Come riconoscere i sintomi dell'artrite negli animali domestici

Scritto da nella categoria Cani
Come riconoscere i sintomi dell'artrite negli animali domestici

L’artrite è una delle malattie più comuni tra i cani e i gatti dalla mezza età in poi.


Può causare dolore cronico e influenzare negativamente la qualità della vita del vostro animale. L’artrite, anche nota come malattia degenerativa delle articolazioni, si presenta quando le articolazioni diventano instabili e le ossa iniziano a muoversi in modo anomalo al loro interno.


La cartilagine funge da barriera tra le ossa, rivestendo le articolazioni. Col passare del tempo, questi movimenti anomali erodono la cartilagine e le ossa iniziano a strofinarsi tra loro, dando vita a un’infiammazione cronica molto dolorosa.

Riconoscere l’artrite in cani e gatti.

Il sintomo più ovvio della presenza di artrite è il fatto che il vostro gatto o cane zoppichi.


Ci sono però diversi altri sintomi, meno palesi, che possono indicare che il vostro animale domestico stia avendo qualche difficoltà. Ciò che spesso si nota è che gli animali più anziani tendono a “rallentare”. Potrebbe darsi che il vostro cane non si fiondi sulle scale come usava fare in passato o che impieghi più tempo a riprendersi dopo una lunga giornata di gioco.


Se il vostro cane ha smesso di seguirvi ovunque in casa e preferisce stare fermo nello stesso posto, è possibile che abbia problemi a muoversi.


Poiché i gatti non sono solitamente attivi quanto i cani, i sintomi dell’artrite possono manifestarsi in modo diverso nel loro caso. Gatti che soffrono di artrite potrebbero iniziare a fare i bisogni fuori dalla lettiera perché gli risulta troppo doloroso saltarvi dentro.


Potreste inoltre notare che il vostro gatto indugi per lungo tempo nella pulizia di un’unica area del corpo, e ciò potrebbe essere indice di dolore artritico focale. Ma questi sono soltanto alcuni esempi.
Conclusione: Se notate cambiamenti nel comportamento del vostro animale domestico, contattate immediatamente un veterinario.

Il mio animale è propenso a contrarre l’artrite?

I cani appartenenti a razze grandi e giganti, quali i Labrador Retriever e i Pastori Tedeschi, possono avere una predisposizione genetica allo sviluppo di malattie delle articolazioni dell’anca e dei gomiti. Fate partire il vostro cane nel modo migliore, nutrendolo con cibi specificatamente ideati per animali di grossa taglia, così che possa ricevere l’equilibrio nutrizionale corretto per la giusta crescita di ossa e articolazioni.


Se la crescita avviene troppo velocemente, le articolazioni potrebbero svilupparsi in modo anomalo rendendo più facile l’avvento di malattie in futuro.

Come prevenire (e curare) l’artrite nei cani e nei gatti.

Per fortuna ci sono molti modi per evitare che l’artrite si sviluppi, nonché per curarla una volta manifestatasi. Il modo migliore in assoluto per prevenire la malattia in cani e gatti è mantenere il peso del vostro animale su livelli salutari e ottimali. Ciò ridurrà il peso che il corpo tende ad applicare sulle articolazioni e aiuterà ogni parte dell’animale a continuare a muoversi come dovrebbe. Se notate che il vostro cane o gatto ha qualche rotolino extra attorno alle costole o sul pancino, contattate immediatamente un veterinario per verificare che l’animale non sia in sovrappeso. Potreste anche ricevere preziosi consigli per elaborare un piano di perdita del peso.


I cibi per diete terapeutiche forniti dal vostro commerciante di fiducia sono un’ottima scelta per contrastare i problemi di movimento del vostro animale.


Per esempio, i pasti terapeutici ricchi di Omega 3 e 6 con acidi grassi bilanciati, possono aiutare sia a ridurre le infiammazioni che a combattere il dolore.


Se usati sotto la supervisione del veterinario, le diete terapeutiche possono far sì che cani e gatti malati di artrite tornino a correre, camminare e saltare in poche settimane.

Il vostro veterinario può anche consigliarvi una dieta terapeutica a base di glucosamina e solfato di condroitina, due supplementi nutrizionali che danno sostegno alla salute delle articolazioni preservando la cartilagine e riparando ogni possibile danno già presente.

Potreste sentirvi tentati di aggiungere arbitrariamente acidi grassi, glucosamina e condroitina ai pasti del vostro animale, ma non dimenticate che trovare il giusto equilibrio per una dieta corretta in base all'età è estremamente difficile. Rischiereste di non fare altro che aggiungere calorie extra proprio quando c’è più bisogno di mantenere la linea del vostro animale stabile.


Una cosa fantastica riguardo alle diete terapeutiche ideate per problemi artritici, è la presenza generale di una minore quantità di calorie. Senza contare che le calorie aggiunte dai grassi acidi sono già in forma scomposta. Di conseguenza il rischio di nutrire il vostro animale con troppe calorie, portandolo a ingrassare, si riduce così notevolmente.

Se i metodi descritti nell’articolo non migliorano la situazione forse dovreste considerare, col vostro veterinario, di iniziare una terapia per contrastare il dolore.


Le malattie che colpiscono le articolazioni andrebbero attaccate su più fronti per far sentire il vostro animale nel modo migliore possibile.


Ma come si suol dire, prevenire è meglio che curare. Mantenete il vostro cane o gatto sempre in forma e. qualora dovreste notare che ha un’andatura rigida, lenta o zoppicante, parlatene immediatamente con un veterinario per trovare la dieta terapeutica o il trattamento artritico più adatto al vostro animale.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 16 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty