Il cane non mangia: 14 possibili motivi (e soluzioni)

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Il cane non mangia: 14 possibili motivi (e soluzioni)

Nella maggior parte dei casi, i cani sono mangiatori voraci con un forte appetito e spesso divorano senza esitazione tutto ciò che gli si mette davanti. Detto questo, ci sono momenti in cui l'appetito diminuisce e il cane smette di mangiare.

Questo comportamento può essere fonte di preoccupazione per i proprietari, abituati a vedere i propri cuccioli mangiare con appetito ogni giorno. La mancanza di appetito, detta anche inappetenza, non dovrebbe essere presa troppo alla leggera. Senza un'alimentazione adeguata, i cani possono presentare diversi problemi.

La prima cosa da fare è capire perché il cane non mangia. Ci sono diverse ragioni a causa delle quali un cane può perdere l'appetito, che vanno dai problemi di salute alla qualità del cibo. Qualunque sia il motivo, bisogna affrontare il problema senza esitazioni perché la routine del cane torni ad essere sana e regolare. Ecco 14 possibili motivi per i quali il cane non mangia.

Il cane non mangia: 14 motivi ⤵️

cane che non vuole mangiare

1 — Problemi dentali

I problemi dentali sono abbastanza comuni tra i cani, tuttavia, poiché non riescono a comunicare il proprio dolore, passano spesso inosservati. Gengive gonfie o sanguinanti sono spesso un indicatore di problemi di fondo più gravi che, se non trattati, possono peggiorare.

Tumori del cavo orale, gengiviti o parodontiti possono provocare dolore durante la masticazione. Questo vale soprattutto se l'alimentazione del cane è costituita per la maggior parte da crocchette asciutte. Denti rotti o allentati possono far male ad ogni morso, facendo sì che il cane si tenga alla larga da cibo e giocattoli da masticare.

2 — Vaccinazioni o farmaci

Le cure mediche specifiche per i cani sono decisamente migliorate nel corso degli anni. Nuovi vaccini e farmaci ci consentono di risolvere tutta una serie di problemi di salute e di evitare malattie potenzialmente pericolose. Tuttavia, alcuni farmaci presentano effetti collaterali indesiderati.

Alcune medicine possono far perdere l'appetito, ma, il più delle volte, si tratta di una reazione avversa solo temporanea. Fido potrebbe non aver voglia di mangiare per un giorno o due, ma gli effetti svaniscono in breve tempo.

3 — Stomaco scombussolato

Se il cane ha mangiato qualcosa che non avrebbe dovuto, lo spuntino ”colpevole” potrebbe causare disturbi gastrointestinali che richiedono un po' di tempo per essere curati.

Anche il cane meglio addestrato ha la tentazione di sgranocchiare spazzatura, insetti e altri oggetti dall'aspetto invitante. Quando ciò accade, il cane probabilmente soffre di dolori di stomaco e, cercando di espellere quanto mangiato, potrebbe iniziare a vomitare o mangiare erba.

Un'altra conseguenza può essere la diarrea. In ogni caso, una sensazione sgradevole allo stomaco fa spesso tenere i cani alla larga dal cibo fino a quando non iniziano a sentirsi meglio.

4 — Qualità del cibo

cibo per cani di qualità

La qualità del cibo che il tuo amico peloso mangia può avere delle conseguenze importanti. Il cibo più economico spesso non contiene ingredienti di qualità e presenta meno proteine rispetto a quelle a cui è abituato il cane, il che lo rende poco appetitoso. Cambiamenti improvvisi nella qualità del cibo fanno sì che il cane decida di non mangiarlo, soprattutto se è abituato ad alimenti migliori.

5 — Cibo avariato

Anche se il cibo viene spesso prodotto per poter essere conservato a lungo, ciò non significa che non possa andare a male. Purtroppo, però, può essere difficile sapere quanto il cibo sia vecchio o se sia avariato. Il cibo scaduto può risultare sgradevole per un cane, ammuffire e diventare puzzolente.

Inoltre, il cibo scaduto perde i valori nutrizionali di cui il tuo cane ha bisogno per rimanere sano e forte. I cani sono in grado di capire se il cibo è avariato, quindi ne stanno alla larga. Questo vale particolarmente per il cibo umido che viene lasciato all'aria, ma può verificarsi anche con crocchette apparentemente nuove.

6 — Una nuova routine

I cani sono creature abitudinarie. Una volta stabilita una routine giornaliera, intendono seguirla e il minimo cambiamento può metterli a disagio. Cambiamenti nell'orario della pappa, nell'esercizio fisico quotidiano o un nuovo membro della famiglia potrebbero creare una sensazione di ansia.

È importante fare in modo che i cambiamenti avvengano lentamente perché i cani si sentano a proprio agio. Cambiamenti improvvisi nella loro vita quotidiana possono causare inappetenza per un certo periodo finché non acquistano nuova fiducia nella loro routine.

7 — Gusti difficili

Così come gli esseri umani, anche i cani hanno delle preferenze. Molti proprietari rimangono sorpresi nello scoprire che, nel tempo, i cani sviluppano i propri gusti personali. Possono preferire alcuni sapori e trovarne altri disgustosi e alcuni ingredienti contenuti nel cibo per cani possono risultare sgradevoli.

Fido potrebbe non gradire alcuni aromi vegetali o alimenti dal sapore leggermente aspro. Se è questo il motivo, allora è giunto il momento di trovare qualcosa che piaccia anche ai cani più esigenti!

Leggi anche: Come rendere il cibo secco più appetibile per il vostro cane

8 — Noia

Anche i cani rischiano di annoiarsi se mangiano sempre del cibo della stessa marca e con lo stesso sapore per anni. Se prima non vedevano l'ora arrivasse il momento della pappa, adesso è diventato un incubo. Cambiare di tanto in tanto il cibo, aggiungendo un qualcosa in più, può essere un'ottima idea.

Spesso è sufficiente aggiungere una salsa o del cibo umido come guarnizione. In alternativa, un mix di cibo umido in scatola e cibo secco può far sì che il cane ricominci a mangiare. Cambiare di tanto in tanto le abitudini alimentari può rivelarsi un'ottima soluzione al problema.

9 — Cattive abitudini

Aggiungere un extra alle crocchette è un ottimo modo per dare un qualcosa in più al solito cibo, ma può diventare in una cattiva abitudine se fatto eccessivamente.

Mangiare il cibo degli esseri umani o degli spuntini dalla tavola non è certo una buona abitudine per i cani. Potrebbero cominciare ad aspettarsi degli spuntini e rifiutarsi di mangiare crocchette fino a quando non ricevono uno snack.

Dovreste concedergli spuntini e cibo per esseri umani con parsimonia. Se il cane ha già quest'abitudine, allora è bene fargliela lentamente perdere finché non si abitua di nuovo al normale cibo per cani.

10 — Sovralimentazione

cane che non mangia: possibile causa, la sovralimentazione

Gli snack sono un ottimo modo per premiare un cucciolo che si è comportato bene o a cui semplicemente vuoi mostrare il tuo amore. Anche se sei tentato di premiarlo ogni volta che ti fa gli occhi dolci, quest'abitudine può portare ad una sovralimentazione.

Gli snack dovrebbero rappresentare meno del 10% delle calorie quotidiane ed essere distribuiti nell'arco della giornata così da mantenere l'appetito costante. Troppe leccornie fanno abituare i cani a fare affidamento sugli snack piuttosto che sul cibo.

11 — Problemi di salute

Nel peggiore dei casi, un cane che non mangia potrebbe avere dei gravi problemi di salute. La perdita di appetito è un sintomo comune a molte malattie. Anche se l'inappetenza non è un chiaro indicatore di una possibile patologia, sarebbe meglio provare ad individuare altri sintomi.

Malattie gravi come cancro, insufficienza d'organo e infezioni possono far perdere l'appetito ai cani per lunghi periodi di tempo se non vengono trattate. Possono inoltre portare a perdita di peso e ulteriori complicazioni.

12 — Malattie recenti

Se il cane vomita dopo aver mangiato le sue normali crocchette, potrebbe iniziare a non fidarsi più del cibo che mangia. A prescindere dal motivo per il quale ha vomitato, il cane collegherà il disagio provato al cibo e si sentirà più stanco ed esitante. Può volerci un po' di tempo prima che il cane torni a mangiare il cibo che ha vomitato, quindi sarebbe utile farlo riabituare lentamente perché torni a nutrirsi.

12 — Età

cane anziano che non vuole mangiare

Il corpo e i sensi di un cane cambiano con l'avanzare dell'età e Fido può iniziare a rifiutare alcuni cibi o smettere del tutto di mangiare. Molti attribuiscono questo fenomeno all'invecchiamento ed è probabilmente collegato a un fatto molto semplice che spesso ci sfugge.

I denti dei cani possono diventare sensibili e far male a causa dell'età oppure i nostri amici a quattro zampe potrebbero non essere più attratti da alcuni profumi e gusti a causa dei sensi diventati meno acuti. Ai cani più anziani dovrebbero venire dati alimenti più morbidi e saporiti per invogliarli a mangiare senza provare dolore.

13 — Posti nuovi

Se ti sei trasferito di recente o sei in vacanza, il tuo cane potrebbe avere problemi ad ambientarsi e sentirsi a disagio o nervoso e perdere l'appetito. In alcuni casi, anche una cosa molto semplice, come il fatto di spostare la ciotola in un'altra stanza, può creare problemi ai nostri amici pelosi.

14 — Problemi comportamentali

Diversi problemi comportamentali possono far perdere l'appetito a un cane. Questi problemi si sviluppano nel tempo e spesso derivano da un'esperienza passata sgradevole.

Ad esempio, i cani possono associare il cibo a una sensazione di ansia perché lo collegano a un rimprovero o perché altri cani gli hanno ringhiato contro. Questo tipo di problemi sono naturalmente più diffusi nelle case in cui vivono più cani.

Alcuni possono anche rifiutarsi di mangiare se non sono soli nella stanza. Si tratta di un fenomeno molto comune fra i cani abbandonati che hanno vissuto in un rifugio. Potrebbero sentire il bisogno di avere i propri spazi per mangiare, lontano dalla confusione.

Questi problemi comportamentali, anche se a volte sono difficili da affrontare, possono essere risolti con un po' di pazienza e sostegno costante.

Cosa fare se il cane non mangia

Viste le svariate ragioni per le quali un cane può smettere di mangiare, può essere difficile e impegnativo intervenire e risolvere il problema. Se Fido smette di mangiare, ci sono alcuni passaggi da fare per assicurarti che sia sano. Una volta rassicurati, si tratta di capire il motivo per il quale ha smesso di mangiare e di creare un cambiamento positivo.

Monitora il comportamento

Monitorare il comportamento del cane è fondamentale. Dopo il primo pasto saltato, osserva il suo atteggiamento nei confronti del cibo, prendi nota delle attività quotidiane e assicurati che seguano la routine.

Non è raro o preoccupante il fatto che un cane decida di aspettare qualche ora prima di mangiare. Tuttavia, se il problema persiste, allora è il caso di preoccuparsi.

Se noti dei cambiamenti nel comportamento abituale, prendine nota. Rifiutare il cibo può essere il primo segno di possibili problemi futuri, quindi qualsiasi comportamento inabituale deve essere un campanello d'allarme. Dovresti anche tenere d'occhio le feci e l'assunzione giornaliera di acqua.

Controlla l'ambiente circostante

Mentre monitori il comportamento del cane, gioca anche a fare il detective e controlla l'ambiente circostante. Ripensa agli ultimi due giorni e prova a individuare la causa esatta dei sintomi mostrati da Fido.

Se il cucciolo è circondato da altre persone durante la giornata, chiedi anche a loro se hanno notato qualcosa di strano. Potresti scoprire che ha mostrato un comportamento bizzarro per un paio di giorni o che ha mangiato qualcosa che non avrebbe dovuto. Cerca indizi anche nel cestino o nella lettiera del gatto.

Esamina il corpo

Un esame fisico approfondito può aiutarti a capire se è necessaria la consulenza professionale di un veterinario. Con l'aiuto di un pettine cerca eventuali parassiti nel pelo e premi sulla pancia del cane per controllarne la consistenza. La pancia deve essere morbida e priva di protuberanze e se il cane reagisce al tocco, allora potrebbe provare dolore. Inoltre, cerca segni di diarrea o vomito nel pelo.

Osserva i denti

osserva i dentidel tuo cane

Dopo aver controllato il corpo, procedi con un esame dentale. Presta attenzione a gengive gonfie, sanguinamento o denti allentati, che potrebbero causare dolore. Assicurati che non ci sia nessuna decolorazione delle gengive o afflusso.

Chiama il veterinario

Se il cane presenta anche solo un minimo problema, è meglio chiamare il veterinario. Un professionista è in grado di eseguire un esame più approfondito e sottoporre il cane a tutti i test necessari per individuare la radice del problema. Un veterinario è in grado di individuare la causa dei problemi che affliggono il cane, consentendoti di fornirgli le cure necessarie ed eventualmente anche salvargli la vita.

Osserva il cibo che mangia

Indipendentemente dal fatto che ci siano o meno problemi di salute, si raccomanda sempre di esaminare il cibo alla ricerca di eventuali anomalie. Anche se è stato appena aperto, può essere rancido o ammuffito. Esamina e annusa anche il cibo umido o fatto in casa per assicurarti che sia fresco. Il cibo per cani generalmente non ha un buon odore, anche se appena fatto, ma è facile capire se ha iniziato ad andare a male. Controlla anche l’elenco degli ingredienti per assicurarti che il cane non stia avendo una reazione allergica.

Cambia la sua dieta

Dopo un'attenta analisi, potresti provare a cambiare le abitudini alimentari del tuo cane. Un semplice cambiamento può fare miracoli per l'appetito dei nostri amici pelosi. Tuttavia, deve essere sempre effettuato lentamente per evitare improvvisi problemi di digestione.

Il consiglio è quello di mescolare un nuovo alimento con qualcosa a cui il cane è già abituato. Per qualche giorno, aggiungi quantità sempre maggiori del nuovo alimento fino a quando il cambiamento non è completo.

Se decidi di adottare questa strategia, è necessario proporre al cane degli alimenti che abbiano dei valori nutrizionali simili. In alternativa, puoi acquistare della salsa da aggiungere al cibo per cani o del cibo umido. Basterà aggiungere un po' di sapore in più perché il cane lo veda come un qualcosa di completamente nuovo e lo mangi con appetito.

Stabilisci e mantieni buone abitudini

Se la perdita di appetito del cane è di origine comportamentale, la soluzione è quella di stabilire e mantenere abitudini sane. Bisogna fare in modo che il cane perda lentamente l'abitudine di rimpinzarsi di cibo per esseri umani e spuntini così che non smetta di mangiare il suo cibo abituale. Dagli uno spazio sicuro perché possa mangiare da solo in tutta comodità, trova una routine che gli piaccia e seguila per assicurarti che continui a mangiare tutti i giorni.

FAQs (domande & risposte)

Domande e risposte

Come si stimola l'appetito di un cane?

Puoi stimolare l'appetito di un cane in maniera naturale, oppure puoi usare dei farmaci, ma solo dopo aver consultato un veterinario. I metodi naturali includono: dargli il suo cibo preferito, il pollo arrosto, o provare l'agopuntura. I farmaci, invece, sono mirtazapina, meclizina, agonisti dei recettori per la grelina e CBD (cannabidiolo)


Perché il mio cane non vuole mangiare?

Un cane può perdere l'appetito per una serie di motivi di natura medica, ambientale, comportamentale o alimentare. Le cause più comuni includono mal di stomaco, cibo o ambiente nuovo, dolori, lesioni e malattie.


Cosa posso dare al mio cane malato che non vuole mangiare?

Per nutrire un cane malato che non vuole mangiare, la maggior parte dei veterinari consiglia del pollo scondito con riso bianco o del pollo arrosto. Altre opzioni includono patate dolci, zucca scondita (non un ripieno di torta di zucca!), brodo di ossa e omogeneizzati a base di carne.


Perché il mio cane non magia e beve molta acqua?

Se pensi che il tuo cane beva troppa acqua, portalo dal veterinario. Il consumo eccessivo di acqua è solitamente causato da problemi di salute come insufficienza renale, diabete, sindrome di Cushing, morbo di Addison, malattie epatiche, infezioni o ipercalcemia.


Come posso costringere il mio cane a mangiare?

Se il tuo cane non mangia, non cercare di infilargli le crocchette giù per la gola. Stimola invece il suo appetito, prendendo dell'omogeneizzato e spalmandoglielo sulle labbra in modo che lo lecchi.

Alcune persone alimentano i propri animali domestici con una siringa senza ago, ma fa' attenzione e inietta solo piccole porzioni di cibo alla volta nella bocca del cane. Lascia che lo ingoi invece di spruzzarglielo in gola.


Perché il mio cane rifiuta il cibo normale, ma mangia gli snack?

È probabile che il tuo amichetto peloso sia viziato o abbia gusti difficili. Se salta i pasti aspettando gli spuntini, potrebbe semplicemente preferire il gusto di questi ultimi.


Come posso convincere un cane dai gusti difficili a mangiare?

Ci sono molti modi per convincere un cane dai gusti difficili a mangiare. Prova uno dei seguenti:

  • Dagli del cibo appetibile e nutriente
  • Assicurati che il cibo abbia un buon odore
  • Se nutri il tuo cane con delle crocchette, aggiungi acqua calda, brodo di ossa o cibo umido.
  • Dagli del cibo cucinato in casa
  • Riduci il numero di spuntini ed evita di dargli da mangiare quando sei a tavola
  • Premialo dopo aver mangiato
  • Portalo a fare una passeggiata o una corsa prima dell'ora della pappa

Conclusioni

Vedere il proprio cane smettere di mangiare può essere frustrante e preoccupante, ma è importante rimanere attenti e fornirgli sostegno. Tenendolo d'occhio e ricevendo un aiuto professionale, puoi evitare ripercussioni potenzialmente pericolose e farlo tornare in forma. Dopo aver individuato i motivi sarà più facile ottenere l'aiuto del veterinario, cambiare l'alimentazione e fare in modo che il tuo cane resti sano e forte per molti anni.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty