Comprare un Cucciolo: le domande più importanti da porre all'allevatore

Scritto da nella categoria Cani
Comprare un Cucciolo: le domande più importanti da porre all'allevatore

L'acquisto di un nuovo cucciolo di razza comporta un investimento di tempo e denaro, oltre alla ricerca necessaria per trovare un cucciolo che sia sano e che sia idoneo per lo spazio della nostra casa e della nostra famiglia. Una volta scelta la razza o il tipo di cucciolo che si desidera acquistare, ha inizio il vero duro lavoro. Anche tra i cuccioli della stessa razza ci sono molte variabili dovute al modo in cui l'allevatore gestisce il suo allevamento, a come li alleva e a come migliora continuamente le caratteristiche della razza.

Anche se non è una prerogativa quella di avere un cane di qualità, ma se si vuole soltanto un animale domestico da accudire nella propria famiglia, è importante assicurarsi che il cucciolo sia stato accuratamente selezionato e allevato in buona salute, che abbia un comportamento docile e che sia stato correttamente accudito prima di portarlo a casa.

Ecco una lista delle domande più importanti da porre all'allevatore di qualsiasi cucciolo si stia pensando di acquistare.

Sono stati eseguiti esami sul cucciolo o sui genitori?

Alcune razze di cane sono più inclini, rispetto ad altre, a sviluppare alcune condizioni di salute considerate genetiche, che possono però essere scoperte prima attraverso dei semplici test. È importante sapere se la razza del cucciolo che vorremmo acquistare sia particolarmente incline a sviluppare problemi ereditari – come la displasia dell'anca o problemi agli occhi – e scoprire se l'allevatore in questione effettua periodicamente esami sia sui cuccioli che sui genitori per poter ridurre al minimo le possibilità di intercorrere in problemi di questo tipo nella linea genetica di razza.

A che test di socializzazione e comportamento è stato sottoposto il cucciolo?

Anche se i cuccioli giovani, di età inferiore alle 12 settimane, non hanno generalmente iniziato nessun tipo di addestramento né hanno ancora le capacità per apprendere i comandi, questo lasso di tempo è molto formativo nella vita del cane. Un allevatore competente ed esperto saprà con esattezza quanto tempo abbia speso correttamente il cucciolo durante lo sviluppo iniziale.

I cuccioli dovrebbero essere abituati alla presenza di persone, a essere presi in braccio e portati in giro, e dovrebbero essere abituati all'esposizione ai suoni normali della casa, a uscire e tornare a casa a seconda delle evenienze. La personalità e il temperamento del cucciolo iniziano a manifestarsi in questa fase per cui è compito dell'allevatore illustrare le potenziali inclinazioni del futuro cane adulto all'acquirente potenziale.

A cosa punta l'allevatore con il suo programma di allevamento?

Gli allevatori responsabili devono allevare i propri cani seguendo un programma di miglioramento continuo, cercando di elevare la qualità delle proprie linee di razza man mano che le cucciolate si susseguono. L'allevatore deve poter dare un quadro generico su ciò che questo programma comporta e ciò che ha intenzione di fare con i propri cani, in più deve essere in grado di dire se gli accoppiamenti sono studiati per dar vita a cani da compagnia, da lavoro, ecc.

Si può vedere il padre del cucciolo?

Non poter vedere la madre dei cuccioli potrebbe essere un segnale di allarme, ma, se possibile, è opportuno chiedere di vedere anche il padre. Questo potrebbe non essere possibile in tutti i casi, per esempio se l'allevatore ha utilizzato uno stallone, ma poter interagire con il padre del cucciolo che si vuole acquistare è sempre un segnale positivo per selezionare il giusto allevatore.

L'allevatore pone richieste o garanzie per la vendita del cucciolo?

La maggioranza degli allevatori fornisce un contratto formale di vendita per ogni cucciolo, che dovrebbe delineare in maniera dettagliata quello che ci si può aspettare nel caso in cui qualcosa vada storto o se il cucciolo dimostra di avere problemi di salute. Tuttavia qualche allevatore potrebbe porre richieste, come l'obbligo di sterilizzare o castrare il cane. Ciò va capito già dai primi contatti per evitare delusioni in seguito.

Con cosa è stato nutrito il cucciolo?

Scoprire cosa ha mangiato il cucciolo è importante quando si decide di acquistarne uno. In questo modo si potrà sapere se il distacco dalla convivenza con l'allevatore per l'introduzione nella propria casa avverrà in maniera più o meno semplice.

Approfondisci: Nutrire il tuo cucciolo con cibo commerciale: Pro & Contro delle Crocchette

Il cucciolo è stato vaccinato, sverminato o trattato contro le pulci?

Quando i cuccioli hanno 8 settimane di vita, ricevono il primo vaccino in due fasi. Il trattamento dovrebbe includere anche la sverminazione e l'applicazione di repellente per pulci. Se ciò non viene fatto, è probabile che l'allevatore sia carente anche in altri ambiti, per cui è forse meglio cercare altrove. È importante controllare tutti i documenti per verificare l'avvenuta vaccinazione e prenderli al momento dell'acquisto.

Ci sono referenze da altri acquirenti?

Se l'allevatore è un professionista o un semi-professionista, anziché un individuo che alleva cuccioli per proprio diletto, bisognerebbe essere in grado di ottenere qualche referenza da acquirenti precedenti. Si può anche avere il permesso di visitare il cucciolo o il cane nella sua nuova casa, se chi lo ha acquistato dà la propria disponibilità, e magari scambiarci due chiacchiere sulla compravendita, in modo da sapere se tutto è andato bene.

L'allevatore fa visitare il cucciolo al veterinario in nostra presenza?

L'acquisto di un cucciolo di razza è un grande investimento, non solo in termini di denaro, ma anche di emozioni. È consigliabile rivolgersi a un veterinario al quale far controllare il cucciolo prima di firmare il contratto di vendita, in modo da avere una chiarezza sulle sue condizioni di salute e su tutta la linea della razza. Generalmente questo è un servizio da pagare, anche se molti veterinari hanno convenzioni particolari. Se l'allevatore rifiuta di effettuare esami e insiste sullo scegliere esclusivamente il veterinario da lui designato, sarà meglio guardare altrove.

Approfondimenti

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty