I benefici della dieta crudista per il vostro gatto

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti - 1 commento
I benefici della dieta crudista per il vostro gatto

I gatti sono predatori, si sono evoluti per mangiare le prede e soprattutto per mangiarle crude. Cucinare il loro cibo degrada i nutrienti della carne, causando perdite di vitamine, minerali e aminoacidi. La carne utilizzata negli alimenti per animali domestici viene cotta ad elevate temperature che fanno disperdere tute le sostanze nutritive importanti, da dover aggiungere successivamente. Un'integrazione di questo tipo non è corretta poiché esistono nutrienti che non possono essere sostituiti.

I gatti allo stato selvatico mangiano spesso la preda intera, se è piccola, e mangiano tutto a parte l'intestino delle prede molto grandi. Ciò include anche le ossa, digeribili e fonte primaria di calcio. Cucinare le ossa non solo ne riduce i nutrienti, ma rende pericolosa l'ingestione poiché l'osso diventa molto fragile.

Assicurare ai vostri gatti una dieta modellata su ciò che mangerebbero in natura, ha molti vantaggi. Per entrambi.

  • Digestione migliore
  • Riduzione dell'odore e della quantità di feci
  • Pelo sano con meno perdita
  • Maggiore energia
  • Perdita di peso, se in sovrappeso
  • Salute dentale migliore
  • Salute urinaria migliore

Digestione migliore

I gatti sono carnivori e devono obbligatoriamente mangiare carne. I loro sistemi digestivi sono adatti per una dieta a base di carne: hanno un tratto digestivo breve e acido,capace di digerire adeguatamente della carne cruda in circa 12 ore. Questo dà poco tempo ai batteri di proliferare, per questo motivo i gatti sono resistenti alle intossicazioni alimentare.

I gatti non hanno necessità di carboidrati e non li digeriscono molto bene. Una dieta a base di carne cruda è sicuramente più digeribile di una vegetale: essendosi evoluti mangiando cibo senza carboidrati, hanno un sistema enzimatico molto poco sviluppato per poterli digerire. Questo aspetto è molto diverso rispetto a quello degli esseri umani o dei cani, capaci di digerire i carboidrati molto meglio.

Riduzione dell'odore e della quantità di feci

Quando i gatti mangiano correttamente, il loro corpo utilizza la maggior parte del cibo, per questo le feci risultano meno voluminose, addirittura dimezzate. Inoltre, tenderanno ad evacuare meno, circa una volta al giorno, producendo feci spesso secche, a volte friabili, e poco odorose. In natura, ciò ha molta importanza per un predatore così piccolo, che non deve rischiare di attirare altri predatori. Feci particolarmente pungenti dal punto di vista dell'odore, rappresentano un chiaro annuncio della propria presenza.

Quando i gatti mangiano troppi carboidrati, si attivano i sistemi digestivi per poterli eliminare. Dato che molto di ciò che mangiano non viene trattato, la quantità di rifiuti risulta molto maggiore di quello che dovrebbe essere: pozzanghere maleodoranti e disgustose nella lettiera, per questo, sono all'ordine del giorno.

Pelo sano con meno perdita

Dopo qualche settimana dal passaggio alla dieta crudista, si può notare un pelo molto più morbido e setoso nel gatto. I gatti hanno bisogno di acidi grassi insaturi, omega-6 e omega-3: devono provenire da fonti animali, dato che i gatti hanno una capacità limitata di prenderli da precursori di origine vegetale. Questi acidi grassi essenziali contribuiscono alla salute della pelle e del pelo, riducendo la perdita di pelo e l'incidenza delle palle di pelo.

Maggiore energia

Dopo il passaggio alla dieta crudista, si nota un'energia maggiore nei propri gatti: anche i più pigri inizieranno a correre e giocare! Con una dieta appropriata alla loro specie, i gatti avranno sempre più energia tratta dal proprio cibo.

I gatti sono sanno utilizzare al meglio le proteine per il loro fabbisogno energetico: essenzialmente, bruciano le proteine, trasformandole in energia nel fegato, con un processo chiamato gluconeogenesi. Cani e umani bruciano allo stesso modo le proteine, in base, però, alla quantità presente nel proprio cibo. I gatti non lo fanno: massimizzano sempre la possibilità, per questo motivo hanno bisogno assolutamente di proteine di ottima qualità tratte da fonti di origine animale.

Perdita di peso

Se il vostro gatto è in sovrappeso, probabilmente potrebbe trarre molto giovamento da una dieta crudista. I gatti mangiano troppo se seguono una dieta impropria, perché tendono a sopperire alle carenze nutrizionali, mangiando di più. Di solito, seguendo una dieta crudista, tendono a mangiare molto meno in quanto sostanzialmente soddisfatti: non avranno fame per tutto il tempo. I gatti che sono abituati a svegliarvi nel cuore della notte perché hanno fame, inizieranno a dormire di fianco a voi, perché l'aumento di energia li aiuterà a bruciare più calorie.

Salute dentale migliore

Proprio come nell'uomo, la salute dentale nei gatti dipende in parte dalla genetica. I gatti, di natura, non soffrono di problemi alle gengive né di perdita dei denti per parodontite. Perché? Perché masticano ossa crude, carne, tessuti connettivi della pelle e pelliccia, che aiutano a mantenere i denti puliti. I carboidrati, infatti, tendono a creare uno strato di amido che promuove l'accumulo di placca e favorisce le malattie gengivali. Il cibo molto ricco di carboidrati non aiuta a controllare il tartaro: ridurli o eliminarli dalla loro dieta, aiuterà a mantenere sotto controllo la salute dentale e, fornendo al gatto delle ossa crude e polpose da masticare, sarà come dargli uno spazzolino naturale. Ciò è molto importante perché i batteri da infezioni dentali possono diffondersi al resto del corpo.

Salute urinaria migliore

Le diete crudiste hanno un elevato tasso di umidità, di circa il 65-70%, che imita quello delle prede naturali. Un topo ha il 65-75% di umidità. Gli alimenti a basso contenuto di acqua, carichi di carboidrati, come il cibo secco, provoca la presenza di urine alcaline e una disidratazione cronica. Questo può procurare infiammazioni alle vie urinarie, non presenti nei gatti che vivono allo stato brado e si nutrono di prede intere.

Tranquillità

Forse il principale vantaggio della dieta crudista è la tranquillità che assicura: rendendosi conto che i gatti si sono evoluti per mangiare dei cibi naturali, molte persone hanno iniziato a preoccuparsi del cibo altamente trattato che si trova in commercio. Le diete crudiste sono differenti: gli ingredienti sono semplici e facili da identificare, la lavorazione è minima, sia se è fresco o congelato. È possibile, in sostanza, sapere sempre con cosa si sta alimentando il proprio peloso.

La carne cruda è l'alimento naturale del gatto ed è la regola d'oro della dieta di qualsiasi carnivoro.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 4.8 su 5.0)

1 Commento

  1. MARILENA CIARLONE

    MOLTO INTERESSANTE

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty