità di taurina perché gli amminoacidi sono esposti ai batteri che ne distruggono l'ammontare. Pezzi molto grossi di carne contengono più taurina dato che l'esposizione ai batteri è minore.

Quanto cibo dare?

Ogni gatto è differente e dovrai regolarti in base all'attività del tuo gatto, alla sua età, al suo peso. In linea di massima è necessario comunque fornire al gatto il 3%-5% del suo peso. Se il gatto è in sovrappeso, la quantità dovrà essere di conseguenza ridotta.

Un sacco di cacca

La cacca è uno dei migliori metodi per capire se l'alimentazione è corretta. Se la cacca è dura e bianca, allora starai dando al tuo gatto troppe ossa. Dall'altro lato, se la cacca è liquida, il gatto potrebbe aver mangiato troppe interiora. Sfrutta la cacca del tuo gatto per orientarti con la sua alimentazione.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 18 persone con una media di 4.9 su 5.0)

1 Commento

  1. Donata

    Ho letto che il congelamento distrugge la taurina, è vero? Inoltre qui non si accenna a qualche dettaglio importante, come il fatto che la carne andrebbe congelata al più presto, per fermare l'aumento dei batteri

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty