I cani possono soffrire di disturbo ossessivo compulsivo?

Scritto da nella categoria Cani
I cani possono soffrire di disturbo ossessivo compulsivo?

Il disturbo ossessivo compulsivo è una condizione psicologica, la maggior parte di noi ha sentito che compare con varie forme di manifestazione nella popolazione umana, anche se la condizione è ancora spesso scarsamente compresa da coloro che non ne soffrono.

Tuttavia, il disturbo ossessivo compulsivo o OCD com'è comunemente noto, non è esclusivo per gli esseri umani, e può anche influenzare alcuni cani, anche se naturalmente i modi in cui i cani mostrano caratteristiche ossessive compulsive e come agiscono sono molto diversi rispetto alle persone.

Molti comportamenti comuni che avvengono nei cani hanno un elemento ossessivo, come scavare, inseguire la coda o leccare una parte del corpo. In alcuni cani, questi comportamenti sono minori e fino a un certo punto, normali e naturali, ad esempio, la maggior parte dei cani del tipo terrier, come il Parson Russell terrier, ama scavare e spesso si lascerà trasportare.

Parson russell terrier

Tuttavia, c'è una linea sottile tra un normale comportamento che il cane ha spesso e un comportamento compulsivo ed è importante essere in grado di distinguere tra i due.

In quest'articolo esamineremo i comportamenti ossessivi compulsivi nei cani più nel dettaglio, tra cui alcune delle manifestazioni più comuni della condizione, perché potrebbero verificarsi e cosa si può fare per risolvere problemi di questo tipo. Continuate a leggere per saperne di più.

Cos'è il disturbo ossessivo compulsivo nei cani?

La natura del disturbo ossessivo compulsivo nei cani è duplice e comporta la manifestazione di un comportamento ossessivo, che diventa il solo o unico scopo del cane quando mostra il comportamento ed è difficile distoglierlo o convincerlo a smettere di farlo. La manifestazione del comportamento stesso sarà compulsiva, poiché il cane si sente spinto a farlo continuamente o regolarmente.

Ad esempio, potreste essere in grado di distogliere il cane o rimuoverlo dalla situazione in cui manifesta il comportamento (ad esempio, portandolo dentro se sta scavando) ma il cane sarà ancora pronto a tornare a detto comportamento, ed è disposto a farlo appena possibile.

Per differenziare un comportamento ossessivo compulsivo dalla stessa attività svolta come parte della vita normale, se il comportamento in questione è potenzialmente dannoso, distruttivo o altrimenti malsano o accade a causa di un problema come la noia o la frustrazione, la questione può essere considerata come disturbo ossessivo compulsivo.

Come si presenta la condizione nei cani? Lo sfogo per la compulsione ossessiva può variare e per alcuni cani può essere composto da diversi comportamenti. Tuttavia, non tutti i comportamenti che possono essere potenzialmente ossessivi lo saranno automaticamente e per questo è importante essere in grado di distinguere un comportamento ossessivo compulsivo dallo stesso comportamento all'interno di un normale contesto.

Alcune delle forme più comuni di comportamenti ossessivo compulsivi nei cani includono:

  • Rincorrere la coda.
  • Leccare o pulire eccessivamente una certa area di pelle.
  • Masticare oltre i normali livelli insiti in tutti i cani.
  • Scavare.
  • Mangiare non cibi, come le feci.
  • Ossessione per un giocattolo in particolare.
  • Fare avanti e dietro o camminare in circolo.
  • La spinta a riportare e continuare a chiedere di lanciare un gioco oltre il limite, al punto che il cane è sfinito.

Queste sono solo alcune delle potenziali manifestazioni di comportamenti ossessivo compulsivi nei cani, e di nuovo, il contesto è importante.

Perché i comportamenti compulsivi potrebbero consolidarsi?

Lo sviluppo di comportamenti compulsivi nei cani può avere un fattore ereditario, rendendo più probabile che alcuni tipi di cani mostrino certi comportamenti ossessivi rispetto ad altri. Per esempio, per i terrier, è comune scavare; per le razze da guardia, fare avanti e indietro e il pattugliamento, e per le razze da pastore e da lavoro, può essere più probabile correre in cerchio o avere l'ossessione per il riporto.

Tuttavia, affinché tali comportamenti diventino un problema e si manifestino come OCD, invece che tratto di razza e preferenza, ci sarà quasi certamente qualcos'altro in corso.

La noia, la frustrazione, la mancanza di stimoli, l'insufficiente esercizio fisico, lo stress e l'ansia contribuiscono a comportamenti compulsivi nei cani e/o rafforzeranno o amplificheranno comportamenti altrimenti normali fino all'ossessione.

Cosa potete fare per un cane con OCD?

Dovreste parlare con il veterinario se sospettate che il vostro cane soffra di OCD, poiché per alcune manifestazioni della condizione, per esempio l'eccessivo leccare, potrebbe esserci un problema fisico alla radice della cosa, come le irritazioni cutanee causate da allergie.

Il veterinario potrà anche aiutarvi a rivedere i tratti principali del vostro cane e il suo stile di vita per individuare potenziali problemi che contribuiscono alla condizione.

Correggere o ridurre al minimo l'OCD nei cani dipende dall'essere in grado d'identificare la causa e correggerla (come la noia) e, inoltre, rompere il modello di comportamento e i processi di pensiero che portano a comportamenti OCD. Ciò includerà l'uso di diversivi, addestramento e condizionamento per interrompere l'azione e il ciclo di ricompensa del comportamento OCD.

Potreste voler parlare con un comportamentista dei cani se il problema è acuto, poiché la correzione di un simile problema può essere difficile per un profano.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty