Valutare il valore biologico delle proteine contenute in un prodotto per cani

Scritto da nella categoria Cani
Valutare il valore biologico delle proteine contenute in un prodotto per cani

Piume. Becchi. Zoccoli. Cosa hanno in comune queste tre parti del corpo?

Ciascuna di loro contiene un'elevata quantità di proteine.

Eppure, sfortunatamente, si tratta per lo più di proteine che non si possono utilizzare - proteine che sono quasi impossibili da digerire per un cane.

Un’alta percentuale proteica in un prodotto non necessariamente è sinonimo di alta qualità

Solo perché un particolare alimento per cani vanta un elevato contenuto proteico non significa necessariamente che tali proteine facciano effettivamente bene all'organismo.

Questo perché la percentuale di proteine che viene dichiarata sulla confezione può non tener conto di un fattore molto importante - il valore nutrizionale di tali proteine per un cane.

Il valore biologico è un metodo scientifico per confrontare il valore nutrizionale di diversi ingredienti proteici. È la misura della capacità di una proteina di fornire amminoacidi - in particolar modo i 10 amminoacidi essenziali.

E di fornirli nelle giuste proporzioni.

Il valore biologico (BV o VB) utilizza un numero per rappresentare quanto è nutriente una proteina per un animale.

BV = (proteina utilizzata/proteina disponibile) x 100

In altre parole, maggiore è il valore biologico di una proteina - più tale proteina è utilizzabile dall'organismo.

Le uova, un alimento eccezionale

Grazie alla loro quasi perfetta “usabilità”, le uova di gallina vengono utilizzate come riferimento ufficiale per valutate tutte le altre proteine. Pertanto alle uova viene assegnato un valore biologico di riferimento pari a 100.

Date un’occhiata alla seguente tabella. E prestate attenzione alla sostanziale differenza nell'usabilità delle proteine presenti in questi ingredienti tipo…

Ingredienti Valore biologico
Uova 100
Farina di pesce 92
Manzo 78
Latte 78
Grano 60
Mais 54
Glutine di grano 40

Da questa tabella è facile concludere che…

È giusto aspettarsi che le proteine animali presentino un valore biologico decisamente superiore rispetto alle proteine vegetali.

Ecco perché è di fondamentale importanza controllare l’elenco degli ingredienti riportati sulla confezione e valutare la fonte primaria di proteine utilizzata per realizzare tale prodotto. Altrimenti, potreste finire con il far seguire al vostro amico a quattro zampe una dieta che non si adatta alle sue esigenze nutrizionali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty