10 Curiosità sui gatti

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti
10 Curiosità sui gatti

Il gatto domestico, o “felis catus”, si contende con il cane il primato di “animale domestico più diffuso in Italia”! I gatti sono affascinanti, affettuosi e leali – nei momenti in cui non vanno a caccia di roditori! Sono eleganti e graziosi, ma le posizioni in cui dormono o riposano, spesso improbabili, fanno divertire tantissimo i padroni!

Avere un gatto ha davvero tanti lati positivi, perché è un compagno di vita indipendente con il quale però stringi un legame fortissimo, ricco di affetto e lealtà. Se hai un gatto o stai pensando di prenderne uno, ti piacerà sicuramente questo articolo in cui, dopo aver studiato i nostri amici felini in lungo e in largo, abbiamo scelto ed elencato per te 10 curiosità sui gatti! Continua a leggere per saperne di più.

  1. I gatti amano dormire! Non è una sorpresa per coloro che hanno già un gatto, certo, ma sapete quanto tempo passano nelle braccia di Morfeo? La risposta varia di gatto in gatto, e può aumentare con l’età, ma di solito si aggira tra le 12 e le 15 ore!

  2. Spesso i gatti vengono considerati animali notturni o semi-notturni, ovvero attivi di notte, ma non è vero. I gatti tecnicamente sono animali crepuscolari, ciò significa che i loro livelli di attività raggiungono i picchi massimi all’alba e al tramonto.

  3. I gatti venivano venerati dagli antichi Egizi! Uccidere un gatto, anche se accidentalmente, prevedeva la pena di morte nell’Antico Egitto. Se un gatto moriva, il padrone doveva radersi le sopracciglia. Sono stati addirittura trovati molti resti di felini mummificati vicino alle salme mummificate dei loro padroni nelle piramidi d’Egitto!

  4. Il gatto purosangue più diffuso è il gatto Persiano, secondo troviamo il gatto Siamese. Ovviamente, in Italia, sono più popolari gli incroci tra varie razze che i purosangue, spesso vivono anche più a lungo.

  5. Anche i gatti possono essere mancini o destrorsi. Circa il 90% percento dei gatti femmina sono destrorsi, mentre una percentuale leggermente più alta di maschietti è mancina.

  6. La struttura cerebrale dei gatti è molto più simile a quella delle persone che a quella dei cani. L’area del cervello responsabile della memoria e delle emozioni è identica a quella delle persone. In fondo si sa che tra geni ci si intende!

  7. I gatti non sono in grado di assaporare i cibi dolci, a differenza della loro controparte canina. Il senso del gusto dei gatti non è molto sviluppato, specialmente se messo a confronto con il loro olfatto. Se il cibo del gatto è troppo freddo, non lo toccherà per niente perché non emette un buono odore! Prova a stiepidirlo un po’ e vedrai che il gatto sarà più interessato a mangiarlo.

  8. Papa Innocenzo VIII condannò tutti i gatti a morte durante l’Inquisizione Spagnola, affermando che i gatti erano in combutta con il diavolo. Ma i gatti si sono presi la loro rivincita: data l’eliminazione di una grande quantità di gatti, la popolazione dei ratti è aumentata a dismisura – ed erano proprio i ratti a diffondere la Peste Nera, malattia che sarebbe stata poi responsabile di milioni di decessi.

  9. Tutti sanno che un cane è stato nello spazio, ma lo sapevi che c’è stato anche un gatto? La gattina francese “Félicette” (soprannominata poi “Astrocat”) è stata mandata nello spazio nel 1963, con degli elettrodi collegati al suo cervello per mandare segnali alla terra. La piccola Felicette è sopravvissuta all’impegnativa avventura e ha fatto ritorno sulla terra.

  10. Gli scienziati credono che i gatti selvatici teoricamente riescono a sopravvivere senza bere acqua. I nostri gatti domestici di oggi hanno origini selvatiche, e i gatti selvatici si sono abituati a non bere acqua per non consumarla. Le conseguenze di uno stile di vita privo di acqua sarebbero feci secche, urina concentrata, mancanza di sudore, e la capacità di sopportare una temperatura corporea di gran lunga superiore a quella che un cane o un umano potrebbe sopportare!

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty