Conigli Ribelli

Scritto da Arianna nella categoria Piccoli animali
Conigli Ribelli

Il comportamento dei conigli si modifica con la crescita. Un cucciolo di coniglio tende ad essere adorabile, affettuoso e tenero, e ama sistemarsi docile e quieto sul vostro grembo. Cercate di godere più che potete di questi mesi, perché la pacchia non durerà a lungo.

“Non riesco proprio a capirlo!”

Attorno al terzo o quarto mese di età, il cucciolo di coniglio diventa “adolescente”, e gli ormoni iniziano ad impazzire. Ciò farà sì che il vostro tenero cucciolotto cominci a diventare aggressivo, a mordere, ad urinare in giro, a distruggere la gabbietta, i vostri vestiti, asciugamani, mobili e fili elettrici. Questi comportamenti fanno parte delle normali fasi del ciclo di crescita del coniglio. Durante questo periodo di maturazione non è raro che il vostro coniglio inizi a girarvi attorno ai piedi manifestando lo schema comportamentale dell’accoppiamento, oppure a spruzzare urina in modo simile ai gatti.

Il processo di maturazione può creare confusione nel proprietario. Sterilizzare o castrare il vostro coniglio si rivelerà estremamente d’aiuto. Oltre a ridurre il problema della sovrappopolazione, farlo porrà un freno ai comportamenti che iniziano a manifestarsi con la maturazione sessuale.

Sfortunatamente, molti conigli vengono consegnati ai rifugi proprio nella loro fase “adolescenziale”, perché i loro proprietari non riescono a comprenderne il comportamento. Genitori di bambini molto piccoli, che hanno acquistato un adorabile coniglio pasquale in primavera, si ritrovano all’improvviso con una sorta di “mostro” che i loro bambini non riescono più né a toccare né a prendere in braccio.

Durante il periodo di ribellione, i conigli tendono anche a perdere le buone abitudini legate all’utilizzo della lettiera, e ciò risulta inaccettabile per gran parte dei proprietari.

Purtroppo per i conigli, ciò fa sì che vengano soventi portati nei rifugi o, peggio ancora, lasciati all’aria aperta, destinati ad essere uccisi da auto o predatori, o soccombere a causa delle intemperie.

Com’è ovvio e giusto che sia, nessun genitore desidera che i propri figli vengano morsi da un coniglio e questo è il motivo principale perché i conigli sono animali sconsigliati per i bambini piccoli. Una volta sterilizzato o castrato, però, le condizioni del vostro animale si stabilizzeranno, il coniglio riprenderà le sue abitudini e tornerà ad essere docile, ma non sarà mai affettuoso e dolce come usava essere da cucciolo.

Quando Più Grandi…è Meglio.

Spesso, i conigli più adatti alla vita domestica sono quelli più grandi. Gli esemplari di più di un anno tendono ad essere più calmi. Se ne adotterete uno direttamente da un rifugio o un’associazione di soccorso, non dovrete sperimentare le fasi dell’infanzia né quelle del cambiamento comportamentale, e potrete sapere con esattezza cosa aspettarvi dal vostro nuovo animale domestico. I conigli più grandi sono più semplici da addestrare e sono la scelta ottimale per i genitori e i loro bambini. È estremamente raro che conigli adulti vengano riportati ai rifugi, al contrario di quanto avviene con quelli giovani.

In conclusione, prima di optare per l’acquisto di un coniglio, è consigliabile approfondire le proprie conoscenze ed essere preparati ad affrontare il ciclo vitale dell’animale. Sapere cosa aspettarsi consente di partire col piede giusto nello sviluppo di un rapporto amorevole e di comprensione con il vostro coniglio.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty