Filaria nei gatti (sindrome della vena cava): cause e trattamenti

Scritto da nella categoria Gatti
Filaria nei gatti (sindrome della vena cava): cause e trattamenti

La filaria, nota come sindrome della vena cava è una brutta condizione legata alla filaria. Questa condizione colpisce una certa percentuale di gatti che soffrono di filaria, anche se sono necessarie più ricerche per stabilire quanto esattamente sia alta questa percentuale. La sindrome della vena cava può diventare pericolosa per la vita, ma non si sa perché a volte una massa di vermi riesce a cadere nel ventricolo destro del cuore del gatto, causando poi tutti i problemi.

Le Cause

Come abbiamo già detto, la condizione deriva dallo sviluppo della filaria in un gatto. Il problema comincia quando c'è un sovraccarico di vermi e a causa della mancanza di spazio, una massa di questi cade nel ventricolo destro del gatto, dove cominciano ad avvolgersi attorno all'area del cuore, chiamata apparato della valvola tricuspide. Quando questo accade, i gatti mostrano sintomi di qualcosa che non va che sono molto diversi da quelli associati con la filaria.

I vermi causano quello che viene chiamato rigurgito tricuspido, che avviene quando la valvola del cuore non riesce a chiudersi come dovrebbe. Questo significa che il sangue può risalire all'indietro nella cavità destra superiore appena la camera inferiore destra si contrae. Il fatto che il fluire del sangue sia interrotto, causa tutti i problemi e poiché i vermi formano un'ostruzione, può essere pericolosa per la vita. La condizione è anche chiamata "sindrome d'insufficienza epatica" perché il fegato del gatto è spesso gravemente colpito dalla condizione.

Sintomi associati alla condizione

Quando i gatti sviluppano la sindrome cavale, ci sono alcuni segni a cui fare attenzione che indicano qualcosa che non va. I sintomi più comunemente associati alla condizione sono:

  • Occhi ingialliti (Ittero)
  • Sangue nelle urine - una condizione nota come ematuria
  • Gengive e altre membrane mucose pallide
  • Bassa pressione femorale
  • Anemia
  • Livelli elevati enzimi epatici
  • Soffio al cuore
  • Collasso

Diagnosi della condizione

Idealmente un veterinario avrebbe bisogno di conoscere l'intera storia medica del gatto e come si sono inizialmente manifestati i sintomi. Il veterinario esaminerà a fondo un gatto che potrebbe aver sviluppato la filaria e di solito vi consiglierà di fare i seguenti test per confermare la diagnosi:

  • Ultrasuono - per stabilire se i vermi hanno formato un blocco nel cuore del gatto

Opzioni di trattamento

Quando un gatto sviluppa la sindrome della vena cava a causa della filaria, deve essere trattato diversamente, ciò significa che i vermi devono essere rimossi chirurgicamente prima di iniziare qualunque terapia. Quando la condizione del gatto viene diagnosticata come "acuta", la procedura deve essere fatta in modo urgente e un gatto avrà bisogno di un'anestesia generale per eseguire l'intervento.

I gatti hanno bisogno di molta terapia di supporto una volta che i vermi sono stati rimossi con successo dal cuore, quindi spesso devono rimanere in ospedale per essere monitorati da vicino. Avranno anche bisogno di una terapia di fluidi per assicurarsi che il cuore sia in grado di funzionare correttamente. I veterinari di solito prescriveranno dei corticosteroidi e una terapia di antibiotici per combattere il rischio d'infezione o tenerne sotto controllo una se è già iniziata.

Prognosi

La prognosi per i gatti che soffrono di sindrome della vena cava tende a essere molto cauta. Purtroppo la percentuale di mortalità per i gatti che ne soffrono è alta, con molti animali che vengono colpiti da insufficienza dell'organo, anche se sono stati trattati subito per la sindrome SVC e la procedura è stata completata con successo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.5 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty