I gatti possono mangiare i gamberi?

Scritto da nella categoria Gatti - 2 commenti
I gatti possono mangiare i gamberi?

I gatti possono mangiare i gamberi? La risposta è si, se gliene dai uno o due. Il tuo bellissimo animale sicuramente merita il migliore trattamento – gamberi inclusi, e non c’è dubbio che ne rimarrà soddisfatto. I gamberi sono deliziosi e ti piacerà poterli condividere con il tuo animale. Amerà sicuramente i gamberi tanto quanto piacciono a te. Scopriamo quanto spesso e in quali quantità dovresti dare gamberi al tuo gatto, assieme ad alcuni utili consigli sul nutrire i gatti.

I gatti possono mangiare i gamberi? Quanti ne possono mangiare?

I gatti sono carnivori e possiamo dire che vanno pazzi per ogni tipo di carne. Comunque, i “bocconcini-premio” non dovrebbero sostituire una dieta adeguata e bilanciata, e gli spuntini di gamberi dovrebbero essere occasionali. I gatti appena odorano qualsiasi tipo di alimento di mare impazziscono.

Il gambero è un ottimo bocconcino da usare come premio, in particolare per i gatti domestici, che non hanno la possibilità di mettere in pratica i loro istinti predatori.

Non dovresti dare troppi gamberi al tuo animale – il tuo gatto potrebbe finire con amarlo troppo e diventare schizzinoso e volersi scegliere i propri piatti. Per quanto tu possa amare viziare il tuo gatto con premi succulenti, troppi spuntini potrebbero fargli passare la voglia di mangiare il suo cibo abituale, che è ricco di tutto ciò di cui ha bisogno per il suo corretto sviluppo. Per cui, uno o due gamberi una o due volte la settimana sono più che sufficienti.

Inoltre, assicurati di introdurli gradualmente nella dieta del tuo animale – non vorresti danneggiare la sua digestione con cambi improvvisi nella dieta. Questo vale per ogni bocconcino-premio che hai in mente.

Alcuni gatti potrebbero essere allergici al pesce e frutti di mare, per cui fai attenzione a come il tuo animale reagisce al nuovo bocconcino, e guarda se soffre di problemi digestivi o presenta altre reazioni inusuali.

Gambero – va bene per il mio gatto?

Abbiamo stabilito che il tuo gatto adorerà i bocconcini a base di gambero. Ma va bene per il tuo gatto? Si, è un bocconcino salutare. Scopriamo perché. I gamberi sono un’eccellente fonte di potenti antiossidanti naturali e nutrienti anti infiammatori. È ricco di selenio, fosforo, zinco, iodio, omega 3 e vitamine B12, B3, B6 e E. È piuttosto nutriente, non trovi?

In più, il gambero incorpora una buona fonte di fabbisogno di proteine, che lo rende assolutamente adatto per il tuo gatto. Comunque, non contiene molte calorie, quindi non aumenterà il rischio di obesità. Se vuoi viziare il tuo gatto con bocconcini di gambero non dovresti preoccuparti, ovviamente se moderi le porzioni. I gamberi soddisferanno la sua fame in un istante, così come la sua voglia di carne. E il tuo gatto sicuramente adora la carne, vero?

Quando compri dei gamberi freschi, è bene consumarli in due o tre giorni al massimo. Tieni a mente che l’odore è il principale indicatore della freschezza, quando si tratta di gamberi. Solitamente, i gamberi freschi hanno un leggero odore di acqua salata. Comunque, optare per surgelare i gamberi è un’opzione più accessibile: li potrai conservare in freezer per un paio di settimane. Il tuo gatto li amerà comunque. Se la temperatura esterna è elevata, potresti dargli il gambero ancora congelato – il tuo gatto amerà masticarlo in una calda giornata estiva.

In ultimo, possiamo dire che il gambero è un alimento salutare per il tuo animale ma solo come snack occasionale.

Benefici dei gamberi per gli animali

I gamberi contengono il carotenoide astaxantina, che è anti-ossidante e anti-infiammatorio. Negli studi sugli animali, è stato provato che l’astaxantina aiuta sia il sistema muscolare e scheletrico che nervoso. In più, altri studi hanno mostrato che diminuisce il rischio di cancro al colon che è associato con l’apporto di astaxantina, nonché riduce il rischio di certi problemi legati al diabete.

Gamberi: Meglio crudi o cotti?

I gamberi non andrebbero cucinati per il tuo gatto. L’odore di gambero crudo è quello che lo rende così succulento per il tuo animale. Un gambero crudo, umido e odoroso per lui sarà delizioso come lo sono per noi fritti. Beh, gatti e umani sono diversi, che ti aspettavi?

Assicurati di pulire correttamente il gambero. Rimuovi il tratto digestivo del gambero prima di darlo al tuo gatto. Chissà cosa potrebbe nascondersi lì dentro? Fortunatamente è abbastanza semplice, quindi non ti preoccupare. Vuoi che il tuo gatto stia bene, vero? Quanto arriverà alle gambe o alla coda, il tuo gatto le adorerà, quindi non c’è bisogno di rimuoverle. Lava il gambero e rimuovi il tratto digestivo ed è fatta – il tuo gatto può iniziare a divorarlo. Non è necessaria né la cottura né nient’altro.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 4.9 su 5.0)

2 Commenti

  1. Sandra

    Buongiorno a tutti!
    La mia gattina Sofia di 14 anni e due mesi domani, mangia gamberetti da quando è nata.
    Purtroppo non ha mai voluto mangiare altro se non petto di pollo ai ferri ogni tanto in alternativa e ovviamente croccantini per l'altro pasto della sera e non ha mai visto un veterinario!
    Golosa di anguria e melone che mangia ovviamente solo in estate e un piattino di latte al mattino a colazione!
  2. Elena

    Sandra mi rincuora leggerti, poiché anche la mia micia di quasi quattro anni mangia praticamente solo gamberetti, qualche cozza (cotta) un po’ di petto di pollo e solo ultimamente del gourmet cristal soupe. Una scatola di croccantini (che mangia solo giocando con una pallina distributore) le dura sei mesi ! Leggendo qui e là su internet mi sono preoccupata, ma se la tua Sofia è arrivata a 14 anni in perfetta salute allora la cosa mi rassicura. Grazie mille (anche mimì sta sempre benone, è in forma fisica e gioca volentieri facendo grandi corse e arrampicate).

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty