Forfora nel cane: Guida (veterinaria) alla risoluzione definitiva

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Forfora nel cane: Guida (veterinaria) alla risoluzione definitiva

Se avete mai avuto a che fare con la forfora, di sicuro sapete che fastidio può arrecare. Sfortunatamente nemmeno il vostro cane ne è immune. Avete capito bene, la forfora può essere un grosso problema anche per alcuni animali domestici! Pelle secca e ruvida, zone calve; con la forfora non si scherza! Se volete evitare il problema o trovarvi subito un rimedio, continuate a leggere l'articolo.

È molto probabile che conosciate sintomi come prurito ed irritazione provocati dalla forfora. Per quanto continuiate a grattarvi, lo scalpo sembra non trovare sollievo, vero? La forfora è molto diffusa fra gli esseri umani, a tal punto che esistono molti prodotti per l'igiene personale specifici per la forfora. Quello che molti padroni di animali domestici ignorano è quanto il problema sia comune anche fra i loro amici a 4 zampe.

Ebbene sì, la forfora nei cani esiste e può provocare non poca agitazione al povero Fido. Fortunatamente ci sono molti rimedi casalinghi che potete adottare evitando la visita dal veterinario o una serie infinita di medicinali. Prima di inoltrarci nell'argomento ed affrontare il tema dei possibili rimedi, partiamo da alcune nozioni fondamentali.

Cos'è la forfora?

forfora nei cani

La forfora è una patologia del cuoio capelluto che si presenta sotto forma di scaglie di cellule morte sul cuoio capelluto stesso (detta desquamazione). Nella maggioranza dei casi essa si presenta attraverso sintomi quali il prurito e l'irritazione cutanea. La forfora negli esseri umani può essere abbastanza imbarazzante ma per fortuna al nostro Fido non sembra importare molto il giudizio degli altri! Quello che invece sicuramente lo farà sentire a disagio è il prurito incessante e l'agitazione che ne deriva, ai quali possono susseguirsi perdita di pelo ed altre problematiche, se non si interviene per tempo ed adeguatamente. Per fortuna la forfora può essere combattuta senza alcuna complicazione.

Cos'è la seborrea?

È molto probabile che il vostro veterinario si riferisca alla forfora con il termine di seborrea. Seborrea e forfora sono spesso utilizzati come sinonimi anche se, per essere corretti, la seborrea è la causa principale della forfora.

Il vostro Fido può avere a seconda dei casi la seborrea di tipo primario o di tipo secondario. La seborrea primaria non è molto diffusa nei cani perché in genere è una patologia di tipo genetico.

La seborrea di tipo secondario è quella più comune nei cani ed è normalmente causata da allergie o da una patologia alla radice del cuoio capelluto.

Quali sono le cause della forfora nei cani?

Esistono diversi motivi per i quali il cane inizia a soffrire di forfora. Una delle cause più comuni è relativa alla presenza di allergeni. Questi allergeni possono essere di tipo ambientale o alimentare. Fra i più comuni troviamo tossine e sostanze irritanti che si trovano nella polvere, nel polline, nei prodotti per la pulizia della casa ed altri prodotti, tutti in grado favorire la comparsa della forfora. Non solo, anche il regime alimentare può essere alla base del problema, in particolare della secchezza della pelle. Più in là nell'articolo avremo modo di approfondire questo aspetto.

Inoltre, la forfora può anche essere imputata ad alcune disfunzioni endocrine come l’ipertiroidismo o la malattia di Cushing. Nella "lista nera" troviamo anche le infezioni cutanee, batteriche o funginee. Un modo per determinare quali sia la causa scatenante della patologia è quello di verificare se la forfora è diffusa su tutto il corpo o è invece localizzata in un solo punto.

Altre cause possono essere:

  • Dermatiti
  • Parassiti interni
  • Parassiti esterni
  • Scompensi alimentari
  • Obesità
  • Fattori ambientali esterni quali la temperatura ed il livello di umidità

Forfora causata dal clima

Non c'è bisogno che vi diciamo che nessun cane è uguale all'altro. Alcuni cani subiscono i cambiamenti del clima molto più di altri e la forfora è una delle possibili reazioni.

In inverno il livello di umidità è inferiore, con conseguente calo dell'umidità anche nell'aria e nel pelo, pelle e mantello del cane. Questa mancanza di umidità può portare alcuni cani a grattarsi continuamente e ad avere pelle secca e squamosa.

Ma il vostro Fido potrebbe anche soffrire di forfora in primavera ed estate, in special modo se è affetto da allergie di tipo stagionale.

Un'altra potenziale causa di forfora è la scorretta cura del pelo. É fondamentale prendersi cura dell'igiene del cane attraverso una periodica toelettatura. Indipendentemente dal fatto che il cane faccia la toelettatura a casa o da un acconciatore per cani, la pulizia periodica è l'arma principale contro le infezioni e le infestazioni. Una cosa che i padroni possono fare con cadenza regolare è la spazzolatura. Spazzolare il cane aiuta a mantenere il pelo lubrificato naturalmente. Questo è fondamentale soprattutto durante i mesi invernali, per evitare la comparsa di pelle secca e squamosa.

Forfora persistente, cosa potrebbe significare

Se la forfora del vostro cane vi sembra essere di più che semplice perdita di cellule cutanee morte, allora il problema potrebbe essere più grave e trattarsi di Cheyletiella o "forfora che cammina”. Questo tipo di forfora è causata dagli acari della Cheyletiella, che si annidano fra la pelle ed il pelo del cane depositandovi le uova. Come potrete sicuramente immaginare, la forfora che cammina è molto irritante per il cane.

Non è escluso che la forfora persistente possa anche essere sintomo di una patologia più grave. E' per questo che vi esortiamo a contattare il veterinario se la forfora vi sembra molto di più che semplice pelle secca. Potreste essere in presenza di un'infezione acuta curabile solo con antibiotici.

Sintomi della forfora nei cani

La forfora nei cani può presentarsi sia sotto forma di pelle secca e squamosa che di pelle grassa e squamosa. Nella maggior parte dei casi a fare la differenza è la razza mentre, in entrambe le circostanze, la cellule cutanee morte rimangono attaccate fra loro e formano delle scagliette. La pelle in presenza di forfora è molto simile a quella che perdete dopo una scottatura da esposizione al sole.

Se sospettate che il cane soffra di forfora, gli esperti suggeriscono di controllare se ci sono zone calve della cute e perdita di pelo. Di norma queste ultime sono causate dal continuo prurito e grattamento. Altri segni possono essere la presenza di croste, gonfiori o foruncoli.

Razze predisposte alla forfora grassa

Ci sono alcune razze più predisposte alla comparsa di forfora grassa. Fra queste ci sono:

  • Cocker Spaniel
  • Springer Spaniel inglese
  • Basset Hound (o bassetto gigante)
  • Labrador Retriever
  • Shar Pei
  • West Highland White Terrier

Razze predisposte alla forfora secca

Esistono alcune razze più predisposte alla comparsa di forfora secca. Fra queste troviamo:

  • Doberman
  • Bassotto
  • Pastore Tedesco
  • Setter Irlandese

Naturalmente tutti i cani, di qualsiasi razza e per un motivo o per un altro, possono soffrire di forfora.

Come trattare la forfora

Esistono molti rimedi per curare la forfora ma anche per prevenirla. Ciò detto, per curare la forfora correttamente ed efficacemente, bisogna innanzitutto identificare la causa scatenante alla base dell'irritazione cutanea. Per questo motivo è raccomandabile chiedere consiglio al veterinario e determinare quali sia il problema alla base della comparsa della forfora. Se oltre al prurito continuo siete in presenza di consistente perdita di pelo, è probabile che il cane sia affetto dalla sindrome di Cushing. In questo caso la diagnosi del veterinario è assolutamente necessaria.

In caso di infezioni, è molto probabile che ci sia bisogno di antibiotici. Ma, nei casi meno gravi di forfora, i rimedi che vi stiamo per citare sono sufficienti a risolvere il problema senza ricorrere agli antibiotici.

Toelettatura del cane

Toelettatura e forfora

I padroni di cani dovrebbero sempre prendersi cura dell'igiene del proprio amico a 4 zampe. Shampoo e spazzolatura a cadenza regolare sono fondamentali per mantenere il pelo e la cute priva di agenti contaminanti. Inoltre, la spazzolatura stimola la produzione di oli naturali e l'eliminazione delle cellule cutanee morte, prevenendo così la comparsa di irritazioni e forfora.

Bagno

bagno contro la forfora

Prima di tutto, durante il bagnetto, non dimenticate di utilizzare uno shampoo dalla formula specifica per cani (sia per lo shampoo medicato che per quello ad uso quotidiano). NON UTILIZZATE MAI uno shampoo anti-forfora per umani. Oltre a non eliminare la forfora di Fido, gli causerà una serie di problemi cutanei. Sul mercato esistono molti shampoo anti-forfora per cani efficaci per combattere il prurito e la pelle secca.

Approfondimenti: shampoo allergenici per cani: ingredienti da evitare

La seconda considerazione da fare è determinare se il cane soffre di forfora secca o grassa e, di conseguenza, scegliere il prodotto specifico in base agli ingredienti che contiene.

Per la forfora grassa, ad esempio, gli esperti raccomandano l'utilizzo di una formula a base di iodio, solfuro e acido salicilico.

Per la forfora secca è consigliabile utilizzare uno shampoo con formula a base di perossido di benzoile, catrame di carbone e solfato di selenio.

Attenti a non esagerare con i bagnetti

Ci preme anche accennare all'importanza di non lavare eccessivamente il vostro cane. Il lavaggio eccessivo può comportare delle alterazioni del PH e causare ulteriori problematiche a livello cutaneo. La frequenza dei bagnetti dovrebbe essere strettamente correlata alla gravità della forfora. Se quest'ultima è alquanto estrema, è bene prevedere un bagnetto ogni due giorni fino a quando la desquamazione è risolta e l'infiammazione guarita. Non appena la forfora accenna a scomparire, si può ridurre la frequenza dei bagnetti a due volte a settimana o ad una volta a settimana. Quando il problema è definitivamente scomparso, i bagnetti possono essere effettuati una volta al mese.

Di nuovo, evitate di lavare troppo il cane perché questo può far seccare ancora di più la pelle e aumentare la forfora anziché eliminarla.

Spray per cani

Cercate online se ci sono negozi per animali olistici nella vostra zona. Se sì, non esitate a trarne vantaggio. Questi negozi hanno una vasta gamma di ottimi prodotti per rimediare a qualsiasi tipo di problema. Mentre vi aggirate fra gli scaffali, cercate unguenti ad azione lenitiva. Ristabilire l'idratazione cutanea con unguenti di tipo olistico può aiutare sensibilmente a combattere la forfora. Di norma questi unguenti vengono venduti sotto forma di spray dal semplice utilizzo.

Dieta

alimentazione e forfora

Non potremmo mai sottolineare abbastanza l'importanza che la dieta riveste nella salute del cane. Il cibo che gli state somministrando contiene abbastanza acidi grassi? È molto probabile che gli alimenti per cani che acquistate non sono bilanciati dal punto di vista nutrizionale. La dieta può essere un fattore importante nella comparsa della forfora.

L'aggiunta di acidi grassi omega3 (come ad esempio gli integratori a base di olio di pesce) alla dieta del cane può migliorare sensibilmente la salute della cute e del pelo.

Inoltre, la forfora potrebbe anche essere causata da un'intolleranza alimentare. In questo caso, si consiglia di andare a tentativi e con la sperimentazione determinare a quale alimento il cane sia allergico. Questo sistema spesso richiede tempo e denaro ma, fidatevi, alla fine funziona.

In conclusione, qualora sia possibile, raccomandiamo sempre ai padroni di incorporare cibi crudi nella dieta di Fido. Questo garantisce che il cane assuma tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Umidificatore

Come vi abbiamo accennato in precedenza, nei mesi invernali l'umidità scende di molto e questo può avere un impatto sul benessere del cane. Nei casi in cui la scarsa umidità abbia qualche effetto negativo sul vostro Fido, dovreste prendere in considerazione l'ipotesi di acquistare un umidificatore da mettere nella stanza dove il cane dorme. L'aumento di umidità nell'aria aiuterà a mantenere un buon livello di umidità sulla pelle e sul manto del cane e a ridurre il rischio di comparsa di forfora.

P.S. Se anche voi padroni avete problemi di pelle secca e prurito allora un umidificatore può fare miracoli anche per voi!

Rimedi naturali contro la forfora

Oltre ai consigli che vi abbiamo dato qui sopra, esistono anche molti rimedi naturali contro la forfora che vorremmo citare. Questi rimedi si sono dimostrati sicuri ed efficaci per il trattamento della forfora sui cani. Ad ogni modo, ogni cane reagisce in maniera differente a nuove sostanze introdotte nella loro dieta o nelle pratiche igieniche. Nel caso in cui le irritazioni cutanee peggiorino, sospendete immediatamente il trattamento naturale. Anche se non succede spesso, è difficile prevedere se un cane è sensibile a qualche sostanza quando invece un altro non mostra assolutamente segni di intolleranza. È sempre raccomandabile prendere le dovute precauzioni, specialmente quando vogliamo prenderci cura del nostro Fido.

Olio di cocco e olio d'oliva

olio d'oliva contro la forfora nel cane

Sia l'olio di coccoche l'olio d'oliva sono degli ottimi unguenti ad azione idratante per la pelle irritata. Ma, andrebbero utilizzati in modi diversi. Per quanto riguarda l'olio d'oliva, si può applicare massaggiando la pelle ed il pelo ogni giorno. Per quanto riguarda l'olio di cocco, invece, anche se è un'idratante naturale eccellente, è consigliabile diluirlo in acqua ed utilizzarlo per risciacquare. Lasciate agire questa miscela di acqua e olio di cocco per alcuni minuti, risciacquate ed infine applicate lo shampoo. Questo rimedio può essere utilizzato una volta a settimana.

Succo di lime

lime e forfora

Il succo di lime è ricchissimo di vitamina C. Molti padroni ignorano che la vitamina C aiuta molto a ridurre la forfora nel cane. Gli esperti suggeriscono di miscelare parti uguali di acqua e succo di lime per risciacquare il cane dopo aver applicato lo shampoo. L'ideale è la combinazione di succo di lime con shampoo naturale a base di avena. L'avena stessa svolge un'importante azione lenitiva per la pelle irritata e secca.

Aceto al sidro di mele

Aceto sidro di mele contro forfora

Così come il succo di lime, anche l'aceto al sidro di mele può essere utilizzato per risciacquare e tenere sotto controllo le irritazioni e la forfora. Anche l'aceto al sidro di mele va diluito in acqua. Questa miscela è ottima per il trattamento di irritazioni localizzate o anche per risciacquare l'intero manto dopo aver utilizzato lo shampoo.

Latte di magnesia

Il latte di magnesia è utilizzato come rimedio naturale sia per uomini che per animali ormai da moltissimi anni. Può essere applicato direttamente sul pelo e sulla cute, lasciandolo penetrare bene per circa 30 minuti, per poi procedere con l'applicazione dello shampoo.

Forfora nei cani: conclusioni

La buona notizia è che, alla fin fine, non c'è nessun motivo per cui il cane debba convivere con la forfora. Esistono rimedi naturali e metodi efficaci per combattere il prurito e la secchezza, garantendo al nostro Fido una pelle sana ed idratata. Il primo passo da fare è capire qual è la causa scatenante alla base del problema. È da qui che bisogna partire per individuare il rimedio più idoneo. Vi facciamo i nostri migliori auguri nella vostra lotta alla forfora!

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 9 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty