Il raffreddore del gatto: sintomi, trattamento e prevenzione del raffreddore felino

Scritto da nella categoria Gatti
Il raffreddore del gatto: sintomi, trattamento e prevenzione del raffreddore felino

I sintomi del raffreddore felino possono indicare che il tuo gatto ha avuto un incontro ravvicinato con un virus oppure potrebbero segnalare l’inizio di un’infezione respiratoria più grave.

I gatti possono veramente avere il raffreddore?

Quando gli uomini hanno il raffreddore, questo è tipicamente causato da un rhinovirus. Di solito i gatti non sono suscettibili allo stesso virus, ma ad altri virus che scaturiscono sintomi identici. Quasi tutti i gatti “raffreddati” possono essere trattati come per un’infezione da dacalicivirus o da herpes virus. I sintomi della malattia si solito si presentano da pochi giorni fino a due settimane dopo l’esposizione iniziale.

Sintomi comuni del raffreddore felino

Come puoi capire se il tuo gatto ha il raffreddore? Presta attenzione ai seguenti sintomi:

  • Starnuti – lo starnuto è un riflesso involontario che si genera per espellere corpi estranei dal sistema nasale. È tipicamente il primo e il più evidente sintomo del raffreddore che potrai notare nel tuo gatto.

  • Perdite nasali – Non appena il virus inizia a causare irritazione al setto nasale, il corpo produce muco per proteggere le narici. Non appena il muco viene prodotto, quello in eccesso fuoriesce dalle narici oppure viene espulso tramite lo starnuto.

  • Secrezione oculare – anche nota come congiuntivite, questo sintomo di solito appare quando il raffreddore progredisce e il risultato è produzione del muco dagli occhi. Quando questo si asciuga, si forma una fastidiosa crosta, che può essere delicatamente pulita utilizzando un panno caldo e umido.

  • Respirazione con la bocca – Non appena i passaggi nasali si gonfiano e rimangono bloccati dal muco, il gatto inizierà a respirare con la bocca per poter prendere l’aria necessaria

  • Lieve letargia – non è insolito per un gatto sentirsi un po’ stanco mentre il suo sistema immunitario è impegnato a combattere gli invasori virali. Probabilmente noterai che il tuo gatto dorme di più del solito ed è meno interessato ad esplorare l’ambiente circostante.

  • Lieve febbre – anche se è difficile da capire, la temperatura media normale si aggira intorno ai 37,7-38,8° C.

  • Meno appetito – Alcuni gatti non hanno voglia di mangiare molto o mangiano meno del solito.

Sintomi che indicano più di un semplice raffreddore: 

  • Tosse – Tossire di solito indica che l’infezione si è diffusa ai polmoni e sta causando produzione di muco anche in quella zona. Questo può indicare che il gatto potrebbe contrarre la polmonite.

  • Respiro affannoso – Questo va oltre alle difficoltà respiratorie che di solito si associano all’intasamento delle setto nasale. Un gatto che ha un respiro affannoso è molto più debole e potrai come il petto si gonfia e si sgonfia con uno sforzo maggiore. Questo di solito significa che c’è un accumulo di liquido nei polmoni che necessita di un trattamento antibiotico per essere alleviato.

  • Muco di colore scuro – è tipico vedere delle perdite di un muco di colore chiaro quando il gatto soffre di raffreddore; ma se il muco inizia a essere di una tonalità più scura di giallo, verde o marrone, potrebbe essere il segno di una seconda infezione batterica che sta compromettendo il suo sistema immunitario. Questo di solito accade quando un comune raffreddore si trasforma in una pericolosa infezione respiratoria, è arrivato il momento di contattare il tuo veterinario.

  • Muco denso – Questo è un indicatore di disidratazione. Quando il muco diventa più denso, sarà anche più difficile per il gatto espellerlo.

Trattamento dei sintomi del raffreddore

Non dare mai ai gatti le medicine degli umani o dei cani

La prima e la cosa più importante è che non devi mai dare al tuo gatto le stesse medicine che usi per curare il raffreddore degli uomini, a meno che non te lo prescriva il veterinario e ti fornisce le indicazioni per il corretto dosaggio. Allo stesso modo, non devi mai somministrare medicinali per cani al tuo gatto. Tutte queste medicine potrebbero causare malattie gravi o addirittura la morte, per questo motivo devi sempre consultare il tuo veterinario se pensi che il tuo felino abbia bisogno di medicinali per alleviare i suoi sintomi.

Misure di sollievo

Il trattamento principale per i sintomi del raffreddore è quello di fornire misure di supporto per aiutare il tuo gatto a sentirsi sollevato, quando il suo sistema immunitario sarà impegnato a combattere il virus. Queste misure comprendono:

  • Utilizzo di un vaporizzatore – Aumentare l’umidità nell’ambiente in cui vive il tuo gatto, lo aiuterà a mantenere umidi i suoi passaggi nasali. Questo lo aiuterà a espellere il muco in eccesso. Dovresti usare un vaporizzatore a freddo

  • Tienilo lontano da correnti d’aria fredda. – è importante tenere il tuo animale al caldo e in una posizione comoda quando è malato. É vero che i gatti possono sempre contare sul loro pelo per stare al caldo ma le correnti d’aria fredda potrebbero stressare il suo corpo e quindi il normale funzionamento del suo sistema immunitario potrebbe essere compromesso. Se necessario sposta la cuccia del tuo gatto in una posizione più calda della casa.

  • Rimuovi il muco - Pulisci le secrezioni con un tovagliolo di carta umido

  • Idrata il tuo gatto – Anche se il tuo gatto ha meno sete quando è malato, è importante mantenere stabile la sua assunzione di liquidi per evitare la disidratazione. La disidratazione potrebbe portare alla febbre così come potrebbe causare secrezioni mucose dense. Assicurati che il tuo gatto abbia a disposizione acqua fresca e prediligi i cibi umidi, soprattutto se di solito preferisci dargli cibo secco. Potresti inoltre invogliarlo a bere di più, offrendogli piccole porzioni di brodo di pollo.

Prevenire il raffreddore

Anche se non c’è un modo per prevenire completamente che il tuo gatto contragga il raffreddore o una più grave infezione delle vie respiratorie, potresti rafforzare il suo sistema immunitario cosicché sia in grado di combattere i virus in modo migliore, una volta che lo contrae.

  • Fornire una buona nutrizione è la chiave per mantenere il suo sistema immunitario in ottime condizioni. Alimenta sempre il tuo gatto con cibo di alta qualità. L’ingrediente principale del cibo dovrebbero essere le proteine. Le altre sostanze invece dovrebbero essere ridotte al minimo indispensabile.

  • Tieni pulito lo spazio in cui vive il tuo gatto. Lava la ciotola del tuo gatto e la vaschetta dell’acqua tutti i giorni, e pulisci il pavimento quotidianamente. Una soluzione con candeggina delicata ucciderà tutti i virus anche dalle superfici più difficili.

  • Assicurati che il tuo gatto sia vaccinato propriamente.

  • Limita l’esposizione del gatto all’esterno dal suo ambiente in cui vive di solito.

L’interazione quotidiana con il tuo gatto di aiuterà a individuare i sintomi del raffreddore il prima possibile.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 3 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty