Perché i Cani si trovano bene con alcune persone, ma con altre No?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Perché i Cani si trovano bene con alcune persone, ma con altre No?

Questa è una cosa che sarà familiare a chiunque abbia un cane – le strane simpatie e antipatie che i cani mostrano per certe persone, a volte a caso. Quasi tutti conosciamo quella persona che sembra essere una calamita per i cani, colui per cui i cani fanno la fila per salutarlo. Ma conosciamo anche quelle persone che proprio non si trovano bene con i cani, nonostante ci provano!

Quindi, perché i cani provano simpatie e antipatie? Da cosa dipende? Ci sono diversi fattori che determinano ciò che i cani pensano di determinate persone, e li osserveremo nel dettaglio in questo articolo. Continua a leggere per saperne di più.

L'ambiente

Innanzitutto, l'ambiente in cui un cane incontra una persona per la prima volta può davvero fare la differenza. Un cane timido potrebbe sentirsi più a suo agio se incontrasse la persona nel loro territorio perché vedono casa loro come un posto sicuro, mentre a un cane possessivo potrebbe non piacere vedere un estraneo nel proprio spazio personale. Alcuni cani preferiscono il territorio neutrale, mentre altri trovano che gli stimoli in un ambiente esterno siano troppo e che quindi non può riuscire a concentrarsi sul conoscere nuovi amici.

Interazioni con il padrone

Il modo in cui il padrone interagisce con la persona gioca un grande ruolo in come la vede il cane. Se tra i due c'è un buon rapporto e ridono, il cane vedrà la persona come una figura positiva – ma in alcuni casi potrebbe verificarsi l'effetto opposto... il cane potrebbe essere geloso del proprio padrone!

Altezza e stazza

Le persone alte e robuste a volte vedono anche i cani più problematici sottomettersi a loro senza alcun comando, ma comunque per i cani piccoli, timidi o nervosi una persona grande o comunque fisicamente imponente potrebbe renderli più reticenti a interagire piuttosto che con una persona più piccola. Sedersi o inchinarsi a livello del cane potrebbe aiutare.

Movimenti e azioni

Movimenti lenti e delicati aiuteranno un cane a rilassarsi e a vederti come un amico piuttosto che come una minaccia. Mentre le persone che hanno poca grazia, usano molto il linguaggio del corpo e si muovono con movimenti svelti e netti potrebbero mettere a disagio i cagnolini timidi.

Linguaggio del corpo discreto

Il linguaggio del corpo può essere talvolta discreto, rendendolo così più difficile da decifrare o controllare. Spesso questo succede con le persone che hanno paura dei cani – possono fare di tutto per non farlo vedere, ma i cani capiscono e sono scoraggiati all'idea dell'interazione.

Tuttavia, per quanto riguarda i cani nervosi o timidi, questo potrebbe aiutarli a non vedere la persona come una minaccia e di conseguenza ciò li incoraggia all'interazione;

Inoltre, coloro che hanno paura dei cani di solito evitano il contatto visivo con il cane, mentre chi vuole farci amicizia lo cerca con lo sguardo. Il contatto visivo indiretto è l'apice del galateo canino, ma anche questo, potrebbe avere l'effetto opposto!

Comandi vocali e tono della voce

Il tuo accento, il modo di parlare e il tono della voce hanno un effetto ben preciso sul cane, e anche i cani, proprio come le persone, hanno le loro preferenze su accenti e toni di voce! Una persona che ha un accento o un tono che il cane associa a cose belle, è più probabile che riceva un saluto dal cane!

Altri comandi dei cani

I cani imparano molto osservando o interagendo con gli altri cani, quindi il comportamento e le risposte degli altri cani possono influenzare direttamente come qualsiasi cane risponde a te! Se al parco c'è una persona che gioca sempre con loro o che porta loro sempre dei piccoli 'premi', è molto probabile che faranno la fila per salutarla!

Galateo della comunicazione

Il modo nel quale approcci e comunichi con il cane sarà importante per determinare la sua reazione, ed è per questo che è bene imparare il galateo della comunicazione canina.

Evitare il contatto visivo diretto, usare incoraggiamenti vocali, avvicinarsi da un lato e lasciare che il cane venga da te per odorarti sono molto più efficaci di avvicinarsi a un cane e accarezzarlo!

Cibo e premi

Quando si tratta di far fare qualcosa a un cane, il cibo e i premi aiutano tanto. Non solo sono ottimi strumenti per allenare il cane, ma sono anche molto efficaci per... ricattarli! Se stai provando a convincere un cane, fare in modo che ti associno con premi, giocattoli e cibo servirà!

Persistenza

Infine, insistere di solito porta i suoi frutti quando si tratta di un cane. Ci vuole un po' di tempo per convincere un cane timido che tu sei un amico e che non stai provando a portargli via il padrone, ma una perfetta di combinazione di persistenza e giusti approcci porterà ottimi risultati.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 9 persone con una media di 4.6 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty