Guida pratica per la cura delle zampe del cane: 7 cose che devi sapere

Guida pratica per la cura delle zampe del cane: 7 cose che devi sapere

A causa dei moltissimi problemi di salute di cui bisogna tener conto quando ci si deve prendere cura dei un cane, molte persone prestano veramente poca attenzione (per non dire alcuna attenzione) alla salute ed alle condizioni delle zampe del proprio fedele amico. Questo è un grave errore. Proprio come qualsiasi altra parte del corpo, anche le zampe di un cane possono subire delle lesioni o mostrarsi arrossate e doloranti e questo può portare, oltre ad un certo fastidio e ad una certa sensazione di disagio, anche a delle infezioni.

Prendersi cura nel modo corretto delle zampe del proprio cane non significa semplicemente eliminare i fastidiosi peli attorno alle zampe o tagliargli le unghie quando è necessario. Dovete imparare a conoscere le sue zampe ed iniziare ad esaminarle con una certa regolarità, se fino ad ora non lo avete mai fatto, così da poter comprendere al meglio di cosa hanno bisogno e proteggerle nel migliore dei modi dall'ambiente circostante. Vedremo ora quali sono le basi per prendersi cura delle zampe del proprio cane, soffermandoci in particolar modo sui segnali indicativi della presenza di un eventuale problema, e su come proteggere e prevenire qualsivoglia problema che possa interessare questi arti.

Tenere il passo con le condizioni di salute delle zampe del proprio cane comporta una buona combinazione tra una certa routine quotidiana e delle cure preventive adatte ad ogni situazione. Controllare con una certa regolarità le zampe, proteggere in modo adeguato dita e piedi e tagliare le unghie regolarmente sono tutte cose da fare per mantenere le zampe del proprio cane in buona salute, oltre che sane e forti, nel corso degli anni. Trascurare in modo significativo questi arti senza curarli adeguatamente può portare all'insorgenza di una vasta gamma di problemi che possono aggravarsi molto rapidamente. Una patologia molto seria ed alquanto nota che interessa le zampe dei cani è l'ipercheratosi (calli, cheratosi)

1 - Conoscere le zampe del proprio cane

Conoscere le zampe del proprio cane

Se spazzolate regolarmente il mantello del vostro cane, allora conoscete già molto bene anche le sue zampe. Ma se questo non è il caso, cercate di familiarizzare e conoscere al meglio questa particolare parte del corpo. Prendete le zampe del vostro cane fra le mani con delicatezza, toccate ogni dito e controllate ogni polpastrello. Dovete conoscere a memoria l'aspetto e la sensazione che i piedi del vostro cane danno al tatto in modo tale da poter notare facilmente qualsiasi cambiamento.

Le principali cose a cui bisogna fare attenzione quando si esaminano le zampe del proprio cane sono la presenza di:

  • Protuberanze ed escrescenze
  • Graffi e tagli
  • Corpi estranei
  • Infezioni
  • Calli (cheratosi ed ipercheratosi)

Per controllare al meglio le zampe del vostro cane e valutare la presenza di eventuali protuberanze o escrescenze, attendete il momento in cui, dopo una lunga passeggiata o un’intensa attività fisica, il vostro fedele amico sarà molto stanco o approfittate del momento in cui gli state dando dei grattini sulla pancia. Prendete con il pollice e l'indice una zampa e massaggiatela delicatamente. Molto lentamente fate scorrere le dita lungo tutta la zampa senza tralasciare alcun punto.

Per valutare l'eventuale presenza di graffi o tagli, aspettate il momento opportuno, in genere quando il cane è appena tornato da una lunga passeggiata o dopo aver trascorso un po’ di tempo all'aria aperta. A questo punto posizionatevi in modo tale da poter vedere chiaramente la parte inferiore delle zampe mentre il cane è sdraiato sul pavimento, sul divano, e nella sua cuccia. Sollevate delicatamente ogni zampa e separate le dita dei piedi, controllate con molta attenzione l'area tra ogni dito e valutate l'eventuale presenza di arrossamenti, tagli, graffi o corpi estrani, come ad esempio delle spine.

Controllare regolarmente le zampe del proprio cane è molto utile anche per far sì che il cane si abitui, con una certa facilità, a questo tipo di esame, rendendolo consapevole del fatto che sia voi che il veterinario potreste toccare questa parte del suo corpo. Questo rende il tagliare le unghie ed il trattare eventuali ferite e/o problemi alle zampe delle operazioni molto più semplici e meno traumatiche sia per voi che per il vostro fedele amico.

2 - Esaminare le zampe del proprio cane con una certa regolarità

Esaminare le zampe

Una volta che conoscete l'aspetto e la sensazione che le zampe del vostro cane danno al tatto quando sono in perfetta salute e non presentano problemi, continuate a tenerle controllate con una certa regolarità. Almeno una volta a settimana eseguite un check up completo per valutare l'eventuale presenza di protuberanze ed escrescenze, oltre che di tagli e graffi. Il modo ed il momento migliori per eseguire questo tipo di controllo è in genere durante la sessione settimanale di toelettatura e di pulizia del mantello. Se lavate molto spesso le zampe del vostro cane, soprattutto dopo le classiche passeggiate quotidiana, potrete approfittare anche di questi momenti per effettuare dei rapidi, ma efficaci controlli.

Ci sono però alcuni momenti e situazioni in cui non dovreste attendere prima di effettuare un check-up completo delle zampe, anzi è meglio effettuarlo immediatamente:

Dovreste controllare le zampe del vostro cane dopo una passeggiata su un terreno accidentato, in condizioni metereologiche estreme o attraverso una zona boschiva, o un campo, dove è molto probabile che corpi estranei possano inserirsi tra un dito e l'altro del piede.

Cosa dovrete cercare? Semplice: zecche, spine, segni di infezione, sementi, tagli, vesciche, abrasioni e qualsiasi altra cosa che vi sembri fuori dall'ordinario ed insolita per le zampe del vostro cane. Dopo una lunga passeggiata in un prato o in un campo le zecche dovrebbero essere la vostra preoccupazione primaria.

3 - Proteggete le zampe del proprio cane nelle giornate più calde

Proteggete le zampe

In estate, la temperatura dell'asfalto può superare anche i 65°C. Le zampe dei cani possono (e quasi sicuramente lo faranno) ustionarsi a causa di queste temperature così elevate. Siate sempre molto consapevoli della temperatura della superficie su cui state passeggiando con il vostro cane. Potete controllare voi stessi la temperatura dell'asfalto mantenendo il dorso della mano a contatto con la superficie che vi preoccupa per circa 10 secondi.

Ecco cosa può succedere quando passeggiate con il vostro cane su una superficie molto calda:

Ovviamente, nessuna persona, se si vuole prendere cura del proprio amico a quattro zampe nel migliore dei modi, vorrà, consapevolmente, causare un danno di questo tipo al proprio cane, il problema però sta nel fatto che molte persone sono poco informate o inconsapevoli dei rischi che un cane può correre in certe situazioni. Ecco perché è importante seguire alcune semplici regole. Solo a semplice scopo informativo e per avere un adeguato punto di riferimento potrete basarvi su quanto segue:

“Diversi studi pubblicati nel 1995 dai medici e dai soccorritori della contea di Maricopa, in Arizona, attestano che marciapiedi e strade, durante i periodi estivi, possono raggiungere temperature talmente elevate, soprattutto dalle 9 del mattino alle 7 di sera, da ustionare la pelle. Gli studi effettuati hanno inoltre mostrato l’aumento, nella maggior parte delle giornate estive, dei casi di ustioni di secondo grado dovute ad un contatto di poco superiore ai 35 secondi con tali superfici, in particolar modo nell’arco della giornata che va dalle 10 del mattino alle 5 di sera.”
– Dr Charlie Powell, WSU College of Veterinary Medicine [fonte in inglese]

Alcune semplici regole da tenere bene a mente quando si passeggia con il proprio cane durante i mesi più caldi dell'anno:

  1. Se il pavimento è troppo caldo per i vostri piedi, lo è anche per le zampe del vostro cane.
  2. Cercate di evitare strade e marciapiedi; cercate di passeggiare su superfici erbose quando vi è possibile.
  3. Verificate sempre la temperatura del marciapiede e dell'asfalto mantenendo un contatto diretto tra la superficie stessa e la vostra mano e/o i vostri piedi per almeno 10 secondi
  4. Evitate di uscire di casa nelle ore più calde della giornata. Fate una passeggiata con il vostro cane la mattina presto o la sera tardi.
  5. Se a seguito del test dei 10 secondi vi rendete conto che la temperatura dell'asfalto è abbastanza tollerabile, tenete sempre presente altri fattori associati al caldo estivo prima di procedere ed uscire a fare una passeggiata con il vostro cane.
  6. La temperatura dell'aria non rispecchia mai la temperatura dell'asfalto in modo accurato.
  7. La maggior parte delle superfici trattengono il calore e di conseguenza la loro temperatura aumenta in modo esponenziale maggiore è l'esposizione della superficie stessa al sole.
  8. Bisogna sempre prestare attenzione all’orario, prima di uscire di casa con il proprio cane.
  9. L'asfalto inizia a raffreddarsi solo dopo il tramonto.
  10. È molto utile adottare certe misure di protezione per le zampe, come stivaletti per cani, calze protettive resistenti al calore, unguenti e balsami.

Molte persone fanno affidamento solamente sulla temperatura dell'aria quando devono decidere se uscire a fare una passeggiata con il proprio cane - se fuori fa troppo caldo preferiscono restare in casa. È indubbiamente una scelta molto saggia, ma bisogna tenere comunque conto del fatto che anche quando l'aria si rinfresca, come ad esempio avviene di sera, superfici quali strade e marciapiedi possono mantenersi ugualmente alquanto calde. Ad esempio quando la temperatura esterna è di circa 25°C la temperatura dell'asfalto può raggiungere anche i 50°C.

In sintesi, pertanto se la temperatura dell'aria e dell'asfalto sono troppo elevate, usate un po’ di buon senso e rimanete in casa. Ma se dovete per forza di cose uscire a fare una passeggiata con il vostro cane usate misure protettive adatte alla situazione, come calzini, stivaletti e/o unguenti appositi. Anche se l'aria si raffredda, l'asfalto può comunque mantenersi molto caldo. Per non correre rischi, potete usare dei calzini o degli stivaletti protettivi quando uscite a fare una passeggiata con il vostro amico a quattro zampe oppure attendere che la temperatura dell'asfalto si abbassi (almeno 1-2 ore dopo il tramonto).

4 - Proteggete le zampe del proprio cane nelle giornate più fredde

Proteggete le zampe nelle giornate piĂą fredde

WAnche se non è così pericoloso come fare una passeggiata con il proprio cane nelle ore più calde di una torrida giornata estiva, anche fare una passeggiata su una superficie molto fredda può ustionare o lesionare le zampe del cane. Tuttavia, i cani hanno una resistenza maggiore rispetto alla nostra quando si tratta di superfici fredde (al contrario che con le superfici calde). Infatti, a Tokyo, in Giappone, diversi ricercatori hanno condotto uno studio (pubblicato nel 2011 sulla rivista Veterinary Dermatology) per capire perché i cani possono camminare tranquillamente su una superficie ghiacciata senza riportare gravi ustioni da freddo alle zampe.

Qual è la risposta? Si è visto che i cani hanno un sistema arterioso differente dal nostro a livello degli arti, in grado di fornire sangue alle zampe ed ai polpastrelli mantenendoli caldi anche a temperature molto rigide. Il sistema funziona come uno scambiatore di calore in controcorrente.

Tuttavia, questa peculiarità è stata osservata solo nei cani selvatici. I cani domestici, d'altro canto, non sono in grado di tollerare lo stesso tipo di superfici ghiacciate che sembrano non creare problemi ai cani selvatici, ai lupi, alle volpi e ad altri animali selvatici. Cani che sono abituati a vivere entro le mura domestiche soffriranno di geloni alle zampe passeggiando per un certo periodo di tempo su una superficie ghiacciata.

Alcune cose da tenere bene a mente quando si passeggia con il proprio cane durante i mesi più freddi dell'anno:

  • Se i marciapiedi sono imbiancati o molto freddi, munitevi di stivaletti protettivi per cani.
  • Se i marciapiedi sono ghiacciati, evitateli - sia voi che il vostro cane potreste scivolare e/o riportare lesioni dovute al ghiaccio.
  • Se i marciapiedi sono stati trattati con sale o altri prodotti chimici contro il gelo, evitate di camminare direttamente su queste superfici o assicuratevi che il vostro cane indossi delle protezioni adatte, come gli stivaletti menzionati sopra, calzini appositi o altri indumenti o strumenti protettivi. Molte sostanze chimiche ed alcuni tipi di sale usati solitamente per eliminare il ghiaccio da strade e marciapiedi sono molto pericolosi per un cane, in quanto possono essere ingeriti dal cane stesso qualora dovesse leccarsi le zampe dopo una passeggiata su un marciapiede trattato con questo tipo di prodotti.

5 - Proteggete le zampe del proprio cane negli ambienti più estremi

Proteggete le zampe del proprio cane negli ambienti piĂą estremi

Se vi piace fare trekking, trascorrere molto tempo all'aria aperta, andare in campeggio, dedicarvi alla corsa campestre o svolgere attività simili all'aria aperta, allora sicuramente saprete che certi ambienti possono essere molto pericolosi. Rocce appuntite, superfici scivolose che non offrono una presa salda, e la possibilità di imbattersi in ogni sorta di animale selvatico possono ferire anche seriamente le zampe di un cane.

Ricordatevi sempre che le zampe di un cane NON sono fatte per essere resistenti a tutto. Molte persone sono convinte che le zampe e soprattutto i polpastrelli del proprio cane siano l'equivalente canino di un paio di scarpe per l'uomo, e non potrebbero essere più lontane dalla realtà. Questo è particolarmente vero per cani che trascorrono la maggior parte della loro vita in casa e raramente fanno passeggiate su terreni accidentati (le escursioni occasionali non contano).

La primissima cosa di cui accertarsi prima di uscire di casa ed imbarcarsi in una nuova avventura con il proprio amico a quattro zampe è il fatto che l’escursione che si è programmata sia effettivamente breve soprattutto se il cane stesso non è abituato a camminare su superfici diverse dall'asfalto e dall'erba.

I due metodi migliori per protegge le zampe del proprio cane da danni e lesioni causati dai terreni accidentati è quello di acquistare degli stivaletti da trekking di buona qualità e/o provare uno dei balsami protettivi che ci sono in commercio pensati appositamente per le zampe dei cani. Di solito, gli stivaletti per cani sono la scelta migliore se si riescono a trovare la misura ed il modello giusti per il proprio amico a quattro zampe.

6 - Identificare il problema sul nascere

Identificare il problema

È per questo che sono molto importanti i regolari check up per la cura e la salute delle zampe di un cane. Tuttavia, se vi sfuggirà qualcosa e non noterete un problema sul nascere, il vostro cane vi avviserà quando dopo poco il problema si sarà aggravato.

Se notate che il vostro cane zoppica, si lecca ossessivamente una zampa (o più zampe), non riesce a sostenere il proprio peso quando questo è incentrato solo su una zampa, mostra evidenti segnali di dolore o di disagio, o mostra segni fisici evidenti di lesioni, agite subito. Poiché il vostro cane usa costantemente le sue zampe, qualsivoglia lesione ad un arto o ad un polpastrello può aggravarsi molto rapidamente a causa di irritazioni ed infezioni.

Se vi sono piccoli graffi o tagli a livello delle zampe del vostro cane usate delle salviettine antibatteriche o uno spray antibatterico apposito e ricoprite la zampa con una benda per animali. Questo proteggerà la ferita alla zampa e le consentirà di guarire e rimarginarsi più velocemente. Per qualsiasi taglio o graffio di grandi dimensioni, è sempre meglio portare il proprio cane dal veterinario il prima possibile.

Quando notate segni di irritazione o riconducibili ad un'infezione o rush cutanei a livello delle zampe del cane, è importante capire la causa primaria del problema oltre che consultare prontamente un veterinario per ricevere delle cure immediate prima che la situazione si aggravi. In genere, il veterinario prescriverà un trattamento con antibiotici, farmaci steroidei, o creme al cortisone per risolvere il problema.

Il punto fondamentale è: sapere quando è importante rivolgersi al proprio veterinario così da potersi prendere cura al meglio delle zampe del proprio cane.

Zampe e polpastrelli sono zone alquanto sensibili e se affette da lesioni o se presentano problemi questi possono aggravarsi molto rapidamente, è pertanto importante sapere quando è opportuno sottoporre il problema sotto l'occhio esperto di un professionista quando si ha a che fare con lesioni o ferite. Come regola generale vige il fatto che se si tratta di una lesione più grave di un piccolo taglio o di un'abrasione allora è il caso di consultare un veterinario. Questo impedisce che la situazione si aggravi portando a situazioni molto serie che possono compromettere l'intera funzionalità dell’arto stesso.

7 - Usare prodotti Pet-Friendly su piccoli tagli ed abrasioni

Quando si parla di piccoli problemi alle zampe facilmente trattabili in casa, è importante usare solo prodotti pet-friendly. Nonostante alcuni antibiotici topici studiati per l'uomo in linea generali sono ritenuti abbastanza sicuri da poter essere usati anche sui cani, il problema principale consiste nel fatto che questi prodotti possono causare disturbi gastrointestinali se vengono inavvertitamente ingeriti, qualora il cane dovesse leccandosi la ferita.

Questo problema può essere facilmente risolto utilizzando prodotti sanitari e farmaci adatti ai cani.

In alternativa, potete usare antibiotici topici studiati per l'uomo e sicuri anche per i cani bendando la ferita dopo l'applicazione del farmaco così che il cane non lo possa ingerire inavvertitamente. Potete usare anche un collare elisabettiano (o cono della vergogna) per evitare che il cane lecchi la ferita quando usate questo tipo di trattamenti, tipicamente pensati per l'uomo, su ferite presenti sulle zampe del vostro cane.

Ricordate sempre che dovrete avere la maggior parte dei medicinali essenziali per la salute del vostro amico a quattro zampe nel kit di pronto soccorso per animali che avete in casa. Alcune persone possono aver paura di curare le piccole ferite o lesioni riportate dal proprio cane, ma in realtà non dovreste avere assolutamente timore di prendervi cura del vostro amico a quattro zampe.

Parlando di prodotti pet-friendly ideali per curare tutta una serie di problemi di salute, ci sono alcuni prodotti che sono destinati in modo specifico a proteggere le zampe dei cani o a curare certi problemi che si possono presentare a livello di questi arti. Ecco alcuni di questi prodotti.

Prodotti ideali per proteggere le zampe di un cane

Prendersi cura delle zampe del proprio cane non significa solo conoscere le basi del pronto soccorso. Ci sono alcuni prodotti ideali per le zampe dei cani che dovreste sempre tenere nel kit di pronto soccorso del vostro cane così da poter proteggere al meglio le sue zampe dalle ferite. Sapete come si dice, prevenire è sempre meglio che curare.


Unguento e/o balsamo per le zampe

L’unguento, o il balsamo, per le zampe protegge le zampe del cane dal contatto con superfici fredde, asfalto bollente e sabbia. Ci sono diverse marche di unguento per le zampe, ma uno dei più acquistati e popolari è senza dubbio la cera protettiva Musher’s Secret realizzata al 100% con cera naturale. Questa cera crea una pellicola protettiva a livello dei polpastrelli in grado di proteggere le zampe senza ostacolare il loro naturale movimento come potrebbero invece fare degli stivaletti protettivi.

In alternativa potete usare i fantastico balsamo per le zampe (ma anche per la pelle del vostro cane), Canis Plus Pfoten Und Hautbalsam

Canis Plus Pfoten Und Hautbalsam - Balsamo per la Pelle e le Zampe
Solo 1 disponibile: affrettati!
Trattamento per migliorare e proteggere le zampe in presenza di irritazioni della pelle. Il Balsamo per la pelle e per le zampe Canis Plus fornisce una protezione ottimale dei cuscinetti delle zampe sotto carichi pesanti e aiuta in presenza di neve, sale antigelo, calli causati dal sole e secchezza della pelle. In qualitĂ  di prodotto per la cura dei tessuti, mantiene la pelle elastica, li ...

I vantaggi degli unguenti per le zampe

L'unguento per le zampe è molto facile da applicare, riveste il piede con una pellicola protettiva traspirante, consentendogli di muoversi liberamente senza costrizioni, idrata la zampa ed è molto efficace su una vasta gamma di superfici differenti.

Gli svantaggi dell’unguento per le zampe

Purtroppo l'unguento per le zampe può sporcare mani, vestiti, mobili...ecc.… a volte è necessario riapplicarlo più volte a seconda della superficie su cui il cane deve camminare, oltre al fatto che le zampe del cane devono essere pulite con molta attenzione dopo una passeggiata.


Stivaletti protettivi per cani

Stivaletti protettivi per cani

Ci sono degli stivaletti per cani pensati appositamente per proteggere le zampe in certe situazioni, soprattutto dalla calura estiva e dal freddo invernale. Vengono usati molto spesso quando le temperature sono molto rigide e su terreni accidentati. Possono essere utilizzati anche su superfici molto calde, anche se il calore fornito direttamente dallo stivaletto può causare un surriscaldamento del piede.

Prodotto consigliato Miglior prezzo Offerta
Scarpette S & P Boots - - Tg. S (3) 1 lettori hanno comprato questo prodotto € 15.99 Vedi l'offerta
Scarpette S & P Boots - - Tg. M (4) 1 lettori hanno comprato questo prodotto € 15.99 Vedi l'offerta
Scarpette S & P Boots - - Tg. L (5) € 15.99 Vedi l'offerta

Alcune cose da tenere bene a mente quando si usano delle calzature per cani:

Gli stivaletti retati possono fornire maggiore protezione ed al contempo donare una sensazione di freschezza al piede durante il periodo estivo e le giornate più calde. Gli stivaletti a suola rinforzata forniscono una protezione maggiore per quei cani che fanno trekking e diverse attività all'aria aperta con una certa frequenza, oltre a garantire una maggiore aderenza su superfici che potrebbero risultare alquanto scivolose. Gli stivaletti con suola in gomma morbida sono l'ideale per non scivolare su superfici quali piastrelle o pavimenti soprattutto per quei cani che, avendo una certa età, possono presentare problemi di deambulazione su certe superfici. Stivaletti con suola in tessuto morbido sono poco resistenti e duraturi tanto che andrebbero usati solo in caso in cui è necessario proteggere una ferita, evitare che il cane ingerisca il farmaco applicato sulla zampa lesa o per idratare in modo corretto zampa e polpastrelli.

I vantaggi degli stivaletti per cani

Gli stivaletti per cani offrono una protezione completa per le zampe e sono presenti in commercio in diverse forme e materiali adatti ad ogni occasione. Gli stivaletti inoltre richiedono meno sforzi per essere tolti rispetto all'unguento.

Gli svantaggi degli stivaletti per cani

Molte calzature protettive per cani spesso sono difficili da far calzare al cane e se non si adattano perfettamente alla forma della zampa possono sfilarsi molto facilmente o strofinare contro la zampa che in realtà dovrebbero proteggere. Stivaletti di buona qualità sono inoltre alquanto costosi. Gli stivaletti per cani possono provocare anche il surriscaldamento del piede dell'animale se usati a temperature troppo elevate.


Crema idratante per le zampe

Le creme idratanti per le zampe sono spesso usate per i cani che tendono ad avere nasi particolarmente secchi e zampe screpolate. Proprio come le creme idratanti usate dagli esseri umani, questi prodotti ricostituiscono il corretto grado di umidità della pelle, idratandola.

Ci sono moltissime marche di creme idratanti per le zampe presenti in commercio. La scelta della marca è a vostra completa discrezione, ma è sempre consigliabile parlarne prima con il proprio veterinario e/o leggere i pareri e le recensioni lasciati da altri in merito all'efficacia di tali prodotti prima di fare il proprio acquisto. In ogni caso è sempre meglio optare per prodotti naturali, se si vuole andare sul sicuro.

Prodotto consigliato Miglior prezzo Offerta
Burro per le zampe Pet Head Oatmeal - - 59,1 ml 5 lettori hanno comprato questo prodotto € 9.99 Vedi l'offerta

Ogni crema idratante per le zampe è sempre accompagnata dal suo bugiardino così che si possa apprendere in modo facile e veloce la modalità di applicazione del prodotto. Molto spesso l'applicazione comporta un leggero massaggio delle zampe con la crema e l'utilizzo di calzini aderenti che ricoprono correttamente la parte interessata così da favorire l'azione ed il corretto assorbimento del prodotto.

Se notate che le zampe del vostro cane sembrano secche o iniziano a desquamarsi, è indubbiamente il momento giusto per iniziare ad usare una efficace crema idratante per le zampe del vostro cane. Questo succede a molti cani durante i mesi invernali quando la superficie su cui camminano è molto fredda ed i piedi possono entrare a diretto contatto con il sale usato per le strade quando è necessario sciogliere il ghiaccio.

Le creme idratanti per le zampe possono essere usate anche come cura preventiva una volta a settimana, anche se non sempre è necessario.

Spray o lozioni di primo soccorso per le zampe

Lo spray o la lozione di primo soccorso possono essere usati a casa ogni qualvolta il vostro cane presenta dei piccoli tagli o abrasioni a livello delle zampe. È sempre preferibile usare lo spray piuttosto che la lozione in quanto si asciuga molto più velocemente. Evitate di utilizzare spray che contengono alcol in quanto possono dare una sensazione di bruciore a contatto con la ferita.

Quando acquistate uno spray di primo soccorso per le zampe del vostro cane potrete scegliere tra prodotti tradizionali e prodotti completamente naturali.

Le diverse soluzioni antibatteriche vengono fornite con il loro bugiardino che include anche la modalità di utilizzo del prodotto. Molto spesso il protocollo comporta l'applicazione del prodotto sulla ferita che poi deve essere accuratamente coperta per prevenire che il cane vada a leccare proprio quel punto della zampa.

Il modo migliore per proteggere le piccole ferite è usare una benda o un cerotto liquido pet-friendly. Il cerotto liquido deve essere semplicemente spruzzato nel medesimo punto in cui poco prima avrete applicato la soluzione antibatterica, inoltre ha un sapore alquanto amaro, un forte deterrente che demotiva il cane impedendogli di andare a leccare proprio il punto appena medicato. Quando coprite una ferita, potete utilizzare anche una benda tradizionale, anche se di solito risulta alquanto difficile mantenerla nella posizione corretta.

Infine, alcune persone semplicemente optano per l’utilizzo di un collare elisabettiano durante il trattamento della ferita così da evitare che il cane lecchi proprio quel punto della zampa.

Se il vostro cane ha un piccolo graffio o un taglio non particolarmente profondo a livello del polpastrello, potete usare la soluzione antibatterica che avete in casa. Se invece si ha un taglio molto profondo, una ferita che sanguina copiosamente, una puntura d'insetto, un polpastrello diviso a metà, o una lesione molto seria dei polpastrelli - dovrete recarvi al più presto dal veterinario.

Il cane e la regolare cura delle zampe

Tagliare le unghie al cane

Concludiamo questo articolo con una piccola nota: è importante parlare della regolare cura delle zampe in quanto è una cosa che molto spesso coloro che si devono prendere cura di un cane si dimenticano di fare. L'aspetto più importante per prendersi cura al meglio della salute delle zampe del proprio cane è controllare regolarmente i polpastrelli proprio come menzionato in precedenza. Inoltre, è fondamentale curare, tagliere e limare regolarmente le unghie.

Quando le unghie diventano troppo lunghe possono curvarsi sotto la zampa andando a ferire il polpastrello causando dolore, emorragia e zoppia.

Se non avete mai tagliato le unghie del vostro cane prima d'ora o se non vi sentite abbastanza sicuri di poter svolgere questa operazione da soli, recatevi semplicemente dal veterinario.

Nella maggior parte delle cliniche veterinarie le unghie dei cani vengono tagliate gratuitamente. Se volete imparare come tagliare nel modo corretto le unghie al vostro amico a quattro zampe, chiedete semplicemente al veterinario di mostrarvi come fare. Non pensate però che tagliare le unghie ad un cane equivalga a tagliare le unghie ad una persona. La struttura delle unghie di un cane è unica nel suo genere e tagliare le unghie troppo corte può causare anche gravi emorragie.

Ti è piaciuto questa guida? Votala adesso:

(votato da 21 persone con una media di 4.9 su 5.0)