Come trattare punture di vespe e di api dei cani

Scritto da nella categoria Cani
Come trattare punture di vespe e di api dei cani

È normale che con l’arrivo del bel tempo, le persone e i loro animali amano trascorrere più tempo possibile all’aria aperta. Tuttavia, con le temperature più alte arrivano anche molti insetti che potrebbero mordere e pungere, il tuo cane ovviamente adorerà cacciarli. Quando i nostri amici sono fuori per una passeggiata o nel giardino, per loro è naturale per correre in giro ed esplorare tutti i nuovi profumi, ed è questo il momento migliore per essere punti.

Alcuni cani amano cacciare le api quando passano tra l’erba o tra i fiori, quando le prendono con la bocca, ci potrebbero essere delle spiacevoli conseguenze. Loro amano rovistare e scavare nel sottobosco e quindi la possibilità di essere punti da un insetto voltante (o da qualsiasi altro animale) è estremamente alta. Se sei fuori in giardino con il tuo cucciolo, ti potrebbe capitare di sentire il tuo amico a quattro zampe emettere un guaito non appena viene punto. Il risultato potrebbe essere un po’ di gonfiore sul suo muso, molti cani vengono punti anche sulle zampe. Se il tuo cane ha il pelo corto, potresti notare una serie di gonfiori e macchie rossastre anche su tutto il corpo.

Le punture sulle zampe sono comuni

Succede spesso che i cani vengano punti sulle zampe mentre saltellano in giro, dato che le api e le vespe stanno per terra – la conseguenza è una puntura sulle zampe non appena saltano sopra l’insetto e quando questo accade sarà molto difficile vedere e rimuovere il “pungiglione”. Quando succede questo, di solito i cani zoppicano e cercano di chiederti scusa, molto spesso però i proprietari pensano che sia successo qualcosa di più grave come una lesione, una storta oppure l’incontro con un chiodo, mentre in realtà è solo una puntura di insetto che causa il problema.

Quando i cani vengono punti nei cuscinetti della zampa, loro cercheranno di mordicchiare e rosicchiare le zampe per alleviare il prurito, non tanto perché provano dolore. Detto questo, così come le persone, anche quando il tuo cucciolo verrà punto, si sentirà a disagio, ma una puntura di insetto non è un problema così tragico per la maggior parte dei nostri amici cani. Alcuni cani tuttavia potrebbero avere una reazione allergica oppure se vengono punti in una zona più sensibile del corpo, tipo la bocca, potrebbero esserci dei problemi più seri.

I cani possono avere reazioni allergiche alle punture

Se il tuo cane ha una reazione allergica alla puntura di un’ape, di una vespa o di qualsiasi altro insetto, potrebbe manifestarsi il gonfiamento della trachea, che potrebbe portare a difficoltà respiratorie. Se il gonfiore continua, potrebbe verificarsi anche un blocco totale della respirazione, e causare soffocamento. Questo accade quando il cane è stato punto o nella bocca o nella gola – devi trattare la situazione con assoluta emergenza.

Detto questo, trattare una puntura sui cuscinetti delle zampe o da qualsiasi altra parte del corpo del tuo cane, è piuttosto semplice. Le punture delle vespe di solito non lasciano segni evidenti, ma se la puntura proviene da un’ape, c’è la possibilità che il pungiglione sia rimasto dentro il corpo del tuo cucciolo. In alcuni casi puoi vederlo uscire fuori e potrebbe addirittura pulsare. Potresti provare a rimuoverlo, dopo aver neutralizzato il dolore del tuo amico come ad esempio utilizzando un antidoto.

Non devi assolutamente provare a strizzare il pungiglione perché questo lo farebbe solo entrare ancora più profondamente, e sarebbe ancora più doloroso per il tuo cane. Il modo migliore per rimuovere il pungiglione è raschiarlo via con un pezzo di plastica spigoloso – le carte di credito sono ottime per questo utilizzo. Devi raschiarlo in un solo colpo, assicurandoti di farlo in direzione diagonale.

É una puntura di ape o di vespa?

Il fatto che tu non sia in grado di riconoscere se il tuo cane è stato punto da un’ape o da una vespa potrebbe essere un problema. È molto importante che tu non faccia niente prima di aver capito di quale insetto si tratta, perché potresti provocare un aumento di dolore. Se non sai come riconoscerlo, la cosa migliore da fare è quella di bagnare la puntura con dell’acqua fredda oppure appoggiarci sopra un cubetto di ghiaccio, dovrai tenercelo per circa 15 minuti in modo da ridurre notevolmente il gonfiore e il prurito.

Se sai quelle insetto ha punto il tuo cane, ci sono i due trattamenti che di solito puoi facilmente reperire nella credenza della cucina e c’è un buon metodo per ricordarsi quale utilizzare e su quale puntura:

  • Puntura di ape: bicarbonato di sodio
  • Puntura di vespa: aceto

Le punture delle api sono acide, pertanto dovrai utilizzare tutto quello che è alcalino per neutralizzare il veleno e la cosa migliore che puoi trovare in cucina è il bicarbonato di sodio.

Al contrario, le punture di vespe sono alcaline, questo significa che per neutralizzarle sarò necessario utilizzare soluzioni acide diluite; la cosa migliore che si può trovare nella maggior parte delle cucine è l’aceto, anche il succo di limone funziona molto bene.

Come alleviare l’irritazione

Il modo migliore per alleviare l’irritazione e il prurito di una puntura è quello di mettere un cubetto di ghiaccio o un impacco freddo nella zona colpita. Se il tuo cucciolo ha una brutta reazione alla puntura e devi portarlo dal veterinario, potrebbero essere necessario la somministrazione di antistaminici per aiutare ad alleviare il dolore.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 20 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty