Intolleranze e allergie alimentari dei cani: cause e soluzioni

Scritto da nella categoria Cani
Intolleranze e allergie alimentari dei cani: cause e soluzioni

È stato stimato che il 10-20% delle allergie nei cani è in relazione con gli ingredienti del cibo. Se il tuo animale si lecca le zampe, oppure contrae un'infezione alle orecchie o si gratta, potresti dover considerare che abbia delle allergie alimentari.

Come si presenta un'allergia alimentare?

Gli animali domestici con allergia alimentare di solito si leccano zampe e possono avere prurito al muso, alle orecchie e al sedere. Possono avvertire prurito diffuso e avere o non avere sintomi gastrointestinali, come vomito occasionale o diarrea. Questo tipo di allergia si sviluppa intorno a un anno di età e non è associato ad un cambio di dieta. Quando il tuo animale sviluppa un'allergia alimentare a qualcosa che prima aveva tollerato, il sistema immunitario reagisce eccessivamente a un ingrediente nel cibo, il che provoca prurito cutaneo.

Quali sono le altre possibili cause di allergia?

Ci sono ovviamente altre cose alle quali il tuo cane può essere allergico. Sono comuni le allergie alle pulci, come anche allergie da contatto con piante come ad esempio la zebrina o altri tipi di erbe, e ovviamente la dermatite atopica è un'allergia comune. Gli animali con allergie spesso reagiscono a molte cose, quindi il cibo può essere una parte del quadro complessivo ma non necessariamente l'unico problema. Se il vostro cane ha delle allergie considerate prima di tutto di usare mensilmente un antipulci nel caso in cui il morso delle pulci sia una parte del problema.

Approfondimenti sulle allergie:

Allergia alimentare o intolleranza alimentare

Le allergie alimentari tendono a procurare prurito alla pelle, mentre le intolleranze alimentari tendono a portare a vomito, diarrea e perdita di peso.

Ci sono interi studi volti a distinguere tra i differenti tipi di allergie e intolleranze, quindi è molto più in là dello scopo della nostra discussione. La verità è che nessuno sa che cosa faccia sviluppare queste allergie. La nostra attenzione è volta ad aiutare i nostri animali a far fronte alle allergie finché non risolveremo il mistero.

Diagnosi

Non esiste un esame del sangue per diagnosticare le allergie alimentari. Il vostro animale ha bisogno di seguire una dieta ad eliminazione per capire la sua allergia alimentare. Prima di affrontare una dieta ad eliminazione è importante escludere un'allergia alle pulci, un'allergia da contatto e qualsiasi infezione che potrebbe complicare le cose. Il vostro veterinario può aiutarvi in questo.

La dieta ad eliminazione

dieta ad eliminazione

Ci sono due modi per fare una dieta ad eliminazione, potete preparare il cibo in casa oppure usare del mangime specifico. I mangimi specifici sono più facili da usare e più equilibrati di quelli cucinati in casa, ma funzionano solo intorno al 70% dei casi nell'allergia alimentare. Mentre state facendo una dieta ad eliminazione dovete evitare premietti, snacks, trattamenti antipulci e antielmintici che potrebbero innescare reazioni allergiche. Alcuni esempi di mangimi specifici per allergia alimentare includono Hills ZD, Royal Canin Hypoallergenic e Eukanuba Fish.

Cucinare in casa

Per fare la vostra dieta in casa avete bisogno di utilizzare proteine grezze. Potete formulare la vostra dieta personalizzata basata su un tipo di carne che il vostro cane non abbia mai mangiato prima, combinata con dei carboidrati. Alcuni esempi sono: canguro, selvaggina, coniglio o qualsiasi altra carne inusuale.

Controllate il mangime che il vostro animale sta mangiando di solito e vedrete che perlopiù conterrà pollo, ma i nostri animali comunemente mangiano anche manzo, agnello e maiale. Quindi avrete bisogno di proteine da una carne che loro non abbiano mai assunto prima e che sia naturale e non piena di conservanti sulfurei. Una volta che avrete trovato la fonte di carne, semplicemente combinatela con dei carboidrati come patate dolci, patate o riso.

Quanto tempo deve durare il percorso dietetico

Il percorso dietetico deve essere fatto per 8-12 settimane. Alcuni cani hanno bisogno di tutte le 8 settimane per mostrare qualsiasi miglioramento nelle loro allergie. Se fate un errore accidentale, anche solo se il vostro cane mangia qualcosa al bordo del sentiero o dal bidone della spazzatura, avrete bisogno di ricominciare tutto da capo e continuare per almeno altre 8 settimane.

Cosa fare dopo la dieta

Alla fine del vostro percorso di dieta introducete nuovamente il vecchio cibo. Questo passaggio è molto importante per confermare che il vostro cane sia veramente affetto da un'allergia alimentare, anziché che abbia avuto un miglioramento solo per coincidenza. Molti animali hanno un'allergia stagionale ed in alcuni casi possono avere un'allergia al polline E un'allergia alimentare, quindi la reintroduzione del cibo può determinare se il cibo abbia veramente aiutato oppure sia stata solo un'impressione. Se dopo una o due settimane il prurito ritorna durante la fase di reintroduzione del vecchio cibo, potrete essere abbastanza sicuri che l'allergia sia effettivamente alimentare. A questo punto potrete parlare col vostro veterinario o nutrizionista a proposito di come formulare una dieta, con mangime oppure con proteine grezze che sia bilanciata per un uso a lungo termine.

Cosa evitare durante un percorso di dieta:

  • Bocconcini e snacks
  • Cose da masticare come cuoio, orecchie di maiale, gomme per i denti
  • Medicine con aromi (alcuni antibiotici, trattamenti antielmintici o per le pulci contengono fegato, manzo o pollo.)
  • Controllare l'accesso al cibo del vicino, il cibo dei gatti oppure di altri animali.
  • Giocattoli con aromi aggiunti
  • Cibo durante le passeggiate (alcuni animali hanno bisogno di una museruola per evitare che mangino cose dal terreno quando vuoi non state guardando). Potresti aver bisogno di evitare di tenerli liberi per qualche tempo.
  • Feci, specialmente escrementi di gatto.
  • Cibo umano lasciato cadere mentre stiamo mangiando o cucinando.

Cosa fare dopo?

Se siete abbastanza sicuri che il vostro cane abbia un'allergia alimentare, non dimenticate di parlare con il vostro veterinario a proposito della presenza di qualsiasi infezione della pelle, pulci, acari o altri fattori di complicazione che possano indicare che un percorso dietetico non sia indicato.

Animali che abbiano la pelle infiammata, lesa o rossa potrebbero avere un'infezione batterica o un fungo che necessita un trattamento, altrimenti non risponderanno al cambiamento di dieta. Quando fate un percorso dietetico è preferibile farlo una volta sola e bene, quindi assicuratevi di avere il tempo e lo spazio per farlo nel modo corretto.

Non ha senso fare un percorso dietetico quando sapete che riceverete la visita di un amico che non sarà in grado di resistere e darà del cibo al vostro cane sotto il tavolo!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty