L’eccessiva salivazione e bava nel cane

Scritto da nella categoria Cani
L’eccessiva salivazione e bava nel cane

Alcuni tipi di cani sono sbavatori nati, tanto che accumulano generalmente una notevole quantità di bava attorno al muso, o fili di bava appesi ai lati della bocca! Questa caratteristica diventa particolarmente pronuncia quando il cane corre, gioca o è agitato. I proprietari di tali cani passeranno gran parte della loro vita con i vestiti ricoperti di bava!

L’eccessiva salivazione è una caratteristica specifica di molte razze canine, tra cui molte brachicefale quali il Boxer e, tra i cani di taglia grande con le guance cadenti, il San Bernardo.

Se il vostro cane è un cane che per natura ha un’eccessiva salivazione, che è sempre ricoperto di saliva intorno al volto, questo è qualcosa a cui vi abituerete molto rapidamente, ma cosa succede se il vostro cane non è incline a sbavare o a salivare e improvvisamente sbava e saliva in modo incontrollabile? Ciò può indicare un problema di salute attuale o potenziale, e quindi, non dovrebbe essere trascurato.

In questo articolo, vedremo cosa significa se un cane che normalmente non ha una salivazione eccessiva, inizia a sbavare e come comportarsi. Continuate a leggere per saperne di più.

Impara le abitudini del tuo cane

Come già detto, alcuni cani sbavano costantemente e questo è perfettamente normale per loro! Nella maggior parte dei casi, si tratta di una caratteristica specifica di alcune razze che può essere direttamente attribuita alla forma del muso del cane ed è il motivo per cui molte razze brachicefale sbavano molto. Un volto brachicefalo o lungo e le guance cadenti generalmente fanno presagire una futura salivazione copiosa e, se il vostro cane rientra in questa categoria, avere tutto ricoperto di bava sarà il normale stato di cose!

Può capitare che anche i cani con un muso di lunghezza normale e con una normale mascella sbavino più del normale, e questo a volte può essere causato dalla mancanza di denti o dalla scarsa igiene dentale. Vale la pena consultare il vostro veterinario prima che diventi la normalità per il vostro cane.

Cosa causa un’improvvisa salivazione eccessiva?

Se il vostro cane non è di una di quelle razze portato a sbavare, o se in genere non lo fa e improvvisamente inizia, c'è una buona probabilità che qualcosa non vada, che merita ulteriori indagini.

Una delle cause più comuni di salivazione eccessiva o fuori dal normale è l'ingestione di tossine o veleni, che vedremo in modo più dettagliato nella sezione successiva.

Tuttavia, l'eccessiva salivazione è potenzialmente in grado di indicare una vasta gamma di possibili problemi, alcuni dei quali sono molto gravi e richiedono una sollecita visita veterinaria.

I cani anziani o quelli che hanno una compromessa funzione epatica, o un’insufficienza epatica allo stadio terminale possono sbavare, sintomo che generalmente si accompagna a debolezza e letargia, e spesso all’ittero. Lo stesso vale per l’insufficienza renale. Insomma, molto spesso la salivazione eccessiva può essere attribuita a un problema di fondo del fegato o dei reni, che richiederà un intervento veterinario pronto.

Un'altra condizione grave che ha un esordio acuto e porta a un eccesso di saliva è la GDV o rigonfiamento, in cui lo stomaco del cane si riempie di gas intrappolato e preme sulla bocca dello stomaco e sulla sua uscita. Questa è un’emergenza veterinaria che può portare alla torsione dello stomaco.

Il rigonfiamento è accompagnato di solito da altri sintomi, tra cui un disagio generalizzato nella regione dello stomaco che può tradursi in un modo goffo di sedersi o di stare in piedi, o un’eccessiva attenzione alla zona dello stomaco. Il rigonfiamento è un'emergenza veterinaria e richiede un trattamento immediato.

State attenti ai segni di avvelenamento

Una delle cause più comuni d’eccessiva salivazione o fuori dal comune è causata dall’ingestione di veleno o tossine, che possono colpire il fegato, i reni o entrambi.

L’eccessiva salivazione è un effetto collaterale dell’avvelenamento o dell’ingestione di tossine e generalmente si verifica in modo acuto, insorge velocemente e mostra i sintomi entro poche ore o addirittura minuti dall'ingestione. Ciò può accadere se il vostro cane ha bevuto l’antigelo, o qualche altro prodotto chimico che si trova in casa, veleni come il rodenticida, o ha mangiato qualcosa che è tossico per i cani come il cioccolato o la nicotina.

L’avvelenamento nel cane generalmente si presenta con una gamma di sintomi molto chiari come la salivazione eccessiva, e altri altrettanto comuni, quali:

  • Letargia generalizzata, riluttanza a muoversi e mancanza di reattività.
  • Vomito o sensazione di nausea.
  • Potenzialmente diarrea.
  • Collasso o svenimento.
  • Disorientamento e confusione, che potrebbero pure portare a un mportamento aggressivo.
  • Dolore acuto, sia a livello dello stomaco che generalizzato.
  • Convulsioni o coma.

Le tossine e veleni che colpiscono il fegato e i reni possono portarli alla totale insufficienza, che conduce a una morte molto dolorosa del cane.

Se si sa o si sospetta che il cane è stato avvelenato o abbia ingerito una qualche tossina, o se sta sbavando pesantemente e ha alcuni dei sintomi di cui sopra, contattate immediatamente il vostro veterinario e fatelo visitare prontamente.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 99 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty