Panoramica sulle proteine nel cibo per cani

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Panoramica sulle proteine nel cibo per cani

I cani sono carnivori per natura, il che significa che sono destinati a mangiare una dieta altamente proteica. Tuttavia, quando si tratta di alimenti per animali, tutte le fonti proteiche non sono uguali. Ciò significa che non si può semplicemente guardare il contenuto totale di proteine in un alimento e, invece, si devono esaminare sia la proteina totale sia la fonte di proteine ​​nel cibo.

Ecco alcune regole generali per aiutarvi a valutare le proteine che state dando al vostro cane:

  1. Prima proteine animali o di pesce. Gli alimenti che hanno i giusti livelli delle proteine corrette ​​avranno ricette che privilegiano le carni e il pesce come primi ingredienti. Quindi cercate una fonte di carne o pesce come primo elemento nell'elenco.

  2. Carne o pesce reali denominate. Gli alimenti che non sono specifici sul tipo di proteine incluse nella ricetta non sono abbastanza buoni per il vostro cane. Scegliete le fonti denominate come il tacchino o il cervo invece delle fonti vaghe come pollame o carne. Evitare anche i sottoprodotti poiché sono parti non specificate dell'animale e potrebbero contenere componenti poco digeribili o provenienti da un processo di scioglimento.

  3. Le proteine meno elaborate sono le migliori. In caso di dubbio, scegliete alimenti integrali invece di quelli trasformati. Ciò significa che carni e pesci reali sono migliori (e più naturali) dei pasti. Anche se i pasti (ad esempio, il pasto di pollo) sono una fonte concentrata di proteine e vengono utilizzate in molte ricette, vengono elaborate e non dovrebbero formare la base del cibo del vostro animale domestico. Scegliete carne di maiale e agnello invece di farina di maiale o di agnello.

  4. Attenzione alle fonti di proteine non animali. Molti produttori di alimenti utilizzeranno proteine vegetali a basso costo per aumentare la proteina in una ricetta per animali. Anche se una vera carne denominata potrebbe essere il primo ingrediente, controllate i grani, molti dei quali contengono proteine, che sono in alto nell'elenco degli ingredienti. Ad esempio, evitare i cibi con soia, grano o mais. Altri trucchi usati per aumentare la quantità di proteine includono proteine di piselli o di patate. Queste sono fonti proteiche inferiori per un animale domestico.

  5. Calcolate la percentuale di proteine. Ora che avete usato le prime quattro regole per ridurre le scelte, potete iniziare a confrontare gli alimenti su una "base di sostanze secche", al fine di determinare la rottura di proteine, grassi e carboidrati di un alimento per animali da compagnia. Cercate alimenti che hanno livelli di carboidrati più bassi, e quindi più elevati in proteine o grassi. In natura, cani e gatti avrebbero probabilmente mangiato meno del 15% di carboidrati e 50% o più di proteine e il resto nei grassi. Mentre questo potrebbe non essere pratico nel mondo odierno, un segno di riferimento facile è che i componenti di proteine e grassi rappresentano circa i 2/3 del totale macronutriente.

Usate queste semplici regole generali se non volete calcolare direttamente la base della materia secca:

  • Per i cibi secchi, sommate le percentuali di proteine e grasso dall'analisi garantita sull'etichetta. Dovrebbero arrivare a una somma minima del 45%.
  • Per i cibi umidi, la somma dei valori di grasso e proteine dovrebbe essere almeno del 14%.
Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 9 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty