Le 5 Cose che sappiamo dei Gatti grazie alla Scienza

Scritto da nella categoria Gatti
Le 5 Cose che sappiamo dei Gatti grazie alla Scienza

I gatti si sono costruiti la fama di essere misteriosi e difficili da decifrare, e loro davvero mascherano le proprie emozioni in determinate situazioni, Ad esempio, quando sono malati o quando si sentono minacciati, per un meccanismo di autodifesa, fanno di tutto per non far vedere che non si sentono bene.

In confronto ad altri animali domestici come i cani, i gatti non sono facili da capire: mentre i cani si sono adattati e hanno sviluppato diversi metodi per comunicare con le persone, i gatti non lo hanno fatto. Comunicano con le persone proprio come comunicano con i loro simili, e tocca a noi umani riuscire ad interpretarli!

Tuttavia, grazie alla ricerca e agli studi sui nostri amici gatti, adesso ne sappiamo qualcosa di più sul loro conto.

In questo articolo elencheremo le 5 cose interessanti che non sapevamo sui gatti, ma che ora sappiamo grazie alla scienza. Continua a leggere per saperne di più!

I gatti sopportano molto bene il caldo

Quando fa davvero molto caldo, noi padroni quasi proviamo pena per i nostri gatti perché con quel pelo lungo che hanno, deve essere difficile affrontare le alte temperature estive. Ma in realtà i gatti sono ben equipaggiati per affrontare il caldo – nonostante il pelo – da prima che fossero animali domestici!

Innanzitutto, la temperatura corporea di un gatto è leggermente più alta di quella di un umano – 37.7 – 39.1 gradi Celsius, in confronto ai nostri 37 gradi Celsius. Ciò significa che sentono più freddo di noi, quindi sono a loro agio se la temperatura è un po' più alta. Poi, dal momento che i gatti si sono evoluti nel deserto, non hanno bisogno di bere molta acqua per essere idratati, perciò hanno elaborato altri meccanismi per affrontare il caldo. Ad esempio, i gatti sudano solo dalle zampe e poco, e quel loro pelo folto in realtà li aiuta ad isolarsi dal troppo sole e dal troppo calore quando il clima è eccessivamente caldo.

I segnali vocali che i gatti imparano da cuccioli

Quando i gatti sono molto piccoli, iniziano a imparare le basi del linguaggio felino – il miao! I cuccioli imparano presto che suoni diversi corrispondono a cose diverse, e che determinati tipi di miao possono catturare più o meno l'attenzione, e impareranno anche i venti diversi tipi di miagolii che possono usare tra di loro.

Tutta via, i gatti non miagolano solo per comunicare con altri gatti – imparano che anche miagolare e fare gli occhietti dolci fa fare alle persone delle cose per loro... Come ad esempio dargli da mangiare!

I gatti usano la respirazione circolare per fare le fusa

Ti sei mai chiesto come fanno i gatti a fare quel “prr-prr” quando fanno le fusa, nonostante stiano respirando normalmente? Grazie alla respirazione circolare – ovvero l'essere in grado di inspirare ed espirare allo stesso tempo. La respirazione circolare è la stessa tecnica che utilizzano coloro che suonano gli ottoni e gli altri strumenti a fiato; tuttavia, mentre le persone hanno bisogno di diversi anni per perfezionare quest'abilità, i cuccioli iniziano a farlo automaticamente alla tenera età di una settimana.

I gatti non hanno bisogno di masticare

Quando il tuo gatto diventa anziano, probabilmente non ha più tutti i denti, a meno che non te ne sei preso molta cura. A volte molti gatti perdono i denti per la vecchiaia, altri devono farsi togliere qualche dente per curarsi.

Ti chiederai come fanno i gatti a mangiare senza denti? Abbiamo due risposte. Primo: se pure i gatti perdessero tutti i loro denti eccetto i loro quattro canini, riuscirebbero a mordere e masticare. Secondo: i gatti possono mandare giù sia croccantini che altri tipi di cibi senza masticarli e non correre alcun rischio!

I gatti avvertono l'arrivo di un terremoto

Abbiamo un 'ultima interessantissima scoperta felina da raccontarvi. Non è stata ancora studiata in modo approfondito, ma potrebbe giocare un grandissimo ruolo in futuro. I gatti potrebbero essere in grado di sentire un terremoto molto in anticipo grazie alle loro sensibilissime zampe: possono infatti percepire i minimi cambiamenti del suolo terrestre. Sono tanti altri gli animali che, oltre ai gatti, capiscono quando sta per succedere qualcosa e se ve ne accorgete considerate l'idea di allontanarvi dall'area in cui vi trovate.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty