Cibo per cani senza glutine: analisi basata sulla scienza

Cibo per cani senza glutine: analisi basata sulla scienza

Il glutine rimane un argomento scottante, e molti proprietari cercano cibi per cani senza glutine. Gli studi dimostrano che la maggior parte dei cani in realtà non è sensibile al glutine, ma alcuni lo sono sicuramente.

Un crescente numero di ricerche ha dimostrato che la sensibilità al glutine è reale e le diete specifiche possono aiutare a gestire i suoi effetti dannosi. Le allergie alimentari rappresentano circa il 10% di tutte le allergie nei cani, ciò include la sensibilità al glutine.

Oltre il 30% degli italiani ha eliminato il glutine dalla dieta e questa tendenza continua nel mercato degli alimenti senza glutine per cani che sono diventati molto popolari, ma sono ancora molto costosi.

Quest'articolo esaminerà la sensibilità del glutine nei cani, quali sono le cause, i trattamenti e se il cibo per cani senza glutine può essere la risposta.

Che cos'è il glutine?

Il glutine è una miscela di due proteine, la gliadina e la glutenina.

Si trova in molti cereali come grano, orzo, segale e cous cous. Il frumento è di gran lunga la fonte più comune di glutine e la gliadina è il principale sospettato della maggior parte degli effetti avversi (1, 2).

Il glutine ha una consistenza simile alla colla che aiuta a formare le crocchette per cani. Si ottiene mescolando farina e acqua (3). Ci sono cereali che non contengono glutine, questi includono riso, mais, avena, miglio e quinoa.

È importante tenere presente che una dieta per cani senza glutine potrebbe non essere priva di cereali, ma una dieta priva di cereali sarà sempre priva di glutine.

I sondaggi mostrano che oltre un terzo degli americani sta cercando di eliminare il glutine dalla propria dieta e molti proprietari cercano di fare lo stesso con il cibo per animali.

Riepilogo: Il glutine è un mix di due proteine e si trova principalmente nei cereali come grano, segale e orzo. La gliadina presente nel glutine è responsabile della maggior parte degli effetti dannosi.

Perché il glutine fa male a cani e persone?

perchè il glutine fa male

Il glutine non è necessariamente cattivo. Ma prima di poter analizzare perché il glutine può essere dannoso per i cani, dobbiamo dare un'occhiata alla provenienza della moda senza glutine, e questa è la dieta umana.

La verità è che la maggior parte degli animali domestici e delle persone, compresi molti di quelli che adesso seguono una dieta priva di glutine, può effettivamente tollerare il glutine. Tuttavia, diversi studi hanno trovato collegamenti con malattie legate al glutine o al frumento(4).

Nella maggior parte dei casi, le condizioni di salute specifiche si traducono in effetti collaterali del consumo di glutine. Per le persone, le tre condizioni più comuni in cui il glutine dovrebbe essere evitato sono:

  • Celiachia
  • Sensibilità al glutine
  • Sindrome dell'intestino irritabile (IBS)

Si noti che la stessa suddivisione non può essere replicata con i cani, e ne discuteremo qui sotto.

La celiachia (CD) è di gran lunga il motivo più noto per evitare il glutine (5). Può causare una varietà di disturbi del sistema immunitario e correlati all'intestino(6, 7, 8, 9, 10, 11). Tuttavia, è raro negli animali domestici. In realtà, non ci sono notizie di cani che abbiano mai sviluppato la celiachia.

La sensibilità al glutine non celiaca, che è stata osservata in forme diverse anche nei cani, rimane indefinita e potrebbe non esistere negli esseri umani, dove i sintomi sono causati da qualcosa di diverso dal glutine.

Ci sono state tonnellate di segnalazioni di sensibilità al glutine non celiaca (12, 13, 14, 15, 16). Ma uno studio importante ha rilevato che su 400 pazienti con "sensibilità al glutine", solo 55 persone hanno effettivamente avuto problemi con il consumo di glutine (17).

Questo rimane di gran lunga il problema relativo al glutine più applicabile per cani e altri animali domestici.

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è un altro motivo per evitare il glutine (18, 19, 20, 21, 22, 23). La presenza di IBD (sindrome dell'intestino irritabile) nei cani ha dimostrato di essere diversa dall'IBS umano (24). Non ci sono inoltre prove attualmente disponibili che provino che il glutine possa causare IBD nei cani, o peggiorare una condizione preesistente nei cani (25, 26, 27, 28).

La ricerca sulla sensibilità al glutine nei cani è ancora agli inizi e questi rapporti tratti dagli studi sull'uomo possono aiutarci a capire meglio quale potrebbe essere la causa degli effetti avversi del glutine nei cani.

Riepilogo: la sensibilità al glutine nei cani è diversa da quella delle persone. Tuttavia, gli studi attuali sul consumo di glutine nella popolazione umana possono ulteriormente spiegare come e perché i cani sono sensibili al glutine.

Sensibilità al glutine nei cani

cibo commerciale senza glutine: attenzione

Gli studi hanno dimostrato che l'intolleranza al glutine esiste nei cani, ma è genetica, il che la rende simile ma non identica a quella degli esseri umani (29, 30, 31, 32, 33).

Il glutine viene digerito nell'intestino tenue del cane dagli enzimi pancreatici. Quando un cane è affetto da sensibilità al glutine, la presenza di quest'ultimo nella dieta provoca una risposta infiammatoria nell'intestino.

L'infiammazione dell'intestino del cane ha diverse conseguenze, tra cui:

  • L'atrofia (spreco) dei villi (piccole proiezioni) nel rivestimento dell'intestino tenue responsabile dell'aiutare il corpo del cane ad assorbire i nutrienti dal cibo.

  • Un aumento dei linfociti (un tipo di globulo bianco), che sono presenti nelle mura dell'intestino del cane (34).

Questo danno all'intestino può rendere più difficile l'assorbimento dei nutrienti, portando infine alla malnutrizione e alla perdita di peso nei cani. Possono anche manifestarsi spiacevoli sintomi gastrointestinali, come diarrea e vomito. Altri segni possibili riguardano la condizione della pelle, a seconda della gravità dell'allergia (35).

In altri tipi di sensibilità al glutine nei cani, questo processo può indurre il corpo a produrre anticorpi anti-gliadina e anti-transglutaminasi. Quindi entrano nella circolazione e reagiscono, lanciando un attacco autoimmune nel corpo del cane.

Questo è importante poiché questi anticorpi possono attaccare parti del sistema nervoso del cane, causando segni neurologici come atassia, disturbi del movimento parossistico (movimenti anomali durante un episodio) e persino epilessia.

Negli ultimi anni, la scienza ha fatto progressi sui meccanismi della sensibilità al glutine sia negli esseri umani sia negli animali domestici, ma non è ancora del tutto compresa. È inoltre necessario esaminare la correlazione tra FODMAP (carboidrati scarsamente digeribili) e cani con sensibilità al glutine (36).

Alcune persone con problemi legati al glutine erano in realtà sensibili ai FODMAP e non al glutine, questo è un caso interessante da studiare anche negli animali (37).

Riepilogo: L’intolleranza al glutine nei cani è genetica. La presenza di glutine in una dieta per cani sensibili al glutine può avere molti effetti nocivi sulla salute. Sono anche possibili altre cause di allergie alimentari nei cani legate al grano.

Il cibo per cani privo di glutine è essenziale?

alimentazione senza glutine per cani

Il glutine non fa necessariamente male a tutti i cani, quindi una dieta priva di glutine non è sempre necessaria. I cereali che contengono glutine possono essere un'ottima fonte di carboidrati, proteine, fibre, minerali e di vitamine B ed E quando sono parte di una dieta bilanciata (38).

Tuttavia, alcuni studi hanno dimostrato che molti animali possono essere sensibili al glutine e una dieta priva di esso può migliorare la salute di questi pazienti (39, 40, 41, 42). La cosa chiara è che il cibo privo di glutine aiuta i cani con la sensibilità al glutine.

La maggior parte dei cani non è sensibile al glutine

Un recente aumento dell'intolleranza alimentare percepita negli esseri umani e la moda per cui le persone si attengono alle diete prive di glutine hanno visto un numero crescente di proprietari che desiderano seguire queste tendenze anche con i loro cani (43, 44, 45).

Nonostante la popolarità, non ci sono prove scientifiche che sostengano che la dieta priva di glutine sia assolutamente necessaria per la popolazione canina in buona salute.

Quindi, la maggior parte dei proprietari non deve preoccuparsi di comprare cibi per cani privi di glutine. Tuttavia, ci sono dei casi (di seguito) in cui si deve passare al cibo senza glutine e altre ragioni in cui è semplicemente la scelta migliore.

Esiste anche una scuola di pensiero che si basa su cosa mangerebbero i cani allo stato selvatico, e la sensibilità al glutine è spesso parte della discussione.

L'argomento principale è che, poiché i cani non mangiano cereali in natura, questi non dovrebbero essere parte della dieta commerciale. Tuttavia, ci sono prove che dimostrano il contrario. I cani hanno dimostrato di avere geni che permettono loro di digerire i carboidrati sotto forma di amido e quindi di cereali (46, 47).

Riepilogo: Una dieta priva di glutine può migliorare significativamente la salute dei cani sensibili al glutine o agli alimenti a base di grano. La dieta priva di glutine non è necessaria per cani sani che possono tollerare il glutine, ma può essere utile per altri motivi.

Quando fa bene il cibo per cani senza glutine?

Sfortunatamente, le allergie alimentari nei cani, come la sensibilità al glutine, non si possono prevenire (48). L'equivalente della celiachia è raro nei cani. Tuttavia ci sono dei casi specifici in cui evitare il glutine e usare del cibo per cani senza glutine, potrebbe essere un bene.

I cibi per cani senza glutine possono fare bene a:

  • Razze con sensibilità note
  • Cani con allergia al glutine
  • Cani affetti da epilessia

Guardiamo più da vicino questi tre casi.

Razze con note sensibilità al glutine

Ci sono alcune razze di cani che hanno una predisposizione genetica alla sensibilità al glutine.

Setter Irlandesi / Inglese

setter irlandese

Alcuni esemplari nascono con enteropatia genetica sensibile al glutine (49, 50, 51, 52).

In alcuni casi sembra essere correlato all'età, e una volta raggiunta l'età adulta non vengono più colpiti (53, 54). La ragione è attualmente sconosciuta. Sebbene la condizione sia genetica, non è correlata agli stessi geni della celiachia umana (55).

Irish Soft Coated Wheaten Terrier

Irish Soft Coated Wheaten Terrier

Sembra che anche questa razza sia predisposta geneticamente alla sensibilità al glutine o a composti a esso legati.

In particolare, la sensibilità al glutine può essere un fattore nell'enteropatia proteino-disperdente genetica (PLE) e nella nefropatia proteino-disperdente (PLN) associata a questa razza (52, 56, 57, 58, 59).

La PLE è una condizione in cui l'intestino viene danneggiato e molte proteine ne fuoriescono, andando perdute. La PLN è una condizione simile, ma le proteine si disperdono nell'urina.

Border Terrier

border terrier

Alcuni Border Terrier soffrono di una sindrome da crampi epilettiformi, un tipo di disturbo parossistico del movimento (movimenti anormali durante un episodio) (60).

La causa è attualmente sconosciuta, ma si è scoperto che questi cani hanno o un tipo di sensibilità al glutine che può avere effetto sul sistema nervoso del cane (40).

Nelle suddette tre razze, una corretta dieta senza glutine è probabilmente una buona scelta fin dall'adozione o dalla nascita.

Cani con allergie al glutine

Come abbiamo già detto, è assolutamente possibile che i cani siano allergici al glutine. Tuttavia, gli allergeni alimentari più frequentemente identificati nei cani non sono cereali ma risiedono nella carne, in particolare quella di manzo, e quindi non sono correlati al glutine (61, 48).

Una volta stabilito che un cane soffre a causa del glutine (di seguito spiegheremo come si fa), è il momento di passare a una dieta senza glutine.

I segni più comuni associati alle allergie alimentari e al glutine nei cani sono spesso correlati alla pelle (62). I sintomi di allergia al glutine a cui fare attenzione includono:

Ricordate che questi sintomi sono comuni anche per molti altri tipi di allergie nei cani.

Quando il vostro cane soffre di uno di questi sintomi, non significa necessariamente che sia causato dal glutine. È necessario consultare un veterinario per scoprire qual è la ragione effettiva.

Cani affetti da epilessia

Più recentemente, è stato dimostrato un possibile collegamento tra il glutine e l'epilessia nei cani (63, 64). Gli anticorpi prodotti in risposta al glutine possono agire come innesco alle convulsioni nei cani. Ma ulteriori ricerche sono necessarie in quanto la progettazione di questi studi può fornire falsi positivi (65).

Infine, una correlazione simile tra epilessia e glutine è stata osservata anche in alcuni studi sull'uomo, ma ulteriori prove potrebbero aiutare a tracciare un quadro completo (66, 67, 68).

Riepilogo: Gli studi dimostrano che una dieta senza glutine può aiutare gli animali con allergie al glutine, i cani epilettici e le razze geneticamente predisposte alla sensibilità al glutine.

Come sapere se un cane ha una sensibilità al glutine

scoprire la sensibilita al glutine nei cani

È possibile diagnosticare la sensibilità del glutine nei cani, ma ci vuole tempo per esserne certi. Quando si tratta di allergie alimentari dei cani, ci sono due possibilità: esami del sangue e prove alimentari.

Le analisi del sangue non sono imprecise nella diagnosi di allergie alimentari nei cani(69, 70).

Molti veterinari consigliano di verificare se il glutine è il fattore causale dell'allergia di un cane attraverso una dieta di eliminazione (71, 72).

Come usare una dieta di eliminazione

Le diete di eliminazione dei cani durano normalmente dalle 6 alle 12 settimane e devono essere molto rigide. Il veterinario e il nutrizionista possono aiutare indicare un regime alimentare appropriato e il cibo per cani corretto privo di allergeni

Questo dovrà essere testato per un po' di tempo per vedere se i sintomi dell'allergia migliorano. Per il periodo di prova, il vostro animale non può assolutamente mangiare alcun cibo per cani, pelle, orecchie di maiale o medicinali; solo cibi specifici.

Gli studi hanno dimostrato che le marche commerciali di cibo senza cereali e glutine possono offrire una valutazione più accurata nella dieta di eliminazione poiché la maggior parte delle persone non può preparare il cibo giusto in casa (73).

Per i cani che presentano sintomi correlati alla pelle, possono essere eseguiti anche dei patch test per verificare altre possibili cause di allergie alimentari (74, 75).

Riepilogo: La dieta di eliminazione è l’unico modo per scoprire se un cane è sensibile al glutine. Queste diete durano 6-12 settimane e devono essere molto rigide.

Perché c'è il glutine nel cibo per cani?

Poiché il glutine non è dannoso per la maggior parte dei cani, ha senso solo usarlo nel cibo per cani dal punto di vista della sostenibilità in casi specifici (76, 77, 78).

Oltre a contribuire alla composizione nutrizionale di un cibo per cani, il glutine agisce come agente legante. Lega tutto il cibo secco in modo che possa essere facilmente trasformato in crocchette.

Sebbene gli ingredienti che contengono glutine non siano un problema, il glutine non dovrebbe essere usato come sostituto di altre fonti proteiche di buona qualità. La lettura delle liste degli ingredienti dei cibi per cani può identificare se il glutine è stato utilizzato per aumentare i livelli di proteine durante la produzione.

Alcuni produttori usano il glutine come sostituto economico delle proteine animali e quelle marche devono essere evitate per vari motivi oltre a questo.

Ingredienti di qualità migliore nei cibi privi di glutine

cibo commerciale senza glutine

Un vantaggio percepito nella dieta senza glutine o cereali è la qualità degli ingredienti. Questo può anche essere vero per le fonti di proteine utilizzate nel cibo per cani, poiché è probabile che siano di migliore qualità e chiaramente identificati.

Nel complesso, i cibi senza cereali possono anche contenere livelli più elevati di proteine. Questo non è sorprendente, dal momento che l'aggiunta di glutine nei cibi per cani - anche se non è affatto dannosa per la maggior parte dei cani - è un modo più economico per produrre mangimi per cani (76, 77, 78).

Una dieta priva di glutine potrebbe essere una dieta per cani fatta in casa o essere formulata da un nutrizionista veterinario o uno dei tanti marchi commerciali senza glutine attualmente disponibili.

Un marchio che produce alimenti per cani senza glutine è Taste of the Wild Grain Free Formula (⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️)

Gli studi hanno dimostrato che una dieta commerciale può portare più benefici rispetto ad una dieta fatta in casa (79, 80, 81, 82, 83, 84).

Creare del cibo per cani equilibrato fatto in casa è complicato, ma assicurarsi che sia anche senza glutine aggiunge un passo che complica ulteriormente le cose. Ma è fattibile.

Riepilogo: La sostenibilità nel settore dell'alimentazione animale è importante. Il glutine non è dannoso per la maggior parte dei cani e agisce come agente legante nelle crocchette. Il cibo per cani senza glutine può avere ingredienti di qualità superiore e livelli più alti di proteine.

Cibi privi di glutine per una dieta fatta in casa

gluten free

Se volete evitare i cibi per cani commerciali senza glutine e preferire il cibo fatto in casa, ci sono alcune cose che dovete sapere.

Prima di tutto, è fondamentale leggere le etichette di ogni cibo che comprate per il vostro cane. Scegliete sempre alimenti naturalmente privi di glutine invece di cibi trasformati con etichetta "senza glutine".

Cibi da evitare

Ecco una lista di cibi comuni contenenti glutine che il vostro cane deve evitare:

Molti di questi alimenti non dovrebbero essere nella dieta del vostro animale, ma è particolarmente importante evitarli per i cani con sensibilità al glutine. Alcuni alimenti possono essere preparati nella stessa struttura del glutine (85). Leggete sempre le etichette.

Cibi naturali da includere

alimentazione casalinga senza glutine

Ecco una lista di cibi privi di glutine che potete usare per preparare il cibo fatto in casa:

Ricordate che i cani non possono mangiare dei frutti, verdure, noci, oli o cereali della categoria, quindi scegliete solo quelli sani e che possono essere tollerati dal corpo di un cane.

Con una dieta fatta in casa, i cani possono anche aver bisogno di alcuni integratori per un equilibrio completo.

I veterinari raccomandano anche di aggiungere un probiotico giornaliero per i cani. Molti studi sull'uomo hanno scoperto che i probiotici possono aiutare a digerire il glutine e inibire il danno indotto da esso (86, 87, 88). Siamo anche consapevoli dei numerosi benefici dei probiotici per i cani e di come possono migliorare la salute dell'intestino e rafforzarne il sistema immunitario (89, 90, 91).

Riepilogo: Ci sono molti alimenti naturali privi di glutine che possono essere utilizzati nella dieta fatta in casa. Leggere etichette e aggiungere integratori per un equilibrio nutrizionale completo è importante.

Conclusione

Il glutine è una famiglia di proteine e agisce come agente legante per creare le crocchette.

La maggior parte dei cani non ha effetti collaterali dal glutine quando fa parte di una dieta bilanciata. Una percentuale molto piccola di cani e alcune razze in particolare sono influenzate dalla sensibilità al glutine. In questo gruppo di cani, una dieta senza glutine può essere molto utile.

Il modo migliore per sapere se un cane ha la sensibilità al glutine è attraverso la dieta di eliminazione. Gli studi hanno anche dimostrato che la dieta senza glutine può fare bene ai cani epilettici.

Anche se non ci sono motivi per comprare cibo per cani senza glutine per gli animali sani, è possibile che questo tipo di cibo possa avere livelli più alti di proteine e ingredienti di migliore qualità.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questa guida? Votala adesso:

(votato da 14 persone con una media di 4.9 su 5.0)