Ogni quanto tempo si deve lavare il cane?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Ogni quanto tempo si deve lavare il cane?

A differenza dei gatti che, a meno di ottime ragioni, non devono essere mai lavati, i cani devono essere lavati e spazzolati regolarmente, per evitare che emanino odori sgradevoli, per mantenere in buone condizioni pelle e manto e per non incorrere in altre problematiche.

Non fare mai il bagno al vostro cane, non lo porterà solo ad avere la pelliccia sporca e a puzzare, ma anche alla possibilità di comparsa di foruncoli, infiammazione, prurito e disagio. È importante anche non lavare troppo spesso il cane, perché ciò potrebbe a sua volta portare ad altri problemi, come pelle secca e irritata, a causa dell'alterazione del naturale film idrolipidico.

Può essere difficile per il padrone di un cane capire quanto spesso è necessario lavare il proprio amico a quattro zampe e, infatti, non c'è una regola valida per tutti. Per saperlo dovete tenere conto di vari fattori, come la razza, il tipo di pelliccia, lo stile di vita, quanto è sporco e eventuali disturbi della pelle o del manto.

Questo articolo tratta dei diversi fattori che possono far capire se sia o no il caso di fare il bagno a Fido e quanto spesso. Continuate a leggere per saperne di più.

Cute e manto

Lavare un cane

Innanzitutto, per sapere quanto spesso fare il bagno al cane, dovreste riferirvi al suo tipo di manto, che è perlopiù caratterizzato dalla razza. Infatti, la pelliccia di cani come il piccolo levriero inglese che è corta e a strato singolo, da una parte trattiene meno terra e sporcizia, dall'altra, non fornisce una valida protezione che isoli la pelle da questi ultimi e altri agenti esterni. Perciò, il pelo di questi cani potrebbe sembrare pulito e in buone condizioni, quando, in realtà, potrebbero esserci, molto facilmente, residui di terra e sporco annidati nella pelliccia.

Le razze a manto molto spesso, sono propense a puzzare di più avendo più pelo, ma hanno anche la pelle più protetta e quasi isolata dalla sporcizia. Inoltre, questi cani hanno il vantaggio di una maggiore lunghezza del pelo cosa che permette agli oli che la pelle produce per mantenersi sana e in buone condizioni di distribuirsi meglio. Questo vuol dire che lavare un cane a pelo lungo sarà, probabilmente, molto più impegnativo che lavarne uno a pelo corto, anche se il primo avrà bisogno di essere lavato meno spesso del secondo.

Le razze con pelo cortissimo o assente, come il cane crestato cinese, hanno bisogno di essere lavate in media una volta ogni due settimane al massimo!

Perdita del pelo e muta

lavare un cane

Un cane che perde molto pelo ha bisogno di essere lavato, così da eliminare i peli morti e stimolare la crescita di nuovi peli. Inoltre, durante la muta, Fido dovrebbe essere spazzolato e pettinato quotidianamente. Anche i cani, poi, che non hanno grandi perdite di peli e quelle razze, come il barboncino, che perdendoli li trattengono nel manto, dovrebbero essere lavati per eliminare il pelo arruffato ed evitare che si creino nodi. Inoltre, si consiglia caldamente di spazzolarli e pettinarli regolarmente per rimuovere i peli persi.

Livelli di attività

I cani molto attivi e vivaci e che trascorrono molto tempo all'aperto, in genere hanno bisogno di più bagni dei cani più pigri, perché possono prendersi tutta la sporcizia e, eventualmente, la pioggia. Infatti, questi fattori rendono il manto l'habitat ideale per la crescita e la riproduzione dei batteri che causano i cattivi odori.

In ogni caso, in genere, la pelle di questi cani si mantiene sana e protetta grazie agli oli naturalmente presenti sul manto, quindi non c'è bisogno di lavarli regolarmente, ma, se proprio volete farlo sarebbe meglio usare prodotti delicati.

Cuccioli curiosi

lavare un cucciolo di cane

I cani che non riescono a restare puliti neanche per due minuti e che, durante le passeggiate, sembrano attratti come delle calamite da fango, immondizia e sporcizia varia, ovviamente, hanno bisogno di essere lavati più spesso di quelli che, invece, stanno più attenti a dove mettono le zampe! Se il vostro cane ha la pelliccia sporca o si è rotolato in qualcosa di maleodorante, il bagno è inevitabile.

Inoltre, quando si tratta di sporcizia che si trova solo su aree limitate del manto, salviette e panni umidi oltre a, come già detto, spazzolature periodiche, possono risparmiare a Fido un altro bagno.

Disturbi della pelle

I cani possono essere colpiti da molti disturbi della pelle: reazioni allergiche, disturbi cronici e altri problemi specifici della razza, infestazioni di parassiti e simili.

Se il cane ha un disturbo o un problema alla cute non c'è una regola sulla frequenza dei bagni valida per tutti: per alcuni il bagno con prodotti indicati dallo specialista è una parte importante del trattamento e della cura del disturbo, mentre per altri, essere lavati troppo spesso, potrebbe peggiorare la situazione.

Il veterinario vi potrà dare dei consigli validi per prendervi cura del manto e della pelle di Fido e per sapere come e quanto spesso lavarlo in base alle condizioni della sua pelle.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 8 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty