L'importanza della Vitamina B per i cani

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
L'importanza della Vitamina B per i cani

Le vitamine possono essere divise in due famiglie: le vitamine solubili nei grassi (vitamine liposolubili), vale a dire le vitamine A, D, E e vitamina K; e le vitamine solubili in acqua (vitamine idrosolubili), vale a dire le vitamine B e vitamine C.

In generale, una dieta bilanciata insieme alla sintesi effettuata dai batteri intestinali garantisce l'assunzione di livelli sufficienti di vitamine B, anche se questi possono diminuire se ci sono grosse perdite di liquidi. Questo è dovuto proprio alle caratteristiche idrosolubili delle vitamine B, oltre al fatto che non possono essere immagazzinate.

La riboflavina (B2), la niacina (B3), l'acido pantotenico (B5), la piridossina (B6), l'inositolo (B7), e la biotina (B8) sono tutte importanti come garanzia per il buon funzionamento della barriera cutanea. L'insufficienza può portare a seborrea secca accompagnata da alopecia, anoressia, perdita di peso e prurito. Per esempio, l'insufficienza di riboflavina può portare ad alopecia sulla testa e sul collo, soprattutto nei gatti.

I gatti hanno alte necessità di vitamine B idrosolubili dal momento che non sono in grado di convertire il β-carotene nel retinolo (la forma attiva della vitamina A). Questo ci dimostra come i nostri amici animali si siano adattati alla dieta carnivora in natura, dal momento che queste vitamine sono presenti in grandi quantitativi proprio nei tessuti animali.

Complesso di vitamina B per i cani

vitamina b12 per cani

Cosa comporta l'insufficienza: cani che mangiano le loro stesse feci, mancanza di appetito, vomito, cataratte, lingua nera, problemi nella gestazione, forfora, convulsioni, problemi comportamentali, problemi al sistema immunitario, allergie, asma, problemi alla pelle, depressione, ansia, anemia.

Queste vitamine hanno bisogno l'una dell'altra per funzionare al meglio e perciò sono incluse nel gruppo delle vitamine B. Sono fondamentali per avere un sistema nervoso in salute; bocca, occhi, pelle, tratto gastrointestinale, organi riproduttivi sono le zone che più vengono attaccate dall'insufficienza di vitamina B, così come le funzioni comportamentali, intellettive, del cervello e dei nervi. Lo stress e le basse temperature fanno diminuire di molto le vitamine B e le vitamine C. Il complesso delle vitamine B si riferisce a tutte le vitamine idrosolubili, tranne la vitamina C. Questo include la tiamina (vitamina B1), la riboflavina (vitamina B2), la niacina (vitamina B3), l'acido pantotenico (B5), la piridossina (vitamina B6), la biotina, l'acido folico, la cobalamina (vitamina B12).

  • Vitamina B1 (tiamina) la mancanza di questa vitamina comporta danni celebrali, convulsioni, perdita di controllo nei movimenti, potenzialmente può essere mortale. Il trattamento tramite iniezione permette un completo recupero nel giro di 24 ore. Segni di insufficienza di vitamina B1 sono la mancanza di appetito, vomito, instabilità, spasticità degli arti posteriori. La vitamina B1 funziona anche come repellente per le pulci.

  • Vitamina B2 (riboflavina) l'insufficienza della vitamina B2 porta all'insorgere di cataratte sia nei cani che nei gatti. Occhi iniettati di sangue e congiuntivite sono spesso due segni di insufficienza di vitamina B2. È necessaria per la formazione dei globuli rossi nel sangue, degli anticorpi, del metabolismo del cibo, e per la crescita. La riboflavina evita anche il rischio di aborto e la formazione della forfora.

  • Vitamina B3 (niacina) la mancanza di vitamina B3 può causare un annerimento nella lingua dei cani, il che è l'equivalente della pellagra umana. La niacina aiuta moltissimo nel controllo della epilessia e nel ridurre i problemi comportamentali. Riduce i livelli di colesterolo, migliora la circolazione sanguigna, oltre che aiutare il funzionamento del sistema nervoso centrale. La carne cruda e il lievito di birra sono entrambe ottime fonti di niacina; cuocere questi cibi distrugge tuttavia il complesso delle vitamine B.

  • Vitamine B5 (acido pantotenico) la presenza di allergie o infezioni è considerato un sintomo di mancanza di B5. Innanzitutto aumenta la longevità degli animali (e anche degli esseri umani). È importante per un buon sistema immunitario e per le funzioni surrenali, oltre che per l'utilizzo delle vitamine e dei nutrienti nel cibo. È fondamentale per combattere le allergie, le infiammazioni, l'asma, e le infezioni. La vitamina C e la vitamina B5 sono entrambe molto importanti contro le malattie della pelle e le allergie sia nei cani che nei gatti. Aiuta anche gli animali a combattere lo stress, a ridurre la depressione e l'ansia.

  • Vitamina B6 (piridossina) i sintomi di insufficienza di B6 includono difficoltà nella crescita, epilessia, anemia, ritenzione idrica, calcoli renali e danni ai reni sia nei cani che nei gatti. La mancanza di vitamina B6 comporta anche problemi alle arterie, cancro, artrite, asma, e varie allergie, negli animali come nelle persone. È una vitamina essenziale per il metabolismo delle proteine (i cani e i gatti hanno bisogno anche di più proteine). È fondamentale per l'utilizzo di alcuni minerali per un sistema nervoso in salute, per la produzione dei globuli rosso, per avere buone funzioni celebrali e per un sistema immunitario più resistente.

  • Vitamina B9 (acido folico) la mancanza di vitamina B9 dà come risultato problemi nel sistema riproduttivo, rischio di aborto, perdita di peso e anemia, inappetenza, mancanza di energia, epilessia, perdite dagli occhi, depressione e ansia, così come diminuzione delle funzioni immunitarie sia nei cani che nei gatti. La formazione dei globuli rossi, la sintesi del DNA e il metabolismo delle proteine dipendono da queste vitamine.

  • Vitamina B12 (cobalamina) l'insufficienza di B12 nelle persone porta ad anemia che, se non trattata, porta alla morte; i cani possono anche soffrire di anemia per la mancanza di B12, ma in realtà non si sa con sicurezza quale sia il quantitativo di cui i cani o anche i gatti hanno bisogno. Fornire alle femmine incinte integratori di B12 può portare ad una cucciolata più forte, più numerosa, e anche più in salute, con una migliore resistenza alle malattie. Questa vitamina aiuta a prevenire i danni al sistema nervoso, favorisce la fertilità oltre a promuovere la giusta crescita e sviluppo. È anche necessaria per una normale digestione e l'assorbimento dei nutrienti del cibo; il fegato crudo è sicuramente una delle migliori fonti nel mondo animale.

  • Biotina bassi livelli di biotina possono portare a perdita di capelli e problemi legati ai capelli e alla pelle, ma anche qui non conosciamo con certezza quali siano i quantitativi necessari sia per i cani che per i gatti. La vitamina B è essenziale per la salute della tiroide e dei reni, per un sistema nervoso forte oltre che per un tessuto nervoso ben funzionante, per un sistema riproduttivo in salute, per un normale sviluppo delle ghiandole sudoripare e del midollo osseo e, infine, anche per una pelle in salute. È necessaria per l'assunzione dei grassi, delle proteine e dei carboidrati. La biotina è anche una buona cura per quei cani che hanno la tendenza a mangiare le loro stesse feci; probabilmente hanno proprio una carenza di questa vitamina, che è prodotta proprio dall'intestino. L'albume crudo contiene un enzima che distrugge la biotina. Per questo è sempre meglio cuocere le uova prima di darle da mangiare agli animali così da disattivare questo enzima.

La formula "pelle protetta"

Il Waltham Centre for Pet Nutrition ha rilevato 27 sostanze che si pensa abbiano degli effetti benefici sulle funzioni della pelle. I criteri di selezione erano basati sulla limitazione della perdita d'acqua attraverso l'epidermide e la sintesi dei lipidi della pelle. Da questo, il Waltham Centre ha identificato quattro vitamine B e un amminoacido che agiscono insieme per migliorare la funzione di barriera dell'epidermide e per diminuire la perdita d'acqua transepidermica. Questi sono:

  • Acido pantotenico, impiegato come co-enzima in molte fasi del metabolismo, incluso quello degli acidi grassi;
  • Inositolo e colina lavorano insieme per la formazione delle membrane delle cellule, combinata con il fosforo, la colina forma i fosfolipidi;
  • Niacina, sintetizzata dal triptofano, è essenziale per la respirazione cellulare e per una pelle elastica e in salute;
  • Istidina è essenziale per la crescita e la maturazione delle cellule epidermiche (cheratinociti).

Questa formula, chiamata "PINCH" (dal nome inglese delle vitamine, Pantothenic acid - Inositol - Niacin - Histidine)* agisce in sinergia per favorire la sintesi dei ceramidi (i grassi epidermici necessari per mantenere l'integrità dello strato più esterno dell'epidermide). Tuttavia, a causa del tempo impiegato dal processo di differenziazione cellulare della pelle, questi nutrienti avranno degli effetti benefici solo due mesi dopo la somministrazione.

Benefici della vitamina B12

In aggiunta alle altre vitamine B già menzionate, la vitamina B12 è importante per i cani. È coinvolta in molte reazioni biochimiche essenziali come co-enzima e gioca un ruolo fondamentale nella sintesi delle proteine e nella produzione dei globuli rossi.

Chiamata anche cobalamina, la vitamina B12 si trova soprattutto nei prodotti animali (carne e interiora) e resta stabile anche durante la cottura. È l'unica vitamina che include un elemento minerale nella sua formula chimica, il cobalto.

La cobalamina gioca un ruolo fondamentale nella sintesi degli acidi nucleici (insieme all'acido folico). L'insufficienza di B12 interrompe la sintesi delle proteine, soprattutto in quei tessuti che si rigenerano velocemente come il tessuto ematopoietico.

La diminuzione dei livelli di cobalamina nei cani e nei gatti si registra nella nascita di problematiche legate al pancreas e al fegato. La mancanza cronica delle riserve di cobalamina nel corpo può essere spiegata da alterazione cronica dell'appetito o da cattivo assorbimento intestinale, il che chiaramente limita il quantitativo di cobalamina.

La carenza può anche essere dovuta ad una insufficienza del fattore intrinseco essenziale per l'assorbimento della cobalamina. Questa glicoproteina è sintetizzata solo dal pancreas, quindi una ridotta funzionalità del pancreas è un fattore di rischio. Qualsiasi squilibrio nella flora batterica intestinale può anche ridurre l'assorbimento della cobalamina, poiché i batteri intestinali usano la vitamina B12 e possono anche formare connessioni con il fattore intrinseco dell'assorbimento.

Cani e gatti non sono in grado di immagazzinare grandi quantità di cobalamina nel corpo, l'interruzione della omeostasi diventa subito visibile. L'assunzione di vitamina B12 è essenziale per il nutrimento di cani e gatti con funzionalità pancreatica o epatica già compromessa.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty