Sintomi di avvelenamento del cane: Misure immediate da prendere

Scritto da nella categoria Cani
Sintomi di avvelenamento del cane: Misure immediate da prendere

Essere al corrente dei sintomi di avvelenamento potrebbe salvare un giorno il tuo cane. Impara a riconoscere i segnali d’allarme di una possibile reazione tossica.

Modalità comuni per i cani di esposizione a tossine

Sebbene i casi di avvelenamento siano relativamente rari nella vita di molti cani, ci sono svariate opportunità di entrare in contatto con varie tossine.

Una dei modi più comuni con la quale i cani possono essere avvelenati, avviene con il bere o il mangiare sostanze tossiche. La situazione può variare da una pozzanghera di liquido refrigerante fuoriuscito da un radiatore rotto, a un fungo che spunta nel cortile durante la notte. Le tossine possono essere assorbite attraverso la pelle o rilasciate dal morso o dalla puntura di un insetto. In alcuni casi può anche essere inalato sotto forma di fumo nocivo.

Sintomi di allarme di avvelenamento

La gravità dei sintomi di avvelenamento dipende in larga parte dal tipo di tossico coinvolto e dalla quantità che entra nel corpo del cane. Alcune tossine hanno un effetto cumulativo e necessitano di tempo per crescere nel sistema del cane dopo un periodo ripetuto di esposizione. Questo vuol dire che i primi segni di avvelenamento potrebbero agire di nascosto o essere attribuiti alla sensazione del cane di sentirsi giù di corda. In altri casi la reazione più essere immediata e violenta e il cane può presentare ovvi segni di sofferenza.


I sintomi di avvelenamento possono includere ogni combinazione tra le seguenti:

  • Perdita di appetito: Un cambiamento nelle abitudini alimentari del cane è di solito il primo segnale per molte malattie.

  • Bava: E’ un segno tipico di nausea

  • Vomito: Che avviene con o senza la presenza di sangue fino a che alcune tossine, come il veleno per i ratti Warfain, producono sanguinamento all'interno.

  • Diarrea: Che si ha con o senza sangue per le stesse ragioni indicata sopra.

  • Sfogo o irritazione nella zona di contatto: Questo capita di solito quando una tossina entra nel flusso sanguigno attraverso la pelle.

  • Fiacchezza: Questo può essere dovuto alle comuni conseguenze della tossina, ma potrebbe essere anche un segnale che la tossina sta colpendo il muscolo del cuore

  • Perdita di coordinazione: Questo sintomo é di solito l'indicazione del fatto che è stato colpito il cervello.

  • Tremori o attacchi: può essere l'ultimo segnale del fatto che il cervello è stato colpito dalla tossina.

  • Respiro faticoso: il lento funzionamento del cuore può causare un agglomerato di fluidi nei polmoni che porta a difficoltà respiratorie

  • Sensibilità alla luce: alcuni veleni rendono il cane fotosensibile.

  • Inizio dello spegnimento degli organi: reni, fegato, cuore e altri organi possono smettere di funzionare, non appena il veleno manifesta del tutto gli effetti.

  • Perdita di coscienza: Si tratta di un chiaro, grave segnale.

  • Atteggiamento non reattivo: Il cane può rimanere ancora cosciente, o non riuscire a vedere o sentire le cose attorno a lui.

  • Coma: E’ il segnale più pericoloso che può indicare che la morte è imminente.

  • Morte: È l'ultima è la finale fase di un avvelenamento mortale.

Misure immediate da prendere

  • Prova a identificare dove il tuo cane può essere entrato in contatto con il veleno. Questa conoscenza può far risparmiare tempo prezioso al tuo veterinario nel formulare una strategia di cura.

  • Chiama il tuo veterinario immediatamente e fai del tuo meglio per descrivere i sintomi esatti.

  • Segui tutte le indicazioni che il tuo veterinario ti consiglia. Per esempio, molti veterinari ti chiederanno di evitare di indurre il vomito al tuo cane, perché può peggiorare la situazione. In altri casi il veterinario potrebbe suggerirti di dare al cane carbone attivo per iniziare ad assorbire un certo tipo di tossina. Soprattutto, non decidere mai da solo come curare il tuo cane, senza un esplicito consiglio del tuo veterinario.

  • Sottoponi il tuo cane immediatamente a terapia, a meno che il tuo veterinario non ti dica il contrario

Sbaglia sempre, ma con cautela

Molte volte i proprietari dei cani ritardano la ricerca di una cura, perché non sono del tutto sicuri di cosa sia successo. A lungo andare, è meglio cercare l’aiuto del medico e scoprire che la situazione non è poi così seria come sembra piuttosto che scoprire che è troppo tardi per aiutarlo. Se mai sospettassi che il tuo cane mostra sintomi di avvelenamento, chiama subito il tuo veterinario.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty