La zeolite: una cura per il vostro cane (con dosi consigliate)

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani - 3 commenti
La zeolite: una cura per il vostro cane (con dosi consigliate)

Il corpo del vostro cane viene costantemente bombardato da sostanze nocive ogni giorno. Le zeoliti sono dei minerali che vantano una particolare struttura ideale per favorire la disintossicazione dell'organismo e promuoverne il processo di guarigione.

Possiamo fare diverse cose per ridurre l'esposizione del nostro organismo alle sostanze tossiche. Ma queste sostanze restano comunque un grosso problema poiché si trovano nell'aria, nel suolo, nell'acqua e nella maggior parte dei cibi che consumiamo tutte cose che non possiamo evitare e di cui non possiamo fare a meno.

Dove acquistare la migliore zeolite per il tuo cane

Integratore alimentare per cani
1 Recensioni
Canis Plus Ceolife - Polvere di Zeolite per Cani
Solo 1 disponibile: affrettati!
Canis Plus Ceolife contiene la roccia vulcanica minerale zeolite, che è considerata la "Pietra della Vita" e si è creato dalla combinazione del magma liquido con il mare primordiale. La zeolite in Ceolife è una speciale forma di composto di silicio costituito in larga misura dalla clinoptilolite cristallina. La clinoptilolite zeolite è tufo con una struttura a reticolo cristallino che è ...

Infatti, molti dei professionisti che si prendono cura della nostra salute sono convinti che la maggior parte dei disturbi e delle patologie umane insorgano a causa delle tossine presenti nell'organismo. E lo stesso vale anche per i nostri animali domestici.

Un recente ed innovativo studio sull'entità dell'esposizione alle sostanze chimiche in cani e gatti, condotto dall'Environmental Working Group (un'organizzazione ambientale americana specializzata nella ricerca e nel patrocinio di diversi ambiti tra cui quello delle sostanze chimiche tossiche, delle sovvenzioni agricole, dei terreni pubblici e della responsabilità delle imprese), ha infatti dimostrato che i livelli di tossine presenti nei nostri animali sono in realtà superiori a quelli presenti nel nostro organismo. Questa nozione, da sola, potrebbe spiegare il notevole aumento di problemi di salute di tipo cronico registrato dalle cliniche veterinarie di tutto il Paese.

Tossine e Malattie

I metalli pesanti, come il piombo, il mercurio, il cadmio e l'arsenico, le sostanze chimiche, i pesticidi e gli erbicidi hanno tutti delle considerevoli ripercussioni sulla salute di cani e gatti. Gli scienziati ritengono che alti livelli di tossine nei nostri animali siano alla base del costante aumento di soggetti affetti da cancro, patologie renali, malattie cardiache, diabete e molti altri problemi di salute. I nostri animali sono come "il canarino nella miniera di carbone" con i loro limitati anni di vita, la loro vicinanza al suolo e le loro dimensioni più ridotte rispetto alle nostre. Possono presentare problemi di salute associati all'esposizione a queste sostanze molto più rapidamente rispetto a noi, e perciò metterci effettivamente in guardia dai possibili pericoli presenti nell'ambiente che ci circonda.

Ci sono molte cose che possiamo fare per ridurre la nostra esposizione alle varie sostanze tossiche, ma il costante aumento di patologie e disturbi cronici che si sta notando ultimamente è dovuto tuttavia al "carico tossico del corpo", ovvero l'incapacità dell'organismo di tenere il passo ed eliminare regolarmente tutte le tossine assunte nell'arco della giornata.

Entrano in gioco le zeoliti

Anche se tutto ciò può risultare frustrante e preoccupante, ci sono comunque delle cose che si possono fare oltre a cercare di evitare tutti i prodotti chimici nocivi esistenti, cosa impossibile da fare al giorno d'oggi. Aiutare il proprio organismo a disintossicarsi è un modo efficace per proteggere sé stessi ed i nostri animali domestici.

Le zeoliti sono un valido aiuto se si vuole perseguire questo obiettivo. Formate da una combinazione di quattro elementi - acqua, aria, terra e fuoco - le zeoliti si originano quando i vulcani eruttano e la lava scorre e cola in laghi salati o in laghi d'acqua dolce, creando così un minerale unico nel suo genere. Uno dei pochi minerali dalla carica negativa presenti in natura, le zeoliti (in particolare la zeolite clinoptilolite) presentano un'insolita struttura a gabbia che, in quanto caricata negativamente, attira al proprio interno particelle cariche positivamente quali mercurio, cadmio, piombo, arsenico ed altri metalli pesanti, oltre a sostanze chimiche, pesticidi, erbicidi, cancerogeni, allergeni e componenti pre-virali. Una volta intrappolati all'interno della "gabbia", queste sostanze dannose possono essere eliminate dall'organismo in modo sicuro e naturale.

Quando le zeoliti vengono estratte e, pertanto, si trovano ancora allo stato "grezzo", le gabbie possono essere già piene di batteri, funghi, metalli pesanti ed altre sostanze che sono state raccolte dall'ambiente naturale circostante. Ma i biochimici hanno inventato un metodo per "attivare" o pulire le gabbie delle zeoliti appena estratte. Non ci sono rischi di contaminazione e per la salute quando queste zeoliti purificate vengono ingerite dagli esseri umani e dagli animali. La loro capacità assorbente è dell'ordine di 8 metri quadrati per grammo di zeolite.

Una volta all'interno dell'organismo, le zeoliti catturano i metalli pesanti, i pesticidi, gli erbicidi ed altre tossine cariche positivamente. È sorprendente il fatto che questo processo di cattura avvenga in modo gerarchico. Le zeoliti prima rimuovono piombo, mercurio, cadmio, arsenico ed altri metalli pesanti. Una volta che hanno rimosso questi elementi dall'organismo, il che può richiedere diverse settimane o anche più tempo, intrappolano pesticidi, erbicidi, plastica e così via. Alla fine, quando anche questi elementi sono stati eliminati, le zeoliti diventano delle trappole naturali per le particelle virali, aiutando a prevenire la produzione di virus.

Le zeoliti attive sono disponibili come integratori sospesi in una soluzione liquida. Questa soluzione può essere assunta sia dagli esseri umani che dagli animali ed è utile per rimuovere le tossine dall'organismo (60% nel flusso sanguigno e 40% nel tratto gastrointestinale), contribuendo così a mantenere il corpo in buona salute.

Le zeoliti inoltre hanno la capacità di bilanciare il pH del corpo rendendolo più alcalino. Avere un pH equilibrato ha molti vantaggi a lungo termine, tra cui, primo fra tutti, creare un ambiente che sia sfavorevole all'insorgenza delle patologie; la maggior parte delle patologie non può prosperare in un ambiente alcalino.

L'acidità crea le condizioni per il possibile sviluppo, in futuro, di cancro o infezioni virali, batteriche e fungine. Una volta che l'organismo si è liberato del grande carico tossico, principale causa di certi disturbi cronici, e che il pH è diventato più alcalino, il sistema immunitario può lavorare al meglio affrontando i problemi nel modo migliore e portando, nella maggior parte dei casi, ad una svolta positiva ed indubbiamente significativa per quanto riguarda la salute generale dell'animale.

Le zeoliti non sono né un prodotto nuovo né un prodotto all'ultima moda che non è stato accuratamente studiato e collaudato. Sono state usate in Asia per oltre 800 anni per favorire la salute ed il benessere generale dell'organismo. Negli Stati Uniti, vengono somministrate agli animali da oltre 30 anni, e la ricerca e la sperimentazione sui benefici che possono portare all'uomo va avanti da oltre 13 anni.

Le zeoliti sono state utilizzate durante il disastro di Chernobyl nel 1986, quando 500000 tonnellate di questi minerali sono stati utilizzati all'interno dei reattori e nella zona circostante la centrale di Chernobyl per aiutare a decontaminare i reattori ed il suolo. Le zeoliti sono state inoltre utilizzate per la costruzione di barriere protettive e per le attività agricole che si svolgono in aree particolarmente inquinate. Ai bambini sono stati dati particolari biscotti e dolci arricchiti con zeoliti per aiutare il loro organismo a rimuovere le radiazioni, mentre alle mucche da latte sono state date zeoliti in modo tale da rimuovere qualsivoglia residuo di radiazioni dal loro latte.

In che dosi vanno somministrate?

zeolite per cani

Attualmente, molti dei prodotti a base di zeoliti presenti in commercio che sono pensati per il consumo da parte dell'uomo vengono effettivamente dati anche agli animali.

Le zeoliti non sono associate alle dimensioni specifiche del soggetto che le assume tanto quanto non sono associate a disturbi e patologie specifiche. Ad esempio, un Labrador ed un cavallo dovrebbero assumere la medesima dose di mantenimento per la disintossicazione. Le dosi consigliate sono le seguenti:

Utilizzo Dosaggio per cani di piccola taglia Dosaggio per cani di grossa taglia
Mantenimento 1 grammo/giorno 2 grammi/giorno
Detox 1 grammo, due volte al giorno 2 grammi, due volte al giorno
Problemi di salute 1 grammo, tre volte/giorno 2 grammi, tre volte/giorno

Dove acquistare la migliore zeolite per il tuo cane

Integratore alimentare per cani
1 Recensioni
Canis Plus Ceolife - Polvere di Zeolite per Cani
Solo 1 disponibile: affrettati!
Canis Plus Ceolife contiene la roccia vulcanica minerale zeolite, che è considerata la "Pietra della Vita" e si è creato dalla combinazione del magma liquido con il mare primordiale. La zeolite in Ceolife è una speciale forma di composto di silicio costituito in larga misura dalla clinoptilolite cristallina. La clinoptilolite zeolite è tufo con una struttura a reticolo cristallino che è ...

Se il vostro animale domestico ha un problema di salute cronico, potete aumentare il dosaggio semplicemente somministrando la soluzione a base di zeoliti più di 3 volte al giorno. Questo perché le zeoliti rimangono nell'organismo solo per 6-7 ore. Somministrando il prodotto ad intervalli più brevi, manterrete un livello costante di zeoliti all'interno dell'organismo del vostro amico a quattro zampe, massimizzando in questo modo l'assorbimento delle sostanze tossiche.

È importante capire che le zeoliti non guariscono, curano o trattano alcuna patologia o disturbo, incluso il cancro. Quello che fanno è rimuovere le tossine dannose dall'organismo e bilanciare i livelli di pH rendendoli più alcalini, creando così un ambiente ottimale per l'organismo che sarà pertanto in grado di curarsi da solo secondo natura.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 12 persone con una media di 4.6 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

3 Commenti

  1. Cristina Annunziato

    Vorrei sapere quale è il dosaggio, per il cane, della zeolite in polvere, perché nell'articolo si parla di gocce. Cordiali saluti
  2. Debora

    Ciao @Cristina. Abbiamo aggiornato l'articolo aggiungendo la tabella delle dosi consigliate!
  3. Claudia Accomasso

    Potrei avere il dosaggio in un unica somministrazione per un cane di 15 kg, non è possibile dare più somministrazioni in quanto prende farmaci, l'unico momento per avere un'adeguata distanza tra i farmaci e la zeolite è il primo pomeriggio.Il cane ha 15 anni.Grazie

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty