Perché i gatti possono ritrarre o estrarre gli artigli?

Scritto da nella categoria Gatti
Perché i gatti possono ritrarre o estrarre gli artigli?

Molti mammiferi a quattro zampe hanno dita munite di artigli, ma poche specie possono estrarre e ritrarre tali artigli come fanno i gatti. Gli artigli dei cani, ad esempio, sono sempre sporgenti, e camminare su superfici molto dure contribuisce a limare ed accorciare tali artigli in modo tale che non crescano diventando troppo lunghi o eccessivamente affilati ed appuntiti.

Quando il vostro gatto sta semplicemente camminando o si sta rilassando, i suoi artigli saranno ritratti, e si vedranno solo le loro estremità, ma durante altre attività, gli artigli si estenderanno completamente per aiutare il gatto a compiere determinate azioni tipiche della loro vita quotidiana.

Se vi siete chiesti, almeno una volta nella vita, perché i gatti possono estrarre e ritrarre i propri artigli, quale scopo possono perseguire facendo ciò e come funziona tale meccanismo, troverete presto una risposta ad ogni vostro interrogativo in questo articolo infatti esamineremo come e perché gli artigli dei gatti funzionano proprio in questo modo. Continuate a leggere per saperne di più.

Come funziona il meccanismo di estrazione e ritrazione degli artigli

Artigli gatto

Prima di tutto, è importante capire che nonostante venga utilizzato il comune termine "retrattile" per descrivere il processo che i gatti usano per estendere i propri artigli o ritrarli, questo non è propriamente il termine più corretto perché gli artigli non sono totalmente e veramente retraibili, ma in realtà vengono rinfoderati (riposti in una custodia protettiva) quando non sono utilizzati per determinate funzioni specifiche, gli artigli dei gatti vengono ritratti nelle proprie guaine così da proteggerli ed evitare che entrino a contatto con certe superfici.

Gli artigli dei gatti non sono come le unghie sono parte integrante del piede, connessi direttamente ad ossa e tessuti e con una propria gamma di movimenti, piuttosto che protuberanze inanimate costituite da tessuti duri che semplicemente crescono alle estremità del letto ungueale.

All'estremità dell'ultimo osso digitale, legamenti particolarmente forti ed elastici collegano l'artiglio al resto del dito e si congiungono ai tendini della zampa del gatto consentendo così una vasta gamma di movimenti.

Quando i tendini si stirano a seguito di una contrazione muscolare, i legamenti si estendono e, di conseguenza anche gli artigli quando i tendini si rilassano ed i legamenti si accorciano gli artigli vengono ritratti e riposti nelle guaine. Nonostante i gatti possono controllare questo meccanismo e decidere quando e perché estrarre i propri artigli - ad esempio quando il gatto vuole affilarsi gli artigli su un tiragraffi - tale meccanismo, e pertanto tale scelta di estrarre o ritrarre gli artigli, è di solito in gran parte istintivo ed inconsapevole, il vostro gatto estrarrà o ritrarrà i propri artigli in modo inconscio, a seguito di una risposta istintiva a ciò che sta facendo o a ciò che sta succedendo attorno a lui.

Ma perché accade ciò e quali benefici ne può trarre il gatto? Ci sono differenti motivi per cui questo meccanismo avviene proprio in questo modo.

Mantenere gli artigli affilati

Artigli gatti

Gli artigli di un gatto hanno delle estremità molto appuntite ed affilate, pertanto essere in grado di ritrarli ed in tal modo impedire che entrino a contatto con il suolo quando il gatto si muove è fondamentale per preservare tali qualità. I cani, al contrario, non hanno artigli retrattili, e pertanto i loro artigli sono arrotondati, poco affilati ed hanno una lunghezza ideale per favorire i movimenti senza intralciarli, dato che i cani non usano gli artigli nello steso modo in cui lo fanno i gatti.

Al fine di mantenere gli artigli ad una lunghezza appropriata ed impedire loro di crescere e diventare talmente lunghi da incurvarsi fino a "scavare" nei cuscinetti delle zampe, i gatti affilano regolarmente i loro artigli usando tiragraffi ed altri materiali con un certo grado di resistenza ed ideali per favorire il ricambio della guaina esterna quando questa cresce troppo, così da mantenere gli artigli duri ed affilati e della giusta lunghezza.

In che modo gli artigli retrattili possono costituire un vantaggio per i gatti?

Artigli gatti

I gatti necessitano di avere degli artigli affilati per una serie di differenti ragioni, tra cui per arrampicarsi, per la cattura e l'uccisione della preda, per avere una certa aderenza al suolo quando si muovono a grandi velocità e per difendersi.

Quando il vostro gatto sta semplicemente facendo una passeggiata o si raggomitola e fa un pisolino, i suoi artigli sono ritratti poiché non sono necessari in queste situazioni, e questo contribuisce a mantenerli sempre duri ed affilati. Tuttavia, se il vostro gatto ha bisogno di arrampicarsi, saltare o aggrapparsi a qualcosa, avrà la necessità di estrarre i propri artigli, ed il fatto che questi siano duri ed affilati fornisce al gatto una presa talmente salda da consentirgli di arrampicarsi anche lungo una superficie verticale, il tutto favorito anche dalla presenza di legamenti e tendini particolarmente forti ed elastici in grado di sostenere la maggior parte del peso del gatto.

Gli artigli possono anche venire estratti per fornire una certa aderenza quando ci si muove su superfici scivolose o instabili e per effettuare veloci e netti cambi di direzione quando si è in movimento senza perdere l'equilibrio. Sono inoltre essenziali quando si tratta di catturare e uccidere delle prede, il gatto, in tali situazioni, estrarrà i propri artigli per afferrare e bloccare la preda che si sta contorcendo per liberarsi impedendole di scappare, i gatti usano le zampe anteriori e gli artigli per trattenere e spingere la preda verso lo stomaco mentre portano le zampe posteriori verso l'interno ed usano i loro artigli per sventrare la preda.

I gatti possono anche estendere i loro artigli per graffiare un punto particolarmente fastidioso che prude o come parte della loro toelettatura e pulizia quotidiana, gli artigli sono, naturalmente, anche una parte fondamentale dell'arsenale di armi difensive di cui dispone un gatto. I gatti possono fare molti danni con i loro artigli quando combattono e cercano di difendersi, se un gatto attacca o combatte contro un altro gatto, estrarrà i propri artigli per massimizzare i danni che potrà infliggere e per tentare di scoraggiare il proprio avversario.

Tuttavia, i gatti che non hanno veramente intenzione di infliggere danni, come ad esempio se vogliono colpire un altro gatto (o una persona!) come segno di avvertimento senza causare danno alcuno, manterranno i loro artigli ritratti a meno che la situazione non si inasprisce e richieda al gatto di "estrarre le armi"!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty