Cose da tenere in considerazione se avete un gatto e un bebè

Scritto da nella categoria Gatti
Cose da tenere in considerazione se avete un gatto e un bebè

Se avete un gatto da qualche tempo e avete recentemente avuto (o avrete presto) un bebè, potreste probabilmente pensare di avere le mani completamente impegnate, e potreste essere sopraffatti con tutti i vari problemi di cura legati al bambino e gli scenari di cui sarete responsabili d’ora in poi!

Molte persone che non hanno familiarità con i gatti sono diffidenti nel farli avvicinare ai bambini a causa di preoccupazioni per la salute e la sicurezza del bambino, oltre alle sfide poste dal gestire insieme un bebè umano e uno peloso! Tuttavia, anche se il vostro gatto potrebbe perderci del sonno e probabilmente stare a distanza di sicurezza dal bebè quando piange, non c’è motivo per cui i gatti e i bebè non possano condividere una casa in armonia con dei piccoli accorgimenti-e in questo articolo, condivideremo alcune considerazioni e dei buoni consigli su come mantenere in armonia entrambe le parti senza rischi.

Abituare il gatto e il bebè l’uno all’altro

Quando portate a casa per la prima volta il vostro bebè, il vostro gatto reagirà probabilmente in due modi- molto interessato o fastidio inorridito! Se il bebè sta piangendo, il vostro gatto farà probabilmente una scelta saggia e si terrà a distanza di sicurezza, il che va bene- non dovreste mai provare a spingere il vostro gatto a fare qualcosa che lo rende inquieto, ma quando il vostro bebè dorme o è contento, è una buona idea fare una presentazione formale tra i due.

Permettete al vostro gatto di avvicinarsi e di vedere il bebè e di odorarlo se vuole, e ripetere questo processo ogni volta che è opportuno e conveniente, ma fate mantenere a queste interazioni un profilo basso e casuale, e assicuratevi sempre che il vostro gatto abbia una via di fuga se si manifesta la sua reazione di lotta o fuga.

Supervisione

Anche se il vostro bebè e il vostro gatto non sembrano turbati l’uno dall’altro, e il vostro gatto è felice di stare seduto o di dormire nelle vicinanze del vostro bebè, è importante che non li lasciate mai da soli insieme prima che il vostro bebè sia abbastanza grande da potersi mettere in piedi.

Questo di solito non è un problema perché è difficile che i bebè molto piccoli siano lasciati da soli a lungo, e mai senza qualcun altro in casa-ma se il vostro gatto decide di raggomitolarsi con il bebè nella culla o di stare steso vicino a esso, c’è un rischio minimo ma comunque presente di soffocamento, e il vostro bebè non sarà capace di spostarsi.

Salute

Contrariamente a molte credenze popolari, i gatti non comportano un rischio inerente alla salute dei bebè e delle donne incinte-ammesso che le donne incinte si occupino della loro salute e dei protocolli d’igiene in termini di pulire la lettiera ed evitare il contatto con le feci.

Tuttavia, è importante prendersi buona cura dell’igiene di base quando si tratta di gatti e bebè, poiché il sistema immunitario dei bambini ovviamente non è ben sviluppato e resistente come quello degli adulti.

Questo significa che ovviamente dovrete sempre lavarvi le mani dopo aver pulito la lettiera e dopo aver toccato il vostro bebè, cercate anche di assicurarvi di rimuovere prontamente i peli persi dal gatto in casa e che al vostro gatto non sia permesso di leccare la faccia del vostro bebè, altrimenti c’è il rischio che gli passi dei batteri o delle tossine.

Sicurezza

In più, se il vostro gatto si sente minacciato, intrappolato, sconvolto o si sente messo all’angolo, potrebbe attaccare o ferire il vostro bebè, o almeno spaventarlo e farlo agitare, e questo non è l’inizio migliore di una convivenza con un gatto!

Se il vostro gatto sembra fissare il vostro bebè da vicino o mostra segni d’irritazione, come orecchie appiattite, coda che fruscia o un ringhio di avvertimento, togliete il bambino dalla portata del gatto!

Tenete anche a mente che moltissimi dei giochi che avrà il vostro bebè, come orsetti di peluche, i carillon per farli addormentare e le palle e i giochi interattivi, potrebbero potenzialmente attrarre anche il vostro gatto, quindi tenetelo d’occhio nel caso che decida di saltare o di piombare sul lettino o nel cestino del bebè per rubare un giocattolo appeso o l’angolo di una copertina!

Attenti al piccolo!

Infine, gestire un bebè e un gatto insieme potrebbe sembrare la sfida più difficile del mondo finché non ci prenderete la mano, la fase in cui il bambino inizierà a gattonare e a camminare innalzerà il livello di difficoltà!

Un bambino piccolo che si muove è più difficile da tenere d’occhio, e sarà molto più interessato al gatto una volta che potrà muoversi verso di esso- quindi iniziate ad insegnare al vostro bambino come comportarsi con il gatto e stare al sicuro con lui, e tenete d’occhio le cose quando il vostro bambino inizierà a gattonare!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty