Perché il gatto starnutisce? Motivi, sintomi e quando preoccuparsi

Scritto da nella categoria Gatti - 4 commenti
Perché il gatto starnutisce? Motivi, sintomi e quando preoccuparsi

Come le persone, i gatti starnutiscono per molte ragioni e la maggior parte delle volte non è causa di preoccupazioni. Ma se notate che il vostro gatto starnutisce un po’ troppo, dovete portarlo dal veterinario in modo che possa esaminarlo per essere sicuri che non ci sia niente di grave.

I motivi più comuni per cui i gatti starnutiscono

Come già accennato i nostri amici felini possono avere una serie di starnuti per alcune ragioni, le più comuni sono le seguenti:

  • Possono soffrire di un infezione alle vie respiratorie
  • Il vostro gatto può essere allergico a qualcosa nel suo ambiente che causa una condizione nota come rinite allergica
  • Possono aver sviluppato un problema dentale

Inoltre ci sono altri motivi per cui il gatto può iniziare a starnutire e anche se meno comuni, necessitano un intervento del veterinario:

  • Il gatto può avere qualcosa incastrato nelle narici, è molto raro ma durante l’estate piccoli pezzi d’erba possono infilarsi nel naso quando sono fuori a fare quello che preferiscono cioè cacciare le loro prede tra l’erba alta.

  • Possono soffrire di una condizione chiamata “starnuto inverso”, che suona peggio di quanto realmente è.

Detto questo, ci sono altre serie condizioni che possono essere la causa come la Leucemia felina e il Virus da immunodeficienza felina. Altre serie condizioni che per fortuna sono rare e che possono far starnutire i gatti più del normale sono:

  • Peritonite infettiva felina
  • Polipi nasofaringei
  • Cancro orale

Sintomi di problemi più gravi

Se il vostro gatto soffre da un’infezione delle vie aeree ci sono alcuni sintomi a cui fare attenzione, come i seguenti:

  • Mancanza di appetito
  • Letargia
  • Febbre
  • Secrezioni dagli occhi e dal naso
  • Ferite intorno alla bocca
  • Sbavare
  • Darsi zampate sulla faccia

Molti gatti si danno zampate alla faccia quando soffrono di qualche reazione allergica, ma se non si presenta nessuno degli altri sintomi menzionati, dovreste portarlo dal veterinario per controllare che non abbia qualcosa infilato nel naso. Il veterinario inoltre farà una serie di test per verificare che il gatto non sia allergico a qualcosa nel suo ambiente. Altri segnali che il gatto soffre di allergia includono i seguenti:

  • Scuotere il capo
  • Stress
  • Prurito e graffi alla pelle che il gatto morde peggiorando la sua condizione
  • Starnutire tanto al punto da preoccuparvi

Troppo spesso il gatto può starnutire quando passate l’aspirapolvere in una stanza o usate prodotti per la casa come lucidanti per i mobili, profumi per ambiente, o prodotti per le pulizie. Se temete che qualche prodotto possa nuocere al vostro animale, è meglio passare a prodotti ecologici che abbiano un minore impatto su di loro.

Quando lo starnuto è un problema serio

Gatto che starnutisce

Nessuno conosce i gatti come il proprio padrone, quindi se notate qualcosa di diverso nel vostro animale, dovete seguire il vostro istinto e portarlo dal veterinario. Dovreste prendere nota di quello che vi preoccupa e spiegarlo al veterinario quando lo incontrate per una visita. Se notate sangue quando il gatto starnutisce, dovete avvertire il veterinario perché potrebbe essere causa di un’infezione batterica o da funghi. Nel peggiore dei casi potrebbe essere un tumore che causa le secrezioni.

Se il vostro gatto starnutisce tanto, ha un respiro particolarmente brutto e sbava, potrebbe aver sviluppato un problema dentale che ha bisogno di essere curato prima possibile. Spesso potrebbe impedire al gatto di mangiare, il che non è mai buon segno. Altri sintomi che sono un segnale sicuro che il vostro micio ha un problema dentale includono:

  • Faccia gonfia
  • Sviluppa febbre
  • Si da zampate alla faccia e alla bocca

Un ascesso dentale non è solo molto doloroso, ma può nascondere problemi di salute più seri come il cancro del cavo orale. E’ molto facile confondere il cancro orale con un ascesso per cui molti gatti muoiono di questa orribile malattia.

Cose che puoi fare per aiutare il tuo gatto

Se il tuo gatto inizia a starnutire più del solito, controlla che la sua lettiera non sia troppo polverosa, come lo sono molte di quelle economiche. Detto questo un gatto può sviluppare un’allergia anche se hai sempre usato la stessa marca di lettiera, il che significa che è una questione di provare fino a trovare quella giusta che gli impedisca di starnutire ogni volta che la usa. Alcuni proprietari usano lettiere a base di mais perché non hanno polveri, ma si sa che c’è il rischio di avvelenamento perché il mais e l’umidità creano il perfetto ambiente per il moltiplicarsi dei batteri.

Puoi iniziare ad utilizzare prodotti per la pulizia adatti agli animali se pensi che qualcuno di quelli che usi provoca gli starnuti al tuo gatto. Altre cose che dovresti evitare di usare in casa sono:

  • Candele profumate
  • Deodoranti per ambienti

Se hai una stufa a legna o il caminetto in casa, assicurati che non producano fumo in quanto può essere un altra ragione per cui l gatto starnutisce, soprattutto durante i mesi più freddi quando il fuoco è acceso per scaldare la casa.

E’ importate anche passare spesso l’aspirapolvere in modo da ridurre la polvere al minimo sui tappeti, l’arredamento e altre aree della casa. Più spesso pulisci, meno peli di gatto fluttueranno nell’aria, il che non solo fa starnutire il gatto, ma può provocare reazioni allergiche anche alle persone!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 146 persone con una media di 4.9 su 5.0)

4 Commenti

  1. Liliana

    Il mio gatto è persiano e ha 4 mesi. Ultimamente stornisce 3,4 volte al giorno . Mi devo preoccupare?
  2. Isabella

    Ottimo articolo mi ha chiarito parecchi dubbi! Molto spesso mi preoccupo troppo dei mie amori di mici...sono una mamma apprensiva :)
  3. italo giangrandi

    io sono da sempre stato dal cane che ora non ho,ma da quando ho questo gatto (certosino) o cambiato idea. E' un gatto molto particolare sia come cacciatore che come abitudini,di certo non mi annoio,è molto autonomo ma di tanta riconoscenza.
  4. marcella

    Complimenti,grazie dei suggerimenti.Marcella

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty