I gatti possono essere autistici?

Scritto da nella categoria Gatti
I gatti possono essere autistici?

Uno dei tratti tipici della persona autistica è il suo comportamento asociale. Ciò non è necessariamente dovuto alla gente che non le piace, ma perché non riesce a comprendere alcune sfumature dell'interazione sociale. Occasionalmente, sembra che anche i felini abbiano difficoltà a interagire con le persone o magari altri mici. Vuol dire che sono autistici? La risposta è no.

Tendiamo spesso ad antropomorfizzare i nostri amati animali domestici, dando loro qualità umane. Diciamo che ci vogliono bene, che ci capiscono e che manchiamo loro quando non siamo in casa. Ciononostante, i gattini non sono persone, sebbene sembri che molti abbiano questo sogno. I gatti non socializzano come noi, non vedono quello che vediamo noi e sicuramente non percepiscono il mondo allo stesso modo nostro.

Comunque, per quanto diversi da noi possano essere i felini, a volte possono assomigliarci. Se definiamo l'autismo come un disturbo caratterizzato da diversi impulsi nervosi che si presenta sotto forma di comportamento problematico, allora i mici possono mostrarne segnali, anche se ciò non significa che SIANO autistici.

Come i gatti presentano tendenze autistiche

Gatto salta

Esiste una serie di sintomi associabili all'autismo nelle persone, che potrebbe essere presente anche nel vostro gatto. I sintomi variano in base a interazione sociale, emissioni vocali e straordinaria concentrazione o intelligenza.

Emissioni vocali

Iniziamo da uno dei sintomi di autismo più ovvi, sia in mici sia in persone. La mancanza di una normale comunicazione verbale risulta comune nei pazienti autistici, lo stesso vale quando interagiscono unicamente con una persona specifica.

Se il vostro gattino fa le fusa, miagola o altro solo quando ci siete voi, ciò non significa che sia autistico. Alcune razze feline, come il Foreign White, in genere comunicano moltissimo, mentre altri mici non aprono mai bocca.

Se il comportamento sembra derivare dallo stress, consultate il veterinario. Contrariamente, se avete un gatto tranquillissimo o uno molto chiacchierone, non date per scontato che sia qualcosa che non va.

Mancanza di interazione sociale

Molte razze feline sono abbastanza indipendenti e sovente hanno bisogno di stare da sole. Possono avere momenti in cui sono palesemente asociali e assolutamente disinteressate a persone o altri animali. Se il comportamento della vostra palla di pelo risulta asociale nei confronti e di persone e di animali che incontra, ciò rientra tutto nel suo temperamento generale. Anche il livello di esposizione all'interazione sociale con gli umani durante la crescita gioca un ruolo chiave. Più il micio interagisce da piccolo, più sarà incline a socializzare e a essere amichevole da grande.

Ma a meno che non notiate un cambiamento drastico nel comportamento del vostro micetto, per esempio si nasconde improvvisamente da tutti sebbene sia solitamente molto socievole, non c'è niente di cui preoccuparsi. Se avete dubbi, consultate il veterinario.

Concentrazione massima e straordinaria intelligenza

Moltissime razze feline sono note per la loro incredibile intelligenza. I Birmani e gli Abissini ne sono due esempi illustri. I mici possono anche essere capricciosi, come molti sanno. Ma non interpretate erroneamente il loro improvviso interesse o intelligenza come autismo!

Se la vostra palla di pelo sembra sviluppare una particolare attenzione verso uno specifico giocattolo, per esempio, significa semplicemente che è il suo preferito. Vale lo stesso per gli altri oggetti che avete in casa. Non tutti i mici svilupperanno una particolare curiosità verso oggetti e persone sconosciuti. Se il vostro animale domestico sembra interessato esclusivamente a una sola cosa, vuol dire solamente che lo trova più attraente di un'altra.

Scarsa concentrazione o anomalie sensoriali

Alle persone autistiche vengono spesso diagnosticate anomalie sensoriali. Alcuni gatti sembrano non essere in grado di concentrarsi, di muoversi coordinati e di essere reattivi.

Tale tipo di comportamento felino non è causato dall'autismo. Ciononostante, rappresenta comunque un segnale di un qualcosa che non va. Depressione, ferite infette, cedimento degli organi interni e altri tipi di patologie solitamente provocano anomalie nel comportamento felino. Inoltre, costituiscono i segnali d'avvertimento che vi fanno capire che è ora di portare il micio a fare dei controlli dal veterinario.

Per riassumere

I gatti possono comportarsi come se avessero gli stessi problemi delle persone autistiche. Malgrado ciò, non significa necessariamente che hanno qualcosa che non va. Ogni gattino è unico nel suo genere, perciò risulta complicato distinguere cosa sia normale e cosa no per ogni singolo micio.

I felini non possono essere autistici, per lo meno non nello stesso modo nostro. Nonostante ciò, se ritenete ci sia qualcosa di strano nella vostra palla di pelo a livello psicologico o fisico, dovreste fissare immediatamente un appuntamento dal veterinario, giusto per assicurarvi stia bene.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty