Trattamenti (orali o iniezioni) per le allergie nel cane

Scritto da nella categoria Cani
Trattamenti (orali o iniezioni) per le allergie nel cane

Se condividete la casa con un cane che soffre di allergie cutanee, può essere difficile tenere le cose sotto controllo in modo che il vostro animale domestico sia a suo agio per quanto possibile. Ciò pone la domanda, sarebbe meglio per il vostro cane avere iniezioni regolari per trattare l'allergia o forse un trattamento orale potrebbe essere la via migliore da intraprendere?

Ci sono molte razze che sono predisposte a soffrire di allergie cutanee e ci potrebbe essere una moltitudine di ragioni per cui succede. Se condividete la casa con un Bichon Frise, un Husky siberiano, un Labrador Retriever o un'altra razza di cane che soffre di una sorta di allergia cutanea, trovare il modo giusto per mantenere il cane a suo agio è essenziale, soprattutto perché la maggior parte delle condizioni tendono a essere croniche e/o continue. Oltre a questo, può richiedere molto tempo per scoprire cosa sta causando l'allergia.

Le opzioni disponibili

Ci sono due opzioni di trattamento fondamentali disponibili per i cani che soffrono di allergie cutanee, come accennato in precedenza una è fare l'iniezione dal veterinario ogni due settimane, l'altra è quella di scegliere un trattamento orale che dovreste somministrare almeno due volte al giorno per tenere la condizione sotto controllo.

Pro e contro delle iniezioni

Le iniezioni per il trattamento di allergie nei cani sono disponibili da un bel po' di tempo e sono un modo estremamente efficace per tenere sotto controllo le cose. Devono essere somministrate ai cani con allergie circa ogni due settimane, anche se un cane risponde bene alle iniezioni, queste possono essere ulteriormente distanziate. Il lato negativo è che i cani in genere hanno bisogno di queste iniezioni per il resto della vita o la condizione potrebbe riacutizzarsi rendendo la vita molto scomoda per il cane.

Pro e contro dei trattamenti orali

I trattamenti orali devono essere spruzzati sotto la lingua di un cane e lavorano praticamente allo stesso modo di un'iniezione con concentrazioni più deboli del farmaco somministrato per iniziare. La dose è generalmente aumentata con il progresso del trattamento del cane. Il più grande lato negativo per i trattamenti orali per il controllo delle allergie cutanee è che i proprietari devono dare il trattamento due volte al giorno ed è davvero importante non mancarne nessuno per questo tipo di trattamento per farlo lavorare in modo efficace come dovrebbe.

Questi trattamenti due volte al giorno dovrebbero continuare per il resto della vita di un cane. Il motivo è che deve essere fatta più ricerca per stabilire se un cane risponde ai trattamenti orali allo stesso modo degli umani. Con le persone, il trattamento può in genere fermare qualsiasi cosa da 2 a 5 anni dopo l'inizio, con i benefici che proseguono ben dopo che il trattamento è stato effettivamente fermato.

Altre differenze da prendere in considerazione

Ci sono altre cose da considerare quando si tratta di decidere se un trattamento orale sarebbe meglio di un'iniezione per controllare le allergie cutanee nei cani. Il primo è che alcuni cani non rispondono bene alla forma d'iniezione con circa il 50% dei cani che non mostrano un grande miglioramento anche dopo che gli sono state somministrate varie iniezioni. Tuttavia, questi stessi cani hanno risposto molto meglio quando hanno ricevuto un trattamento orale per le loro allergie. La ragione è che i due trattamenti interagiscono in modo piuttosto diverso con il sistema immunitario del cane.

Quando si parla d'iniezioni, alcuni cani hanno una reazione allergica abbastanza brutta a esse. Può portare a una condizione nota come "anafilassi". Quando si parla di trattamenti orali, questo non accade. La reazione avversa più comune al trattamento orale per le allergie cutanee canine è che il cane potrebbe soffrire di una blanda irritazione orale.

E riguardo al tasso di risposta ai due trattamenti?

Quando si tratta di quanto rapidamente un cane risponda a un trattamento, si pensa che il tempo di risposta sia molto simile per entrambi. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che sia i trattamenti per via orale che le iniezioni per le allergie cutanee sono efficaci in circa il 50% dei cani trattati. Solo un quarto dei cani con allergie cutanee mostra un lieve miglioramento quando gli viene dato uno dei due trattamenti. Un altro quarto di cani non dimostra alcun miglioramento se gli vengono somministrati trattamenti orali o iniezioni. Come regola generale, i veterinari tendono a consigliare ai proprietari che sono necessari circa 3-6 mesi per vedere qualsiasi tipo di miglioramento marcato quando a un cane viene fatta un'iniezione per l'allergia. Quando viene dato un trattamento orale, i cani tendono a rispondere un po' più velocemente, c solitamente circa 1-3 mesi dopo l'inizio del trattamento.

Conclusione

Se condividete la casa con un cane che soffre di un tipo di allergia cutanea, un veterinario dovrà fare molti test per scoprire cosa causa la condizione. Potrebbe volerci molto tempo per stabilire una causa, quindi i cani devono essere messi a loro agio al più presto. Ci vorranno alcuni tentativi per scoprire quale trattamento funzionerà meglio per tenere sotto controllo la condizione. Il veterinario sarà in grado di consigliarvi se un'iniezione potrebbe funzionare meglio di un trattamento orale per l'allergia cutanea in un cane, ma questo sarebbe da rivedere a trattamento iniziato poiché dipende da come risponde il cane.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 4.5 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty