Rimedi (collaudati) per alleviare il dolore dei cani affetti da artrite [Scientificamente comprovati]

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Rimedi (collaudati) per alleviare il dolore dei cani affetti da artrite [Scientificamente comprovati]

Ci sono diversi metodi per alleviare il dolore dei cani che soffrono di artrite. Conoscete gli antidolorifici e i FANS, ma quante altre possibilità avete considerato?

Ogni anno si spendono milioni per la ricerca di modi nuovi e migliori per gestire il dolore degli animali. Non ci sono formule magiche e il controllo del dolore nei cani deve essere multimodale. Le ricerche mostrano che combinare diversi trattamenti ne aumenta l'efficacia.

Quest'articolo parla della gestione del dolore nei cani artritici, parleremo di 14 metodi per alleviare il dolore dei cani affetti da artrite basati sui dati scientifici disponibili.

Comprendere il dolore dei cani affetti da artrite

L'osteoartrite è l'infiammazione delle articolazioni del cane. È una malattia degenerativa ed è prevalente nelle razze di taglia media e grande come i Labrador retriever. L'artrite è anche la causa più comune di sofferenza nei cani. C'è un indice di 11 punti per valutare il livello di dolore e stress nel cane, insieme a un questionario per il proprietario (1, 2).

I cani artritici convivono con fastidio a lungo termine e dolore costante. Non colpisce solo i cani più anziani, raramente può colpire i cani giovani, specialmente attraverso la displasia del gomito o dell'anca.

Spesso è difficile capire se un cane sta soffrendo.

I cani non possono dirci se stanno soffrendo e solitamente lo fanno in silenzio. L'unico indizio per il proprietario potrebbe essere dei piccoli segni di fastidio.

Sintomi comuni di dolore nei cani includono:

È possibile che questi siano sintomo di qualcos'altro oltre al dolore, ma indicano sicuramente che qualcosa non va. A questo punto dovete intervenire.

Di seguito troverete 14 soluzioni per alleviare il dolore dei cani affetti da artrite ordinate secondo sicurezza, efficacia e dati scientifici disponibili. Combinare diversi metodi antidolorifici porterà a un'efficacia maggiore.

1. Esercizio e perdita di peso

Gli studi mostrano che statisticamente il modo migliore per diminuire i dolori cronici causati dall'artrite nei cani è la perdita di peso (3, 4, 5). In particolare, uno studio clinico su 9 cani ha dimostrato che diminuire il peso corporeo dell'11-18% porta a miglioramenti significativi (4).

Un fisico snello per un cane non significa solo meno stress sulle articolazioni, anche il corpo non sarà così infiammato (6).

Il tessuto adiposo presente nel corpo del cane non è inerte. È metabolicamente attivo e secerne enzimi che possono aumentare l'infiammazione generale, portando ad altro dolore cronico per i cani.

L'esercizio moderato è fondamentale. Mantenere i muscoli forti e flessibili migliorerà la mobilità dei cani che soffrono. Dei semplici esercizi casalinghi come le scale e le rampe possono aumentare molto la mobilità e la capacità di movimento del cane (7).

Un regime controllato con esercizi giornalieri, specialmente quelli a basso impatto come il nuoto, hanno dimostrato di poter ridurre il dolore causato dall'artrite (3).

2. Alimentazione e dieta

Com'era prevedibile, una corretta alimentazione può avere un impatto diretto sui cani affetti da questa condizione. Gli studi dimostrano che le diete ricche di acidi grassi omega-3 riducono l'infiammazione facendo diminuire la quantità di omega-6 presente nel corpo, riducendo il dolore (8).

L'elaborazione degli acidi grassi omega-6 può portare al rilascio di agenti infiammatori che hanno un ruolo nella patogenesi della malattia. Il corpo scompone gli acidi grassi omega-3 in composti antinfiammatori: protectine e resolvine (9).

Gli studi suggeriscono che l'utilizzo di diete commerciali ricche di omega-3 e di integratori contenenti questo acido grasso, come l'olio di pesce, possono migliorare i sintomi associati ai dolori cronici dovuti all'artrite (10, 11, 12, 13, 14).

Altre aggiunte alla dieta, come la cozza verde della Nuova Zelanda (perna canaliculus) hanno portato a un miglioramento dei dolori nei cani artritici (15).

I carboidrati sono collegati all'infiammazione, quindi diminuire la quantità di carboidrati nella dieta del vostro cane potrebbe aiutare a ridurre i suoi dolori (16, 17).

3. Integratori per le articolazioni canine

I nutraceutici sono un modo popolare e facilmente accessibile di riduzione del dolore nei cani affetti da artrite. Gli integratori per i cani artritici aumentano la viscosità del liquido articolare. Le ricerche mostrano che la glucosamina e il solfato di condroitina sono abbastanza efficaci.

Gli studi hanno dimostrato svariate volte che l'uso di questi integratori può migliorare la salute della cartilagine e proteggerla da danni aggiuntivi oltre che a diminuire il dolore (3, 18, 19, 20, 21, 22). Tuttavia, altri studi non hanno dimostrato segni di efficacia, quindi sono necessarie altre ricerche (23, 24).

Dovete usare questi integratori tutti i giorni, potrebbero essere necessarie 6 settimane per vederne gli effetti. Le ricerche mostrano che questi nutraceutici sono sicuri per i cani, non hanno effetti collaterali, e alcuni aiutano con i dolori cronici lievi delle articolazioni.

Qui di seguito troverete il miglior integratore alimentare per il vostro cane:

Favorisce e mantiene la vitalità dei cani
1 Recensioni
Hunde Vital - Vital per Cani
Solo 1 disponibile: affrettati!
Hunde-Vital è un integratore alimentare in polvere pensato per mantenere il tuo cane vitale e in salute. Completo di tutte le vitamine e le sostanze nutritive necessarie. Costituisce la base per garantire al cane il benessere, un buono sviluppo fisico, un bell'aspetto. Contiene taurina, per un pelo lucido e una cute sana. Utilizzazione: Adatto ad un uso quotidiano, da unire a cibo fresco, umido e ...

4. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

I FANS continuano a essere i farmaci più comuni per alleviare il dolore nei cani. Quando vengono usati bene, i FANS possono essere una parte importante di un approccio multimodale al controllo del dolore nei cani (25, 26).

I FANS bloccano le ciclossigenasi (COX), che aumentano in risposta all'infiammazione, e poiché l'infiammazione è la causa del dolore nei cani, quando questi recettori vengono bloccati, il cane sente molto meno dolore.

Tuttavia, ci sono due problemi con alcuni FANS.

Primo, ci sono degli effetti collaterali nei cani che capitano nel 2,6-34% dei casi (27).

Secondo, le ciclossigenasi (COX) sono anche responsabili della salute di molti tessuti presenti nel corpo del cane, per esempio il rivestimento dello stomaco.

Ci sono 2 tipi di ciclossigenasi: inibitori COX-1 e COX-2. La COX-1 è importante poiché previene le ulcere allo stomaco ed è necessario per la protezione della salute canina. La COX-2 è il tipo che ha un impatto negativo sul corpo ed è coinvolto nei percorsi del dolore.

I FANS moderni come Deramaxx contengono inibitori selettivi della COX-2 per offrire al corpo le importanti funzioni della COX-1 (28).

Altri FANS popolari per i cani includono:

  • Deracoxib
  • Carprofen (Novox o Rimadyl)
  • Meloxicam
  • Firocoxib (Previcox)

I FANS sono tra i trattamenti orali più efficaci, ma hanno degli effetti collaterali.

Ricordate che i FANS devono essere prescritti ai cani. Inoltre, non dovete mai somministrare dei FANS per umani come l'ibuprofene (Moment) o naxoprofene (Aleve), sono tossici e possono essere fatali per i cani.

L'aspirina è uno dei pochi FANS da banco che può essere dato ai cani per un periodo limitato e solo in casi molto particolari (29, 30).

5. Antidolorifici per cani (da banco)

Esistono anche molti antidolorifici da banco per i cani, ma non sono potenti come i FANS. Nei casi in cui i FANS non riescano ad alleviare abbastanza il fastidio, il vostro veterinario potrebbe aggiungere diversi tipi di medicinali ai FANS per migliorarne l'efficacia.

A volte, la combinazione di più antidolorifici funzionerà meglio nell'alleviare il dolore nei cani.

Questi antidolorifici aggiunti potrebbero includere sostanze oppioidi, oppiacei o sostanze che lavorano sui recettori del dolore (31).

Alcuni antidolorifici da banco per cani includono:

  • Codeina
  • Tramadolo
  • Gabapentin
  • Amantadina

Queste sostanze non hanno funzionato molto bene durante le ricerche dei veterinari e la risposta al loro utilizzo è stata varia (32, 33).

6. Agopuntura

Spesso associata negativamente alla medicina alternativa e olistica, l'agopuntura è un rimedio comune per il dolore cronico che ha dei fondamenti scientifici. Stiamo cominciando a scoprire i suoi benefici anche nella medicina veterinaria (34).

Con l'agopuntura si stimolano dei punti specifici del corpo per provocare il rilascio di varie sostanze neurochimiche e ormoni. Questo farà diminuire l'infiammazione e il dolore associato. I veterinari consigliano l'uso dell'agopuntura insieme ad altre terapie fisiche per aumentarne l'efficacia (35).

Anche se molti credono che l'agopuntura abbia aiutato gli animali a migliorare la soglia di fastidio, i risultati degli studi mostrano che le risposte alle proprietà dell'agopuntura sono miste poiché è una terapia difficile da testare (36, 37, 38, 39).

Ciononostante, ci sono prove che mostrano come l'agopuntura possa aiutare a diminuire l'infiammazione e il dolore nei cani (40, 41).

La maggior parte degli animali tollera bene gli aghi utilizzati in questa terapia, e voci non confermate dicono che i proprietari hanno notato quanto sollievo offra ai cani sofferenti.

7. Trattamento con cellule staminali

Il trattamento con le cellule staminali sta guadagnando popolarità nella medicina veterinaria come metodo per trattare le malattie croniche, inclusa l'artrite (42, 43, 44).

Le cellule staminali embrionali sono probabilmente quelle più note al pubblico, ma quelle derivate da tessuti adulti hanno mostrato un'abilità promettente nel guarire e rigenerare i tessuti, riducendo l'infiammazione e differenziando, cioè diventando cellule di cartilagine, ossa e articolazioni.

Le cellule vengono raccolte da quelle del grasso del cane, inviate in un laboratorio per essere identificate e purificate, e successivamente iniettate nell'articolazione dolorante.

Gli studi mostrano risultati incoraggianti, con dei miglioramenti significativi per zoppia e mobilità generale (45).

8. Terapia fisica

I benefici della riabilitazione e della fisioterapia, o terapia fisica per cani, sono stati noti per anni nella medicina veterinaria, ma solo di recente la riabilitazione fisica sta ricevendo più attenzione come rimedio per diverse malattie canine (46, 47, 48, 49, 50, 51, 52).

Le prove dimostrano come la terapia fisica aumenti mobilità dell'articolazione, raggio di movimento, tempo di sopravvivenza, prevenga l'atrofia muscolare e in ogni caso faccia bene ai cani affetti da artrite.

L'uso della fisioterapia come antidolorifico per cani non è ben documentato; tuttavia, nella medicina umana si è dimostrata utile per controllare il dolore in modo efficace (53, 54, 55, 56).

La fisioterapia allevia i dolori dei cani in due modi: rafforzando vigore e mobilità delle articolazioni e lavorando sul sistema nervoso centrale, che contribuisce alla percezione del dolore, aiutando il cane a gestirlo. Gli esercizi e le attività a basso impatto dovrebbero essere parte del programma di controllo del dolore.

La terapia fisica ha diverse sottocategorie:

  • Massaggio terapeutico
  • Termoterapia
  • Kinesiterapia
  • Elettroterapia (o elettrostimolazione terapeutica)
  • Terapia al laser
  • Idroterapia

Gli studi menzionati mostrano come la terapia fisica si possa usare non solo per alleviare il dolore dei cani o per l'artrite canina, ma anche per migliorare la condizione fisica e mentale del cane, del sistema cardiovascolare, per perdere peso e ridurre l'atrofia muscolare. Tutto questo porta ad alleviare il dolore.

9. Terapia al laser

La terapia al laser volta a ridurre il dolore è anche nota come terapia al laser di livello basso, freddo o leggero (LLLT). Le celle o i tessuti sono esposti a livelli bassi, rossi o quasi infrarossi, di luce che stimolano la funzione cellulare.

Il trattamento per il dolore con la terapia al laser è solitamente veloce (meno di 15 minuti). I cani tollerano molto bene il laser, poiché è totalmente indolore. Le sedute di laser terapia si devono fare regolarmente per avere i migliori risultati. Gli studi mostrano che è sicura per i cani, ma le prove della sua efficacia contro il dolore sono contrastanti (57, 58, 59, 60, 61).

In piccoli studi, la terapia al laser riduce la morte cellulare, aumenta la guarigione delle ferite, accelera le riparazioni di tessuti molli, nervi, cartilagine e addirittura ossa. Può offrire sollievo per i dolori cronici e intensi(62, 63). Anche se tutto questo sembra promettente, ci vogliono altri studi, specialmente sulla riduzione del dolore nei cani.

10. Idroterapia

L'idroterapia o terapia acquatica è un'altra sottocategoria popolare della fisioterapia che utilizza l'acqua e che nell'ultima decade è diventata sempre più famosa come possibile antidolorifico per cani affetti da artrite (64, 65). Due delle pratiche più comuni dell'idroterapia sono il nuoto e il tapis roulant acquatico.

Durante questa terapia, il peso corporeo del cane viene diminuito dall'acqua. La terapia migliora la circolazione sanguigna, rafforza muscoli e articolazioni, migliora la flessibilità e riduce il dolore.

Molti studi hanno dimostrato la sicurezza dell'idroterapia per diverse cure nei cani e la sua efficacia sui dolori artritici degli umani è ben documentata, ma le ricerche sulla gestione del dolore canino sono poche (66, 67, 68, 69, 70, 71, 72).

Attenzione, portare il vostro cane in uno stagno non avrà gli stessi effetti. L'idroterapia deve essere praticata in modo costante e in un ambiente controllato da un professionista. Potrebbe essere difficile raggiungere risultati positivi a lungo termine.

11. Elettroterapia

L'elettroterapia impiega i principi dell'elettrostimolazione, secondo i quali un cane sperimenterà un rilassamento dei muscoli e il loro rafforzamento attraverso la corrente elettrica. In pratica, l'elettroterapia stimola l'abilità del corpo nel gestire il dolore.

Due dei metodi più comuni di elettroterapia sono NME (Stimolazione Elettrica Neuromuscolare) e TENS (Stimolazione elettrica neurale transcutanea).

Questo è un metodo relativamente nuovo per alleviare il dolore nei cani e negli animali in generale, e al momento non ci sono studi disponibili. Tuttavia, alcuni studi sugli umani mostrano la sua efficacia, in particolare per rilassamento muscolare e riduzione del dolore (73, 74, 75).

12. Crioterapia/Termoterapia

La crioterapia (freddo) è un vecchio rimedio per riprendersi da artrite, cancro, malattie della pelle e altri problemi nei cani. Le nuove tecnologie permettono alla medicina veterinaria un approccio più efficiente e popolare per questo vecchio metodo (76, 77).

Ci sono diversi modi per fare la crioterapia: bagni di ghiaccio, gel specifici, pacchetti di ghiaccio o unità di compressione circolare ghiacciata. Ci sono dei periodi specifici in cui è più efficace.

Gli studi sugli umani mostrano l'efficacia della crioterapia per alleviare il dolore, ma non ci sono molti dati su quanto funzioni per i cani (78, 79, 80, 81, 82, 83).

I cani con dolore cronico e infiammazione dovrebbero stare lontani dalla crioterapia e usare la termoterapia.

Anche la termoterapia (calore) ha diversi approcci: bottiglie e impacchi di acqua calda, lampade e camere a infrarossi, per dirne qualcuno.

Questo tipo di riscaldamento superficiale potrebbe essere efficace nell'alleviare il dolore cronico dei cani, ma non è consigliato per le infiammazioni gravi. Non ci sono studi sul controllo del dolore nei cani tramite termoterapia, ma gli studi sugli umani ne attestano l'efficacia (79, 84, 85, 86).

I proprietari che vogliono provare a usare la crio/termoterapia per alleviare il dolore dei cani devono essere a conoscenza delle possibili conseguenze negative provocate quando sono fatte male o in un ambiente poco sicuro; queste includono geloni, cicatrizzazione lenta delle ferite e scottature (87).

13. Ultrasonografia terapeutica

È una delle terapie di riabilitazione più antiche della medicina umana. La terapia a ultrasuoni o ultrasonografia terapeutica, può alleviare i dolori dei cani affetti da diverse malattie.

Questo metodo applica le onde sonore direttamente all'area del corpo del cane e produce delle intense vibrazioni che poi si trasformano in calore, è simile alla termoterapia.

Il forte calore prodotto dagli ultrasuoni ad alte frequenze può essere benefico per spasmi muscolari, aumento della circolazione e riduzione dell'irrigidimento delle articolazioni canine. Alcuni studi sugli esseri umani dimostrano che l'ultrasonografia terapeutica è efficace per il dolore, ma sono necessarie altre ricerche (88, 89, 90).

Ci sono molti studi sull'uso degli ultrasuoni nei cani affetti da diverse malattie, e si è dimostrato un metodo sicuro per i cani, tuttavia non ci sono prove certe legate nello specifico all'uso degli ultrasuoni per il controllo del dolore nei cani.

14. Terapia CEMP

La terapia a campi elettromagnetici pulsati (CEMP) viene utilizzata nello specifico per alleviare il dolore e ristabilirsi. I campi magnetici della CEMP aiutano migliorando il metabolismo cellulare e la guarigione.

Questo trattamento è spesso usato sui cani con artrite, displasia all'anca e ferite ortopediche. Esistono dei prodotti alimentati da batterie come letti, piastre e giacche CEMP per eseguire la terapia sui cani.

Veterinari e altri professionisti l'hanno usata con successo, ci sono molte fonti scientifiche disponibili riguardanti la sicurezza e l'efficacia della CEMP per la guarigione ossea, l'infiammazione, la cicatrizzazione delle ferite e alcune malattie (91, 92, 93).

Detto questo, al momento ci sono pochi studi disponibili che avvalorano chiaramente o confutano l'efficacia della terapia CEMP nell'alleviare il dolore nei cani. Le ricerche mostrano che la CEMP è efficace nella gestione del dolore nelle persone (94, 95, 96, 97, 98, 99, 100).

Considerazioni finali

L'artrite è una delle cause più comuni per cui i cani soffrono di stress e dolore per lunghi periodi di tempo. Ci sono diverse scelte per alleviare il dolore dei cani e per assisterli, perlopiù riducendo l'infiammazione alle articolazioni, migliorando la mobilità e bloccando i recettori del dolore.

Sono disponibili molti studi su questi approcci, alcuni sono più promettenti di altri. Seguire la scelta naturale non è solo il modo più sicuro e con meno effetti collaterali, ma è anche il più efficace per gestire il dolore a lungo termine. Fate fare esercizio al vostro cane, pianificate una perdita di peso e sistemate la dieta.

Combinare diversi metodi per alleviare il dolore ne aumenterà l'efficacia. Ciò significa includere degli integratori nella dieta, provare una delle terapie fisiche, usare in sicurezza i FANS e/o antidolorifici da banco.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty