Nuovi studi suggeriscono che le diete BARF per cani hanno effetti benefici sulla loro salute

Scritto da nella categoria Cani
Nuovi studi suggeriscono che le diete BARF per cani hanno effetti benefici sulla loro salute

Esiste una disputa che non terminerà mai sui benefici nutrizionali e i pericoli degli alimenti crudi per i cani, ma uno studio ha finalmente apportato un nuovo punto di vista.

Dovrebbero i cani essere nutriti con una dieta a base cruda? Questo argomento accende sempre un dibattito tra i proprietari di animali. Mentre alcuni affermano che sia meglio nutrirli con del cibo crudo fatto in casa, un nuovo studio dimostra che i cibi disponibili sul mercato hanno benefici sulla salute tanto quanto quelli fatti in casa. Questi sono quelli venduti alla sezione congelati del supermercato.

"Per quanto riguarda il formato alimentare e il segmento di mercato, viene alle preferenze e alla filosofia del consumatore. A condizione che la dieta si dimostri sana e rispondente ai bisogni nutrizionali dell'animale in questione, questa è una opzione accettabile per me," dice il capo ricercatore.

Ricercatori dall'università dell'Illinois hanno condotto un test su tre opzioni di cibo crudo venduti e più facilmente trovabili nelle grandi catene di supermercati. Hanno testato questo cibo in base al sapore e alle digeribilità e poi comparato la qualità con i normali croccantini.

Gli esperti hanno inoltre determinato gli effetti dela dieta BARF tra 8 beagle che hanno fatto parte dell'esperimento per un mese. La salute e le attività fisiche dei cani sono state valutate così come dei campioni di sangue, feci e urina. I loro risultati sono stati pubblicati nel "journal of animal science"

Quindi, che c'è per cena?

I ricercatori hanno trattato le diete con delle sostanze chimiche naturali, come dei batteri acidificanti, per preservare e proteggere il cibo da formazioni di microbi. Ma ai cani sono stati dati anche altre opzioni a parte i cibi crudi e i croccantini.

I cani sono stati nutriti con un mix di cibi cucinati e appena scaldati e privi di cereali. I loro pasti includevano anche una selezione sana di prodotti a base vegetale come carote, patate dolci, spinaci e verze.

Tutti gli alimenti dati ai cani erano a base di pollo; comunque, le selezioni di pollo sono state a volte arricchite con carne di manzo, fegato di pollo e salmone. Gli esperti hanno modellato il cibo a forma di salsiccia, mentre le opzioni cotte sono state servite come polpette di carne.

Più digeribili dei croccantini

Nell'esperimento dopo 14 giorni ad aver mangiato cibi diversi, gli esperti hanno imparato che i cibi cucinati o anche solo scaldati si rivelavano più digeribili rispetto alle altre scelte. Comunque, i cibi privi di grano e non cotti si rivelavano in livelli bassi di trigliceridi nel sangue.

Sorprendentemente, mentre il cibo non cotto presenta più grassi rispetto ai croccantini, gli studi hanno rivelato che resta comunque una scelta più sana.

Gli esperti hanno inoltre trovato che i batteri dell'intestino apparivano più sani quando i cani mangiavano seguendo una dieta di cibi cotti e non rispetto ai croccantini. In ogni modo, i cambiamenti nei microbi non indicano veramente che i risultati siano migliori o peggiori; è soltanto inusuale.

Kelly Swanson, che ha condotto lo studio, ha dichiarato alla stampa per il rilascio della ricerca, che ogni opzione di cibo per cani è accettabile, purché il proprietario ritiene che sia una scelta sicura per il cane da mangiare. Si riduce veramente alle preferenze, specialmente dato che i proprietari conoscono meglio il loro cane.

Avvertimenti da altri esperti

Prima che questo nuovo studio venisse pubblicato, esperti dall'università di Utrecht hanno rivelato con un resoconto scientifico che confermava che i batteri provenienti dalla carne cruda erano dannosi per la dieta di un animale. i ricercatori hanno testato 35 marche di cibo per cani disponibili nei negozi in Olanda e 15 marchi contenevano nel 43% la listeria. Gli altri marchi contenevano tracce di E.coli, salmonella e sarcocystis cruzi.

L'autore degli studi Paul Overgaauw racconta al "The Indipendent" che gli animali cibati con cibi crudi non solo mettono in rischio la loro salute ma anche la salute pubblica. I batteri presenti in questi cibi crudi potrebbero contaminare gli umani che li preparano.

Alcuni padroni preferiscono far seguire ai loro cani una dieta a base di cibi crudi per evitare ogni rischio di reazione allergica causata dagli elementi chimici presenti nei croccantini o nei cibi processati. I cibi crudi inoltre hanno un alto contenuto d'acqua.

In ogni caso, preparare un pasto di cibi crudi potrebbe richiedere molto tempo e rivelarsi costoso e il cane rischierebbe di non ricevere il giusto apporto di vitamine e minerali, quindi potrebbero subirne una carenza.

Sfortunatamente, le deficienze nutrizionali non si manifestano fino a qualche mese dopo l'inizio della dieta.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty