La coprofagia: perché il cane mangia le feci del gatto?

Scritto da nella categoria Cani
La coprofagia: perché il cane mangia le feci del gatto?

Amanti dei cani, forse c'è un particolare disgustoso che non sapevate sul vostro Fido: adora le feci del gatto. Infatti, il vostro amico a quattro zampe vede i bisogni del gatto, ricoperti di sabbia, come una squisita leccornia. Il nome che si da a questo brutto vizio è coprofagia ed è difficile che il vostro cane non lo abbia. Ci sono, però, alcuni modi in cui potete farlo smettere.

Questo comportamento coprofago non solo è disgustoso, ma può anche creare dei fastidi al vostro gatto. Infatti, se quest'ultimo vede che il cane è sempre nella lettiera, potrebbe cercare un nuovo posto da usare come "toilette", perché la sua è stata invasa. Per evitare questo problema, dovete prendere provvedimenti, non appena scoprite che il vostro cane è coprofago.

Mangiare le feci del gatto è nella sua natura di esploratore

cane che esplora

I cani sono esploratori per natura; infatti, molti esperti di animali sostengono che, quando il cane mangia le feci, sta semplicemente lasciando spazio a un comportamento dettato dal suo subconscio.

Carenze nutrizionali

Alcuni cani mangiano gli escrementi dei felini, perché sono alla ricerca di vitamine e minerali che non trovano nella loro dieta. Infatti, il cibo per gatti è ricco di proteine e contiene spesso pesce cosa che, il più delle volte, è assente nel loro cibo.

Noia e ansia

Alcuni cani mangiano escrementi di gatti quando sono ansiosi o annoiati e questa potrebbe essere una strategia per attirare l'attenzione del padrone. Molte volte, però, i nostri amici a quattro zampe restano da soli per tanto tempo e, semplicemente, non trovano nient'altro da fare se non questo. Ai cani, poi, sembra non importare molto se le attenzioni che ricevono da voi sono negative o positive.

Il pericolo nascosto nelle feci del gatto

Mangiare le feci del felino di casa è spesso pericoloso, infatti, le lettiere in commercio contengono tantissime sostanze chimiche e per di più, la sabbia di molte di queste può causare dei blocchi intestinali, se ingerita in misura esagerata. Inoltre, i cani sono sensibili ai parassiti che, se presenti nell'organismo del gatto, passeranno alle feci e da queste a Fido aumentando il suo rischio di prendersi i vermi.

Troncare l'abitudine

I cani più giovani, spesso, rispondono meglio al comando "No, smettila", ma, in ogni caso, non c'è alcuna garanzia che questo funzioni per sempre. Spesso, è molto più facile spostare, semplicemente, la lettiera in un posto che Fido non possa raggiungere. Questo può voler dire mettere la lettiera dietro a uno di quei cancelletti di sicurezza per bambini o in un'altra stanza con la porta chiusa.

Inoltre, comprare una lettiera con un'entrata grande abbastanza da farci passare solo il gatto può essere una soluzione. Però, state attenti se usate questo metodo, perché alcuni cani potrebbero infilare la testa nell'entrata della lettiera e poi rimanere incastrati.

Altrimenti, provate a dare al vostro cane della zucca in scatola oppure del glutammato monosodico. Gli esperti veterinari sostengono che questi ingredienti rendano insopportabile il sapore degli escrementi. Ci sono anche in commercio dei prodotti da mettere nel cibo del gatto che sono in grado di rendere più amare le sue feci, ma non danno sempre i risultati sperati.

Invece, se il cane, di solito, trova gli escrementi felini fuori casa, non perdetelo mai di vista, portatelo al guinzaglio quando fate le passeggiate e non fatelo andare in giro liberamente per il vostro giardino, anche se è recintato.

Infine, pulite la lettiera del gatto più volte al giorno, infatti, se eliminate le feci prima che ci arrivi il cane, risolverete il problema alla radice.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.3 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty