Artrite del gatto: come affrontare i problemi articolari

Scritto da nella categoria Gatti
Artrite del gatto: come affrontare i problemi articolari

I gatti sono generalmente molto atletici, e siamo abituati a vederli correre, arrampicarsi ed inseguire le loro prede. Ma tutto questo correre e saltare mette le loro articolazioni nelle condizioni di dover sopportare un notevole sforzo nell'arco della loro vita. Questo significa che l'osteoartrosi - un'infiammazione delle articolazioni solitamente causata dalla loro usura - è una patologia molto comune.

Diversi studi hanno dimostrato che circa il 20% dell'intera popolazione felina, di cui un'alta percentuale è costituita da gatti anziani, mostra alcuni segni di artrite. Ci sono inoltre altri problemi articolari che possono insorgere, anche se meno comunemente. Diamo quindi un'occhiata ai problemi articolari che possono avere i gatti, e che cosa si può fare a tale proposito...

Improvvisi dolori articolari o zoppia

Se il vostro gatto improvvisamente diventa claudicante o ha gonfiore a livello articolare, è improbabile che si tratti di conseguenze dovute all'osteoartrosi dato che si tratta di una patologia che si sviluppa in modo progressivo, nel tempo. È molto più probabile che tali sintomi siano dovuti ad una qualche lesione che ha causato una distorsione, o una frattura che interessa anche l'articolazione.

Quest'ultimo caso non è di certo una buona notizia però, perché anche se la frattura dovesse guarire senza problemi, molto spesso permane un danno articolare a lungo termine.

Il vostro gatto ha l'osteoartrosi?

gatto ha l'osteoartrosi?

L'osteoartrosi è causata dal deterioramento della cartilagine che riveste le articolazioni, il che porta le ossa a strofinare direttamente le une sulle altre causando dolore, gonfiore e riduzione delle capacità motorie. È una patologia che interessa più comunemente i gatti anziani. La causa il più delle volte è da ricondursi all'usura, ma può anche essere dovuta a ferite precedenti o deformazioni ereditarie delle ossa. Colpisce solitamente le articolazioni del gomito e dell'anca.

Non è sempre facile riconoscere l'artrite nei gatti. Infatti, questi animali non sempre mostrano la loro sofferenza o ci fanno capire chiaramente che hanno difficoltà nei movimenti; possono invece nascondersi, piangere quando vengono presi in braccio, diventare aggressivi o scappare quando si cerca di accarezzati. Tuttavia, una volta che al gatto viene diagnosticata questa patologia e che vengono fatti i trattamenti del caso, il gatto ritornerà a condurre la sua solita vita, ed i comportamenti sopracitati a quel punto diventeranno più evidenti ai vostri occhi. Avrete sicuramente l'impressione che il vostro gatto, magari anche un po' anziano, all'improvviso sia ritornato nuovamente giovane ed agile, come non lo era da tempo!

Altri indizi di questa patologia possono essere gli artigli molto lunghi e la riluttanza ad utilizzare il tiragraffi, un mantello opaco ed arruffato dato che il gatto ha problemi ad occuparsi della sua pulizia quotidiana, ed una generale diminuzione dell'attività fisica. Il veterinario può visitare il vostro gatto per cercare di capire il problema, ma i risultati, dopo questo tipo di analisi, possono essere mal interpretati; l'unico metodo affidabile per diagnosticare l'osteoartrosi nei gatti è la radiografia delle articolazioni fatta sotto anestesia o sedazione profonda.

Altri tipi di artrite nei gatti

L'osteoartrosi non è l'unica forma di malattia articolare nei gatti. Alcuni casi di artrite sono dovuti a patologie autoimmuni, come l'artrite reumatoide. Questa patologia è molto meno comune nei gatti che nelle persone, ma talvolta può essere diagnosticata.

Una delle cause di un improvviso andamento claudicante è l'artrite settica, che è dovuta ad un'infezione a livello di una o più articolazioni, come conseguenza di una ferita profonda o per un qualche altro motivo. Tali infezioni possono necessitare di farmaci antidolorifici e di una prolungata cura a base di antibiotici per essere debellate.

Gestire l'osteoartrosi

Proprio come negli esseri umani, anche nei gatti, l'osteoartrosi è generalmente una patologia cronica, ed il trattamento solitamente consiste nel tenere stabile e sotto controllo la situazione piuttosto che in una vera e propria cura che debelli del tutto il problema.

Ci sono moltissime cose che potete fare quando dovete prendervi cura di un gatto affetto da questa patologia:

  1. Fornirgli rampe o scale per accedere ad aree sopraelevate su cui gli piace salire.

  2. Assicurarvi che il gatto rimanga sempre al caldo, soprattutto durante le notti invernali. In commercio si possono trovare facilmente coperte elettriche pensate appositamente per i nostri animali domestici, abbastanza sicure ed economiche, il vostro gatto, soffrendo di artrite, probabilmente apprezzerà il fatto di avere una di queste coperte.

  3. Fornirgli letti morbidi in zone facilmente accessibili della casa.

  4. Potrebbe essere una buona idea fissare lo sportello della gattaiola così che il vostro gatto non debba di spingerlo per uscire o entrare in casa

  5. Delle lettiere che presentano bordi bassi possono essere particolarmente utili se il vostro gatto sembra avere difficoltà ad oltrepassare il bordo delle lettiere classiche. I sottovasi che si usano in giardino potrebbero essere un'ottima soluzione al problema.

  6. Mettete cibo ed acqua in un luogo facilmente accessibile, e sempre sullo stesso piano della casa o allo stesso livello, in modo tale che il vostro gatto non debba fare ogni volta le scale o spostarsi da terra ad un piano rialzato, come una mensola, per accedere alla sua ciotola.

  7. Assistete il vostro gatto durante la toelettatura e la pulizia quotidiana, soprattutto in quelle aree più difficili da raggiungere, ed accorciate i suoi artigli se notate che sono diventati più fragili o troppo lunghi.

  8. Cercate di evitare che il vostro gatto accumuli chili in eccesso, dato che questo potrebbe aumentare lo stress a cui sono sottoposte le sue articolazioni. Dategli del cibo "Light" se nota te la presenza di questi chili in più ora che è meno attivo.

Trattamenti per l'artrite

gatto grasso e anziano

Alcuni integratori alimentari possono aiutare a controllare l'artrite, anche se mancano delle prove certe sulla loro effettiva efficacia. Si può utilizzare ad esempio l'olio di fegato di merluzzo, anche se deve essere somministrato con molta attenzione dato che potrebbe avere degli effetti tossici nei gatti.

Come per i cani, anche per i gatti si sono resi disponibili degli integratori alimentari contenenti glucosammina e condroitina, che aiutano a rinforzare la cartilagine che riveste le ossa a livello delle articolazioni. Questi integratori possono essere utili nei casi minori, ma richiedono comunque una somministrazione quotidiana ed a lungo termine. Sono disponibili inoltre diete specifiche per l'artrite che possono essere prescritte dal veterinario. Queste diete possono supportare le articolazioni poiché favoriscono il giusto equilibrio tra acidi grassi omega 3 ed omega 6.

I veterinari possono anche prescrivere farmaci anti infiammatori non steroidei, come il meloxicam, per trattare l'artrite o altre patologie che causano dolori cronici. Per la nostra esperienza personale, questi farmaci funzionano veramente molto bene e, in alcuni casi, possono essere proprio loro il motivo primario per il quale il vostro gatto ritornerà ad essere giovane ed attivo come una volta! Ma dovete seguite attentamente i consigli del veterinario quando si tratta di questi farmaci poiché non sempre si adattano a tutte le situazioni in cui un gatto soffre di dolori articolari.

In alcuni casi si utilizzano farmaci corticosteroidi, che spesso risultano essere molto efficaci, anche se però hanno degli effetti collaterali. Il vostro veterinario potrebbe voler effettuare regolari esami del sangue per assicurarsi che il vostro gatto sia idoneo a continuare una terapia a lungo termine a base di questi farmaci.

Non date mai al vostro gatto medicine che non sono state prescritte dal veterinario. Molti antidolorifici pensati per l'uomo, come l'aspirina o il paracetamolo, sono altamente tossici per i gatti (e anche per i cani).

In conclusione

Se il vostro gatto ha problemi articolari o sembra essere sofferente, portatelo dal veterinario. L'osteoartrosi, come anche altre patologie simili, è curabile, e se diagnosticata precocemente e trattata può consentire al vostro gatto di vivere una vita lunga e felice.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty