Vitamine e minerali sintetici presenti nei cibi per cani: cosa sono e cosa servono

Scritto da nella categoria Cani
Vitamine e minerali sintetici presenti nei cibi per cani: cosa sono e cosa servono

I proprietari di animali hanno imparato tempo fa a controllare le etichette alla ricerca di termini sulla carne, ordine delle proteine e fonti di cereali e presenza di conservanti artificiali. Ma quante sono le persone che sanno come controllare la lunga lista di minerali e vitamine presenti sulle confezioni?

Chi avrebbe mai pensato che questi potessero essere gli ingredienti più dannosi?


Perché vitamine e minerali vengono aggiunti al cibo per cani?

Le vitamine e i minerali non sono già naturalmente presenti nei cibi che mangiamo?

Per farla breve, i cibi trasformati non ne contengono abbastanza da prevenire le malattie. Quando carne, cereali, verdure o frutta vengono cucinati o trasformati in qualunque modo, dei nutrienti si perdono. Questo è un fatto noto nell'industria dei cibi per animali. L'industria sa che alcuni livelli minimi di vitamine e minerali sono necessari per evitare malattie devastanti.

La stessa industria sa che anche l'eccesso di vitamine e minerali sintetici può causare malattie pericolose. I consumatori sono abituati a credere che i cibi approvati dal Ministero della Salute o da altri organi preposti al controllo dell'industria di mangimi per animali, siano sicuri e bilanciati.

Lo sono davvero?

Perché abbiamo bisogno d'ingredienti sintetici

Per essere approvato, un cibo per animali deve rispettare le guide alimentari nutrizionali o delle linee guida per vitamine e minerali. Il modo meno costoso per raggiungere questi requisiti è aggiungere una mistura di vitamine e minerali sintetici al cibo trasformato.

Un altro modo sarebbe di aggiungere grandi quantità di cibi salutari, che in questo modo offrirebbero abbastanza nutrimento nonostante la trasformazione, ma sarebbero necessari dei test e delle prove costose per dimostrare che il cibo è adatto. Per questo motivo, la maggior parte delle aziende di cibi per animali aggiunge un mix standard di vitamine e minerali. Questo mix può essere aggiunto a croccantini, cibo in scatola, liofilizzato e addirittura ai cibi crudi congelati.

Come si riconoscono le vitamine e i minerali sull'etichetta?

Prendete un sacchetto di croccantini. Se riporta la dicitura "naturale", probabilmente c'è scritto anche "con vitamine e minerali aggiunti". Le linee guida richiedono questa dichiarazione poiché sono vitamine e minerali sintetici, non naturali. Il gruppo si trova solitamente dal centro alla fine dell'etichetta, poiché gli ingredienti sono elencati in ordine di peso. La maggior parte dei nomi sembrerà di prodotti chimici.

Ecco un esempio di una marca "naturale" con vitamine e minerali aggiunti:

Pollo, farina di pollo, riso integrale, avena, orzo, riso, farina di pesce Menhaden, grasso di pollo (conservato con tocoferoli misti) aromi di pollo naturale, semi di lino, farina di uova essiccate, patate, carote, aringhe, aromi naturali, uova intere, mele, carote, patate dolci, olio di aringhe, alghe secche, cloruro di potassio, fosfato bicalcico, sale, aglio, integratore di vitamina E, (vari prodotti di fermentazione), carbonato di calcio, cloruro di colina, solfato di zinco, integratore di vitamina A, integratore di vitamina D3, solfato di ferro , solfato di rame, solfato di manganese, niacina, calcio pantotenato, integratore di vitamina B12, acido folico, riboflavina, selenito di sodio, piridossina cloridrato, calcio iodato, mononitrato di tiamina, biotina, solfato di cobalto, estratto di rosmarino.

Naturale vs innaturale, ha importanza?

Analizziamo solo uno dei minerali presenti nella lista di additivi sintetici: il selenito di sodio.

Il selenito di sodio contiene selenio. Quando mangiamo cibi naturali, non trasformati, come noci, carne, funghi, pesce o uova, mangiamo selenio che viene elaborato e consumato insieme ad altri nutrienti che aiutano il selenio a funzionare correttamente nel corpo. "Gli esseri umani e gli animali traggono il selenio principalmente dai cibi. Nelle piante e negli animali, il selenio è localizzato principalmente nella frazione proteica "(Ferretti e Levandar, 1976). Le noci del Brasile sono la fonte alimentare più ricca di selenio. Alti livelli di selenio si trovano anche nei reni, tonni, granchi e aragoste. Ma questi alimenti contengono selenio, non selenito di sodio.

"Sia l'attività mutagena (che causa il cancro) che quella antimutagena (che previene il cancro) sono state attribuite al selenio; la concentrazione e la forma chimica in cui viene somministrato il selenio sembra essere fondamentale nel determinare i suoi effetti. A livello di tracce normalmente presenti nei sistemi biologici (piante e animali), il selenio funge apparentemente da antimutagene, spazzino di radicali dell'ossigeno, ma a concentrazioni più elevate il selenio è in grado di indurre mutazioni (cancro). "Arciszewska et al, 1982; Shamberger, 1985; Kramer e Ames, 1988

Da dove viene il selenito di sodio? Il selenito di sodio viene preparato facendo evaporare una soluzione acquosa di idrossido di sodio (soda caustica) e acido selenioso (Merck Index 1983). L'acido selenioso viene prodotto combinando acqua e biossido di selenio che viene prodotto durante la purificazione industriale del rame.

Suona come qualcosa che dovremmo mangiare?

Secondo l'Istituto nazionale per la sicurezza e la salute sul lavoro statunitense (NIOSH),

"l'esposizione prolungata al selenito di sodio può causare pallore, lingua patinata, disturbi allo stomaco, nervosismo, sapore metallico e un odore di aglio nell'alito. Negli animali sono stati segnalati: fluido nella cavità addominale, danni al fegato e alla milza e anemia ".

Conoscete animali affetti da questi problemi?

Quante volte avete sentito un amico dire che il passaggio dai croccantini al cibo crudo e fresco aveva migliorato l'alito del cane? Interessante!

Il selenio che vogliamo mangiare è un oligoelemento, che è un cofattore per la riduzione degli enzimi antiossidanti, presente negli animali e nella maggior parte delle piante. Questa fonte biologica di selenio è fondamentale per il corretto funzionamento di ogni cellula del corpo, in particolare della ghiandola tiroidea.

Il selenio può inibire la tiroidite di Hashimoto, la versione umana della tiroidite autoimmune, che ha raggiunto livelli epidemici nei nostri cani. Il selenio può anche ridurre gli effetti della tossicità del mercurio.

Le cellule possono distinguere le fonti artificiali di vitamine e minerali?

Oltre alla consapevolezza che le fonti innaturali di selenio possono essere tossiche, la loro presenza può inibire la capacità delle fonti naturali di funzionare correttamente nel corpo. Le cellule hanno siti recettori per fattori biologici che attivano e disattivano le funzioni cellulari. Questi recettori possono "intasarsi" con vitamine o minerali simili.

Questo fenomeno può spiegare perché il consumo iniziale di una vitamina sintetica o minerale o addirittura di una terapia ormonale sostitutiva funzioni inizialmente, quando i siti recettoriali sono vuoti e alla disperata ricerca della sostanza nutritiva. Ma, quando i recettori si intasano con i falsi nutrienti inadeguatamente funzionanti, i recettori cellulari non possono funzionare correttamente. Voi o il vostro animale domestico potreste sentirvi bene dopo aver iniziato a prendere un nuovo integratore sintetico, o con un nuovo tipo di dieta, ma i sintomi originali ritorneranno dopo qualche tempo.

È importante ricordare che il problema non comincia e finisce con il selenio. Ogni vitamina e minerale sintetico comporta rischi e carenze simili.

Soluzioni al dilemma dei nutrienti sintetici

Domanda del consumatore

Quando la maggior parte degli alimenti per animali conteneva conservanti artificiali (BHA, BHT, etossichina), la pressione dei consumatori spinse l'industria a creare diete per animali senza questi elementi. Probabilmente sarà l'educazione dei proprietari e la domanda dei consumatori a indurre nuovamente l'industria a produrre diete senza queste aggiunte tossiche di vitamine e minerali. Molte marche di cibi crudi e almeno una marca di croccantini e cibo in scatola soddisfano già questa esigenza.

Uno dei richiami più devastanti della recente storia dei mangimi per animali si è verificato quando un produttore rispettabile ha accidentalmente aggiunto troppa vitamina sintetica alla ricetta. I cani sono morti. Generalmente, troppo cibo, come arance o cavoletti di Bruxelles, causerà nel peggiore dei casi una brutta diarrea, ma il corpo può riconoscere ed eliminare l'eccesso in modo appropriato! Questo non può accadere con le controparti sintetiche.

I costi dei cibi per animali sono in aumento, ma i proprietari amorevoli hanno capito che gli alimenti sani costano di più e sono disposti a pagare per integratori e cibi sicuri ed efficaci. Quando i produttori si renderanno conto dell'esigenza e della volontà di acquisto dei consumatori, risponderanno producendo diete migliori.

Educazione

I proprietari di animali domestici devono continuare a espandere la loro educazione nutrizionale e a non acquistare basandosi solo su un costo elevato o su un marketing influente. Gli amanti di cani e gatti hanno bisogno di conoscere e supportare le aziende che producono eticamente.

Acquistate alimenti appropriati alle specie, cibi freschi e premi. Imparate a leggere le etichette degli ingredienti. Condividete queste informazioni con familiari, amici e altri proprietari di animali. Incoraggiate i veterinari e altri operatori del settore a mantenere una mentalità aperta. Non accettate lo status quo. Diffondete informazioni e fate buone domande!

Fonti alimentari integre

Nel nostro mondo in rovina, dove i terreni privi di sostanze nutritive stanno producendo piante e animali con carenze di vitamine e minerali, dobbiamo renderci conto che la soluzione NON è colmare il vuoto con i materiali sintetici, ma la ricerca di fonti alimentari integre. Le nuove diete si possono analizzare per accertare l'adeguatezza dei nutrienti. Un organismo può crescere con piccole quantità di vitamine di origine alimentare naturale rispetto a quanto può fare con le controparti sintetiche. Se è necessaria l'aggiunta di una vitamina o di un nutriente minerale, dovrebbe idealmente essere aggiunto da una fonte di cibo reale.

Esistono processi di produzione che possono concentrare l'intera gamma di vitamine disponibili da crucifere, bacche, erbe e altre spezie. Anche i concentrati di organi possono essere utilizzati come risorse nutritive per prevenire e riparare a una miriade di disturbi.

La soluzione per la sicurezza e l'alimentazione non è nei laboratori. Si trova nella scoperta e nell'uso intelligente degli abbondanti tesori di Madre Natura.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 18 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty