Introduzione sul Pastore Tedesco: informazioni e curiosità

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Introduzione sul Pastore Tedesco: informazioni e curiosità

Il pastore tedesco, o alsaziano, è una delle razze più popolari e più riconosciute nel mondo. Per quanto circoli la credenza che i titoli "pastore tedesco" ed "alsaziano" si differenzino perché uno indica un cane dal lungo pelo mentre l'altro no, si tratta solo di una voce di corridoio. Il pastore tedesco ottenne il suo nuovo nome durante la prima guerra mondiale, quando ogni cosa riguardante la Germania era tabù. Per evitare che la razza fosse perseguitata, fu rinominata in "alsaziano", come l'area da cui deriva (l'Alsazia). Nominalmente trattata come appartenente alla Francia, l'area è stata spesso annessa alla Germania ed è stata sotto disputa per parecchio tempo, ma il riferimento all'Alsazia era accettabile anche ai tempi.

Nel 1977 gli allevatori premettero abbastanza da riportare in uso il nome originale di "pastore tedesco", quello col quale la razza è conosciuta tutt'oggi. Nonostante il cambio di nome, l'aspetto della razza è rimasto pressoché identico, sebbene ci sia stato un tempo in cui anche un cambio di aspetto divenne desiderabile. I miscugli con altre razze hanno purtroppo causato problemi di salute nelle varie linee di allevamento dei pastori tedeschi, ma anche le razze più pure ne soffrono spesso.

Per quanto riguarda i colori, il pastore tedesco è solitamente marrone e nero o rosso e nero, sebbene ci siano diverse varietà e possa avere pelo corto o lungo. Se non hai bisogno di avviare una linea di allevamento, o di rendere il tuo alsaziano un cane da sfilata, il colore e tipo di pelo non sono importanti; la cosa più importante è il suo comportamento. Di solito è un cane calmo e intelligente, facile da addestrare e curioso. Proteggerà la sua famiglia e il suo territorio, ma questo potrebbe diventare un problema se non dovesse essere addestrato correttamente, dato che potrebbe aggredire qualcuno. Per evitare ciò, il tuo pastore tedesco dovrebbe imparare cosa può proteggere e quando. Un buon esempio della sua natura protettiva si riscontra nei ruoli lavorativi che assume, specialmente con la polizia. Il legame tra cane e allevatore deve essere molto forte, in modo che il cane poliziotto riesca a capire cosa fare nel momento in cui è richiesto. Solitamente molto affidabile al riguardo, perfino un cane poliziotto è assolutamente sicuro tra le persone e i bambini quando non lavora.

Il tuo pastore tedesco potrà anche essere un animale domestico, ma ha comunque bisogno di una sorta di impegno. È incredibilmente energetico e intelligente, e i suoi talenti vanno messi a buon uso, o potrebbe essere infelice. Uno dei miei pastori tedeschi aveva il compito di portare in giro e fare attenzione ad un giocattolo. Camminava per chilometri col suo giocattolino che pendeva dalla bocca, e ogni volta che lo lasciava per seguire una traccia o per portare a termine qualche altro impegno, non si dava pace fin quando non lo ritrovava.

Prendeva il suo lavoro molto seriamente. Un'altro suo lavoro, che per giunta si assegnò da solo, era di fermare tutti i litigi tra i cani nel campetto dove veniva allenato. Iniziava a marciare tra loro e si imponeva lì, fermo - si sono sempre fermati! Non doveva fare nient'altro, bastava la sua presenza, e questo è secondo me uno dei tratti più splendidi di questa razza.

Comunque non tutti i cani della stessa specie hanno la stessa personalità, ovviamente, ma di certo è d'aiuto conoscere le basi del comportamento del cane che stai per accudire. Il mio secondo pastore tedesco è molto diverso dal mio primo. Molto! Come il suo predecessore, ha un buon senso dell'umorismo, ma a differenza dello stesso, non è calmo e raccolto. Infatti può sembrare un po' selvaggio alle volte e non sembra essere troppo propenso all'avere un impegno. Ho provato ad assegnargli diversi lavoretti ma senza risultati. Piuttosto preferisce correre in giro, saltare dalle finestre, o giocare a rincorrersi con la sua migliore amica, Laddie. Non è un tipico pastore tedesco, sebbene i principali tratti del cane da guardia siano lì. Non è curioso e non è facile da addestrare. Di solito è molto, molto vivace quando è in giro e molto calmo quando è a casa. Non abbaia quando qualcuno arriva alla porta, ma abbaia maniacalmente quando vuole che gli altri cani lo inseguano o quando pensa che io ci stia mettendo troppo a parlare con qualche amico durante una passeggiata. Sembra che alterni tra l'essere intelligente e sciocchino. Alle sue lezioni di addestramento, l'allenatore ha notato che non prendeva comandi da me, bensì guardava e riproduceva ciò che facevano gli altri cani! È completamente al servizio del mio piccolo Jack Russel, che può far subito sì che gli ceda il letto, e gli proibisce spesso di toccare i suoi giocattoli.

All'età di tre anni, la maggior parte dei pastori tedeschi è ormai calma e matura. All'età di cinque o sei anni si trova nel periodo di maggior fioritura, ed han un aspetto regale e bellissimo, che lo rende un cane fantastico da possedere. Un avvertimento però - il pastore tedesco non è il cane ideale per qualcuno alle prime armi; ha bisogno di un padrone calmo, forte ed esperto per tirar fuori il meglio di sé.

Questo è un tipico pastore tedesco!

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty