Gatti dal muso schiacciato: 10 razze e curiosità inerenti questi particolari gatti

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti
Gatti dal muso schiacciato: 10 razze e curiosità inerenti questi particolari gatti

Accidenti! Ma come è possibile che i gattini con il muso schiacciato siano così carini ed adorabili? 😻

Probabilmente questo dipende da diversi fattori che possono spaziare dal loro aspetto così simile a quello di un gattino di peluche da abbracciare e coccolare, con i loro meravigliosi e grandissimi occhi al loro sguardo così tenero ed adorabile. Tuttavia, ricordatevi sempre che questi dolci micetti sono pur sempre degli esseri viventi proprio come noi.

In altre parole, quei musetti schiacciati possono sciogliere anche i più duri di cuore. Pertanto se non vedete l'ora di acquistare un gattino con questa particolare fisionomia, dovreste prendere in considerazione una di queste 10 razze feline.

Approfondimenti: storia delle razze feline: migrazioni ed evoluzioni del gatto

Il British Shorthair

  • Luogo d'origine – 🇬🇧 Gran Bretagna
  • Aspettativa di vita – Tra 14 e 20 anni
  • Dimensioni – Medie ed a volte grandi
  • Peso corporeo – Maschio di British Shorthair: 5 – 10 Kg; Femmina di British Shorthair: 5 – 7 Kg
  • Altezza – 35 - 45 cm
  • Tipo e colore del mantello – Scuro, corto, folto e spesso
  • Loquacità – Silenzioso
  • Programma di toelettatura – Ogni 7 giorni
  • Livello di attenzioni richiesto – Basso
  • Livello di attività fisica – Basso

Vi basterà incrociare una sola volta l’ipnotico sguardo di questo gatto per capire perfettamente perché la gente farebbe di tutto per avere un British Shorthair come animale domestico. I British Shorthair sono dei gatti a muso schiacciato che vantano una storia di oltre 100 anni e sono la razza felina più popolare in Gran Bretagna.

Caratteristiche del British Shorthair

Aspetto fisico

Con le loro spalle larghe ed il loro ampio torace, i British Shorthair sono dei grossi mici dall'aspetto massiccio e muscoloso. Inoltre presentano delle zampe alquanto arrotondate e piuttosto corte. Altre caratteristiche della razza sono una testa dalla forma arrotondata, una coda larga, folta e molto morbida ed i grandi occhi rotondi.

In linea generale, i maschi di British Shorthair sono più grandi rispetto alle femmine.

Tipo e colore del mantello

Il loro mantello è folto, spesso e corto. Tra le principali colorazioni vi sono il colourpoint, il tipped, lo smoke, il bicolor, il tortie, il tabby, ed il self. Oltre al più classico blu-grigio, i British Shorthair possono avere dei mantelli dalle colorazioni molto diverse che vanno dal Golden, al Silver, dal color crema al rosso fino a giungere a colori come il bianco, il blu ed il nero.

Carattere

Sono dei gatti molto affettuosi e che si adattano facilmente ad ogni ambiente e situazione. I British Shorthair sono perfetti per tutti coloro che vivono anche in piccoli appartamenti grazie anche alla loro spiccata capacità di adattamento. Inoltre questi gatti sono alquanto silenziosi e solo occasionalmente si possono mostrare più iperattivi del solito.

Nel complesso, i British Shorthair sono perfetti per fare compagnia agli anziani, per giocare con i bambini e per tutti coloro che hanno altri animali in casa, come ad esempio dei cani.

Salute

Uno dei principali problemi di salute nei British Shorthair è l'HCM o cardiomiopatia ipertrofica. Questa patologia compromette la capacità del cuore di pompare il sangue in modo efficace a seguito di un ispessimento del muscolo cardiaco che di conseguenza tende ad irrigidirsi senza alcuna causa apparente.

I sintomi dell'HCM o Cardiomiopatia ipertrofica

Tra i principali sintomi dell’HCM vi sono

  • Battito cardiaco irregolare
  • Problemi cardiaci
  • Problemi respiratori
  • Letargia ed inattività
  • Unghie e cuscinetti di colore bluastro
  • Anoressia

Cause dell'HCM nei gatti

Nella maggior parte dei casi i motivi che portano all'insorgenza di questa patologia rimangono ignoti. Anche una certa predisposizione e determinate mutazioni geniche può portare all'insorgenza della cardiomiopatia ipertrofica. Inoltre anche l'ipertiroidismo e l'ipertensione possono portare ad un aumento del tasso di insorgenza dell’HCM.

Come trattare l'HCM nei gatti

Al momento vi sono diversi modi per poter trattare l'HCM:

  • Applicare un unguento a base di nitroglicerina
  • Lo spironolattone, un composto usato per ridurre l'insufficienza cardiaca congestizia
  • I veterinari possono prescrivere anche diuretici come il Furosemide per ridurre i liquidi
  • Farmaci quali Warfarin ed Aspirina possono venire prescritti come anticoagulanti per ridurre la formazione di coaguli di sangue.

Malattia del rene policistico (PKD)

Questa razza è inoltre soggetta a patologie quali la PKD o malattia del rene policistico. Tuttavia mediante le analisi del DNA si è riscontrato che la percentuale dei gatti affetti da tale patologia sta poco per volta diminuendo.

Il Persiano dal muso schiacciato

  • Luogo d'origine – 🇮🇷 Iran
  • Aspettativa di vita – Tra 12 e 17 anni
  • Dimensioni – Medie anche se in alcuni casi particolari può essere di dimensioni più grandi
  • Peso corporeo – Persiano Maschio: 3,5 – 4,5 Kg; Persiano Femmina: 3 – 4 Kg
  • Altezza – Persiano Femmina: 25 - 35 cm; Persiano Maschio: 25 - 38 cm
  • Tipo e colore del mantello – Gatto a pelo lungo
  • Loquacità – Silenzioso
  • Programma di toelettatura – Si consiglia una toelettatura quotidiana
  • Livello di attenzioni richiesto – Richiede attenzioni costanti
  • Livello di attività fisica – Basso

In generale, i gatti Persiani sono particolarmente apprezzati per le espressioni uniche e dolcissime che li caratterizzano e per il loro bellissimo e folto pelo.

Caratteristiche del gatto Persiano

Aspetto fisico

In linea generale, i Persiani dal muso schiacciato presentano un musetto particolarmente ridotto ed accorciato. Inoltre possono avere un viso stretto o molto simile a quello di un peluche con un naso più o meno schiacciato. Questi gatti presentano anche un torace ampio, solido e massiccio, con delle zampe corte e tozze ma proporzionate, una testa molto grande e degli occhi grandi e ben distanziati.

Inoltre i gatti Persiani sono particolarmente noti per le loro orecchie, alquanto larghe.

Tipo e colore del mantello

In effetti i Persiani sono gatti che possono presentare un mantello conforme o meno allo standard del marking di razza. È innegabile però il fatto che il loro mantello folto, lungo e spesso sia una vera gioia per gli occhi. Tra i principali pattern di colorazione del mantello che possono presentare i gatti di questa razza vi sono il tabby, il blue, il tortie, il golden, ed il colourpoint.

Per non parlare del fatto che i Persiani che presentano una colorazione point del mantello sono noti, in Europa come Persiani Colourpoint, mentre in America come gatti Himalayani. Sapevate inoltre che i Persiani che presentano una colorazione tipped del mantello sono noti come Persiani Chinchilla?

Carattere

Il fatto di essere particolarmente calmi, tranquilli, molto gentili ed affettuosi rende questi gatti ideali per poter convivere in armonia con bambini ed altri animali. Inoltre i Persiani adorano le coccole, oltre ad amare trascorrere la maggior parte del loro tempo a giocare con un gomitolo di lana o con un qualsiasi giochino per gatti.

Nel complesso, si tratta di una razza che si adatta molto facilmente e che non perde occasione per mostrare il proprio affetto per i membri della propria famiglia. Al contrario però i Persiani non amano il trambusto e la confusione soprattutto se frequenti, in quanto tendono a renderli nervosi ed irritabili.

Salute

A causa del naso e del viso corto e schiacciato e del cranio particolarmente arrotondato, i gatti Persiani sono inclini, fin dalla nascita, a presentare problemi cutanei, agli occhi e difficoltà respiratorie. Questa razza felina in genere soffre di tutta una serie di problemi di salute di tipo ereditario.

Malattia del rene policistico (PKD)

I sintomi della PKD sono associati a problemi clinici che interessano i reni. Tra i sintomi più comuni vi sono la perdita di peso, la depressione, il vomito, la poliuria, la polidipsia e la letargia. Inoltre i reni avranno dimensioni maggiori rispetto alla media; anche per questo motivo i principali allevatori di Persiani tendono ad effettuare dei test specifici per la PKD prima di procedere con l'accoppiamento.

Infine la PKD è una patologia alquanto diffusa tra i gatti Persiani e gli Exotic Shorthair.

Sintomi della PKD

Tra gli ulteriori sintomi associabili alla PKD vi sono:

Cause della PKD

Trattandosi di una patologia autosomica dominante, il suo manifestarsi è dettato da geni autosomici dominanti che stabiliscono se il gattino sarà soggetto a PKD o meno. Ad esempio, se sia la madre che il padre sono portatori del gene per la PKD, è probabile che i figli saranno affetti da tale patologia.

In linea generale, un gatto che presenta un singolo gene per la PKD e che pertanto non presenta sintomi della patologia viene definito eterozigote per la PKD, mentre se i suoi figli presentano due geni codificanti per la PKD saranno omozigoti e presenteranno la patologia.

Come trattare la PKD

In realtà, non esistono delle vere e proprie cure per questa patologia, sono disponibili solo delle cure palliative in grado di aiutare in generale un gatto affetto da PKD. Tra i trattamenti più tipici vi è la somministrazione di integratori a base di potassio in quanto l'insufficienza renale causa una grave perdita di sali di potassio.

Tra gli altri problemi di salute che possono interessare i Persiani vi sono l’HCM o cardiomiopatia ipertrofica, lo shunt portosistemico intraepatico, la cistite ed i calcoli alla vescica.

Il Burmilla

  • Luogo d'origine – 🇬🇧 Regno Unito
  • Aspettativa di vita – Tra 12 e 20 anni
  • Dimensioni – Può avere sia dimensioni grandi che medie
  • Peso corporeo – Il maschio e la femmina di Burmilla pesano attorno ai 3,5 - 5,5 Kg
  • Altezza – In media, a prescindere dal sesso, l'altezza di questi gatti si aggira attorno ai 25 - 30 cm
  • Tipo e colore del mantello – Il mantello può essere sia a pelo lungo che a pelo corto; con un sottopelo argento o dorato con sfumature lilac, cioccolato, marrone, blu o nere
  • Loquacità – Non particolarmente silenzioso, ma nella media
  • Programma di toelettatura – Per i gatti a pelo lungo è consigliabile una toelettatura settimanale, per i gatti a pelo corto una toelettatura occasionale
  • Livello di attenzioni richiesto – Richiede attenzioni costanti
  • Livello di attività fisica – Medio

Questa razza nasce dall'incrocio tra il Burmese ed il Persiano Chinchilla. Inoltre i gatti Burmilla molto spesso vengono considerati una varietà di gatto asiatico.

Caratteristiche del Burmilla

Aspetto fisico

Questi gatti hanno un muso molto corto, un viso arrotondato, un corpo massiccio e muscoloso ed in genere hanno dimensioni medie. In particolar modo gli occhi dei Burmilla sono verdi o a mandorla. Anche se alcune associazioni feline accettano anche le varianti dagli occhi gialli (nei gattini soprattutto) e dagli occhi azzurri.

In genere inoltre i Burmilla presentano una linea marrone o nera che ne delimita ed evidenzia gli occhi.

Tipo e colore del mantello

I Burmilla nello standard di razza vengono riconosciuti sia a pelo corto che a pelo lungo. I Burmilla presentano un mantello dal pelo semi-lungo che al tatto offre una sensazione si setosità e di morbidezza, i Burmilla dal pelo lungo hanno un mantello più setoso mentre quelli a pelo corto hanno un mantello più soffice e morbido.

È noto ormai che questa razza presenta anche un altro tipo di mantello, scoperto più recentemente, e noto con il termine di peluche. I gatti appartenenti a questa variante hanno un mantello molto più folto e spesso. I Burmilla inoltre hanno un mantello dai colori più disparati, dal lilac al cioccolato, dal marrone al blu o al nero.

Allo stesso modo questa razza felina presenta tre diversi tipi di pattern di colorazione del mantello: smoke, shaded, e tipped.

Colore delle zampe

I gatti dal mantello lilac o blu hanno delle zampe rosa, mentre quelli dal mantello marrone hanno zampe del medesimo colore del mantello, come anche i gatti dal mantello nero.

Carattere

Gentili, vivaci e sempre di buon umore, i Burmilla amano trascorrere il loro tempo con i bambini e con altri animali domestici come i cani. Inoltre sono decisamente meno chiacchieroni rispetto ai loro amici Burmesi.

Al contrario molti allevatori sostengono che i Burmilla sono degli animali molto socievoli che preferirebbero avere un compagno di giochi piuttosto che trascorrere la maggior parte del loro tempo da soli. Inoltre i Burmilla sono gatti noti per mostrare comportamenti ed atteggiamenti infantili, molto simili a quelli dei bambini, anche una volta adulti.

Salute

In linea generale i Burmilla sono una razza felina che gode di ottima salute anche se alcuni soggetti possono essere affetti da patologie come la PKD. Nel complesso un Burmilla se amato ed accudito a dovere potrebbe vivere almeno fino a 20 anni.

Il gatto Himalayano

  • Luogo d'origine – 🇬🇧 Gran Bretagna e 🇺🇸 Nord America
  • Aspettativa di vita – Tra 10 a 15 anni
  • Dimensioni – Medie
  • Peso corporeo – Il maschio e la femmina di gatto Himalayano pesano attorno ai 3,5 - 5,5 Kg
  • Altezza – Attorno ai 25 - 30 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantelli dal pelo lungo, folto e spesso oltre che setoso. I colori tipici sono crema, rosso, cioccolato, lilac e blu.
  • Loquacità – In genere silenzioso
  • Programma di toelettatura – Si consiglia una toelettatura quotidiana
  • Livello di attenzioni richiesto – Richiede attenzioni costanti
  • Livello di attività fisica – Basso

In primo luogo i gatti Himalayani sono esemplari di razza mista. Si tratta di gatti molto tranquilli, calmi e rilassati. Grazie anche ai loro occhi blu zaffiro grandi, espressivi e ipnotici ed al loro mantello lungo e setoso, è innegabile che sappiano come attirare l’attenzione.

Caratteristiche del gatto Himalayano

Aspetto fisico

Infatti, ad eccezione del mantello, i Persiani ed i gatti Himalayani sono quasi identici esteticamente. Sono gatti con una coda corta, una grande testa rotonda, gambe forti ed un grazioso nasino schiacciato.

Inoltre, i gatti Himalayan per i tratti del volto che presentano possono essere classificati in due categorie: il gatto Himalayano tradizionale o doll-face, ed il gatto Himalayano peke-faced che ha dei lineamenti più schiacciati. Il primo è il più diffuso come animale domestico, mentre il secondo lo si vede più frequentemente nelle esposizioni feline.

Nel complesso entrambi questi gatti presentano delle orecchie piccole e dalla punta arrotondata, un mento ben sviluppato, guance piene ed i tradizionali occhi azzurri. Inoltre, mentre il naso del gatto Himalayano tradizionale è tipico di un qualsiasi gatto dal muso schiacciato, il naso del gatto Himalayano peke-faced punta verso l'alto.

Tipo e colore del mantello

Hanno un mantello molto folto, setoso e lungo. Inoltre il colore del corpo rimane beige o bianco. Sostanzialmente il tocco di colore tipico del mantello colourpoint può assumere diverse sfumature, tra le principali vi sono il lince crema lilac, il lince cioccolato tartarugato, il lince lilac, il lince cioccolato, il lince crema blu, il lince tartarugato, il lince crema, il blu, il lilac, il grigio foca ed il cioccolato.

Tuttavia, la differenza tra la colorazione delle estremità e del resto del corpo è ben evidente. Inoltre, alcune leggere sfumature risaltano maggiormente negli esemplari più anziani.

Carattere

B more activity. Essendo molto affettuosi e gentili, i gatti Himalayani si aspetteranno sempre di ricevere amore ed affetto da parte vostra. Ma diversamente dai Persiani, loro antenati, i gatti Himalayani sono in genere più loquaci ed hanno bisogno di fare molta più attività fisica.

Inoltre i gatti Himalayani hanno una voce gentile e calma. Altra cosa di certo da non sottovalutare sono i loro occhi espressivi e le loro zampette pelose che vi conquisteranno in un istante.

Salute

Avendo per antenati i Persiani, i gatti Himalayani possono presentare abbastanza frequentemente patologie quali la malattia del rene policistico o PKD.

Inoltre questi gatti richiedono una toelettatura quotidiana per poter mantenere un mantello pulito e splendente. Oltre al fatto che lavando loro il viso ogni giorno e facendo loro il bagno regolarmente diminuirà il quantitativo di sostanze oleose presenti a livello cutaneo e del mantello.

Il gatto Bombay

  • Luogo d'origine – 🇺🇸 Stati Uniti
  • Aspettativa di vita – Tra 15 e 20 anni
  • Dimensioni – Medie
  • Peso corporeo – Gatto Bombay Femmina: 3 – 4 Kg; Gatto Bombay Maschio: 3,5 – 5 Kg
  • Altezza – Circa 60 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello a pelo corto e nero
  • Loquacità – Abbastanza chiacchierone
  • Programma di toelettatura – Occasionale
  • Livello di attenzioni richiesto – Richiede attenzioni costanti
  • Livello di attività fisica– Alto

I gatti Bombay sono particolarmente affettuosi e si adattano con molta facilità a nuovi ambienti e situazioni. Infatti amano incontrare gente nuova e non si fanno problemi a trascorrere il loro tempo in compagnia di bambini o di altri animali domestici come i cani. Sono gatti che amano stare in grembo ed essere coccolati, e non si tireranno di certo indietro se proporrete loro un gioco come il riporto.

Tuttavia, se ritenete di avere una vita troppo impegnata e pertanto di non riuscire a dedicare loro le giuste attenzioni, evitate di accogliere in casa vostra un gatto appartenente a questa razza.

Caratteristiche del gatto Bombay

Aspetto fisico

All'apparenza il gatto Bombay ricordo moltissimo una pantera. Prima di tutto questi gatti dal muso schiacciato sono di medie dimensioni con delle linee forti ma eleganti. Inoltre, le zampe sono perfettamente proporzionate al resto del corpo, né troppo lunghe né troppo corte.

Hanno un muso relativamente certo, una testa dalla forma arrotondata, ed un naso dalla punta arrotondata che, grazie ad una leggera curvatura, punta verso l'alto. Nel complesso i gatti Bombay hanno occhi molto grandi ramati o dorati ed orecchie leggermente più larghe alla base e protese in avanti.

Mantello e toelettatura

I gatti Bombay sono gatti a pelo corto ed in genere di colore nero. Il mantello al tatto è molto vellutato, folto ed elegante. In breve questi gatti richiedono poche attenzioni quando si parla di toelettatura.

Carattere

gatto bombay

Si tratta di gatti sia molto attivi che al contempo calmi e pacifici. Molto intelligenti e vivaci, sono particolarmente apprezzati per la loro affabilità, la loro lealtà e l'affetto che sanno donare. Al contempo però i gatti Bombay sono dei gran chiacchieroni oltre ad essere molto più amichevoli rispetto ai Siamesi.

In conclusione, i gatti Bombay amano donare attenzioni e coccole, e non vi daranno pace fino a che non ne riceveranno altrettante in cambio.

Salute

I gatti Bombay sono noti per presentare delle anomalie craniofacciali, problemi dentali, respiratori e di eccessiva lacrimazione.

Difetto della testa birmana (o anomalia craniofacciale)

Un problema genetico che interessa i gatti Bombay* a causa del quale i gatti stessi possono presentare delle aree del volto o del cranio più sviluppate della norma rispetto ad altre già a livello fetale. Pertanto tali malformazioni craniofacciali sono evidenti fin dalla nascita.

Le anomalie craniofacciali sono in genere associabili a mutazioni autosomiche recessive ed alla brachicefalia. In genere gatti che presentano problemi di questo tipo richiedono particolari attenzioni e cure mediche oltre che a qualcuno che si prenda realmente cura di loro.

Lo Scottish Fold

  • Luogo d'origine – Scozia
  • Aspettativa di vita – 15 anni
  • Dimensioni – Medie
  • Peso corporeo – Femmina di Scottish Fold: 3 – 4 Kg; Maschio di Scottish Fold: 3,5 – 5 Kg
  • Altezza – 20 - 25 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello a pelo lungo o a pelo corto
  • Loquacità – Silenzioso
  • Programma di toelettatura – Ogni 7 giorni
  • Livello di attenzioni richiesto – Può richiedere scarse attenzioni
  • Livello di attività fisica – Basso

Il gatto dalle orecchie piegate, proprio come dice il nome. Negli anni '60 questi gatti erano proprio chiamati “Flop” dato che le loro orecchie risultano essere piegate in avanti anche negli esemplari adulti. Inoltre, in Canada lo Scottish Fold è noto come gatto "Coupari”.

Caratteristiche dello Scottish Fold

Aspetto fisico

Questi gatti hanno per lo più un corpo abbastanza arrotondato, e la loro testa all'apparenza sembra ancora più rotonda di quanto non sia in realtà a causa delle orecchie piegate in avanti. In breve gli Scottish Fold hanno occhi grandi, un naso ed un collo alquanto corti, delle zampe tornite ed un corpo robusto.

Nel complesso questo gatto sembra non avere delle forme ben definite, le spalle ad esempio sono identiche ai fianchi in termini di larghezza e pienezza.

Tipo e colore del mantello

È noto a tutti che il mantello dello Scottish Fold abbia bisogno di essere spazzolato e molto frequentemente e che possa essere sia a pelo lungo che a pelo corto. Gli *Scottish Fold possono avere un mantello blu crema, blu silver, crema, blu, rosso, bianco o nero.

Inoltre, gli Scottish Fold possono avere un pattern di colorazione del mantello tabby, tra i più comuni tipi di colorazione tabby vi sono il patched, il ticked, lo spotted, il mackerel, ed il classic. Altri pattern di colorazione tipici della razza sono il bi-color, il light calico, il calico o partikolor, ed il tortie.

Carattere

scottish fold

Per lo più sempre vivaci ed affettuosi, gli Scottish Fold hanno un costante bisogno di coccole ed attenzioni. Sono gatti che si adattano molto facilmente, leali e molto intelligenti.

Inoltre amano essere coccolati e presi in braccio ed in genere sono gatti molto docili ed amichevoli. Gli Scottish Fold amano passare il loro tempo all'aria aperta e talvolta possono essere anche molto testardi.

Salute

Sono gatti particolarmente soggetti a patologie quali cardiomiopatie e PKD o malattia del rene policistico. Alcuni Scottish Fold possono soffrire anche di una patologia degenerativa articolare che paralizza le ginocchia, le caviglie e la coda.

Osteocondrodisplasia

L'OCD o osteocondrodisplasia è un disordine che interessa lo sviluppo e la crescita di ossa e cartilagini in tutto il corpo.

Le cause dell'osteocondrodisplasia

Inizia dagli arti interessando metacarpo, metatarso e metafisi che si allungano e deformano. Problemi simili si riscontrano anche a livello delle falangi. Inoltre questa patologia inibisce l'allungamento e la crescita delle ossa oltre ad alterarne la forma.

Di conseguenza gli arti si accorciano o crescono molto meno e le vertebre caudali si trovano posizionate più in basso rispetto al solito. Pertanto i gatti affetti da tale patologia presentano uno sviluppo irregolare a livello delle ossa del tarso e del metatarso.

Inoltre, un'analisi tissutale può anche rilevare un'eccessiva crescita e formazione del tessuto osseo.

I sintomi dell'osteocondrodisplasia

  • Una coda molto rigida, pesante e spessa
  • Il gatto in genere presenta difficoltà nel mantenere l'equilibrio e nel bilanciare in modo corretto il peso corporeo.
  • Il gatto tenderà ad avere un'andatura anomala e le lesioni dovute a tale patologia gli impediranno di camminare e muoversi liberamente.

Trattamento

Al momento non esiste nessuna vera e propria cura per questo tipo di patologia, ma vengono semplicemente prescritti degli antidolorifici contenenti glucosamina e condroitina solfato.

Il Selkirk Rex

  • Luogo d'origine – 🇺🇸 Stati Uniti
  • Aspettativa di vita – Tra 10 e 15 anni
  • Dimensioni – Medie o grandi
  • Peso corporeo – Femmina di Selkirk Rex: 3 – 5,5 Kg; Maschio di Selkirk Rex: 5 – 7 Kg
  • Altezza – In genere tra 23 e 28 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello arricciato, dal pelo lungo o dal pelo corto
  • Loquacità – Normale
  • Programma di toelettatura – Si consiglia una toelettatura settimanale
  • Livello di attenzioni richiesto – Normale
  • Livello di attività fisica – Basso

Considerata una delle razze feline più recenti, la razza Selkirk Rex si è sviluppata in modo autonomo dall'incrocio tra un gatto tortie ed un gatto domestico bianco da appartamento. Il primo esemplare di questa razza, Miss Depesto è stato regalato a Jeri Newman che in cambio l’ha accoppiata con un gatto Persiano dal mantello nero.

Caratteristiche del Selkirk Rex

Aspetto fisico

I Selkirk Rex presentano un corpo molto muscoloso, con ossa grosse e pesanti. Hanno zampe larghe e arrotondate e gli arti sono di lunghezza media. Anche la coda è di lunghezza media e ben proporzionata al resto del corpo. La testa spicca per la sua forma arrotondata e per le guance piene e gli zigomi alti.

Inoltre, i Selkirk Rex hanno orecchie di medie dimensioni e occhi grandi e rotondi.

Tipo e colore del mantello

Tra gli esemplari di questa razza vi sono sia gatti a pelo lungo che gatti a pelo corto. In genere i Selkirk Rex hanno un mantello dal pelo riccio, molto folto e morbido. Anche i peli a livello di orecchie e baffi sono arricciati. Per non parlare del fatto che è molto importante spazzolare almeno una volta a settimana i Selkirk Rex a pelo corto ed almeno due volte a settimana quelli a pelo lungo.

Inoltre i Selkirk Rex sono disponibili in un'ampia gamma di pattern e colori.

Carattere

selkirk rex

Proprio come lo Skookum e il LaPerm, il Selkirk Rex è un gatto magnifico e dall'ottimo carattere. Infatti nonostante i *Selkirk Rex richiedano attenzioni, se in quel momento non riuscite a darne loro di certo non si offenderanno. Sono comunque gatti che amano essere coccolati. Inoltre si adattano molto facilmente a nuovi ambienti o persone, e sono molto fedeli ed intelligenti.

Per non parlare del fatto che non hanno problemi a relazionarsi e ad andare d'accordo con altri animali domestici e con i vari membri della famiglia.

Salute

Hanno un corredo genico simile a quello dei Persiani, dei British Shorthair e degli Exotic Shorthair. Pertanto questi gatti possono contrarre patologie quali

  • La displasia dell'anca Questa patologie genetica ereditaria può impedire al gatto di muoversi agilmente e liberamente a causa di un difetto a livello dell'anca.
  • La cardiomiopatia ipertrofica – In questa patologia dovuta ad un difetto genetico, i ventricoli e le pareti del cuore possono ispessirsi o irrigidirsi causando non pochi problemi.
  • La malattia del rene policistico (PKD) – Questa patologia porta ad una compromissione delle funzioni renali e ad una degenerazione cistica del rene. Inoltre tra i principali sintomi della PKD vi sono vomito, perdita di appetito, ipertensione, debolezza fisica, anemia, minzione frequente e sete incontenibile.

Pertanto, i soggetti che hanno più di 7 anni dovrebbero essere sottoposti a delle analisi specifiche, ogni 6 mesi, per valutare al meglio la loro funzionalità renale.

Munchkin (o gatto Bassotto)

munchkin

  • Luogo d'origine – 🇺🇸 Stati Uniti
  • Aspettativa di vita – Tra 12 a 15 anni
  • Dimensioni – Piccole o medie
  • Peso corporeo – Femmina di Munchkin: 2 – 3,5 Kg; Maschio di Munchkin: 3 – 4 Kg
  • Altezza – In genere tra 23 e 28 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello setoso, liscio dal pelo corto o lungo. I colori tipici sono panna, rosso, blu, lilac, grigio foca, cioccolato, daino e bianco
  • Loquacità – Media
  • Programma di toelettatura – Richiede una toelettatura frequente
  • Livello di attenzioni richiesto – Normale
  • Livello di attività fisica – Medio

È risaputo i Munchkin sono i gatti che in genere attaccano e si scagliano contro "il nemico" anche se le loro zampe sono alquanto corte. Nonostante ciò però sono dei gatti molto vivaci e che amano giocare.

Caratteristiche del gatto Munchkin

Aspetto fisico

Questi gatti possono essere di taglia piccola o media. La loro caratteristica principale sono le loro zampe, alquanto corte. Inoltre i loro lineamenti arrotondati fanno sembrare le loro grosse teste triangolari. Questi gatti presentano anche degli zigomi molto alti. Hanno delle cosce sode, un petto robusto e delle ossa medio-lunghe.

Inoltre il collo, il naso ed il muso sono di medie dimensioni. Le orecchie sono arrotondate e larghe alla base, in prossimità della testa. Gli occhi dei Munchkin sono ben distanziati, molto grandi ed a forma di noce.

In generale questi gatti hanno delle lunghe zampe posteriori ed una coda affusolata ed abbastanza folta.

Tipo e colore del mantello

Si presentano sia come gatti a pelo lungo che come gatti a pelo corto. I Munchkin dal pelo corto hanno un mantello lucido, morbido e molto folto, mentre i Munchkin a pelo lungo presentano una sorta di gorgiera a livello del collo. Un'altra caratteristica tipica dei Munchkin* a pelo lungo sono i lunghi peli a livello delle orecchie.

È consigliabile spazzolare il mantello di questi gatti una volta ogni due giorni. Si tratta inoltre di una razza i cui esemplari possono presentare varie colorazioni del mantello e vari pattern tra quelli più noti.

Carattere

Questi piccoli e simpatici gattini hanno una smisurata fiducia in loro stessi e nelle loro capacità. Sapevate che i Munchkin possono graffiare senza problemi le tende di casa, le gambe del tavolo ed arrampicarsi senza difficoltà sugli alberi? In linea generale i Munchkin sono gatti che amano giocare, sono molto amichevoli, affettuosi e socievoli.

Questi gatti inoltre, molto spesso vengono soprannominati “gazze”.

Salute

Tra i principali problemi di salute che si possono riscontrare nei Munchkin vi sono la lordosi ed il pectus excavatum. Non va dimenticata però nemmeno l’acondroplasia, una patologia associata principalmente alle zampe corte ed alle teste grandi degli esemplari di questa razza.

Tuttavia, l'eccessiva curvatura della colonna vertebrale, o lordosi, ed il torace ad imbuto (pectus excavatum) sono tra le patologie più note di questa razza.

L'Exotic Shorthair

  • Luogo d'origine – 🇺🇸 Stati Uniti
  • Aspettativa di vita – 14 anni
  • Dimensioni – Medie o grandi
  • Peso corporeo – Femmina di Exotic Shorthair: 3, 5 – 5,5 Kg; Maschio di Exotic Shorthair: più di 5 Kg
  • Altezza – 25 - 30 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello a pelo corto con una vasta gamma di colori
  • Loquacità – Silenzioso
  • Programma di toelettatura– Si consiglia una toelettatura due volte a settimana
  • Livello di attenzioni richiesto – Abbastanza alto
  • Livello di attività fisica – Molto basso

Come descrivere con una sola frase l’Exotic Shorthair? Un gatto di peluche tutto da coccolare con un mantello dalla consistenza vellutata e setosa. Inoltre, all'Exotic Shorthair piace restare nel suo angolino preferito della casa ed aspettare che siate voi ad avvicinarvi per accarezzarlo e coccolarlo.

Nel complesso questi gatti non richiedono particolari attenzioni, l’unica eccezione sono i loro occhi, particolarmente sensibili, e che pertanto dovrete tenere puliti servendovi di un panno umido o di una salviettina.

Caratteristiche dell'Exotic Shorthair

Aspetto fisico

Gli Exotic Shorthair sono considerati una versione alternativa dei più popolari Persiani. Negli anni '60, alcuni allevatori incrociando tra loro un American Shorthair ed un Persiano diedero vita a questa nuova razza felina, l’Exotic Shorthair.

Gli Exotic Shorthair sono i gatti ideali per tutti coloro che amano i gatti Persiani ma che non hanno abbastanza tempo da dedicare loro in termini di attenzioni e di toelettatura. Con un fisico arrotondato e di medie dimensioni, gli Exotic Shorthair all'apparenza sono dei gatti alquanto robusti, muscolosi e forti.

Delle orecchie piccole, una fronte arrotondata, un nasino corto e schiacciato, e degli occhi ben distanziati completano la descrizione fisica di questo gatto.

Mantello e toelettatura

Il loro mantello a pelo corto è più lungo di quel che sembra e molto folto. Esteticamente i mantelli possono avere colorazioni e pattern molto differenti che ricordano molto quelli dei gatti Persiani. Spazzolare il mantello del proprio gatto almeno due volte a settimana in genere è la norma se si ha un Exotic Shorthair.

Carattere

exotic shorthair

Sono gatti alquanto tranquilli, ma di certo molto più attivi rispetto ai Persiani. In particolare gli Exotic Shorthair sono molto più socievoli ed amichevoli nei confronti degli altri animali. Pacati e tranquilli, questi gatti alzano molto raramente la voce.

Giocherelloni e molto curiosi, gli Exotic Shorthair amano stare in compagnia. Inoltre la loro indole molto affettuosa e leale non può fare altro che confermare il fatto che sono gatti nati per trascorrere il loro tempo accoccolati in grembo a voi. Infine, non bisogna dimenticare il fatto che grazie ai loro antenati American Shorthair, gli Exotic Shorthair sono gatti molto attivi e sempre pieni di energie.

Salute

Dato che gli Exotic Shorthair ed i Persiani sono il risultato di un incrocio tra razze differenti, è comprensibile che queste razze soffrano di determinati problemi di salute. Trattandosi di gatti brachicefali questi gatti presentano naso ed occhi molto vicini tra loro. Sono molto soggetti a sinusiti. Inoltre molto spesso possono soffrire di sovraffollamento dentale.

La PKD o malattia del rene policistico – I gatti Persiani, ma anche i loro discendenti come ad esempio gli Exotic Shorthair possono soffrire molto spesso di insufficienza renale. In genere si consiglia un'analisi del DNA in tutti gli Exotic Shorthair oltre che la sterilizzazione e la castrazione dei soggetti affetti da PKD.

  • Distocia fetale – Un’anormale dimensione del cranio o un'anomala posizione fetale possono portare ad un parto difficile.
  • Urolitiasi da ossalato di calcio – Presenza di calcoli a livello del rene e della vescica.
  • Sindrome brachicefalica o sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori – Questa patologia causa problemi più o meno gravi alle vie aeree superiori.

Inoltre tale sindrome comporta anche un aumento della tensione cardiaca, l’infiammazione delle vie aeree e determinate difficoltà respiratorie. Tra i possibili accorgimenti che si possono prendere in questi casi, senza dubbio vi è il fatto che il gatto non deve trascorrere il suo tempo in ambienti molto caldi o umidi, inoltre potrebbe anche essere sottoposto ad un intervento chirurgico per risolvere il problema o dover perdere qualche chilo in eccesso per migliorare le funzioni respiratorie.

Il British Longhair

  • Luogo d'origine – 🇬🇧 Regno Unito
  • Aspettativa di vita – Tra 14 a 20 anni
  • Dimensioni – Medie o grandi
  • Peso corporeo – Femmina di British Longhair: 3 – 5 Kg; Maschio di British Longhair: 5 – 8 Kg
  • Altezza – 30 - 35 cm
  • Tipo e colore del mantello – Mantello a pelo lungo di una vasta gamma di colori
  • Loquacità – Silenzioso
  • Programma di toelettatura – Si consiglia una toelettatura quotidiana
  • Livello di attenzioni richiesto – Abbastanza basso
  • Livello di attività fisica – Molto basso

In generale, il British Longhair ed il British Shorthair hanno un'unica grande differenza, la lunghezza del mantello.

Caratteristiche del British Longhair

Aspetto fisico

All'apparenza, i British Longhair hanno una schiena più muscolosa e corta ed un ampio torace. Sono gatti robusti, muscolosi e massicci. Inoltre hanno zampe arrotondate, una coda molto folta e spessa o corta e delle guance paffutelle.

In particolare, il loro mento sembra ben definito e sviluppato. Le orecchie sono molto corte. Nel complesso questi gatti dal mento definito e dal naso corto e largo sono veramente magnifici.

Mantello e toelettatura

Il loro mantello in genere è lungo e molto folto. I colori ed i pattern di colorazione del mantello sono molto simili a quelli dei British Shorthair e vanno dal colourpoint, al tipped smoke, dal bicolor al tortie fino al tabby. Una nota importante: i British Longhair presentano in genere colori quali il daino, il color cannella, il lilac, il cioccolato, il blu, il crema, il rosso, il bianco ed il nero.

Nel complesso i British Longhair hanno bisogno di essere spazzolati più frequentemente rispetto ai British Shorthair. Soprattutto in inverno ed in autunno è importante spazzolare il loro mantello ogni giorno.

Carattere

I British Longhair sono dei gatti che si adattano molto facilmente oltre ad essere particolarmente affettuosi. In genere hanno un’indole dolce e tranquilla e sono molto amichevoli.

Durante lo sviluppo e la crescita, i gattini di British Longhair crescono e si comportano esattamente come qualsiasi altro gattino appartenente ad una qualsiasi razza felina. Al contrario invece i British Longhair adulti hanno bisogno di molte meno attenzioni e sono sempre pronti a dichiarare in modo chiaro e conciso se qualcosa non è di loro gradimento.

Salute

Tra i possibili problemi di salute che possono interessare i British Longhair vi sono:

  • La PKD o malattia del rene policistico – Una patologia in cui la presenza di cisti a livello renale nel tempo può compromettere definitivamente la funzionalità renale. Una semplice analisi genetica o del DNA può facilmente identificare la presenza di tale patologia ereditaria nei genitori.
  • La cardiomiopatia ipertrofica – La quantità di sangue pompato dal cuore a causa di questa patologia inizierà a diminuire ad ogni contrazione del muscolo cardiaco. I sintomi tipici di questa patologia sono un’eccessiva stanchezza fisica e svenimenti frequenti.
  • L’ ADPKD o malattia del rene policistico autosomica dominante è un'altra patologia tipica dei gatti British Longhair.
Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 21 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty