Cinque cose che dovreste sapere prima di prendere un rettile

Scritto da nella categoria Rettili
Cinque cose che dovreste sapere prima di prendere un rettile

Se avete deciso che un rettile è il vostro animale domestico ideale e siete affascinati da serpenti, lucertole e tutto ciò che abbia delle squame, è importante fare un sacco di ricerca preventiva non sui solo rettili nel loro complesso, ma sulle specie specifiche che si potrebbero prendere in considerazione prima di procedere con un acquisto.

Una parte importante della responsabilità di avere un animale domestico consiste infatti nel sapere come prendersi cura correttamente dei suoi bisogni, ed è particolarmente importante per le persone che desiderano mantenere i rettili, dato che queste creature sono così diverse dai mammiferi, con cui potreste avere maggiore familiarità!

Poiché il comportamento e le norme della vita rettile sono così diverse dalle nostre, può essere difficile per i principianti, ed alle volte, anche per chi ha più esperienza, giudicare quando qualcosa non va con il proprio animale domestico, o quando stanno facendo qualcosa di sbagliato.

Con questo in mente, abbiamo compilato un breve elenco di cinque cose importanti che tutti i potenziali detentori di rettili dovrebbero sapere su come mantenere tali animali domestici, ma che sono spesso trascurate.

Continuate a leggere per saperne di più.

Può essere difficile ottenere cure veterinarie

Prima di tutto, tutti i rettili sono classificati come animali da compagnia esotici, e, come tali, non sono il tipo di animali che la vostra clinica veterinaria locale vedrà su base regolare. La maggior parte delle cliniche generali saranno in grado di prendersi carico di esami molto semplici e darvi consigli, ma in alcuni casi, avranno bisogno di contattare un'altra clinica o uno specialista rettile veterinario per un consiglio.

Alcuni problemi semplicemente non possono essere curati a livello locale, e quindi prima di prendere in considerazione di adottare il vostro primo rettile domestico, si dovrebbe guardare a ciò che è disponibile in termini di cure veterinarie per i rettili, o come si farà per ottenere il supporto in caso di necessità.

Molti custodi di rettili sono loro stessi diventati esperti nella cura dei problemi della salute dei loro animali, e così entrare in contatto con gli altri “custodi di rettili” nella vostra zona può essere un buon punto di partenza.

I rettili possono diffondere malattie

Mentre nessuno dei rettili da compagnia che possono essere tenuti legalmente a livello nazionale in Italia sono velenosi, i rettili possono ancora diffondere malattie, e possono servire come veicolo verso altri rettili, ma anche potenzialmente, verso esseri umani.

Ogni singola specie di rettili può potenzialmente diffondere i batteri della salmonella, e protocolli di igiene eccellenti quando si tratta di ripulire il vostro animale domestico diventano quindi di vitale importanza.

La brumazione l'ibernazione sono complesse

In natura e nei loro ambienti nativi, molti rettili vanno in brumazione, che è un tipo di letargo, durante i mesi più freddi dell’anno. Questo permette loro di conservare la loro energia in un periodo in cui non c'è molto cibo in giro e il tempo è rigido, ma dato che questi problemi non si pongono per i rettili domestici, la brumazione diventa non strettamente necessaria. Se si intende utilizzare il rettile nell’ambito di un allevamento, il letargo durante l'inverno è spesso consigliato, ma a parte questo specifico caso, in genere non lo è. Il letargo e la brumazione ed il modo in cui vengono gestite in casa possono essere pratiche impegnative e complesse, quindi sono due materie su cui ognuno dovrebbe maturare una certa conoscenza di prendere un nuovo animale domestico.

L’alimentazione dei rettili può essere molto impegnativa

I rettili hanno requisiti di alimentazione molto particolari, diversi da quelli di qualsiasi altro animale domestico, e non accessibili a tutti per la loro natura! Non tutti possono far fronte a dover acquistare e gestire cibo vivo o insetti striscianti per i propri rettili, ma questa è una parte necessaria dell’allevamento, così come nutrirli con proteine ​​in polvere prima di proporli al vostro animale domestico, e poi occuparsi di eventuali carcasse in seguito!

È necessario essere in grado di reperire per il proprio rettile una fornitura affidabile di buona qualità, conoscere in dettaglio che cosa e quanto la vostra specie particolari dovrà mangiare, dato che tutte le specie sono diverse!

Ogni specie ha diverse esigenze di cura

Infine, vale la pena ricordare a tutti gli aspiranti possessori di rettili che ogni singola specie è diversa, e che, quindi, ha diverse esigenze di cura.

Ciò che rende l'ambiente di vita ideale per una specie potrebbe essere totalmente inadatto per un’altra, anche una che sembra molto simile o strettamente legata.

Tutto, a partire dalla temperatura, fino all’umidità, il substrato, il cibo e la dimensione del serbatoio varierà da rettile a rettile, quindi se avete precedentemente tenuto una specie rettile con successo, non date per scontato che le stesse abitudini che avete avuto possano risultare efficaci anche per prendersi cura di un rappresentante di un’altra specie!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty