Aspettativa di vita media del porcellino d'India

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Piccoli animali
Aspettativa di vita media del porcellino d'India

È naturale che i padroni vogliano sapere quale sia l'aspettativa di vita media del loro porcellino d'India. Prima di tutto per prendersene cura in maniera adeguata e forse anche con la prospettiva di allungare questa aspettativa e farlo vivere qualche anno in più.

Sfortunatamente però gli animali, come del resto anche l'essere umano, non hanno una data di scadenza. Non si vendono con l'etichetta “da consumarsi preferibilmente entro il” e nemmeno con l'etichetta “valido fino al”. Possiamo fare dei pronostici ma non è detto affatto che si avvereranno. Cerchiamo di scoprirne di più.

L'aspettativa di vita del porcellino d'India ed il processo di invecchiamento

Esistono porcellini d'India selvatici ma di solito non sono come quelli che si tengono in casa. Nel loro ambiente naturale questi animaletti in media vivono fino ai 4 anni ma ce ne sono alcuni che non vanno oltre 1 anno. Questo è comprensibile dati i maggiori rischi e pericoli che caratterizzano la vita di un animale selvaggio.

Essendo piccoli, nel loro ambiente naturale i porcellini d'India sono vittime di predatori come coyote, gufi, lupi e serpenti. Se si avvicinano a zone residenziali, questi animaletti selvatici possono anche cadere preda dei gatti. E, ovviamente, anche noi umani possiamo essere considerati dei predatori. Alcune popolazioni vanno a caccia dei porcellini d'India per cibarsene; questa ragione, unita alla scarsità di cibo e agli agenti atmosferici fanno sì che gli esemplari selvatici non abbiano una lunga aspettativa di vita, al contrario dei loro fratelli e sorelle domestici.

I porcellini d'India domestici che vivono in gabbia oppure in uno spazio ristretto riescono a sopravvivere più a lungo. In media, queste creature pelose vivono dai 4 agli 8 anni e la durata della loro vita dipende da vari fattori che vi andremo ad illustrare nei paragrafi successivi. Se tutti questi fattori sono positivi, allora questi simpatici animaletti possono vivere anche più a lungo di alcuni cani. Il porcellino d'India più anziano che ha vinto il Guinness World Record si chiamava Snowball ed è vissuto per 14 anni e 10,5 mesi. Il piccoletto è deceduto a febbraio del 1979.

Dato che i porcellini d'India hanno un'aspettativa di vita più corta degli umani e di altri animali domestici, è quasi impossibile stabilirne l'età dello sviluppo. L'età dello sviluppo è diversa da quella cronologica: sì, il vostro animaletto ha già 5 anni ma...cosa significa per davvero?

I piedi di solito sono un indicatore dell'età approssimativa del porcellino d'India. Quando le dita iniziano a curvarsi verso la “pianta del piede”, siamo di fronte ad un segno di invecchiamento. Il processo continua fino a quando non si piega anche il ditone, il che significa che il vostro porcellino è ormai anzianotto!

Il fattore razza

Porcellino d'India anziano

Nessuno sa perché ma le razze senza pelo hanno un'aspettativa di vita un pò più lunga rispetto ai loro fratelli “pelosi”, specialmente quelli a pelo lungo. Ad esempio lo Skinny Pig può vivere fino ai 14 anni, anche se la media è di 7-8 anni. Ci sono razze con pelo che hanno un'aspettativa di vita ancora più corta come la Texel, l'American, il Cuy ed il Teddy, che di solito non supera i 4 anni.

Di seguito vi elenchiamo le diverse razze di porcellino d'India e la relativa aspettativa di vita.

  1. Abissiano – dai 5 ai 7 anni
  2. Americano – dai 4 agli 8 anni
  3. Cuy – dai 4 agli 8 anni
  4. Himalayano – dai 5 agli 8 anni
  5. Peruviano – dai 5 agli 8 anni
  6. Sheltie – dai 5 agli 8 anni
  7. Silkie – dai 5 agli 8 anni
  8. Skinny – dai 7 agli 8 anni
  9. Teddy – dai 4 ai 5 anni anche se a volte raggiungono i 7 anni
  10. Texel – dai 4 ai 7 anni
  11. White-crested – dai 5 agli 8 anni

Ripetiamo...è importante capire che questi numeri non sono altro che numeri, per l'appunto. Il modo in cui ci si prende cura del porcellino d'India può fare una grossa differenza. Infatti, come vi abbiamo accennato, Snowball ha quasi raggiunto i 15 anni!

Metodo per il calcolo degli anni del porcellino d'India

Non esiste una formula matematica infallibile per il calcolo degli anni del porcellino d'India, perché i fattori di crescita e i cambiamenti fisiologici che avvengono durante la sua vita sono molto diversi da quelli di un essere umano.

Ad ogni modo, basandosi su alcune osservazioni, i veterinari hanno stabilito una tabella di corrispondenza (age chart) dell'età del porcellino d'India con quella dell'uomo:

Età reale del porcellino d'India 1 mese 2 mesi 4 mesi 6 mesi 8 mesi 10 mesi 1 anno 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni
Età umana 14 20 26 32 38 44 50 60 80 100 120 140

L'impatto della dieta e dell'alimentazione

Uno dei fattori che più influenza la durata della vita del vostro porcellino è la dieta. Come tutti gli animali domestici, i porcellini d'India hanno bisogno di una dieta specifica ad ogni stadio della loro vita. Ad esempio i pellet a base di erba medica e ricchi di calcio sono ideali per le femmine incinte o per i porcellini in età giovanile. Invece, se provate a nutrire gli esemplari adulti con questi alimenti, è molto probabile che insorgano dei problemi di salute. Per questo motivo è meglio somministrare erba di pascoli di montagna o fieno timothy agli animaletti adulti, per mantenerli in buona salute.

I porcellini d'India non producono naturalmente vitamina C, quindi è bene includerla nella dieta. Alimenti ricchi di vitamina C sono le carote e la lattuga ma non vanno dati tutti i giorni, altrimenti potrebbero causare mal di stomaco. Potete chiedere al veterinario se è opportuno somministrare vitamina C in capsule ma l'importante è non scioglierle in acqua.

Il fieno e l'erba fresca e di alta qualità sono il cibo migliore per l'alimentazione quotidiana del porcellino d'India. Altri alimenti possono essere dati occasionalmente per allungargli un pò la vita.

Altri fattori da considerare
Ci sono altri fattori che possono influenzare la durata della vita di un porcellino d'India. Ad esempio l'esercizio fisico: la gabbietta dovrebbe essere abbastanza spaziosa da permettergli di muoversi. A questi animaletti piace tantissimo correre e scavare. Avere una cuccetta o una gabbietta che permette di svolgere queste attività può essere un contributo non indifferente al benessere generale del porcellino.

Lo stesso vale per la pulizia della gabbietta e l'assenza di germi. Le gabbie di solito sono piccole e facilmente attaccabili da batteri, funghi e anche virus. Pulirle con cadenza regolare può aiutare a mantenere il porcellino in salute e, di conseguenza, allungargli la vita.

È anche importante fare attenzione al comportamento e ai cambiamenti corporei del porcellino. Perdita di peso, difficoltà a respirare, debolezza o letargia, respiro pesante, starnuti, diarrea o anche la presenza di sangue nelle urine sono tutti campanelli d'allarme di un possibile problema di salute. Dovete sempre porre attenzione a quei segnali corporei che indicano che qualcosa non va e, se avvertite sospetti, portare il porcellino dal veterinario per una visita accurata e la prescrizione della terapia.

Insomma, prendervi cura del vostro porcellino d'India è la chiave per farlo vivere il più a lungo possibile.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 11 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty