Erba gatta e altre 5 piante di cui i gatti vanno pazzi

Scritto da nella categoria Gatti
Erba gatta e altre 5 piante di cui i gatti vanno pazzi

I gatti sono carnivori, hanno bisogno della carne per sopravvivere, ma a molti piace una selezione di piante, molte delle quali inducono un po' di sballo quando vengono sfiorate o ingerite. Il motivo è che le piante contengono allomoni, sostanze chimiche che proteggono la pianta dagli insetti erbivori (che si cibano di piante) o attraggono i predatori degli insetti erbivori. Sono metaboliti secondari, non sono responsabili della crescita della pianta, servono a proteggerla.

La più conosciuta è la caffeina proveniente dalla pianta del caffè e non dimentichiamoci della teobromina, che si trova nella pianta di cacao. Queste sostanze sono tossiche per i piccoli insetti erbivori, ma molte sono attraenti per i gatti e stimolano una risposta olfattiva.

Un recente studio sui grandi felini ha scoperto che i gatti che non rispondono all'erba gatta potrebbero rispondere al caprifoglio tatarico, alla radice di valeriana o all'actidinia e un fortunato 23% ha risposto a tutte e quattro le piante. Nessuna delle piante menzionate contiene nepetalattone, ma ha composti simili.

  1. Quando le sostanze chimiche entrano nelle cavità nasali del gatto, si legano ai neuroni sensoriali olfattivi nell'epitelio olfattivo (tessuto specifico nel retro del naso), che è coinvolto nell'olfatto. Uno strato di muco copre l'epitelio sensoriale, bloccando le molecole degli odori.

  2. I neuroni olfattivi sensoriali inviano dei segnali attraverso il tratto nasale fino al bulbo olfattivo, che si trova nella parte frontale del cervello ed elabora gli odori.

  3. Il bulbo olfattivo invia dei segnali a diverse regioni del cervello tra cui l'amigdala (responsabile delle emozioni) e l'ipotalamo (responsabile delle risposte comportamentali).

Le piante presenti in quest'articolo sono sicure per l'ingestione da parte dei gatti e non causeranno danni a lungo termine.

Terpeni che attirano i gatti:

  • Nepetalattone
  • Actinidina
  • Diidronepetalattone
  • Epinepetalattone
  • Neonepetalattone
  • Isodiidronepetalattone
  • Isoiridomirmecina
  • Mitsugashiwalattone
  • Onikulattone
  • Iridomirmecina
  • Boschnialattone
  • Actinidiolide
  • Diidroactinidiolide
  • Boschniachina

Come rispondono i gatti a queste piante?

Quando sono sballati i gatti sbavano, rotolano e strofinano faccia e guance sugli oggetti vicini. Solitamente l'effetto dura 5-10 minuti.

Questi comportamenti sono simili a quelli di un gatto in calore e si pensa che le sostanze chimiche siano simili ai feromoni sessuali.

Erba gatta

Erba gatta

La pianta più amata dai gatti. Membro della famiglia della menta, l'ingrediente attivo è il nepetalattone che induce uno stato di euforia nei gatti. L'erba gatta contiene anche altre sostanze che attraggono i gatti, tra cui epinepetalattone e diidronepetalattone.

Circa il 60% dei gatti reagisce all'erba gatta, tuttavia non ha effetti sui micini. Tutte le parti della pianta possono essere annusate o ingerite per indurre lo sballo.

Come offrirla: Fresca o essiccata.

Dove comprarla: I semi o le piante di erba gatta si possono comprare nei vivai. L'erba gatta essiccata è disponibile nei negozi per animali.

Caprifoglio tatarico

Caprifoglio tatarico

Tra le 180 specie di caprifoglio, solo il caprifoglio tatarico (Lonicera tatarica) ha effetto sui gatti. È il legno della pianta a indurre lo sballo nei gatti, i fiori e le bacche possono essere tossici se ingeriti. Uno studio ha scoperto che il 50% dei gatti (da un campione di 100 gatti) ha reagito al caprifoglio tatarico.

Come offrirlo: Fate attenzione quando date del legno di caprifoglio tatarico ai gatti, perché si può scheggiare quando lo mordono e/o danneggiare il tratto gastrointestinale. Riducetelo in segatura.

Dove comprarlo: Alcuni negozi specializzati hanno il caprifoglio tatarico per gatti in segatura.

Camedrio maro o "timo dei gatti"

Camedrio maro

Nonostante il nome, il "timo dei gatti" (Teucrium marum) non è legato al timo che si usa in cucina, è un parente del camedrio. Un arbusto sempreverde a crescita lenta dall'aroma stantio, il "timo dei gatti" è originario del Mediterraneo occidentale.

Come offrirlo: Piantatene un po' in giardino o in un vaso per la felicità del vostro gatto o essiccatelo e spargetelo su giochi e tiragraffi.

Dove comprarlo: Vivai selezionati o negozi online.

Actinidia

Altri nomi: Matatabi, erba gatta giapponese

Un rampicante originario delle regioni montuose di Cina e Giappone, l'actidinia (Actidinia polygama) induce una reazione nell'80% dei gatti testati nello studio del link. Gli ingredienti attivi sono actinidina e diidroactinidiolide.

Come offrirla: L'actidinia per gatti esiste in vari formati, bastoncini, semi, fiori e foglie. Spargete semi, fiori e foglie essiccate su giochi e tiragraffi. Evitate i bastoncini che possono incastrarsi in bocca o scheggiarsi, riduceteli in segatura e spargete sui giochi o se potete, inserite tutte le parti della pianta dentro giochi fatti in casa.

Dove comprarla: Vivai selezionati.

Radice di valeriana

Radice di valeriana

Questa pianta viene comunemente usata dagli umani come sonnifero, ma nei gatti ha l'effetto opposto. L'ingrediente attivo è l'actinidina, presente anche nell'actidinia. Sono le radici della pianta a indurre lo sballo.

Come offrirla: usate solo la radice, non usate integratori di valeriana per umani.

Dove comprarla: negozi di prodotti naturali e alcuni negozi per animali.

Erba di gatto

Erba di gatto

Non si tratta di una sola pianta, ma di varie erbe e a differenza delle piante menzionate, l'erba di gatto non induce lo sballo nei gatti. Le erbe comuni includono:

  • Dattile o erba mazzolina (Dactylitis glomerata)
  • Avena comune (Avena sativa)
  • Orzo
  • Erba di grano

Le erbe contengono micronutrienti che potrebbero far bene ai gatti. A causa della loro scarsa capacità nel digerire l'erba, spesso i gatti la vomiteranno e si suppone che potrebbe avere uno scopo medico per aiutare il gatto a liberarsi delle palle di pelo o altre cose non digeribili.

Come offrirle: Piantatele in giardino o nei vasi. I gatti mangiano queste erbe fresche.

Dove comprarle: Nella maggior parte dei vivai.

Altre piante che attirano i gatti:

Le piante seguenti contengono sostanze note per attrarre i gatti, ma non se ne raccomanda l'uso poiché racchiudono altre sostanze tossiche per i gatti.

  • Trifoglio d'acqua (Menyanthes trifoliata) - Mitsugashiwalattone.
  • Radici di ortica indiana (Acalypha indica) - Isodiidronepetalattone e isoiridomirmecina.
  • Olive (gli isoprenoidi delle olive sono chimicamente simili al Nepetalattone dell'erba gatta).
Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty